Jump to content
Paglia

Topic politico III: una nuova speranza

Paglia

Lo staff di TifosiBianconeri (a.k.a. L'Apparato), nella sua infinita saggezza, ha deciso di approvare la riapertura di questo spazio destinato a discutere della situazione politica italiana.
Come ben sapete questo topic ha vissuto varie vite, che si sono sempre interrotte a causa di prolungati flame tra utenti.
Naturalmente la riapertura comporta nuove regole. Lo staff non vuole aumentare i livelli delle barre di avvertimento a causa di un topic che nulla ha a che fare con l'argomento principale del forum. Non ci saranno richiami o tacche. Quindi dovrete automoderarvi e al primo accenno di flame interrompere il dialogo con i flamer.
Gli utenti che non rispetteranno questa regola saranno esclusi dalla partecipazione dal topic tramite ban.
Se lo staff dovesse ritenere che la situazione è ritornata ingestibile, provvederà immediatamente alla chiusura definitiva del topic, senza possibilità di nuove riaperture.
Buona discussione.

Message added by Paglia

Recommended Posts

Joined: 10-Sep-2006
8,966 posts
19 hours ago, Charlesdexter said:

 

Ragazzi uno stato serio non incentiva fenomeni così spinti di migrazione interna. Leggetevi un po' i dati. Ok che in Lombardia i soldi vengono spesi meglio, ma la costituzione sancisce pari diritti.

In un territorio ammorbato dal malaffare non ce ne sono, c'è un'emergenza, fra le varie, quindi serve un intervento dello stato centrale, quantomeno per incentivare i meridionali a vivere 'a casa loro" e non emigrare. Altrimenti ad averci solo i malavitosi e con tutta l'intelligence in fuga, grazie che i soldi vengono spesi male.


No e' esattamente il contrario. PIu Stato ha SEMPRE significato piu inefficiente. 

Gia vivi nello Stato piu "stato" che esista nel primo mondo; a questo ci aggiungi il Sud Italia che e' gia di per se un gigantesco carrozzone parastatale dal dopo guerra fino a oggi. Se "aggiungi Stato" non fai altro che peggiorare la situazione perche' dai un ulteriore incentivo alla deresponsabilizzazione dell'individuo (tanto ci pensa lo Stato) e fai crollare la produttivita' e l'innovazione. 

Innovazione che ricordiamolo e' l'unico vero motore del benessere in un mondo in cui capitale e lavoro sono concetti fondamentalmente finiti (finiti nel senso di stabili). 

Le migrazioni son un fenomeno naturale, anzi per i livelli di produttivita' del Sud Italia hai in realta' un problema di ordine opposto : ossia una mobilita' assolutamente insufficiente. 

Se vuoi uscire dal circolo vizioso creato dal dopoguerra in poi, devi RIDURRE lo stato e con esso tutte (almeno iniziare un trend opposto) i disequilibri del mercato. 

Non e' assolutamente facile nel breve periodo ma e' cosi oppure continuare a decadere lentamente.
 

15 hours ago, Aut said:

Emmanuel Macron ha appena annunciato che:

 

- Alzerà il reddito minimo di 100 euro
- Proporrà una nuova tassa sui patrimoni
- Tasserà gli stipendi dei grandi manager
- Proporrà una stretta fiscale sulle multinazionali
- Si è assunto la “responsabilità” della rabbia nel paese
- Avvierà un tour istituzionale nelle aree più remote della Francia
- Finito il tour proporrà una riforma condivisa e ampia dello stato francese



Ed e' cosi che la "Francia fa la Francia" alla fine. Macron si sta dimostrando sempre piu un Gaullista piuttosto che il riformista con cui ha vinto le elezioni. Sempre piu simile a Renzi.

 

2 hours ago, Aut said:

54BAB08C-AF68-4D2F-AC42-46DC22A9A25D.jpeg



Morto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2011
95,451 posts

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Sep-2006
8,966 posts
1 minute ago, Charlesdexter said:

Ci sono felici eccezioni in cui lo stato comunque fa il suo, tipo la Scandinavia, l'est Europa e i paesi di area baltica in cui la presenza dello stato è efficiente. Il mercato ti porta sì sviluppo e crescita però va anche saputo controllare in aree con grandi problemi e mafia, altrimenti i grossi mangiano tutto e deturpano. Prima ancora di aumentare la competitività servirebbe un intervento di pulizia da tutta la mafiosità e il tribalismo sociale che tappano il cambiamento (ovviamente senza violentare troppo la cultura locale fin dove è possibile).


