Jump to content

Giova54

Tifoso Juventus
  • Content count

    25
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

7 Neutral

About Giova54

  • Rank
    Juventino Godot
  1. Vediamo. La Juventus del 1996, l'ultima ad aver vinto una Champions League, aveva i seguenti giocatori: Antonio Conte ex lecce, Ravanelli ex Reggiana e Avellino, Torricelli ex Caratese, Pessotto ex Torino e Verona, Di Livio ex Padova, Carrera ex Bari e Pescara e Padovano ex Genoa. Allenatore Marcello Lippi ex di Napoli, Atalanta e Lucchese. Oggi la Juventus è "obbligata" a prendere Sarri, De ligt, Rabiot e Ramsey. "houston, deve essere andato storto qualcosa"
  2. Un caro saluto a Clemente Ferrero de Gubernatis di Ventimiglia e le più sentite condoglianze alla Famiglia. Non ti conoscevo. Ci accomunava la passione per questa splendida e isterica squadra zebrata. Avevi affetti, idee, amici e nemici, magari anche progetti importanti in corso e ti è toccato di andartene. Posso solo sperare che, essere trapassato sul campo della squadra che tanto amavi, abbia lenito, anche solo pochissimo, il viaggio che devi affrontare. Addio.
  3. Bentancur, il futuro play della juve

    Carissimo. Quando dici che è arrivato a giugno intendi quello del 2017. Sono oramai tre anni che ci avvaliamo delle prestazioni del ragazzo di Nueva Helvecia e non tutte sono state di livello eccelso. Ammetto che il suo apporto nella stagione appena conclusa è stato cospicuo, almeno in campionato. Ma, a mio parere, non ha la genialità di un Pjanic, non ha la forza di un Vidal, non ha la statura di un Pirlo e nemmeno la continuità di pregio di un Marchisio. Di questi tempi è meglio averlo che non averlo. Però se Ramsey esplodesse, Can tornasse ai suoi livelli, cisti permettendo; CR7 sempre di più nei meccanismi della squadra e, magari, un Dybala rigenerato; lui rischia seriamente di non vedere più la luce.
  4. Serve un altro Trap.

    Carissima. squadradelpresidentedelconsiglio significa tante cose che, evidentemente per stupenda gioventù, tu non hai visto. Tu non hai visto la squadradelpresidentedelconsiglio che negli anni '990, per essere sicura che le altre squadre fossero deboli, comperava giocatori su giocatori e li teneva in panchina; un nome su tutti quello di Nando De Napoli. Vai su youtube e cerca "la panchina lunga del milan". Noi allestivamo Juventus fortissime i cui blocchi hanno contribuito a far vincere alla Nazionale tre Mondiali. Nel periodo dello "stratosferico" Milan di Berlusconi cosa ha vinto la Nazionale di calcio ?
  5. Serve un altro Trap.

    Se avesse 37 anni come quando venne chiamato la prima volta ? Subito !!!
  6. Serve un altro Trap.

    Un altro allenatore con le caratteristiche di quando il Trap aveva 37 anni ? Da metterci la firma.
  7. Serve un altro Trap.

