Jump to content
Dax85

Serie C 2018-19: the Topic

Recommended Posts

Anche se sono passate poche ore dalla chiusura dei play-off, è già partita in modo frenetico la corsa all’iscrizione alla Serie C 2018-19: nel giro di 10-15 giorni l’organico dovrebbe essere già definito. Le storie sono le stesse di tutti gli anni: piazze storiche che rischiano l’estinzione, neopromosse alle prese con stadi non idonei, squadre alle finestra per tentare la via del ripescaggio, corazzate pronte a farsi largo in testa, girandole di allenatori.
La novità di quest’anno riguarda le squadre B: non ne vedremo all’opera più di due o tre, ma la situazione è interessante, anche perché riguarda da vicino la Juventus.

 

Le 60 squadre che al termine del campionato hanno acquisito, volenti o meno, il diritto di partecipare alla Serie C 2018-19 sono le seguenti:

Piemonte: Alessandria, Cuneo, Gozzano, Novara, Pro Vercelli
Liguria: Albissola, Virtus Entella
Lombardia: Albinoleffe, Feralpisalò, Giana Erminio, Monza, Pro Patria, Renate
Veneto: Bassano Virtus, Mestre, Vicenza, Virtus Verona
Trentino-Alto Adige: Südtirol
Friuli-Venezia Giulia: Pordenone, Triestina
Emilia-Romagna: Piacenza, Pro Piacenza, Ravenna, Reggiana, Rimini
Toscana: Arezzo, Carrarese, Lucchese, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Siena
Umbria: Gubbio, Ternana
Marche: Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro
Lazio: Rieti, Viterbese
Abruzzo: Teramo
Campania: Casertana, Juve Stabia, Paganese
Basilicata: Matera, Potenza
Puglia: Bisceglie, Fidelis Andria, Monopoli, Virtus Francavilla
Calabria: Catanzaro, Reggina, Rende, Vibonese
Sicilia: Catania, Leonzio, Siracusa, Trapani
Sardegna: Arzachena, Olbia

 

Questa lista è già obsoleta. Bassano Virtus e Vicenza si sono fuse nell’ambiziosissima L.R. Vicenza-Virtus, data già per papabile promossa. Almeno un paio di società sono date per spacciate, in particolare Mestre e Pro Piacenza. Juve Stabia, Reggiana e Trapani sono a serio rischio, e stanno attraversando delicate situazioni a livello societario anche Bisceglie, Cuneo e Fano; la matricola Albissola è alla ricerca di uno stadio (si punta sulla vicina Savona, si ripiegherà forse sulla distante Chiavari), mentre il Gozzano godrà dell’ospitalità del decaduto Novara. Molto dipenderà anche da cosa capiterà a Bari, Cesena e Foggia, che rischiano il posto in Serie B.

 

Un bel gruppo di squadre segue le vicende delle pericolanti e si prepara a spartirsi i posti lasciati liberi. Le graduatorie ufficiose dei ripescaggi vanno necessariamente divise in tre gruppi, e sono le seguenti:

 

1º gruppo (squadre B): 1. Inter B, 2. Juventus B, 3. Milan B, 4. Roma B, 5. Atalanta B, 6. Fiorentina B, 7. Napoli B, 8. Torino B, 9. Lazio B, 10. Genoa B […].
2º gruppo (retrocesse): 1. Prato.
3º gruppo (squadre di Serie D): 1. Cavese, 2. Como, 3. Matelica, 4. Albalonga, 5. Arzignano, 6. Imolese, 7. Pergolettese, 8. Ponsacco, 9. Igea Virtus.

 

Si ripesca a turno una squadra per gruppo, seguendo la graduatoria. L’ordine di partenza sarebbe quindi:

1 Inter B; 2. Prato, 3. Cavese, 4. Juventus B, 5. Como, 6. Milan B, 7. Matelica, 8. Roma B, 9. Albalonga, 10. Atalanta B.
Nella realtà, Matelica, Arzignano e Pergolettese hanno dichiarato di non voler fare domanda di ripescaggio. La graduatoria effettiva, perciò, sarebbe:

1. Inter B, 2. Prato, 3. Cavese, 4. Juventus B, 5. Como, 6. Milan B, 7. Albalonga, 8. Roma B, 9. Imolese, 10. Atalanta B.

