Jump to content

JuvenTINOO

Tifoso Juventus
  • Content Count

    616
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

262 Excellent

About JuvenTINOO

  • Rank
    Juventino El Cabezon

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ho capito ben poco del tuo intervento, Conte è una persona carismatica, con un carattere forte, una di quelle che ti mettono davanti al bivio, se lo segui bene, altrimenti, ti lascia a casa. Conte aveva trasmesso questo a giocatori che eran soldati per lui. Oggi alcuni di quegli stessi giocatori non riconoscono in Spalletti un LEADER CARISMATICO. Dei giocatori che sono scesi in campo, nominerò quelli che per me sono stati sbagliatissimi. JORGINHO è un giocatore che non corre, e contro squadre che alzano ritmo e intensità viene surclassato e ha sempre bisogno che al suo fianco ci sia un maratoneta che recuperi palla, per fortuna non ha giocato contro la svizzera. DI LORENZO poteva starci, ma dopo che è stato mangiato vivo da William della spagna, doveva per lo meno andare in panchina, e schiarirsi le idee a favore di uno come CAMBIASO. DARMIAN è stato imbarazzante, ha fatto una carriera facendo il passaggino semplice, e in un contesto di fragilità come quello che si è creato, se l è fatta addosso. FAGIOLI ci ha provato, ma è uno che negli ultimi 9 mesi non ha visto il campo, per quanto possa avere qualità non era pronto. SCAMACCA altro flop annunciatissimo, ha fatto qualche gol nel finale di stagione, e si è urlato al Bomber di razza, scamacca è questo, è la pippa che abbiamo visto che ha qualche partita in cui sembra l'ira diddio (manco fosse Piatek del Genoa) basti vedere la sua carriera, scartato ovunque (come Pinamonti o Zaniolo) come merce di scambio. DIMARCO altro giocatore che è stato imbarazzante, sarà che nell'inter fa parte di un sistema quasi perfetto, ma mi è sempre sembrato altezzoso e arrogante salvo poi fare figuraccie come quando è ripartito uscendo in fallo laterale con la Croazia. Non dico di aver visto bene Retegui, ma da lui almeno ho visto qualcosa che fosse un briciolo più di grinta rispetto a Scamacca, Raspadori per le sue limitate qualità ce l'ha messa un pò di voglia. Pellegrini mi ha deluso, l'ho visto poco determinato, Mancini idem (una sola partita ma aveva abbassato la cresta, diversamente da quello che fa in campionato). Gli altri li ho visti in modo abbastanza anonimo.
  2. Spalletti ha avuto poco tempo, glie ne do atto. Però non è riuscito a trasmettere nulla alla squadra. I giocatori, giovani, sono ancora dei bambini viziati, non sono adulti e hanno paura a prendersi delle responsabilità in campo. Quando ci sono le convocazioni per amichevoli o qualificazioni, ci sono sempre quei 5 o 6 nomi che dopo 1 giorno lasciano il ritiro perchè hanno male al buco del chiulo, ma poi la partita di campionato successiva se la giocano tutta. Ecco, questi giocatori, non meritano di essere convocati, perchè sono solo dei bambini egoisti, che vogliono tornare a casa, andare in vacanza e giocare alla playstation e stare su tiktok. Andrebbero convocati quelli che si fanno il c**o per essere convocati e che hanno il rispetto di rimanere ad allenarsi con gli altri. Poi c'e tutto il problema politico, i giocatori italiani devono giocare, abbiamo le nazionali under che sono ad ottimi livelli (pafundi e casadei che fine hanno fatto?) e vengono usati solo come merce di scambio, perchè nella cultura del calcio italiano, i giocatori esperti di 30 anni dall'est europa, sono meglio di un 18enne italiano. Poi ci metto anche i giornali, che parlano di tutto, tranne che calcio, si parla di mercato, di formazioni, di moduli, si esalta un giocatore per 4 gol e non viene valutato il complessivo. Il calcio italiano, è malato, e forse inguaribile.
  3. Sono d'accordo. Quello che mi spaventa, è il fatto che quando manca il risultato, poi sfocia nell'ignoranza e nel razzismo e discorsi di attaccamento alla maglia, al territorio. I giocatori dell'inghilterra lo sanno bene, ci son passati gli scorsi europei. Questo tipo di cultura porta la gente ad allontanarsi dalla nazionale ed i calciatori lo fanno per "lavoro" e non per orgoglio verso la nazione.
  4. Giocassero, io ricordo però che 20 30 anni fa, non c'erano tutti questi giocatori di colore/naturalizzati. A questi europei si vedono squadre che di europeo hanno ben poco parlando di caratteristiche fisiche. Ricordo l'olanda che aveva i vari VAN DER SAR/VART/BRONKORST oggi non ce ne più nemmeno uno con quella tipologia di cognome. Non è una polemica, è una constatazione che il calcio europeo è cambiato negli interpreti che oggi sono per lo più figli di africani, nati in europa.
  5. Sembrerò razzista, o quel cavolo che volete, ma certe partite ormai di europeo hanno davvero poco, ormai i giocatori delle nazionali forti (Francia, Olanda, Spagna, Inghilterra, Germania) hanno una quantità di gente che è figlia di immigrati Africani. Questa cosa rischia di ritorcersi contro, soprattutto quando non si vince (ancora ricordo gli insulti ai vari Saka, Rashford dopo la finale persa ad euro 2020)
