Jump to content

Giova54

Tifoso Juventus
  • Content Count

    81
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

18 Good

About Giova54

  • Rank
    Juventino Godot

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Beh ! Diciamo che entrambi, nel loro ambito, erano MOLTO dotati !!!
  2. De Ligt come John Charles. Il "gigante buono"; ammonizioni ed espulsioni zero (per questo c'era Sivori !!!). Ah ! i bei tempi quando i Gallesi la Juventus li sapeva scegliere; non come adesso. Aveva una tale superiorità fisica e tecnica che alle volte i difensori avversari entravano in una sorta di frustrazione isterica e lo pestavano come un materasso. La stessa cosa succederà a De Ligt. Lo ho visto col Genoa. Immenso. non è il Vallo di Adriano; è la muraglia cinese ! Non è Fenestrelle; è Fort Knox. E, se va avanti così, a pestarlo per frustrazione saranno gli attaccanti avversari. Oh ! ma è già successo ! Jventus-Atalanta della scorsa stagione quando Zapata per poco non gli impediva per sempre di procreare.
  3. Napoli e Genoa. Partite toste da sempre. Due vittorie con sei gol fatti. La mano di Pirlo ? Io direi un'altra sua parte anatomica che ha sentito tremare pericolosamente il suo appoggio, detto anche cadrega. E come ha vinto ? Applicando, finalmente, il contropiede. Già, il contropiede. Quale assurdità ! Con la velocità di Quadrado e Kulusewsky, gli inserimenti di Dybala, la progressione di Chiesa, la tecnica di Rabiot e l'esperienza di CRgarage. Il contropiede. Che assurdita !!!
  4. Magari organizzando; coi ragazzi delle giovanili, una finta partita in cui la Juventus gioca solo difesa e contropiede. Così, per farlo contento.
  5. Tanti auguri bohémienne !!! Come regalo io opterei per farti giocare in una squadra che fa piu contropiedi. Che poi, se aspettiamo anche il compleanno di Kulusevski risparmiamo: lo stesso regalo in due !!!
  6. Io come io, nell'immediato, risolverei con le multe. 3000 euro quota fissa. Ogni volta che Arthur supera la linea di metà campo; multa. Ogni 25 minuti di partita che Mckennie passa senza recuperare almeno un pallone; multa. Ogni volta che CR7 impedisce a Ramsey di giocare da trequartista; per lui due multe, col parco macchine che si ritrova ! Se la squadra non fa almeno tre contropiedi in una partita; a Pirlo Multa. A Baronio multa...a prescindere.
  7. Chissà a quanti ha dovuto fare da Tutor il caro Boniperti. E' poi così grave avere il tutor per un allenatore ? E non facciamoci sviare dal vero problema della Juventus degli ultimi dieci anni: la mancanza di una guida tecnico-tattica a livello dirigenziale. Lippi aveva Moggi e lo ascoltava. Maifredi aveva Zoff e non lo ascoltò. E' del tutto evidente che Pirlo non ha ascoltato per niente Tudor e le conseguenze sono sotto gli occhi di tutti. Se viene Lippi per ricoprire il ruolo di direttore tecnico non si mette in condizione di non farsi ascoltare da uno come Pirlo. Servirà uno spogliatoio con tanti ganci in modo che qualcuno possa essere comodamente attaccato al muro.
  8. Almeno potevi usare la App con cui comporre le notizie in stile TELEVIDEO.
  9. Che ne penso ? Tutto il male possibile. Ti ricordo il Torino della Coppa UEFA del 1992; persa in finale con un 2-2 in casa e lo 0-0 ad Amsterdam. E quel Torino aveva una formazione che farebbe paura ancora adesso; con il grande Mondo in panchina e riserva addirittura Christian Vieri.
  10. L' esperimento è fallito. Doveva essere il trequartista con valore aggiunto per la Champions. Non si capisce dove gioca e come. Non segna nemmeno a remunerarlo con un gettone d'oro a gol. Se accetta di restare come centrocampista da panchina con ingaggio relativo bene. Altrimenti fuori dalle scatole.
  11. Tanto tempo fa, in una Juve lontana lontana, c'era un giocatore che viveva in un rettangolo di sette metri per dieci, rettangolo il cui vertice coincideva grosso modo con la linea di area. Questo rettangolo si spostava anche più avanti ma sempre rettangolo restava. In questo rettangolo al giocatore ho visto fare cose che, calcisticamente, neanche Platinì, Furino e Pirlo messi assieme. Questo giocatore è Paulo Sousa. Se il rettangolo si allargava per colpa degli avversari lui diventava un giocatore medio-basso. Lippi aveva capito questa cosa e difendeva i lati di questo rettangolo con un plotone di giannizzeri. Poi arrivò Deschamps, il cui rettangolo era tre quarti di campo, e la Juventus cedette Sousa al Dortmund, salvo poi ritrovarselo in finale di Champions; quella dell'arbitro Sàndor Puhl; che il diavolo ce l'abbia in gloria ! Ma questa è un'altra storia. Pjaniç è un giocatore che quando si trova eccessivamente caricato di compiti tattici e sotto i riflettori va in crisi. Il suo gioco ideale è sparire all'interno della partita, trovare la sua zolla e da li realizzare quelle giocate di genialità che solo lui sa fare. Sarri questa cosa non l'ha capita. La stava capendo Allegri quando, nella mitica partita di ritorno con l'Atletico, ha affidato il ruolo di centrocampista unico di riferimento a Emre Can. Pjaniç deve sparire per giocare. Arthur ? Mi dicono che lui, di rettangoli o zolle, non ha bisogno.
  12. No. Con tutti i gol che ha incassato in Champions. O meglio; con tutti i gol che Palomino gli ha fatto incassare in Champions non mi sembra la candidata ideale per lo scudetto.
  13. Assolutamente no. Ci chiamano Juve, Juventini perdiana !!! Quella Juve che, rinunciando al ricorso al TAR e a qualsiasi altra forma di giustizia, ha salvato quel carrozzone di clown che si chiama FIGC, la sua giustizia kafkiana ed il calcio italiano. Quella Juve che ha costruito 8 scudetti lasciando Zaniolo e Pellegrini alla Roma, Verdi al Napoli, Sensi e Barella all'inter mentre la SQUADRA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, negli anni '990, razziava mezza serie A per impedire alle altre squadre di rinforzarsi. Un nome su tutti: ve lo ricordate Nando De Napoli ? No, assolutamente no .
  14. Addio Franco. Pochi atleti italiani hanno avuto la forza, la motivazione, la determinazione feroce di questo piccolo, fantastico, sardo. Per quanto mi riguarda lo considero allo stesso piano dei grandi dello sport di questo paese: I Damilano, Tomba, Bartali, Coppi, Cova, Mennea, gli Abbagnale, Nuvolari, Moser, Oliva. Se pensate che l'albo d'oro del "MISTER OLIMPIA" è fatto da solo cinque nazioni: USA, Austria, Cuba, Inghilterra e Italia; grazie a Lui ho detto tutto.
×
×
  • Create New...