 

Un posto per una squadra B è già sicuro in virtù dell'addio del Bassano; spetterebbe, come sopra, all'Inter, che non ha ancora deciso se organizzare la squadra cadetta già da quest'anno; allo stato attuale, per debuttare in C, la Juventus B deve sperare nella rinuncia dei prescritti (passerebbe al 1º posto) o nell'addio di almeno altre tre compagini di C oltre al Bassano. Oltre che in caso di rinuncia dell’Inter B, la Juve guadagnerebbe posizioni solo in caso di forfait del Prato, l'unica ripescabile tra le retrocesse (passerebbe al 3º posto, dopo Inter B e Cavese). In caso di rinuncia della sola Cavese, invece, resterebbe 4ª, venendo sopravanzata dal Como.

È da segnalare anche che la Juve sta sondando la disponibilità di stadi minori piemontesi (in particolare Biella, che però necessita di un'omologazione) per disputare la Lega Pro.

 

Possibili novità anche in merito alla composizione dei gironi: dopo due anni, è dato per probabile il ritorno a una suddivisione orizzontale delle squadre del Centro-Nord. Una nuova, ipotetica divisione potrebbe dunque essere la seguente (in rosso le squadre a rischio, in verde le ripescate):

 

A: Albinoleffe, Alessandria, Cuneo, Feralpisalò, Giana Erminio, Gozzano, Inter B, L.R. Vicenza, Mestre, Monza, Novara, Piacenza, Pordenone, Pro Patria, Pro Piacenza, Pro Vercelli, Renate, Südtirol, Triestina, Virtus Verona.

B: Albissola, Arezzo, Arzachena, Carrarese, Fano, Gubbio, Lucchese, Olbia, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Ravenna, Reggiana, Rieti, Rimini, Siena, Ternana, Virtus Entella, Vis Pesaro, Viterbese.

C: Bisceglie, Casertana, Catania, Catanzaro, Fermana, Fidelis Andria, Juve Stabia, Leonzio, Matera, Monopoli, Paganese, Potenza, Reggina, Rende, Sambenedettese, Siracusa, Teramo, Trapani, Vibonese, Virtus Francavilla.

  • Thanks 3

Share this post


Link to post
Share on other sites

La situazione relativa alle panchine è la seguente:

 

Albinoleffe: Massimiliano Alvini (conf.)
Albissola: Fabio Fossati (conf.)
Alessandria: Gaetano D’Agostino (N, 17-18: Virtus Francavilla, C)
Arezzo: Alessandro Dal Canto (N, 17-18: Juventus Primavera, giov.)
Arzachena: Mauro Giorico (conf.)
Bisceglie: Gianfranco Mancini (conf.)
Carrarese: Silvio Baldini (conf.)
Casertana: Gaetano Fontana (N, 17-18: Cosenza, C)
Catania: Massimo Drago (N, 16-17: Cesena, B) ???
Catanzaro: Gaetano Auteri (N, 17-18: Matera, C)
Cuneo: Antonino Asta (N, 17-18: Teramo, C) ???
Fano: Giancarlo Riolfo (N, 17-18: Vis Pesaro, D) ???
Feralpisalò: Domenico Toscano (conf.)
Fermana: Flavio Destro (conf.)
Fidelis Andria: Ciro Ginestra (N, 17-18: Altamura, D) ???
Giana Erminio: Raul Bertarelli (N, 17-18: staff)
Gozzano: Antonio Soda (N, 16-17: Recanatese, D)
Gubbio: Alessandro Sandreani (conf.)
Juve Stabia: ???
Leonzio: Paolo Bianco (N, 17-18: Siracusa, C)
Lucchese: Leonardo Menichini (N, 17-18: Reggiana, C)
Matera: Giorgio Roselli (N, 16-17: Cosenza, C) ???
Mestre: ???
Monopoli: Giuseppe Scienza (conf.)
Monza: Marco Zaffaroni (conf.)
Novara: William Viali (N, 17-18: Cuneo, C)
Olbia: Michele Filippi (N, 17-18: staff)
Paganese: Fabio De Sanzo (conf.)
Piacenza: Arnaldo Franzini (conf.)
Pisa: Luca D'Angelo (N, 17-18: Casertana, C)
Pistoiese: Paolo Indiani (conf.)
Pontedera: Ivan Maraia (conf.)
Pordenone: Mauro Zironelli (N, 17-18: Mestre, C)
Potenza: Nicola Ragno (conf.)