    Il curriculum da allenatore di Giovanni Trapattoni quando passò ad allenare la Juventus era, a grandi linee, il seguente: tre anni alla squadradelpresidentedelconsiglio come vice di Nereo Rocco. Non conosco i giornali dell'epoca ma scommetto che ci fù qualcuno che si espresse sulla sua statura professionale più o meno come quando Borlotti presentò Oronzo Canà alla Longobarda. Come andò poi come allenatore il giocatore che, nella stessa settimana, marcò, fermandoli, prima Pelè e poi Eusebio non devo certo ricordarlo qui. E se la Juventus avesse, già da tempo, in canna un colpo simile ?
  8. Dopo essermi rifatto gli occhi con il fantasmagorico finale di campionato; con le milanesi che hanno conteso all'Atalanta la zona champions con una lotta epica, da cardiotonico, contro le più forti squadre del momento, Empoli e Spal, non posso che riflettere e pensare all'ennesimo Scudetto inutile vinto dalla Juventus. Ma davvero il campionato italiano conta così poco ? Proviamo a ragionarci su. Tra le due guerre Mondiali, grosso modo all'inizio del secolo scorso, il Calcio continentale era dominato, ovviamente dagli inglesi, dalle fortissime squadre della scuola danubiana: austriache, ungheresi, cecoslovacche e dalle squadre italiane. Infatti alla Coppa Europa Centrale-Mitropa, la Coppa dei Campioni degli anni '930, partecipavano solo queste ultime. Gli Inglesi la snobbavano, come i primi mondiali, per noblesse oblige, mentre le quadre di club francesi, spagnole, portoghesi, tedesche, olandesi, belghe, svedesi, danesi nemmeno ci andavano altrimenti sarebbero tornate con la saccoccia piena di gol subiti. Per spiegare quanto era forte la scuola danubiana è sufficiente ricordare le quattro finali di Mondiale giocate e perse da Ungheria e Cecoslovacchia e, per quanto riguarda il movimento italiano, ricordo le due Coppe EC-Mitropa vinte dal Bologna nel 1932 e 1934. E la EC-Mitropa era una coppa di grande successo, se è vero che gli organizzatori aumentarono il numero di partecipanti per nazione da due a quattro. Posso quindi affermare che, almeno da un punto di vista storico, in Europa i campionati nazionali di calcio sono, in ordine di importanza, quello inglese, quello austriaco e quello italiano. Gli altri movimenti calcistici europei sono divenuti importanti e forti, dopo. Quello tedesco nel dopoguerra, quello olandese negli anni '970 con l'Ajax di Crujiff, la Spagna si appoggiava alle capienti spalle del Real mentre la Francia ha cominciato a vincere; con la Nazionale grazie a Platini e con i club grazie all'OM.
  9. Chi sarà il prossimo allenatore della Juventus?

    Un bel rebus. Un bel problema, non c'è che dire ! Dovrà essere uno con una certa fame di vittorie, più che altro fame di vincere il campionato la cui vittoria garantisce continuità rispetto alle operazioni finanziarie presenti e future e mantiene ben salda la poltrona di Andrea Agnelli. A Pochettino e Guardiola quanto importa di vincere il campionato italiano ? Allegri è stato mandato via perché a lui vincere non bastava più; lui voleva stupire coi suoi moduli-meraviglia e le sue invenzioni. Dovrà gestire il parco campioni e, sopratutto, CR7 al meglio. Voi pensate che, nel caso, Sarri e CR7, prima o poi, non litigherebbero ? Dovrà avere grande sapienza tecnica e grande capacità di insegnamento; le grandi doti di Allegri; il migliore allenatore-insegnante su piazza. Doti, peraltro, indispensabili in una società come la Juventus che, di fatto, non ha area tecnica.
  10. Pantani, il campione scomodo.

    Marco Pantani era una campione "scomodo" a qualcuno. Forse troppo atipico, troppo personaggio in un mondo chiuso e ingessato come quello del ciclismo. Sta di fatto che, di eventi ed episodi negativi, accidenti se gli sono successi nella carriera ! Da quando Chiappucci, suo caposquadra alla Carrera nel Tour del 1995, gli manda contro a contrastarlo i suoi stessi compagni di squadra. All'incidente del 1995; ma quando mai si è sentito di un fuoristrada che supera il servizio d'ordine e centra in pieno un ciclista durante una corsa nazionale ? E il Tour del 1997 ? Stava andando come un treno e si è ritrovato praticamente tutto il gruppo contro ! Normale alla Grand Boucle; i francesi sono, da sempre, dannatamente bravi a far cadere i ciclisti senza lasciare tracce, per non parlare del mellifluo, malsano, criminale ambiente avvantaggiato trovato da Armstrong per i suoi Tour dopati. Ma il nostro era forte, forte ! più forte dei gatti, delle cadute, degli avversari, di tutto e tutti. E vince Il Tour De France, primo italiano 33 anni dopo Gimondi. E realizza l'accoppiata giro+Tour, primo italiano 46 anni dopo Coppi !!! Ma come ? vince Il Tour De France, primo italiano 33 anni dopo Gimondi. E realizza l'accoppiata giro+Tour, primo italiano 46 anni dopo Coppi e non va a PORTA A PORTA, DOMENICA IN, COSTANZO ? Non fa uno spot nazionale che sia uno ! Non lo hanno nemmeno invitato in un TG. Lo capite che c'è qualcosa che non quadra ? Così come non quadra il fatto che sia arrivato al tradizionale controllo dell'ematocrito alle prime dieci squadre due giorni alla fine del giro del 1999 con i valori sballati. Gli sarebbe bastato prendere un "diluente"; cioè una sostanza per abbassare l'ematocrito e superava l'esame. E quel giro vinto avrebbe consacrato Pantani nell'Olimpo dei più grandi campioni dello sport di questo paesucolo, e del Mondo. Non quadra !!! Poi la fine, la fine di quelli lasciati soli. Degradante, miserabile, ingloriosa. Recentemente ho visto in TV una sua foto presa appena dopo il rinvenimento della salma e mi si è fermato il respiro. Non lo dimenticherò mai.
  11. Mughini, lo juventino di professione.