Nope. 
Esiste questa diceria dello Stato in Scandinavia. Ma e' un falso mito creato da un informazione italica molto approssimativa. Il cosidetto modello Scandinavo in realta' trattati di Socialdemocrazia o meglio Ordoliberismo. Basta riguardare cos'era la Svezia negli anni 90 e cos'e diventata dopo; mercato del lavoro estremamente flessibile, mercati estremamente aperti spostamento delle risorse verso settori ad alto contenuto tecnologico. 

A quel punto hai la possibilita' di avere un welfare sostanzioso, cosa che pero' non puoi mai ottenere nella vita se fai l'opposto. Tralasciando la Norvegia che ha le risorse del Petrolio, Svezia, Finlandia e piu recentemente i paesi Baltici hanno optato per una politica fiscale di "zero deficit". 

E nonostante il clima infame ed il cibo dem*****a, vivono ovviamente da Dio. Ma come detto, la Scandinavia non e' assolutamente sempre stata cosi, anzi negli anni 80 soffriva proprio dello stesso problema italiano : ossia un apparato statale enorme che di fatto ammazzava la produttivita'. 

Non e' stato facile, non e' stato indolore ma l'hanno fatto. E da anni ne raccolgono i frutti. Ma davvero gente, Scandinavia a parte basta guardare cosa ha fatto la Spagna ma anche il Portogallo (governo per altro di sinistra) piu recentemente. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2011
95,451 posts

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Sep-2006
8,966 posts
3 minutes ago, Charlesdexter said:

Non sapevo di questa evoluzione della Scandinavia, ci sono stato negli anni '90 e mi sembrava che alcune brutture italiche di degrado non ci fossero. La Lituania la conosco abbastanza e mi sembra messa molto meglio dell'Italia, pur dovendo friggere nell'olio di colza e bersi il vino di arona. Spagna e Portogallo sono la bella copia dell'Italia, pur avendo risorse culturali decisamente minori.


Attenzione, se si analizzano fattori macroeconomici, l'errore peggiore (ma anche piu comune) e' quello di utilizzare la propria esperienza per creare una "big picture". Nei casi di uno Stato poi questi bias (ossia errori soggettivi) diventano determinanti. 

Spagna e Portogallo partono da molto piu indietro, comunque nell'ultimo decennio (Spagna in primis) e post trojika (nel caso del Portogallo) hanno fatto passi da gigante praticamente sotto ogni aspetto. 

Fondamentalmente non appena inizi a trattare "il mercato" come un preziosissimo alleato piuttosto che un mostro da apparato socialista post sovietico-peronista inizi a stare decisamente meglio. 

Non risolvi ovviamente tutti i problemi e non e' cosi facile, altrimenti non avresti i movimenti dell"ancient regime" che vorrebbero un ritorno a "piu stato" (ossia un benessere ristretto ad una cerchia, che e' anche il contrario di quello che predicano),

Ma anche questo e' gia stato scritto e teorizzato dal piu grande economista-filosofo della Storia, ossia Schumpeter

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Apr-2008
37,983 posts

Con le concessioni di Macron, la Francia arriverà al 3,5 deficit/pil....asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 25-Jul-2015
1,406 posts

@Charlesdexter  @greenday2

stato / mercato è un'alternativa che ha smesso di essere praticamente e teoricamente rilevante per lo meno dagli anni '70 del secolo scorso.

ma rimane viva nel dibattito pubblico perchè nutre lo "scontro ideologico" tra le "fazioni" che si contendono le rendite generate dagli stati nazionali.

quello di cui avremmo bisogno è una assetto istituzionale che superi e abolisca gli stati nazionali, e di meccanismi decentrati per mettere in pratica le scelte collettive che ne saranno maturate.

ad es: riduzione delle emissioni di co2 (la scelta collettiva giusta), mercati dei diritti di emissione (un meccanismo decentrato efficiente) e completo fallimento di cop24 (un equilibrio strategico potenzialmente catastrofico).

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Apr-2014
8,833 posts

Screenshot_20181211-145100_Telegram.jpg

  • Haha 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Sep-2006
8,966 posts
2 hours ago, Charlesdexter said:

Concordo su molto ma alcune cose non puoi proprio privatizzarle: ne migliori l'efficienza ma svilisci il valore mercificandole.
Cercherò qualcosa di Schumpeter.


Puoi benissimo mantenere servizi quali sanita' e istruzione inferiore. Il resto fondamentalmente meno "statalizzi" e piu efficiente diventa il sistema nel complesso. 