Prato: ???
Pro Patria: Ivan Javorčić (conf.)
Pro Piacenza: ???
Pro Vercelli: Vito Grieco (conf.)
Ravenna: Luciano Foschi (N, 17-18: Livorno, C)
Reggiana: Stefano Protti (N, 17-18: Sammaurese, D) ???
Reggina: Roberto Cevoli (N, 17-18: Renate, C)
Renate: Oscar Brevi (N, 17-18: Fano, C)
Rende: Francesco Modesto (N, 17-18: staff)
Rieti: ???
Rimini: Gianluca Righetti (conf.)
Sambenedettese: Giuseppe Magi (N, 17-18: Bassano Virtus, C)
Siena: Michele Mignani (conf.)
Siracusa: Vincenzo Italiano (N, 17-18: Arzignano, D)
Südtirol: Paolo Zanetti (conf.)
Teramo: Giovanni Zichella (conf.)
Ternana: Luigi De Canio (conf.)
Trapani: ???
Triestina: Massimo Pavanel (N, 17-18: Arezzo, C)
Vibonese: Nevio Orlandi (conf.)
Vicenza: Giovanni Colella (N, 17-18: Bassano Virtus, C)
Virtus Entella: Bruno Tedino (N, 17-18: Palermo, B)
Virtus Francavilla: Nunzio Zavettieri (N, 17-18: Bisceglie, C)
Virtus Verona: Luigi Fresco (conf.)
Vis Pesaro: Claudio Bellucci (N, 17-18: Arezzo, C) ???
Viterbese: Giovanni Lopez (N, 17-18: Lucchese, C)

 

 

Pochi i colpacci: il più significativo è quello del Catanzaro, che strappa Auteri al Matera dopo tre stagioni; interessante la conferma di De Canio alla Ternana. Albè, dopo 23 anni in panchina, è diventato vice-presidente della Giana Erminio e ha ceduto il posto al suo vice.

È da sottolineare che alcune squadre stanno temporeggiando parecchio; per esempio il Catania è molto interessato a quanto sta accadendo a Livorno e Cosenza, con Sottil e Braglia in bilico, il Südtirol – pur avendo dimostrato di volerlo confermare – sta cercando di trattenere Zanetti richiestissimo in B e le situazioni di Pisa, Sambenedettese ed Entella sono bloccate da giorni in attesa di sviluppi.

Edited by Dax85
  • Thanks 2

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ti posso dire che a Fano, dopo lo sfumato passaggio di proprietà, l'attuale patron Gabellini iscriverà regolarmente la squadra al campionato 2018/2019

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

ma l eventuale juve b sarà in caso formato, da una buonissima parte dell'attuale primavera giusto? diciamo un 80%.  se così fosse, siete sicuri che riesca a salvarsi tranquillamente?:mrtt2:

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, kenpachi ha scritto:

ma l eventuale juve b sarà in caso formato, da una buonissima parte dell'attuale primavera giusto? diciamo un 80%.  se così fosse, siete sicuri che riesca a salvarsi tranquillamente?:mrtt2:

In caso, a gennaio, si fa razzia di giovani :Io:

Share this post


Link to post
Share on other sites
14 ore fa, kenpachi ha scritto:

ma l eventuale juve b sarà in caso formato, da una buonissima parte dell'attuale primavera giusto? diciamo un 80%.  se così fosse, siete sicuri che riesca a salvarsi tranquillamente?:mrtt2:

 

Infatti io confermo la mia idea che queste squadre B risulteranno un bluff .asd 

 

Peraltro l'organizzazione si sta rivelando più complicata del previsto e la Foxy pensa che tutto possa essere rinviato all'anno prossimo mh 

Share this post


Link to post
Share on other sites
38 minuti fa, Dax85 ha scritto:

 

