Vai al contenuto

I Love Vladimir Jugovic

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    2238
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

285 Excellent

Su I Love Vladimir Jugovic

  • Livello
    Juventino Pinturicchio
  • Compleanno 13/02/1989

Profile Information

  • Sesso:
    Not Telling
  • Scrive da:
    Siena

Visite recenti

3432 visite nel profilo
  1. [ Serie A TIM "12° G. And." ] Juventus F.C. - Benevento Calcio 2-1

    Troppo spesso non si considerano mai gli altri. Ieri il Benevento per 90 minuti su 90 ha tenuto 11 giocatori dietro la linea del pallone. Normale che gente come Cuadrado, Costa, ma anche Higuain, Bernardeschi, Sandro, De Sciglio, che dà il meglio negli spazi ampi, si trovi in difficoltà. Un conto è avere un difensore a mezzo metro di distanza, e doverlo saltare da fermo, un conto è avere un difensore che indietreggia, e che puoi puntarlo sulla corsa e andargli via in velocità. Ma se tutto il mondo dice che il campionato italiano è un campionato molto tattico, un motivo c'è. Perchè contro di noi 9 squadre su 10 fanno cosi, ti chiudono gli spazi, e diventa difficile attaccarli, specie con gente con determinate caratteristiche. E cmq, a prescindere dal solito gol preso al primo tiro degli altri, anche ieri se alla fine del primo tempo stava 3-0 per noi non avevamo rubato niente a nessuno. Idem a fine partita, se avessimo fatto 6 gol non avremmo fatto torti a nessuno. Poi anche io noto troppa staticità senza palla, e troppo spesso la giriamo in maniera "circolare", senza passare per vie centrali e senza farsi vedere senza palla. Però poi guardi la partita, guardi le occasioni, e vedi che potevamo fare tranquillamente 4/5 gol. E allora di che si parla? Non è che forse pretendiamo troppo?
  2. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    Certo, nessuno parla mai della società durante l'anno, ma le scelte estive ogni volta sembra che vengano fatte a posta per mettere in difficoltà il Mister di turno (e Allegri in particolare). Allegri ha sempre fatto di necessità virtù (quest'anno ad esempio è diventato fondamentale Lichsteiner ). Il primo anno ha chiesto un trequartista e gli hanno comprato e venduto tutto, meno che un trequartista (cercammo anche Sneijder a gennaio). Un centrocampista con certe caratteristiche è arrivato a fine agosto di quest'anno, Matuidi, dopo un anno e passa che ne cercavamo uno. Sicuramente ci vuole tempo, e Allegri ha dimostrato sempre di venire fuori alla distanza. Ecco perchè mi fido, e spero che da anno nuovo vedremo in campo insieme Douglas Costa, Dybala, Pjanic, Alex Sandro, Cuadrado ecc.
  3. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    Dispiace dirlo, ma credo che la CL la vinceremo quando non ci saranno più Buffon e Chiellini. Lo sostengo da anni ormai, 2 personaggi troppo "buoni" per vincere una competizione del genere. Buffon che sembra l'organizzatore di tutti i tornei che facciamo: abbraccia tutti, sorride anche quando perdiamo, fa sempre gli occhioni dolci e la faccia piaciona. Chiellini che ad ogni contrasto dà la mano all'avversario, che fa il duro ma per finta, che non ha assolutamente il carisma da difensore di una squadra vincente. Oltre a tutti i limiti tecnici e fisici, che ormai hanno, e che anche se non sembra ci costano molto in termini di impostazione e di gioco. Quindi si: non è un problema di Allegri o di Conte. O quanto meno: non solo. E' un problema generalizzato, della mentalità italiana, giocatori, allenatori e tifosi.
