Jump to content

I Love Vladimir Jugovic

Tifoso Juventus
  • Content Count

    2,680
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

537 Excellent

1 Follower

About I Love Vladimir Jugovic

  • Rank
    Juventino Pinturicchio
  • Birthday 02/13/1989

Profile Information

  • Gender
    Not Telling
  • Location
    Siena

Recent Profile Visitors

4,994 profile views
  1. Credo che il segnale mandato da AA sia chiaro:"Avete fatto fin troppi danni, ora all'allenatote ci penso io". E spero che abbia preso una bella strigliata anche sul mercato, perché si deve svegliare, lui e il suo compare.
  2. Gli dice:"Io ho vinto un mondiale e 2 Champions, sono l'allenatore e faccio lo stracatzo che mi pare. Te vai lì sullo sgabello e muto." Questo è quello che spero succeda, nel caso.
  3. Esatto, Sarri è stato da solo vs il mondo per un anno. Non ha fatto niente per farsi amico qualcuno eh, ma di base tutti ce l'avevamo con lui.
  4. Hai detto una verità sacrosanta. L'allenatore di una grande squadra, oggi, deve avere carisma, leadership, personalitá. Tutti sono preparati tecnicamente e tatticamente, la differenza la fanno le persone e i caratteri, e quanto entrano in sintonia gli uni con gli altri.
  5. Idea mia: la società ha semplicemente valutato il rapporto creato tra Sarri e i giocatori durante l'anno, cioè nullo. Quindi, per me, i giocatori comandano, ma non direttamente. Cioè non è che vanno da AA e gli dicono:"O mandi via lui o perdiamo", ma la società guarda e valuta. Se di 25, ci hanno legato in 5 (numero a caso) allora lo esonera. Oltre al fatto che sul campo non aveva trasmesso assolutamente niente.
  6. Magari se gli va male manda in cu*o il mondo del calcio e va a godersi i milioni a Miami. Oppure torna in studio con Caressa, e va bene così. Cioè non è un De Zerbi, o un Simone Inzaghi, è uno che, anche se gli andrà male la carriera da allenatore, potrà pur sempre riciclarsi (qualora lo volesse) in altri 1000 ruoli. Questo voglio dire.
  7. Se gli va male fará l'opinionista, può fare il vice, può fare l'allenatore all'estero, il commento tecnico in telecronaca.. È pur sempre Andrea Pirlo, campione del mondo e vincitore di 2 CL eh, a prescindere da come andrà con la Juve.
  8. Mah, penso che a lui importi meno di zero. Se va male pace, può riciclarsi in un milione di modi, nel calcio e non.
  9. Io sono vedova di Conte, vedova di Allegri, divorziata da Sarri, affascinata da Pirlo. Dove vado??
  10. Esatto. Io stesso (anche se in un altro sport, e ovviamente altro livello) sono stato allenato da miei ex compagni di squadra. Certe volte è andata bene, altre male. La differenza la fanno sempre le persone, i loro caratteri, la loro personalità, il loro carisma, la loro leadership e la loro intelligenza. Pirlo sarà il nuovo Zidane, il nuovo Guardiola o il nuovo Ferrara, impossibile dirlo ora.
  11. Secondo me è andata sicuramente cosi. Pirlo doveva fare esperienza ed essere il salvagente nel caso le cose fossero andate male nell'era Sarri. Solo che il piano ha preso una brutta piega, e le cose sono precipitate prima del previsto..
  12. Vabbè magari ci ha parlato qualche volta, non possiamo saperlo. Le idee ce le abbiamo tutti, figuriamoci un campione del mondo, che vinto 2 volte da protagonista la CL e non so quanti scudetti. Il difficile semmai sarà metterle in pratica, e adattarle alla nostra rosa.
  13. Pirlo è intelligente, saprà gestire alla perfezione il gruppo. Se questo è un gruppo che richiede più bastone che carota, dará più bastone che carota. I giocatori idem, sanno che lui è "uno di loro", ma è cmq l'allenatore. Devono rispettare le sue decisioni, punto. E sicuramente lo faranno, perché Pirlo ha un carisma e una personalità alle quali difficilmente vai contro. E la società, che non è un manipolo di disperati come tutti (io in primis) pensiamo, sono certo che farà la sua parte, e difenderà SEMPRE a spada tratta la sua scelta coraggiosa, dentro e fuori lo spogliatoio. I nostri problemi per me, ora, sono altri.
  14. Io non credo invece. Pirlo non è un cretino, ed è sempre stato un leader, non a parole ma coi fatti, e sono convinto che saprà esserlo anche sulla panchina. A me preoccupa più l'esperienza 0 che ha, e che secondo me è fondamentale in ogni momento dello sport e della vita. Anche perché voglio sperare che la dirigenza che lo ha scelto, lo supporti da oggi in poi ogni secondo del giorno, 7 giorni su 7. Per dire che se il Bonucci di turno rompesse il catzo, e non bastasse il carisma di Pirlo per tenerlo buono, voglio sperare che intervenga la società a difesa TOTALE del suo mister.
×
×
  • Create New...