Infatti io confermo la mia idea che queste squadre B risulteranno un bluff .asd 

 

Peraltro l'organizzazione si sta rivelando più complicata del previsto e la Foxy pensa che tutto possa essere rinviato all'anno prossimo mh 

io non sto seguendo bene ma da quanto ho capito  si possono schierare 2 soli u23 e il resto tutti u21 ad oggi una juve b in lega pro farebbe pochissimi punti .asd   sarebbe stato più sensato mettere anche la possibilità di far giocare 2 giocatori senza restrizioni, in modo da far da chiocce nel gruppo.

se poi la stessa regola vale per la serie b non ne parliamo proprio.....  un macello .oddio

Share this post


Link to post
Share on other sites

questo topic mi piace perchè riassume in maniera sintetica e chiara la situazione della serie C e sono contento che ci sia anche per la stagione 2018-19, pur non tifando per nessuna delle partecipanti (a meno che non ci sarà la Juve B) mi hanno sempre affascinato i vari derby regionali e provinciali!

 

 

3 hours ago, kenpachi said:

io non sto seguendo bene ma da quanto ho capito  si possono schierare 2 soli u23 e il resto tutti u21 ad oggi una juve b in lega pro farebbe pochissimi punti .asd   sarebbe stato più sensato mettere anche la possibilità di far giocare 2 giocatori senza restrizioni, in modo da far da chiocce nel gruppo.

se poi la stessa regola vale per la serie b non ne parliamo proprio.....  un macello .oddio

è quel che penso pure io, un conto è giocare in un campionato dove tutti hanno più o meno la stessa età come i campionati primavera un altro conto è giocare in una serie dove come avversari puoi anche trovare giocatori di un certo livello che vogliono concludere la loro carriera in serie C o magari nella squadra della propria città!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Qualche passo avanti per il Trapani, nessuna novità riguardo Juve Stabia, Mestre (previsto un esodo di massa dei giocatori arancioni a Pordenone), Pro Piacenza e Reggiana. Virtus Entella e Ternana restano alla finestra per quanto riguarda i casi di Foggia e Cesena. Per i ripescaggi, sembra sempre più remota la possibilità di introdurre le squadre B già a partire da quest'anno: oltre a Prato, Cavese e Como, vorrebbe chiedere la riammissione il ringalluzzito Troina. Questo il panorama della terza serie.

 

Sul mercato, tra le più attive Monza, Giana Erminio e Vis Pesaro (che fanno shopping tra i giovani di Atalanta e Samp prive della squadra B), Lucchese e Catanzaro.

 

Le nuove panchine degli ultimi giorni: dopo i tentennamenti di Pietrone, il Pisa vira a sorpresa su Luca D'Angelo, la Sambenedettese offre a Giuseppe Magi la possibilità di riscattarsi dopo le delusioni di Bassano, il Gozzano riporta tra i professionisti dopo 6 anni Antonio Soda. Il Siracusa andrà forse a Vincenzo Italiano. Ancora bocche cucite da parte di Lo Monaco sul futuro allenatore del Catania dopo la conferma di Braglia a Cosenza, il Matera è indeciso tra Giorgio Roselli e Aimo Diana.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, anr83ra ha scritto:

In C, sino a ieri, erano pervenute solo una decina di domande di iscrizione su 59 :o , inoltre manca uno sponsor e i ricavi dei diritti tv sono risibili.
Reggiana, Mestre e Pro Piacenza non si iscriveranno, il Fano ha un passaggio di proprietà in corso, la Fidelis Andria è scomparsa dai radar, la Juve Stabia non garantisce, il Matera è inguaiato, al Trapani è saltata la cessione del pacchetto azionario, il Siracusa è dato in dimissione.
Col posto lasciato libero dal Vicenza (andrà al Santarcangelo?), potrebbero mancare 10 club all'appello.
Un buon motivo per lanciare subito le seconde squadre, un brutto segnale per la tenuta del sistema.
FONTE: GazSport odierna

Come detto sopra, a Fano al momento non risulta nessun passaggio di proprietà in corso in quanto è già sfumato da diversi giorni. L'attuale proprietà iscriverà regolarmente la squadra al campionato (questo è quanto dicono ad oggi). 2 giorni fa è stato anche nominato un nuovo DG.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, anr83ra ha scritto:

