Jump to content
Mediterraneo

Andrea Agnelli

Avete ancora fiducia in Andrea Agnelli e nelle sue capacità manageriali?  

171 members have voted

This poll is closed to new votes
  1. 1. Avete ancora fiducia in Andrea Agnelli e nelle sue capacità manageriali?

    • Si, il Presidente in questi anni ha dimostrato di saperci fare, il momento è negativo e il calcio è ciclico, torneremo a vincere e splendere ancora sotto la sua guida
      37
    • No, ha fatto indubbiamente tante cose positive in passato ma la gestione degli ultimi anni è stata scellerata, non è più vicino alla squadra e ha perso totalmente il controllo della società
      134


Recommended Posts

Joined: 18-May-2006
91,083 posts

CHI E' CHE PAGA I DANNI, ADESSO?

 

LA CROSTA-IN-CULIN? UN BEL FIFTY-FIFTY CON SABAUDO?

 

ANDATE IN F.R.E.G.N.A, PER DIO!

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 19-Nov-2011
78,358 posts

Torna AA

E riprenditi tutto

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
74,095 posts
50 minutes ago, *Vegeta* said:

CHI E' CHE PAGA I DANNI, ADESSO?

 

LA CROSTA-IN-CULIN? UN BEL FIFTY-FIFTY CON SABAUDO?

 

ANDATE IN F.R.E.G.N.A, PER DIO!

 

Ma quali danni... il "male minore"... menomale che ci ha salvati il quisling no?

 

Che schifo... fanno più schifo e danni quelli che l'appoggiano di lui stesso... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Jan-2008
3,606 posts
35 minuti fa, E.T. ha scritto:

Torna AA

E riprenditi tutto

magari ma credo non accadrà mai piu'

anche se abbiamo un proprietario interista 

che se venduto pure la fiat!! mandando a casa molti operai 

un esempio  di come una persona onesta o ricca( fate voi)  si deve comportare 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Oct-2006
10,621 posts

.penso 

 

Visto il casino Superlega...

Ora mi aspetto che nei processi si buschi qualche condanna strategica. Se ben "zavorrato" rimarrebbe fuori dal futuro immediato. 

Le massonerie si daranno da fare? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2006
21,002 posts

Fossi AA o JE ed avessi seguito il forum venderei la juve al primo cinese che passa.

Ora AA nostro presidente.

Ahahahahah 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Oct-2006
10,621 posts
Il 21/12/2023 alle 22:13 , CRAZEOLOGY ha scritto:

.penso 

 

Visto il casino Superlega...

Ora mi aspetto che nei processi si buschi qualche condanna strategica. Se ben "zavorrato" rimarrebbe fuori dal futuro immediato. 

Le massonerie si daranno da fare? 

 

Infatti al tribunale di Roma pare che gli stiano preparando lo sgambetto. 

Cmq lui è attivo. 

 

.read.read.read 

 

FINO ALLA FINE: IL RITORNO DI ANDREA AGNELLI, IL “FANTOCCIO DI FLORENTINO PEREZ” - LA SENTENZA DELLA CORTE UE CONTRO L’UEFA RIMETTE IN PISTA L’EX PRESIDENTE JUVENTINO, CHE HA SEMINATO IL PANICO ARRIVANDO VIA ZOOM ALLA VIDEOCONFERENZA DEL NEMICO CEFERIN, NUMERO 1 DELL’UEFA (PARE CHE AGNELLINO SIA STATO ESTROMESSO QUASI SUBITO DAI CONTATTI) – AGNELLI È UN CANDIDATO AL RUOLO DI COMMISSIONER DELLA SUPERLEGA. LA VOGLIA DI RIVINCITA POTREBBE AVERE ALTRI BERSAGLI, COME IL CUGINO JOHN ELKANN CHE LO HA VOLUTO FUORI DALLA JUVE…

 

 

Come Giambruno ad Atreju. Un altro Andrea presente in terra improvvisamente nemica, con imbarazzo e fibrillazione degli organizzatori. C’è nuovo mare da solcare intorno all’ultimo degli Agnelli a capo della Juventus, forse adesso di nuovo con l’ambizione di tornare in cima alla società bianconera dopo che la sentenza della Corte di giustizia europea ha rimesso fortemente in campo l’ipotesi della sua Superlega.