    Ma, non era per il rapporto peso/potenza ?
  12. Mughini; lo juventino di professione, lo juventino fisso del "Appello del martedì". Capisco e approvo la scelta da un punto di vista televisivo. Incarnava, lui, una certa "juventinità" tra lo stile e una superiorità tra l'intellettuale e lo snob. Un certo distacco alla Avvocato coi suoi primi tempi ed il suo innamoramento, totale, per Platinì. Del resto, non lo hanno forse scelto per capitanare la squadra degli juventini per "CIAO DARWIN 8" ? E per il ruolo, Mughini era perfetto. Per preparazione e atteggiamenti. Poi è cominciata Calciopoli. E; quando era necessario difendere la Juventus con le unghie e con i denti, con la pancia e con qualcosa di più basso, contro tutto e tutti evidenza compresa; lui si è eclissato, si è squagliato. Ricordatevi le lacrime di Bettega, ritto e saldo, su quella tribuna ! Che Dio ci liberi dagli juventini di professione. Mughini, quell'altro ilota di Moncalvo che va in giro dicendo che Calciopoli l'hanno orchestrata gli Agnelli stessi per far fuori Moggi e Giraudo. Una chicca assoluta. Una intervista del 1983 di Mughini, trasmessa dalla Rai su una terrazza romana che, mi auguro, fosse di proprietà del nostro. La frase:"noi stiamo andando a fare una Coppa dei Campioni, cosa che loro (i romanisti) non andranno a fare mai, mai, mai, mai." L'anno successivo, finale a Roma tra Roma e Liverpool !!!
  13. Come vedreste Maurizio Sarri alla Juve?

    Ha rinunciato alla sua scurrilità ? Gli è passata la rabbia da bancario ? E migliorato, anche solo un pochino, come sportività ? Se si, allora per me è Ok.
  14. L’avvocato Giuseppe Benedetto è stato componente della Commissione disciplinare della Figc dal 2002 al 2003, poi Giudice unico nazionale e dal 2005 in poi, giudice sportivo unico del settore giovanile scolastico della Federcalcio fino al 18 luglio 2006. Dopo la sentenza di Calciopoli il Giudice Benedetto si è dimesso dalla carica che ricopriva nella FIGC con una lettera che costituisce un vero atto di protesta contro la sentenza e un parere giuridico negativo sulla sua validità. Nessun giornale, nessun telegiornale, nessuna trasmissione sportiva, nessun sito WEB ha dato all'opinione pubblica del paese questa notizia. RISPONDI
  15. Prima squadra italiana a giocare una finale di una coppa internazionale: Torino 1908; la Lipton Cup Prima squadra italiana a vincere una finale di una coppa internazionale: Bologna 1932; la coppa dell'Europa Centrale poi Mitropa. Prima squadra italiana a giocare un torneo e una finalissima di un Mondiale per club: Juventus 1951 la Copa Rio; riconosciuta come tale dalla FIFA. Prima squadra italiana a vincere una coppa Intercontinentale: Inter 1963; l'eccezione che conferma la regola. Prima squadra italiana a giocare una finale di Coppa dei Campioni: Fiorentina 1957 Prime squadre italiane a vincere le coppe dell'era UEFA: Milan la Coppa dei Campioni, Fiorentina la Coppa delle Coppe, Juventus la Coppa UEFA e la Supercoppa Europea. Prima squadra italiana a vincere una coppa internazionale senza stranieri in rosa: Juventus; la Coppa Uefa del 1977. Prima squadra europea ad aggiudicarsi tutte le coppe organizzate dall'UEFA: Juventus. Mondiali vinti dalla Nazionale Italiana di calcio grazie ai blocchi-Juventus: 1934,1982,2006. Tornei vinti dalla Nazionale Italiana di calcio grazie ai blocchi-Inter: Mondiale del 1938 ed Europei del 1968 Tornei vinti dalla Nazionale Italiana di calcio grazie ai blocchi-squadradelpresidentedelconsiglio: ???
×