In C, sino a ieri, erano pervenute solo una decina di domande di iscrizione su 59 :o , inoltre manca uno sponsor e i ricavi dei diritti tv sono risibili.
Reggiana, Mestre e Pro Piacenza non si iscriveranno, il Fano ha un passaggio di proprietà in corso, la Fidelis Andria è scomparsa dai radar, la Juve Stabia non garantisce, il Matera è inguaiato, al Trapani è saltata la cessione del pacchetto azionario, il Siracusa è dato in dimissione.
Col posto lasciato libero dal Vicenza (andrà al Santarcangelo?), potrebbero mancare 10 club all'appello.
Un buon motivo per lanciare subito le seconde squadre, un brutto segnale per la tenuta del sistema.
FONTE: GazSport odierna

Che vuol dire Siracusa è dato in dimissione?

.asd

Solite minchiate del mediocre giornalismo sportivo...

Il Siracusa ha cambiato proprietario da Cutrufo ad Alì (ex patron del Troina).

Iscrizione che avverrà entro i termini stabiliti.

Pagana nuovo tecnico.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Fano, 28 Giugno – L’Alma Juventus Fano 1906 comunica che in data odierna il segretario generale Marco Minardi ha iscritto regolarmente la squadra al prossimo campionato di Serie C 2018/2019.

Dal sito della società.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

So che oggi pomeriggio non gliene frega a nessuno della serie C .asd , comunque

 

" La società Alma Juventus Fano 1906 in data odierna comunica di avere affidato l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra a Massimo Epifani fino al 30 giugno 2019. Il nuovo allenatore granata sarà presentato tramite una conferenza stampa non appena si definiranno le figure che comporranno il suo staff tecnico. "

 

@Dax85

Edited by Juventi'
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma é possibile che ancora non si sappia nulla delle possibili squadre B ammesse al campionato? Nel caso poi organizzano tutto in pochi giorni? .oddio

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 ore fa, anr83ra ha scritto:

Il Mestre non si iscrive al campionato...

La Feralpisalo piazza il colpaccio Airone Caracciolo, la Ternana risponde con Vantaggiato :o

Cioè Caracciolo non finisce la carriera al Brescia per andare in serie C? :|

Edited by Ju36

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, anr83ra ha scritto:

In C per i ripescaggi (costo 300.000) pronte solo 3 squadre B (JUVENTUS, Milan e Torino), le retrocesse in possesso dei requisiti sono solo Prato e Como mentre dalla D salirebbe solo la Cavese. Dead line fissata per il 27 luglio (quando saranno ancora in corso i processi) (fonte: GazSport)

 

il Como non è una retrocessa

Share this post


Link to post
Share on other sites

Occhio al Troina per i ripescaggi

Share this post


Link to post
Share on other sites

La Lega Pro minaccia di non far partire il campionato (con la Juve)

Caos totale nel calcio. Lo scontro raggiunge ormai livelli mai raggiunti in passato. La Lega Pro, ex serie C, potrebbe decidere di non fare partire il prossimo campionato. In questo caso, in base alle norme, il Coni potrebbe-dovrebbe reiterare il commissariamento della Figc (Roberto Fabbricini è appena stato confermato sino al 10 dicembre) e la Figc a sua volta potrebbe-dovrebbe commissariare la Lega Pro. La Lega Pro comunque terrà una assemblea a Roma il 22 agosto, alla quale potrà partecipare anche la Juve visto che la sua squadra under 23 è stata ammessa al campionato.
Ma ecco il comunicato. "Il Consiglio Direttivo della Lega Pro riunitosi (oggi) a Firenze ha preso atto dell'attuale situazione sulla base delle ammissioni decise dal commissario Straordinario della Figc delle Società Cavese, Imolese, e Juventus U23 al Campionato di Serie C e si è provveduto all'integrazione dei gironi A-B-C- e alla sentenza del Tribunale Federale Nazionale che ha ritenuto ripescabili i club di Catania, Novara, Robur Siena e ha formulato l'ipotesi di formazione dei gironi di Lega Pro. Il Consiglio Direttivo ha deciso, al momento, di posticipare l'inizio del campionato alla prima domenica di settembre e di indire per mercoledì 22 agosto 2018 a Roma la definizione dei calendari per il campionato 2018 -2019. Nella stessa giornata è stata convocata l'assemblea dei Club che deciderà sulla base di alcuni temi: a) le decisioni tecnico-sportive; b) le risorse a partire da quelle provenienti dai diritti tv della ex Legge Melandri; c) le norme relative alle Licenze Nazionali che salvaguardino la competizione sportiva. L'assemblea sarà chiamata ad esprimersi se iniziare o meno il Campionato 2018 -2019.