In generale cmq nemmeno il piu "tatcheriano" dei liberisti si sogna uno Stato completamente privatizzato. Ma compito dello Stato e' fondamentale nell'indirizzare le risorse (i.e. deficits e debito in generis) verso gli investimenti piuttosto che spesa sociale. Piu hai uno Stato efficiente e piu ti ritrovi "in mano" risorse da destinare al welfare. 

Non e' un caso che i paesi con il piu alto welfare sono in genere anche quelli con un sistema di mercato di impianto neoclassico (i.e. ordoliberismo scandinavo, sistema tedesco adottato in primis dalla socialdemocrazia, modello canadese etc.). 

Ma alla fine entri comunque nel "paradosso Schumpeteriano", che se confermato fondamentalmente implica il crollo del modello capitalista a colpi di una pacifica rivolta democratica socialista (che e' opposta rispetto a quella violenta di Marx). 

P.s.
Schumpeter era decisamente conservatore, quindi questo per lui e' fondamentalmente un outcome negativo. 
 

1 hour ago, orcaloca said:

@Charlesdexter  @greenday2

stato / mercato è un'alternativa che ha smesso di essere praticamente e teoricamente rilevante per lo meno dagli anni '70 del secolo scorso.

ma rimane viva nel dibattito pubblico perchè nutre lo "scontro ideologico" tra le "fazioni" che si contendono le rendite generate dagli stati nazionali.

quello di cui avremmo bisogno è una assetto istituzionale che superi e abolisca gli stati nazionali, e di meccanismi decentrati per mettere in pratica le scelte collettive che ne saranno maturate.

ad es: riduzione delle emissioni di co2 (la scelta collettiva giusta), mercati dei diritti di emissione (un meccanismo decentrato efficiente) e completo fallimento di cop24 (un equilibrio strategico potenzialmente catastrofico).


Eh : 

Image result for european union

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2011
95,451 posts

DuJ88W_X4AI1GD5.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2011
95,451 posts

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2011
95,451 posts

fatemi capire, ma quindi il tunnel dei neutrini che collegava il gran sasso con la svizzera è stato scavato da terroristi della scienza? :| 

 

o il terrorista era il ministro dell'istruzione? mh 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2011
95,451 posts
2 minuti fa, MaryJane ha scritto:

 

Dio perché.

 

andasse in visita diplomatica in libano, che ce lo togliamo dai koglioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Jul-2016
6,816 posts
Adesso, hopper ha scritto:

 

andasse in visita diplomatica in libano, che ce lo togliamo dai koglioni

 

Ma pure in Uganda a dare la sua posizione ai signori della guerra locali.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Apr-2010
58,039 posts

O.T. 

 

Spari al mercatino di Natale di Strasburgo 

Quatto morti. Terroristi in fuga

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2011
95,451 posts
18 ore fa, paky12 ha scritto:

Screenshot_20181211-145100_Telegram.jpg

 

 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-May-2005
40,604 posts
Il 10/12/2018 alle 20:53 , Aut ha scritto:

Emmanuel Macron ha appena annunciato che:

 

- Alzerà il reddito minimo di 100 euro
- Proporrà una nuova tassa sui patrimoni
- Tasserà gli stipendi dei grandi manager
- Proporrà una stretta fiscale sulle multinazionali
- Si è assunto la “responsabilità” della rabbia nel paese
- Avvierà un tour istituzionale nelle aree più remote della Francia
- Finito il tour proporrà una riforma condivisa e ampia dello stato francese

Questo deficiente farà passare dalla parte della ragione il governo gialloverde. 

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 31-May-2005
40,604 posts

Nel frattempo, questa è la prima pagina del Fatto Quotidiano stamani

 

Prima Pagina Il Fatto Quotidiano 12/12/2018

 

A Roma vanno a fuoco i rifiuti.

Macron fa promesse.

A Strasburgo si spara..

 

Però è meglio aprire con un virgolettato non attribuibile a nessuno su di una possibile apertura di un'inchiesta ad un membro del PD.

 

 

Vabbè.

 

  • Like 3
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Nov-2006
20,857 posts
5 minuti fa, Tiger Jack ha scritto:

47686263_1825080944286172_2042235156583940096_n.jpg

Oddioddioddioddioddioddioddioddio

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Sep-2006
8,966 posts

Cmq dal "fronte occidentale", la May subisce un no confidence vote. Entro stas sapremo se rimarra' in sella dei Tories o se salira' un altro perecottaro che credera' di poter rinegoziare non si sa esattamente cosa. 

Un altro grandissimo successo del sovranismo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Nov-2006
20,857 posts

D’Alema in una classe di bambini. Avrà finito la dieta

  • Haha 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...