 

Durante la conferenza stampa tenuta via Zoom da Aleksander Ceferin, presidente dell’Uefa, nelle ore immediatamente successive al pronunciamento dal Lussemburgo, l’avatar di Andrea Agnelli ha fatto capolino nella lista dei circa 300 contatti collegati da remoto.

 

 

Pare sia stato estromesso quasi subito, quando gli amministratori del meeting hanno notato la sua presenza. Segno di nervosismo da parte dell’Uefa e soprattutto del suo presidente. Che al solo udir nominare l’ex compare di battesimo – Ceferin è il padrino di sua figlia – sente impennare la pressione, figurarsi come avrebbe potuto accogliere un eventuale intervento da remoto, in un momento drammatico come quello di giovedì pomeriggio. Pura cazzimma.

 

IN CERCA DI RISCATTI (E VENDETTE?)

Resta il fatto che adesso Andrea Agnelli torna in ballo. E può anche permettersi di aleggiare, balenare, lanciare messaggi che hanno un testo esplicito e un sottotesto ancor più carico di contenuti e significati. Come nel caso del post rilasciato su X, l’ex Twitter, immediatamente dopo la pubblicazione della sentenza. Un frammento del brano degli U2 Where the streets have no name. Un testo che parla di muri da abbattere e di una vita da riprendersi, di sole in faccia e nuvole di polvere che si dissolvono. Il tutto accompagnato dallo slogan «fino alla fine», il mantra del popolo juventino.

 

Il suo impegno per lo sviluppo del progetto di Superlega era stato annunciato giusto un anno fa, quando gli è toccato uscire dalla Juventus per lasciare posto a una compagine dirigenziale formata da commercialisti e avvocati. E in quel momento pareva una cosa buttata lì, poiché parlare di Superlega nel periodo tra fine 2022 e inizio 2023 era come andare a caccia di Gronchi rosa. Lui è andato avanti.

 

(…)

 

Durante questo anno di lontananza dalla Juventus e dal calcio italiano ha continuato a vedersi con Florentino Pérez presidente del Real Madrid (“è diventato il suo fantoccio”, ha scritto in modo spietato il quotidiano londinese Times lo scorso febbraio), e a mantenere i contatti con Joan Laporta, presidente del Barcellona. Per Agnelli, libero dall’incombenza di gestire un club, è stato prospettato adesso un ruolo da commissioner per l’organizzazione che nel frattempo ha cambiato concetto e format: una Superlega un po’ meno nobiliare e un po’ più meritocratica.

Se così dovesse essere, ci sarà da vedere come andrà a comporsi il rapporto con Bernd Reichart, il giornalista tedesco che dopo essere stato nominato Ceo di A22 Sport Management (la società che dovrebbe organizzare il torneo) ha preso a parlare il linguaggio della mediazione e del dialogo con le istituzioni calcistiche e gli stakeholders.

La sentenza del 21 dicembre è stata un suo grande successo personale. Subito dopo Reichart ha cominciato a compiere qualche infortunio comunicativo. Come quello che lo ha portato a sminuire la presenza dell’Union Berlino nell’attuale edizione di Champions League, e che gli è valso una risposta piccata da parte del club tedesco. Adesso Reichart dichiara a destra e a manca di essere in contatto con numerosi club europei, compresi quelli che ufficialmente prendono posizione contro la Superlega. Forse sta iniziando ad andare fuori misura, adesso che giocoforza non può più permettersi di tenere il profilo basso.

 

Il comunicatore è meno bravo a comunicare che a tessere? Resta il fatto che l’arrivo di un Andrea Agnelli nel ruolo di commissioner porrebbe la questione del ruolo di Reichart. Anche per lui il ritorno in scena dell’ex presidente bianconero potrebbe essere un problema.

 

editorialedomani

Edited by CRAZEOLOGY

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...