Siamo in un clima di totale incertezza e precarietà nel calcio italiano il quale ha l'esigenza che si convochi l'assemblea elettiva per dar vita ad una nuova governance che superi il regime commissariale per un governo della FIGC capace di traghettare verso una stagione di riforme non più rimandabile: ci vuole un sistema di regole che consentano di dare certezza e di avere rispetto per chi investe nel calcio; occorre avere risorse dai diritti tv della ex Melandri, in rispetto dei principi sanciti dalla legge; una riforma dei campionati e di una "sostenibilità" sostanziale e non di facciata o basata su semplici annunci propagandistici".

Una posizione durissima. Intanto il commissario Fabbricini non sta a guardare. Quanto espresso dalla sentenza del Collegio di garanzia del Coni "verrà pedissequamente seguito al fine di addivenire nel tempo più rapido alla convocazione dell'assemblea elettiva della Federazione": è quanto ha scritto il commissario della Figc in una lettera alle componenti della Figc e, per conoscenza, al presidente del Coni Giovanni Malagò, per sottolineare che si atterrà alla tempistica indicata dal collegio di garanzia. Il collegio - rinviando la decisione sulla possibilità di indire nuove elezioni in Federcalcio - aveva stabilito che entro il 7 settembre il governo si dovrà esprimere sui nuovi principi informatori varati dal Coni (lo farà questa settimana). Altrimenti si potrà procedere alle elezioni con le regole contenute nel vecchio statuto. L'organo di garanzia si era espresso a seguito del ricorso presentato dalle quattro componenti - quelle che volevano elezioni subito - contro il prolungamento del commissariamento deliberato dalla Giunta nazionale del Coni. Lo scontro continua, a tutti i livelli: fra Lega Dilettanti, Lega Pro, sindacato calciatori e Aia non c'è più alcun rapporto con la Figc del commissario Fabbricini e del dg Michele Uva. Solo comunicati e ricorsi.

 

da

https://www.repubblica.it/rubriche/spycalcio/2018/08/06/news/la_lega_pro_minaccia_di_non_far_partire_il_campionato_con_la_juve_-203522489/?ref=RHPPBT-VS-I0-C6-P12-S4.2-T1

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, anr83ra ha scritto:

13 club (Casertana, Catanzaro, Juve Stabia, Monopoli, Paganese, Potenza, Reggina, Rieti, Sicula Leonzio, Trapani, Vibonese, Virtus Francavilla e Viterbese) hanno firmato un documento in cui chiedono l'esclusione dei club senza i requisiti... In caso contrario si parla di attuare proteste eclatanti tra le quali il ritiro delle squadre dal torneo.

Più la lega di serie B che ha votato per il non ripescaggio.. chiederà alla FIGC di fare un campionato a 19 squadre:261::261:nulla da dire.. le estati italiane sono sempre ricche di sorprese... che organizzazione da paese centrafricano.. e poi ci si meraviglia se non ti qualifichi al mondiale??:261::261:qui non solo non abbiamo organizzazione.. non sappiamo nemmeno CHI parteciperà al campionato... ehhhhhhhhh... ma le seconde squadre rovineranno tutto!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Patetico Gravina che utilizza il pretesto della tragedia di Genova per non far disputare l'insignificante coppa italia C, continuando la sua personale lotta contro quella FIGC a cui non è potuto arrivare...farà slittare il campionato sino a metà settembre, facendo piu turni infrasettimanali con conseguenti incassi esigui che non andranno a rimpolpare le gia scarne casse societarie delle società di C...

This is Italy.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...