Jump to content

Giova54

Tifoso Juventus
  • Content Count

    55
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

16 Good

About Giova54

  • Rank
    Juventino Godot

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Giova54

    LA PROVETTA

    Rabiot ? Mi sembra come il miglior tecnico di laboratorio del mondo ma; ogni volta che prende in mano una provetta col tappo rosso e la scritta in giallo gli parte il raptus e la distrugge. C'è uno che ha dovuto ripetere l'esame delle urine sette volte in un giorno ! Oppure, il miglior strumentista del mondo che ogni volta che l'orchestra deve suonare la marcia dell'Aida lui sbaglia sempre la stessa nota.
  2. Giova54

    IL MANTRA

    Domenica col Napoli ? Si vince. Se non vinciamo una partita con Rabiot squalificato ci conviene ritirare la squadra dalla stagione ! Ma fra qualche settimana o qualche mese non vorrei esser costretto a ripetere troppo spesso la stessa frase; come fosse un mantra. "con Sarri questa la si vinceva". "con Sarri questa la si vinceva". "con Sarri questa la si vinceva". "con Sarri questa la si vinceva".
  3. Dopo l'enorme delusione della finale di Atene; Boniperti disse alla squadra e ai giornali una semplice frase. "voglio la Coppa delle Coppe !!!". E la stagione successiva arrivò. Con una delle finali europee della Juventus più simpaticamente ricordata dai tifosi: l'indimenticabile Basilea. Ora, io non sento mai nessuno della Juventus dire, semplicemente, la stessa cosa che disse allora Boniperti: "Voglio la Champions League !" Non mi sembra una frase difficile da affermare. Qualcuno di Voi si è accorto che, se l'Inter vince l'UEFA Europa League, sale a quota 4 e distacca la Juventus nel numero di coppe vinte ? Non è poco. Se succede; questa estate gli sfottò saliranno alle stelle.
  4. Sarri lascia la squadra e va negli spogliatoi ? Certo ! per piangere.
  5. CRISI ? Teniamo i piedi per terra e più sulla palla. Oggi, adesso, ora tutte quelle di A, e anche qualche ottavista di Champions, se incontrano il Moloch Atalanta ne insaccocciano 4-5 e vanno a casa. La Juventus ha incontrato l'Atalanta, ha subito 2 gol, uno dei quali gentilmente regalato, e ha trovato uno di quei punti chiave per lo Scudetto. Con il Sassuolo si è vista, forse, una delle più belle partite di tutta la stagione con due squadre che hanno giocato a viso aperto nonostante la canicola offrendo, anche dal punto di vista dinamico, uno spettacolo fantastico.
  6. E' pur vero che la Juventus ha una sua storia gloriosa che riguardano le sue dame patronesse ma il ritorno della Dama di carità; e no eh !! E invece a furor di popolo, come la Osiris sullo scalone, è tornata la Dama di carità. E ha cominciato a regalare sorrisi, carezze e pasticcini a forma di gol a tutti; belli, brutti, meritevoli o meno. Una lista di massima: Lione, Milan, Atalanta, Sassuolo. Mi chiedo se l'attività caritatevole continuerà.
  7. Tanto tempo fa, in una Juve lontana lontana, c'era un giocatore che viveva in un rettangolo di sette metri per dieci, rettangolo il cui vertice coincideva grosso modo con la linea di area. Questo rettangolo si spostava anche più avanti ma sempre rettangolo restava. In questo rettangolo al giocatore ho visto fare cose che, calcisticamente, neanche Platinì, Furino e Pirlo messi assieme. Questo giocatore è Paulo Sousa. Se il rettangolo si allargava per colpa degli avversari lui diventava un giocatore medio-basso. Lippi aveva capito questa cosa e difendeva i lati di questo rettangolo con un plotone di giannizzeri. Poi arrivò Deschamps, il cui rettangolo era tre quarti di campo, e la Juventus cedette Sousa al Dortmund, salvo poi ritrovarselo in finale di Champions; quella dell'arbitro Sàndor Puhl; che il diavolo ce l'abbia in gloria ! Ma questa è un'altra storia. Pjaniç è un giocatore che quando si trova eccessivamente caricato di compiti tattici e sotto i riflettori va in crisi. Il suo gioco ideale è sparire all'interno della partita, trovare la sua zolla e da li realizzare quelle giocate di genialità che solo lui sa fare. Sarri questa cosa non l'ha capita. La stava capendo Allegri quando, nella mitica partita di ritorno con l'Atletico, ha affidato il ruolo di centrocampista unico di riferimento a Emre Can. Pjaniç deve sparire per giocare. Arthur ? Mi dicono che lui, di rettangoli o zolle, non ha bisogno.