  4. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    Secondo me infatti Allegri è perfetto, perchè riesce a coniugare le vittorie e i risultati con la gestione del gruppo, il turnover, la gestione dei media, il gioco ecc. Per essere uno dei migliori della nostra storia però, secondo me, gli manca l'ultimo gradino, quell'ultimo salto in avanti a livello di mentalità che ci porterebbe alla pari di Real, Barça, Bayern ecc. Lo schierare sempre i più forti, l'essere più offensivi e meno difensivisti (più 3-2, meno 1-0, per estremizzare il concetto), l'essere meno "italiani" in certe situazioni, il rischiare di più.
  5. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    In linea di massima sono daccordo con te, il problema è che non dicono "occhio a come prendiamo gol", ma dicono "non dobbiamo prendere gol se vogliamo vincere". Cosa secondo me non vera, o almeno vera fino ad un certo punto. Personalmente il modello a cui vorrei ci ispirassimo è il Real. Una squadra cinica, compatta, con le palle ma non eccessivamente offensiva, una squadra che si adatta alle altre quando serve ma che fa paura quando ha la palla. Una squadra che dice: io gioco con Marcelo e CR7 contemporaneamente. Gli altri sono forti su quella fascia e mi sbilancio? Ok, vediamo chi la spunta, io intanto metto i migliori che ho, saranno catzi degli altri. Questo per dire che, per come la vedo io, dovremmo sempre giocare a sx con Douglas Costa e Alex Sandro. Penso che tutto il mondo ci invidi una fascia cosi, ma noi invece ci facciamo giocare Mandzukic per avere copertura e sacrificio. E regaliamo una fascia ogni volta. Un rimpianto di Cardiff, per come la vedo io, è aver messo l'idiota brasiliano ala dx e Barzagli terzino, e non aver fatto giocare insieme l'idiota brasiliano e Cuadrado. Era una formazione che ci aveva fatto dominare il Barça, io avrei avuto più coraggio. E lo scrissi subito nei vari topic pre-partita. Avrei preferito perdere 4-1 provando a fargli male, piuttosto che 4-1 provando a contenere. E difatti poi Marcelo ha ridicolizzato il povero Barzagli.
  6. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    Dalle parole di Chiellini, di Buffon, e dalle scelte dello stesso Allegri (ma dalla mentalità italiana in generale) capiamo perchè la CL, alla lunga, siamo destinati a non vincerla. Vinciamo 6-2, e il tuo capitano va in un'intervista a dire:"Eh ma con i 6-2 non si vincono i campionati". Ma che catzo dici? Ma goditi la vittoria, ed esaltiamo il fatto che facciamo 6 gol. Chiellini che dice che la Juve storicamente gioca per vincere 1-0. Allegri che continua a non prescindere da Mandzukic ala sx, per una questione di copertura, di equilibrio, che appunto vs il Milan schiera Asa e Manzo a sx perchè gli altri hanno Suso. Azz, semmai hai detto che hanno Garrincha. E quando troviamo il Real, o il Barça, o il Bayern chi mettiamo in fascia, Parisse e Alessio Sakara? Purtroppo questa mentalità del "non prenderle", dello speculare sull'avversario, del giocare per prenderne uno meno piuttosto che farne uno in più, è inculcata nelle nostre teste di giocatori, allenatori e anche tifosi, che se perdiamo una partita 2-1 con gli altri che fanno 2 tiri-2 gol subito vogliamo la testa dell'allenatore. E questo secondo me prescinde da Allegri, è proprio una cosa tutta italiana. Ecco perchè a me piacerebbe vedere Guardiola sulla nostra panchina, è l'unico al quale (FORSE) verrebbero perdonati dei risultati "ballerini", tipo: lo scorso anno il City perse 4-0 a Everton, ed uscì vs il Monaco dopo averne prese 6 in 2 partite. Immagina cosa succederebbe se perdessimo 4-0 vs la Samp, o vs il Sassuolo, e se uscissimo agli ottavi dopo aver preso 6 gol in 2 partite.. Però ci darebbe una dimensione europea, quella spavalderia e quella voglia di dire "Tu hai Suso? Catzi tuoi, io metto Alex Sandro e Douglas Costa, vediamo chi ha più problemi", quella voglia di schierare sempre i giocatori più forti senza pensare a tattiche, controffensive, contromosse e altre seghe mentali tutte italiote.
  7. 3 Giugno 2017, p.zza S. Carlo

