Jump to content

mgcgio

Tifoso Juventus
  • Content Count

    2,173
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

345 Excellent

About mgcgio

  • Rank
    Juventino Pinturicchio

Profile Information

  • Gender
    Not Telling

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Non credo che Dybala fosse il pezzo più pregiato (penso che lo sia Vlahovic, anche se lo ritengo un po' sopravvalutato). Comunque. fosse per me, sarebbe rimasto, penso che sia molto forte, purtroppo penalizzato da troppi infortuni.
  2. Non sono molto d'accordo con la durezza dei vostri giudizi sulla persona Bernardeschi. Come calciatore ha fatto ca**re, ma come persona è stato ok.
  3. Bremer è sano. E, dicono, è stato il miglior difensore della scorsa stagione (non so se sia vero, non ho seguito). Zaniolo non so se sia forte, ma ha avuto troppi problemi fisici, e non è che noi siamo granché bravi a non infortunarci, figuriamoci se prendiamo uno che ha già avuto problemi di suo.
  4. Ma non è sempre rotto?
  5. A me De Ligt piace molto, e credo che diventerà uno dei migliori al mondo (ma già ora, a mio parere, è molto forte, seppur con certi difetti di inesperienza). Non sono per nulla contento di questa cessione, quindi, tanto più che sono scettico sugli acquisti che faremo per la difesa
  6. Tra le Juve che ho visto, direi che le mie preferite sono: -Stagione 96/97: quella squadra era incredibile. A mio parere, la più forte del primo ciclo di Lippi, tra l'altro nonostante un casino di infortuni. -Stagione 02/03: in realtà fu un po' un'annata eccezionale (nel senso letterale del termine, "eccezione") nel secondo ciclo di Lippi (perché l'anno prima e quello dopo non fu così dominante e formidabile come in quella stagione). Quel Nedved, dietro a quei Trezeguet e Del Piero era roba da erezione perenne. E Davids, Camoranesi, Thuram, quel Tacchinardi.... Credo che Lippi, in quegli anni, avrebbe dovuto raccogliere di più -Stagione 14/15: anche se forse la Juve degli ultimi 11 anni a cui io sia più affezionato è quella del 16/17, penso che nella prima stagione di Allegri abbiamo fatto davvero grandi cose, ed ha il fascino di essere stata la stagione in cui siamo tornati ad essere grandi in Europa
  7. Io non c'ero, ma vedendo certe vecchie partite, Platini sembra tipo Pirlo, Zidane e Del Piero fusi insieme
  8. Fu una sorpresa, ma se devo essere sincero non ero dispiaciuto per il suo addio. Già da un po' non lo sopportavo più. Ero invece decisamente seccato per l'arrivo di Allegri. Lo ritenevo un mediocre, ed ero sicuro che non avremmo vinto nulla quell'anno (se non ricordo male lo scrissi anche qui sul forum, nel topic dedicato al suo arrivo), sarebbe stato un anno scialbo ma poi avremmo cambiato allenatore. Le cose sono andate diversamente, e per di più Allegri è l'unico allenatore a cui io mi sia emotivamente affezionato. C'è da dire che iniziò a starmi simpatico piuttosto in fretta: rimasi colpito dal suo atteggiamento. Non solo aveva la pressione di sostituire un allenatore molto amato e vincente, ma per di più aveva la tifoseria contro. Altri allenatori avrebbero fatto gli arroganti, avrebbero reagito aggressivamente, sentito il bisogno di mostrare che ce l'avevano lungo. Lui invece affrontò tutto con serenità, le sue conferenze erano tutt'altra cosa rispetto a quelle di Conte perché era palese che era contento di essere arrivato alla Juve, e iniziò senza stravolgere nulla, con molto pragmatismo e senza bisogno di cercare di mostrare subito qualcosa. Lo rispettai molto per questo. Poi dimostrò di essere un allenatore vincente.
  9. Ma no, non abbiamo i soldi per Pau Torres (senza cedere De Ligt). Sono le solite scemenze infondate tipiche del calciomercato
  10. Ci sta, ma infatti ora come ora non possiamo permetterci campioni affermati, ma solo quel tipo di calciatori che hai citato tu. Se riusciamo a ritornare ad essere una big europea, le cose cambieranno
  11. Spero proprio che non lo lasciamo scappare, De Ligt è davvero forte. Fa ancora errori, come praticamente qualunque difensore della sua età (anche tra i più grandi, non ricordo nessuno che non facesse un po' di errori da giovane, quello del difensore è un ruolo in cui si cresce molto con l'esperienza), ma mi sembra palese che sia un campione.
  12. Sono d'accordo su quasi tutto, con alcuni distinguo. Il quinto anno di Allegri era la tipica stagione da fine ciclo, capita spesso agli allenatori che stanno da un po' di anni nella stessa squadra. Invece questa stagione appena conclusa è preoccupante (per me) perché mi sembra che abbia perso l'umiltà di un tempo, e si sia impuntato su un certo atteggiamento e stile. L'Allegri dei primi anni da noi era davvero pragmatico, nel senso che non gliene fregava di dover dimostrare qualcosa a qualcuno, gli interessava vincere e cercava di fare il meglio con la rosa a disposizione. Vediamo come va quest'anno e speriamo bene
×
×
  • Create New...