  8. Quadrado si libera quasi con le stesse movenze di Giggs, cross. Niente. Dopo pregevole scambio con Bentancùr, Sandro si libera a sinistra e fa un bellissimo cross. Nada. Danilo si libera come non lo vedevamo da tempo, fa tre metri e crossa. Zero. Altro cross pregevole di Costa. Nel nulla. Matuidì recupera di forza una palla, si invola e crossa. Buio. Cross da destra. Cross da sinistra. Cross da destra. Cross da sinistra. Cross da destra. Cross da sinistra. Cross da destra. Cross da sinistra. Cross da destra. Ma basta !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  9. Personalmente sono più per non crederci. Però conosco l'amica da dove arriva e la so seria e precisa. E poi so di sicuro che lei ha effettivamente lavorato nella città dove, presumibilmente, è successo il fatto. La città è in Olanda. Un giorno atterrano due uomini di mercato del Real Madrid e del PSG e scendono nello stesso Hotel. Durante una cena nel ristorante dell'albergo un freelance aiutato da un cameriere suo amico riesce a violare i laptop dei due tizi. Quando ci entra rimane sbalordito. Lo sfondo di entrambi i computers è la stessa immagine, un vecchio logo della Champions. Con aggiunta la stessa frase in francese e spagnolo, stesso carattere, stesso colore delle lettere, stesso tutto. La frase è: "NON CEDERE PIU' I NOSTRI GIOCATORI SCARTATI ALLA JUVENTUS". A voi.
  10. Ma che succede ? Se c'è uno che dovrebbe essere tranquillo in questo momento è proprio Lotito. Forte delle due vittorie pesanti ottenute dalla Lazio contro la Juventus, vittorie chiare a livello tattico con Sarri che non ci ha capito niente. E allora ? Lotito sa che il lockdown ha favorito una squadra sulle altre; la Juventus. Credete che le squadre della serie A Siano rimaste ferme ? Se c'era una squadra che necessitava di sessioni tattiche era la Juventus e ne ha avute a bizzeffe. Cristiano ha svernato a casa e ha potuto riflettere e definire le strategie future. Gonzalo in Argentina è stato vicino alla madre malata e ha potuto gestire con calma l'accordo con la squadra argentina dove andrà il prossimo anno. E, quando il campionato riprenderà, avremo una Juventus talmente forte da stupire tutti.
  11. No. Con tutti i gol che ha incassato in Champions. O meglio; con tutti i gol che Palomino gli ha fatto incassare in Champions non mi sembra la candidata ideale per lo scudetto.
  12. Assolutamente no. Ci chiamano Juve, Juventini perdiana !!! Quella Juve che, rinunciando al ricorso al TAR e a qualsiasi altra forma di giustizia, ha salvato quel carrozzone di clown che si chiama FIGC, la sua giustizia kafkiana ed il calcio italiano. Quella Juve che ha costruito 8 scudetti lasciando Zaniolo e Pellegrini alla Roma, Verdi al Napoli, Sensi e Barella all'inter mentre la SQUADRA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO, negli anni '990, razziava mezza serie A per impedire alle altre squadre di rinforzarsi. Un nome su tutti: ve lo ricordate Nando De Napoli ? No, assolutamente no .
  13. Carissimi, buon bunker. Vi spiego perchè, a mio parere, fermare il calcio è un errore grave. Oggi il Paese ha bisogno di mascherine, tamponi, medici e posti letto. Domani avrà bisogno di normalità, un senso di normalità. Se va avanti così ci ammazziamo in mezzo alla strada; altro che mancati introiti e crisi. La mia proposta. retrocessioni e promozioni A e tutti i campionati minori si decidono con la classifica attuale e rimangono fermi. Le prime della serie A si trasferiscono in una zona geografica limitata e si stabiliscono nei centri sportivi locali. Che ne so; La juve a Pisa, La Lazio a Firenze, l'Atalanta a livorno e si gioca il girone a porte chiuse per determinare Scudetto e posti coppe. Si può giocare ogni 10-15 giorni. L'essenziale è che la gente sappia che ci sia la partita. Normalità.
  14. Addio Franco. Pochi atleti italiani hanno avuto la forza, la motivazione, la determinazione feroce di questo piccolo, fantastico, sardo. Per quanto mi riguarda lo considero allo stesso piano dei grandi dello sport di questo paese: I Damilano, Tomba, Bartali, Coppi, Cova, Mennea, gli Abbagnale, Nuvolari, Moser, Oliva. Se pensate che l'albo d'oro del "MISTER OLIMPIA" è fatto da solo cinque nazioni: USA, Austria, Cuba, Inghilterra e Italia; grazie a Lui ho detto tutto.
  15. Ho la netta sensazione che stanno nascendo ben tre Juventus. Quella voluta da CR7; quello che dispone. Quella per Sarri allenatore e, sopratutto, quella nella prospettiva dell'esonero di Sarri. E, se va via Sarri, quasi certamente torna Allegri.
×
×
  • Create New...