  6. Sulle convocazioni, non mi pronuncio troppo, se non che purtroppo ancora si convoca gente per i giornali e senza avere una idea di come giocare. La partita con la spagna è stata imbarazzante, e non parlerei nemmeno di inesperienza europea, williams ha umiliato di Lorenzo, e gioca nel atl. Bilbao, non nel real. Piuttosto ho visto la grande mancanza di idee e grinta. Non riuscivamo ad uscire dalla nostra metà campo. Scamacca appoggiava solo di prima senza mai provare a tenere un pallone. Questo modo di giocare passivo ha ucciso giocatori come Chiesa, che qualcosa nelle gambe, nei piedi ce l'hanno, ma si trovano costretti a difendere e rincorrere e quando hanno la palla sono cotti. La nazionale ha bisogno di un grande cambiamento di idee, e questo deve partire dai club. Giochiamo sempre e solo a difendere e ripartire contro le grandi nazionali, non ci siamo evoluti.
  7. Il Chiesa visto ieri sera in Italia Albania, è lontano parente di quello allenato da Allegri negli ultimi 3 anni (un chiesa così contro una non nazionale top come l'albania, ma che ha buoni giocatori, in serie A fa sfracelli) Secondo me venderlo a 35/40 mln è una grave perdita, se giocasse così anche in campionato può valerne 60. Non vorrei andare a rinforzare la concorrenza. Se proprio deve essere ceduto, che lo facciano dopo l'europeo ad una squadra estera.
  8. Sarà che si è giocato mercoledì e che ormai da dire non c'e più nulla. Ma cristo santo, le riserve del bologna ci han fatto 2 gol in 10 minuti. Ha lasciato macerie incredibili.
  9. La dortuna pare averlo abbandonato da circa 15 partite a questa parte. Solo il tapiro d'oro di Ciccio Graziani quando allenava il Cervia potrebbe risollevare la sua fortuna
  10. Era ciò che voleva, per me aveva già studiato tutto e una finale era l'occasione perfetta, sia che vincesse che perdesse. Adesso si farà un altro anno a casa sul divano e andrà ospite qua e là per dire che il calcio è semplice. Per me è solo un viscido attaccato ai soldi. Gli auguro di fallire alla grande sportivamente.
  11. Leggi bene, lo ha allenato. Certi principi di gioco se adatti alle caratteristiche di un giocatore, possono esplodere anche tardi. Sancho ne è l'esempio, lui è adatto ad un gioco più di corsa rispetto a quello impostato da Ten Haag. Amrabat (pippone galattico a mio modo di vedere) era ideale nel gioco di recupero palla in fase difensiva alla fiorentina, allo Utd non sa impostare, è lento. I giocatori si valorizzano se messi nel contesto giusto secondo le loro caratteristiche. per giocare bassi come la juve, devi avere degli ottimi difensori e centrocampisti e attaccanti che siano veloci e coi piedi buoni, e a mio modo di vedere non abbiamo ne uno ne l'altro fatto salvo per pochissimi (chiesa e vlahovic), quindi l'allenatore deve almeno trovare un modo diverso di giocare, magari evitando di impiegarci 3 anni.
  12. Sicuramente è piu complicato allenare giocatori affermati, ne sa qualcosa Sarri quando è venuto alla Juve. Valorizzare non vuol dire per forza far crescere i giovani, ma vuol dire mettere i giocatori in un contesto di gioco che esalti le loro capacità. Sancho, non era un bidone allo United, semplicemente non è mai stato messo in un contesto di gioco che lo valorizzasse, Sancho è un giocatore che ha bisogno di spazi aperti e lo United ha intrapreso una tipologia di gioco piu lenta e di possesso palla. Vlahovic alla fiorentina era fortissimo, oggi gioca a 50 metri dalla porta. Ancelotti con Vinicius lo mette sulla fascia e sfrutta le sue ripartenze, cambi di passo e velocità, se giocasse pressando l'avversario lo farebbe rendere molto meno.
  13. E quindi, non si allenava? Un giocatore può anche non giocare, ma apprende principi di gioco che poi possono sbocciare altrove. Forse non l'ha valorizzato ma sicuramente lo ha allenato.
  14. In ina big, si chiede di vincere perchè vengono spesi fior fior di soldi per dare una rosa che l'allenatore sappia far rendere al meglio. Ancelotti all'Everton proprio male non ha fatto, dopo di lui son tornati a navigare nelle zone basse. Al napoli non ha reso, vero, ma oltre a Sarri e Spalletti stanno fallendo tutti, sintomo che forse la colpa è della società che non asseconda alcune richieste del mister.
  15. Sono d'accordo. Alla fine Una squadra vincerà il campionato, forse la ha più probabilità di vincere la coppa nazionale, ma ci sono centinaia di squadre che non vincono. Per me valorizzare i giocatori non è il semplice fatto di comprarli a poco e venderli a tanto, ma far si che i giocatori allenati poi sono richiesti dalle grandi squadre. De Roon nemmeno sapevo chi fosse, oggi è un titolare dell'Olanda (per dirne uno)
×
×
  • Create New...