    Servizio toccante, anche perchè dalla ricostruzione fatta dagli intervistati, io mi trovavo a pochi metri, insieme ad un amico, dalla ragazza morta. Una delle serate più brutte della mia vita. E il fatto che non si sia ancora capito il perchè sia successo tutto questo (e mai si capirà, secondo me) la rendono ancora più brutta.
  8. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    E' quello che ho scritto in un precedente post. SAREBBE un ottimo topic. Se poi nel post iniziale leggi "il livornese" riferito al nostro allenatore, leggi che la Juve spesso si rassegna alla superiorità del napoli (quando, se quest'anno non ci abbiamo ancora giocato?), leggi che Allegri dovrebbe imparare come si guida una grande squadra quando negli ultimi anni ha allenato SOLO grandi squadre, e rischiando di compiere imprese STORICHE (vedi 2 quasi triplete), leggi: non diventa un ottimo topic, ma è normale che finisca in caciara. Ecco perchè è fondamentale come si scrivono certe cose e come si fanno certe critiche.
  9. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    E' per questo che mi incatzo. Che purtroppo la maggioranza del forum la butta in "caciara", rendendo impossibile ogni tipo di dibattito, ergendosi a salvatori della patria, a espertoni, sottolineando sempre quanto è più bella, più verde e più alta l'erba del vicino. La butto là agli admin: se esistesse un topic unico su Allegri, come c'era in passato e come c'è per ogni giocatore e dirigente, forse ci si spiegherebbe meglio e ci sarebbero meno "liti". Ma se ogni settimana, dopo ogni non-vittoria, ci sono 2/3 topic per sottolineare la demenza (detto implicitamente, ma qualche volta anche esplicitamente..) del nostro allenatore e la maggior bravura degli altri, è chiaro che poi diventa "Allegriani vs resto del mondo". E a me è una cosa che dà anche fastidio, perchè io sono della Juve, non di Conte, di Allegri, o di Lippi.
  10. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    Non avevo risposto perchè mi ero concentrato sull'aspetto principale del post (e perchè dovevo rispondere anche a JayJay), e perchè il quote che hai incollato non riguardava una discussione con me, quindi mi sembrava inutile entrare a metà di una discussione con un altro utente, dovendo ripartire da 0. Sempre premettendo che è impossibile parlare di Allegri, dato che vengono aperti (quando non si vince, ribadisco) 8 topic in 3 giorni, mentre per i giocatori, la dirigenza ecc. c'è un unico topic. Cmq, se proprio ci tieni ti rispondo: Per te Allegri ha un unico modo di giocare, ovvero squadra bassa, 10 uomini dietro la palla e ripartenze. Secondo me non è affatto cosi. Abbiamo dei limiti, abbiamo dei difetti, abbiamo tante cosa da migliorare, ma non mi sembra che siamo una squadra catenacciara. E lo dimostrano i gol fatti, per esempio: 1 gol in più del Napoli, con 2 rigori sbagliati da Dybala. Lo dimostra il nostro gioco: quanti gol abbiamo fatto in contropiede o su ripartenza? Vado a memoria quindi posso sbagliarmi, ma non mi sembra che su 10 ne facciamo 9 in ripartenza. Forse la metà, a esagerare. Io ho visto una Juve fino ad ora che sta cercando di essere più offensiva (detto anche da Allegri stesso), che sta spostando più avanti il proprio baricentro, che sta cercando di essere più "Europea". Per farlo secondo me dovremmo togliere Mandzukic dall'ala sinistra, comprare un terzino dx, non accontentarci degli 1-0 (come vorrebbero ad esempio Chiellini e Buffon, parole loro..). Per farlo però, riconosco che ci vuole tempo, pazienza, ci vogliono i risultati dalla propria parte, ci vuole la condizione fisica (e notoriamente le squadre di Allegri vengono fuori alla lunga), ci vuole fortuna, ci vogliono tante cose, che non sono scienza esatta.
