Jump to content

Alexnumero10

Tifoso Juventus
  • Content Count

    6,412
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Alexnumero10 last won the day on March 26 2018

Alexnumero10 had the most liked content!

Community Reputation

3,288 Excellent

About Alexnumero10

  • Rank
    Juventino Le Roi

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. E' vero ma da questo a non volere nemmeno che un uomo ti pettini ce ne corre eh?
  2. Pettegolezzo su Bolt. Una persona che conosco ci ha lavorato per un servizio fotografico di moda a Milano, la settimana scorsa. Dice che è in preda all'omofobia più sfrenata; ha chiesto che fra truccatori, parrucchieri, sarti, stilisti ecc. che dovessero avere contatti con lui non ci fosse nemmeno un uomo. Solo donne. L'ha chiesto in anticipo, se non gli avessero garantito questa cosa non sarebbe nemmeno venuto a Milano. E' ossessionato dall'avere anche il minimo contatto con un maschio. Singolare no?
  3. E' quello che mi preoccupa di più. Siamo al "troppo brutto per essere vero".
  4. Sto vedendo l'Empoli, che ha vinto a casa nostra con merito, prendere mazzate da tutti. Ha perso con Venezia, Lazio e Sampdoria, mica Real e City... Continuo a pensare che se stasera non prendiamo la goleada è un miracolo.
  5. Si è vero. CR7 dal punto di vista individuale ha fatto quello che sa fare. Un difensore centrale è più dipendente dal livello della squadra in cui gioca rispetto a un attaccante solista. Bonucci al Milan è naufragato soprattutto per i limiti della squadra, quando la squadra gira (vale per la Juve ma anche per la Nazionale) lui si è sempre dimostrato giocatore di altissimo livello. Sintetizzare il fallimento al Milan come "non è il campione che crede" è un po' troppo semplicistico ma più che altro tradisce un pregiudizio grande come una casa. Quando gioca bene è merito degli altri quando gioca male è colpa sua che è un pippone. Troppo comodo.
  6. Si infatti la seconda frase è tua, io l'ho copiata e incollata.
  7. Non sono tua mamma. Il discorso che se un giocatore fallisce è solo colpa dei suoi limiti vale per tutti o solo per quelli che ti stanno sul c****? In quel Milan fallivano tutti, anche quelli che adesso giocano bene. Era una squadra costruita male, con una proprietà in cui non credeva nessuno. Non era colpa di Bonucci come non è colpa di CR7 se la sua esperienza qui è stata complessivamente deludente.
  8. Vista la Juve a Malmo, visto il Milan a Liverpool, speriamo da qui a domenica cambi tutto. Se noi siamo quelli di martedì e loro quelli di ieri sera, ci prendiamo un'asfaltata indimenticabile.
  9. Vale anche per CR7 alla Juve? E' venuto pensando di fare chissà cosa e poi si è reso conto che forse forse non era il campione che pensava di essere?
  10. Questo lo faceva prima. Quando la posizione seduto in macchina ha cominciato a fargli male la schiena, si è dato al calcio.
  11. Loro sono una squadra imbarazzante. Hanno 2 trentacinquenni con una carriera decente alle spalle ma uno è fuori (Toivonen) e l'altro è in dubbio (Moisander). Tutti gli altri sono ragazzi del vivaio oppure gente che ha provato in Premier o in Bundesliga e non ce l'ha fatta. Se dovessimo non fare risultato nemmeno qui, allora la crisi è proprio spaventosa, a questo punto sarebbe da cominciare davvero a guardare il traguardo dei 40 punti in campionato e ciao,
  12. Errori gestionali strabilianti in questi ultimi anni. Prendere CR7 con le seguenti conseguenze: 1 - indebolire la squadra 2 - devastare i bilanci 3 - uscirne come i poveretti che hanno fatto il passo più lungo della gamba e sono costretti a svendere la Porsche perchè non possono far benzina E il tutto mentre Cristiano il suo lo faceva! Non si può nemmeno dargli la colpa di aver fatto schifo! Ma al di là della colossale topica-CR7 mi pare che ci sia una bizzarra dicotomia tra le idee strategiche (Superlega, società di intrattenimento a 360 gradi, non più strettamente calcistica, marketing globale ecc.) e la gestione sportiva, improntata a concetti anni '70 tipo che il mercato lo fa il Direttore Sportivo e l'allenatore deve credere, obbedire e combattere o all'idea "prima lo scudo, ad ogni costo" oppure ancora alla comunicazione di stampo sovietico. Mi pare che da una parte si dica di voler essere una società modernissima ma dall'altra si sia ancorati a concetti bonipertiani, rispettabilissimi ma vecchi di 50-60 anni.
  13. Kean titolare non lo mette. Ci vogliono almeno 6 mesi di ambientamento, sennò lo bruci.
  14. Si ma infatti pare che tu voglia far passare che qui si dice che CR7 è una pippa e invece non è così. E' un fenomeno e gioca da fenomeno, però lo paghi pure come un fenomeno e tra l'altro emotivamente non fa scattare niente. Ammirazione tanta, ma finisce lì. Si gioca in 10 più il fenomeno che sembra giocare una partita sua. Mario oltre ad avere il costo di un giocatore normale, scalda il cuore e poi giochi sempre in 11.
×
×
  • Create New...