Jump to content

smarta

Tifoso Juventus
  • Content count

    53
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

16 Good

About smarta

  • Rank
    Juventino Godot
  1. tutto troppo strano per non pensare che sotto sotto sia gia' tutto pianificato..non rimane che attendere gli eventi. fa pensare ( positivamente ) il silenzio delle fonti pro pep e il frastuono delle voci pro sarri. come non vedere un blocco totale della società che ha imposto il silenzio a tutti comprese le gole profonde?. Attendiamo, fiduciosi, gli eventi #teamPep
  2. Quotone! e per i saccenti giornalai è in arrivo un bel cetriolone!
  3. mi dispiace ma qua siamo sul forum degli insider..e le insiderate sono il pane..e avatar è solo un gradino sotto il sommo crocop e lo vuoi "lasciar perde"? rimarrebbero solo gli stramaledetti pareri di ognuno cosi', a c****, e oltre a non capirci piu' niente, al flame ecc.. andremmo dritti dritti all'onda sentimentale del up e down..e sarebbe finita per questa zezione. w avatar, w top e tutti gli altri insider, abbasso i gufi e i menagrami depressi e disfattisti. #finoallafine #pepteam!
  4. e le conferme di oggi via twitter dagli ambienti finanziari...ieri mi sembravano la bibbia...oggi mi sanno tanto di presa per il cu.lo
  5. gia..e perchè il 15, sabato, che ti vuoi aspettare che vanno tutti al mare? poi si rimanda a lunedi' 17..poi via cosi' fino a sfinimento...boh
  6. cara uefa..ma la vuoi uscire sta benedetta sentenza?????
  7. non uscira nulla di rilevante?? la sentenza DEVE uscire oggi..altrimenti le date esplosive slittano ancora...non se ne puo' piu'..
  8. questa non si puo' sentire....fossi un moderatore ti bannerei all'istante
  9. e come lo sai..se non hai twitter?
  10. paganini rai sport gennarelli radio sportiva
  11. questo sarà un cazzaro ma le cose le conosce e credo sia utile seguirlo
  12. dici che ne abbiamo abbastanza di notizie ? ..contento tu.. a me interessa riportare tutto quel che si muove attorno alla vicenda, scarcella, paganini,guelpa e tutti quelli che hanno qualcosa da dire di sensato e logico..soprattutto in periodi caldi come questo dove le info scarseggiano
  13. ahaha...no, ma non me la dovete toccare..continua a dare precise e chiare ragioni del pep is coming e non posso sentire tutte le pedullate che leggo su di lei...proprio qui poi..
  14. e in questo articolo si ripercorre brevemente la sua esperienza professionalehttps://smokersoutsidethehospitaldoors.wordpress.com/2016/07/20/brexit-interview-la-giornalista-bacchetta-gli-euroscettici/
  15. ma come non si sa chi sia?? ma dai su...si chiama alessandra bacchetta TORINO-2006. Juve Channel entra nel vivo. A un mese dall’avvio del canale tematico bianconero inizia a comporsi la scacchiera della squadra che andrà a confezionare il prodot*o per tifosi e appassionati. E ovviamente si parte dall’alto, dal nome del direttore. Dopo una selezione durata un paio di settimane, l’azienda di produzione televisiva che ha vinto l’appalto, la Frame, in accordo con RaiTrade e il club bianconero, ha scelto Alessandra Bacchetta, 34 anni, da sei giornalista di Bloomberg. Un volto conosciuto a chi frequenta con quotidianità l’ambiente bianconero perché di tanto in tanto la si può scorgere in mixed zone durante le partite di Champions League a raccogliere le interviste con i giocatori. « Sono juventina dalla nascita - confida - e da tanto mi occupo di sport. Non potevo desiderare nulla di più: coniugare la professione con una delle mie passioni » .Una donna al vertice della televisione juventina rappresenta una novità assoluta e Alessandra raccoglie la sfida con spirito battagliero e grande entusiasmo. « Mi piace l’idea come il progetto. Sono sicura che questo anno nessuno se lo scorderà vista la situazione, ma sono proprio questi frangenti a darti la spinta per risalire. E credo che insieme con la società si possa arrivare di nuovo in alto » . Il canale tutto bianconero rappresenta un’ottima opportunità per mettere a frutto la sua esperienza televisiva maturata a Bloomberg, l’agenzia stampa e video americana dove ha curato soprattutto l’aspetto sportivo, dal calcio alla Formula 1. « La tv è il sistema più immediato per vedere la Juve e catturare tutti gli aspetti del mondo bianconero » . Laureata in Scienze politiche, originaria di Grignasco, in provincia di Novara, ma trasferita a Milano per motivi di lavoro, Alessandra dovrà abbandonare il lago di Garda dove abita per trovare casa a Torino. La prossima settimana sarà infatti già al lavoro al centro sportivo di Vinovo, anche se il Trainig Center è ancora in fase di realizzazione e difficilmente sarà completato in così breve tempo. La Bacchetta non si scoraggia se da un punto di vista logistico la struttura non è pronta. « Ci sono ancora così tante cose da fare che non mi spavento per così poco. L’importante è partire, trovarmi con tutta la squadra di giornalisti e tecnici per discutere su come confezionare il prodotto » .La redazione sarà composta da una trentina di persone, è già stato impostato un palinsesto di massima come sono state definite le linee guida editoriali. « Vogliamo una tv satellitare di qualità, che soddisfi noi non soltanto sotto l’aspetto del ritorno economico ma soprattutto il pubblico affinché possa trovare un’offerta completa e variegata. Del resto, noi facciamo parte della Juventus come i tifosi, stiamo tutti dalla stessa parte » . Alessandra vuole lasciare la sua impronta direzionale legata all’idea che ha lei di televisione e di rapporto con la curva. « Una cosa a cui tempo in particolare è quella di evitare il tifo più becero. Credo che si possa essere tifosi e comunicare il proprio sostegno alla squadra con stile » . In pratica, il suo è un inno al fair play, lo stesso che ha sempre contraddistinto la Juventus nel suo modus operandi.
×