  11. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    Jay: con me sfondi una porta aperta. E ti dirò di più: io gli "estremisti" li metto nella lista degli utenti ignorati, cosi neanche vedo più cosa scrivono. A me piacerebbe discutere di Sarri e di Allegri in maniera "pacifica", cosa che con te riesce sempre qualunque sia l'argomento. Poi ognuno ha (ovviamente e giustamente) le sue opinioni ma il confronto è positivo e costruttivo. Ma qui, spesso e volentieri, si parte dall'assioma che Allegri è un demente. Assunto questo, inizia la discussione. E a me questo non sta bene. Ma che si parli di Allegri, di Chiellini, di Buffon, Dybala ecc. E bada bene (l'ho scritto anche prima) che sono io il primo a sottolineare i difetti di Allegri, e a non comprendere tante sue scelte (Mandzukic ala in primis: non ce la faccio più a vederlo li), ma come fai a parlarne in maniera costruttiva? Ne parli con qualcuno, ma poi subito arrivano gli utenti di turno che chiedono la testa, che esaltano gli altri (ecco da dove arriva l'astio x Sarri) x denigrare i nostri, che di là è tutto bello e qui è tutto mer*a ecc. ecc. Questo topic sarebbe stato interessante (e torno al mio 1° post originale), se posto in un'altra maniera. Ma se leggi il primo post e le prime pagine, capisci subito che Allegri è un demente, incompetente, "il livornese", che dovrebbe imparare tutto dai maghi del pallone Guardiola e Sarri, che dovrebbe andarsene prima possibile ecc. Ecco il senso del mio post originario: che il modo con cui ci si pone e con il quale si scrivono certe cose fa sempre la differenza. E troppo spesso nel forum è il modo sbagliato.
  12. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    Sparo nel mucchio perchè la maggior parte del forum ragiona cosi. Non sarai te, non è certo JayJay, non lo sono altri. E a me che si facciano paragoni con chiunque e si facciano critiche sta bene, ma non che si parli "del livornese"[cit.] come se fosse un cretino. Un po' di rispetto e gratitudine in più non guasterebbe. JayJay: io posso parlare di Sarri, di Allegri, di Guardiola e di Conte..IO lo faccio con umiltà e con rispetto, come si dovrebbe ad un allenatore (il nostro) che ci ha fatto vincere quasi tutto negli ultimi 3 anni. IO faccio cosi. Come te del resto, e altri. Ma la maggior parte del forum NO. Si parla di Allegri come un demente, come uno che dovrebbe imparare da tutti, fuorchè da sè stesso, dato che non ha (sempre secondo la maggior parte delle persone) un pregio. E si usa come termine di paragone Sarri, il quale sicuramente avrà tanti pregi, ma ugualmente ha tanti difetti. Solo che di Allegri si sottolinea quanto sia idiota, difensivista, incompetente, di Sarri si sottolinea solo il calcio champagne, e quanto gioca bene, e quanto spettacolo, e quanto divertimento ecc. Io sono uno che ha diverse critiche da muovere ad Allegri, ma cerco di farlo in un certo modo, senza dargli dell'imbecille sopravvalutato. Nè per fare critiche ad Allegri ho bisogno continuamente di fare paragoni con altri allenatori, che allenano giocatori diversi, in contesti diversi, in squadre diverse, con risultati diversi.
  13. Che cosa dovrebbe insegnare Napoli-City ad Allegri

    Come sempre il modo con cui ci si pone, il modo con cui si analizzano le partite, gli avversari ecc. il modo con cui si critica, il modo in cui si sollevano obiezioni, è fondamentale. Ci sono utenti qui dentro che ritengono il nostro allenatore un cerebro leso, al quale gli preferiscono il fenomeno/mago/genio/innovatore Sarri (per dirne uno, ma gli vengono preferiti anche allenatori sconosciuti, forse neanche mai visti in faccia ma dal nome carino..), che in carriera ha vinto praticamente niente, che si veste e si pone come il peggior grezzo del mondo, che perde le ultime 3 partite su 4 in Champions, che utilizza 11 giocatori su 25, che ogni anno arriva a marzo e puntualmente è fuori da ogni competizione ecc. Ognuno è giusto abbia la propria opinione, ma che almeno si abbia l'onestà di riconoscere ad Allegri di aver vinto praticamente tutto in 3 anni, di aver migliorato sempre più la nostra rosa, di averci portato stabilmente tra le migliori 4/8 d'Europa (e sono stato largo). No, invece si creano topic come questo, x dire che il nostro allenatore è un cretino, che dovrebbe imparare da altri, che non è in grado di mettere in campo una squadra, che è grassa se ha il patentino da allenatore ecc.. Il forum è cosi: o si è un genio, o si è un demente. Troppo difficile dire "Allegri è un bravo allenatore, concreto, bravo a gestire certe situazioni, ma con dei difetti.." no, per dar forza alla propria tesi va fatto passare come un imbecille qualsiasi, dicendo che la formazione gliela fanno i giocatori, che vince grazie solo ai singoli, che va avanti in Europa per fortuna, che vince grazie agli insegnamenti dati da Conte 3 anni fa ecc. Oppure si fanno paragoni con contesti diversi, giocatori diversi, caratteristiche singole e di squadra completamente agli antipodi della nostra. E lo dice uno che si è rotto di vedere Mandzukic ala sx, uno che vorrebbe in generale vedere una mentalità molto più Europea, che vorrebbe dare più spazio a uno come Douglas Costa, che vorrebbe vedere sempre Rugani in campo, che vorrebbe un terzino destro VERO in campo, che vorrebbe ogni tanto veder usato il bastone oltre che la carota. Però ripeto: c'è modo e modo. Io quando parlo di queste cose cerco sempre di ricordarmi che stiamo parlando di un allenatore che ci ha portato per 2 volte quasi sul tetto d'Europa, e che un briciolo di riconoscenza, di rispetto e di riverenza credo se la sia meritata. Senza considerare che LUI fa l'allenatore (e prima il calciatore)da una vita, io faccio tutt'altro e avrò fatto 10 partite di calcio nella mia vita. Tanti altri dovrebbero fare cosi, invece di morire dalla voglia di aprire topic su topic (sempre quando non si vince però, casualmente, perchè quando si vince i topic sull'allenatore vanno in 2^ pagina) per dare (indirettamente) del demente sottosviluppato al nostro mister. Che se invece di Allegri ex Milan, si chiamasse Carrera, Grosso, Gentile o Zidane (tutti allenatori ex giocatori Juve, e non ho citato quelli già passati dalla nostra panca..) saremmo qui a tesserne le lodi ogni giorno.
  14. Questo è l'Higuain che conosciamo e che vogliamo/pretendiamo. L'Higuain di uno/due mesi fa sembrava il peggior amauri visto a Torino.
  15. Perché mandzukic è esente dal turnover?

    La domanda da porsi invece è: Perchè Mandzukic gioca ala sinistra? Mandzukic NON è un'ala, e ne stiamo vedendo tutti i limiti. Ci può giocare, lo abbiamo visto, ma potrebbe giocare anche in porta o terzino date le sue immense ed uniche qualità di sacrificio, grinta, carattere, corsa ecc. Per me lì serve un'ala, punto e basta. Mandzukic deve alternarsi come punta con Higuain, stop. Ha vinto una CL in quel ruolo e proprio con questo modulo, credo che un minimo ci sappia giocare... Per me va spostato prima possibile dall'ala. Ogni partita quella fascia la regaliamo agli avversari.
×