Jump to content

Fabri BN

Tifoso Juventus
  • Content Count

    511
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

189 Excellent

About Fabri BN

  • Rank
    Juventino El Cabezon

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Un giocatore indimenticabile per ciò che ha dato sul campo e per quello che ha rappresentato. La tecnica, la fantasia, quella voglia di venire a prendersi il pallone a 40 metri dalla porta per suonare la carica. Non sapevi mai se andasse sul destro o sul sinistro, se volesse puntare la porta o dare l'assist; non sapevi dove e come avrebbe calciato. Era carismatico, determinante, anche a fine carriera. E poi c'è tutto quel contorno, fatto di cadute e risalite, di amore per la maglia, la discesa in serie B e il faticosissimo ritorno ad alti livelli. E lui era sempre lì, a suonare la carica, a dare un senso a quella Juve, a smentire i detrattori con i fatti e mai con le parole. Si è guadagnato il rispetto di tutti, avversari e tifosi, ed è un onore concesso solo ai più grandi. A me personalmente ha trasmesso qualcosa che va oltre lo sport. Con il portamento, i silenzi, la discrezione, l'umiltà, il sentimento e la riconoscenza, il sapersi donare per una causa. Mi ha dato esempi che ho cercato di fare miei, e che spesso descrivo a mio fratello, adolescente che non ha fatto in tempo ad ammirare la grandezza di Del Piero e che pure gioca in quel ruolo, calciando spesso alla sua maniera. Sarà per sempre il mio capitano, il giocatore che mi ha rubato il cuore e che ha fatto nascere in me l'amore per lo sport più bello del mondo. Auguri Alex!
  2. Dico la mia... Guardiola e la generazione d'oro degli spagnoli hanno creato un nuovo paradigma e da quel momento è cambiato il concetto di possesso palla e di occupazione degli spazi. Guardate una partita antecedente all'epopea del barcellona e della Spagna e sembrerà uno sport diverso. Da allora in poi lanciare lungo dalla difesa è diventato reato, giocare a due tocchi è diventato sinonimo di bel gioco. Colpa sua? No perché è rimasto fedele alla filosofia di un club e l'ha innalzata ai massimi livelli. La colpa semmai è di chi ha pensato di emularlo. Siamo partiti da lì e siamo arrivati ad avere un calcio in cui i difensori devono pensare più a impostare che a vincere i duelli, siamo arrivati a ritenere i mediani dannosi perché non favoriscono il giropalla; dunque i trequartisti sono diventati interni di centrocampo, attaccanti esterni o falsi nove. Si è persa la specializzazione nei ruoli, si sta cercando di omologare tutto. Per concludere ritengo che il livello medio (inteso come mix di tecnica, atletismo e strategia) è sicuramente più alto, ma a discapito della fantasia e dell'improvvisazione. Per me era meglio prima...oggi come oggi riesco a rinunciare alle partite.
  3. Se è vero (come è vero) che azioni di questa qualità non le vedevamo da cinque anni, è altrettanto vero che gol del genere non li prendevamo da tempo immemore. Impossibile non pensare al recente passato, nel bene e nel male. Due punizioni letteralmente in fotocopia e una ripartenza facile facile una volta saltata la pressione a metà campo. Se sei sul 3-0 e la benzina è finita devi abbassare i ritmi della partita. Per me un atteggiamento ingenuo, e non è un difetto da poco. L'attenuante è che siamo solo agli inizi, la speranza è che man mano che aumenterà l'autonomia vedremo 75 minuti giocati splendidamente e non più 45/60. Ho visto giocate fantastiche e una produzione offensiva assolutamente da rimarcare. Insomma, qesta juve mi incuriosisce e mi spaventa al tempo stesso. Sono disorientato e al tempo stesso speranzoso. Siamo di fronte a un cambiamento epocale. Chissà cosa accadrà...
  4. Quanto ti capisco! Vedere questo entusiasmo, questa voglia di verticalizzare, ripartire rapidamente, questi movimenti senza palla... Se le intenzioni sono queste la Juve tornerà ad essere coinvolgente.
  5. Consiglio a tutti di seguire il canale Youtube della premier League: https://www.youtube.com/channel/UCG5qGWdu8nIRZqJ_GgDwQ-w Tante chicche del presente e raccolte di gol delle stagioni passate. Una vera perla per chi ama il calcio inglese.
  6. Questo è il calcio. Non c'è spazio per l'improvvisazione, solo chi ha talento e preparazione può resistere. A tutti gli altri prima o poi cade la maschera... Stramaccioni è stato un bluff figlio dei tempi dello stereotipo di guardiola, dell'allenatore giovane che arriva dalla cantera ecc. ecc. Quandi noi italiani ci mettiamo a copiare siamo disastrosi.
  7. Mi è piaciuto il primo tempo, nella ripresa siamo calati fisicamente. Matuidi con questo gioca ha poco a che vedere, Khedira e Higuain in difficoltà. Tutti gli altri mi sono piaciuti. Molto propositivi Pjanic, De Sciglio e Alex Sandro (tre giocatori spesso contestati per mancanza di intraprendenza nel recente passato).
  8. A mio parere Kompany è stato molto più che un buon giocatore. Gli infortuni lo hanno limitato moltissimo. Tornando a De Ligt, ho le tue stesse sensazioni. Mostra delle doti innate da leader oltre a un bagaglio tecnico e fisico da difensore perfetto. Speriamo!
  9. La sua ascesa mi ricorda quella di Vincent Kompany, uno dei grandissimi difensori della passata generazione. Ai tempi era l'acquisto sicuro, il difensore del futuro, e infortuni permettendo, ha onorato alla grandissima le aspettative che gravavano su di lui. Lo scenario oggi sembra lo stesso per De Ligt. Non vedo all'orizzonte altri difensori con le sue potenzialità, sembra di gran lunga il più promettente. Speriamo che la sorte ci accompagni in un percorso lungo e vincente (hai visto mai che nel frattempo possa cambiare anche procuratore...)
  10. Faccio un salto temporale a due stagioni fa, quando ha disputato il secondo e ultimo campionato in bianconero. Allora mi è piaciuto poco, ma a onor del vero scrivo che giocavamo molto bassi e lui partiva da troppo lontano e con così poca assistenza da non poter risultare determinante come nella stagione precedente, quella giocata per lunghi tratti con il 4-2-3-1. Inoltre non è che brillasse per condizione fisica già allora, ma il tocco e le intuizioni c'erano. Della passata stagione non parlo, è sotto gli occhi di tutti. Veniamo al presente e scrivo che se accetta di lavorare duro e recuperare una condizione psicofisica da atleta professionista può essere il centravanti che fa per noi. Ronaldo a sinistra con licenza di svariare, Higuain che con le sue abilità tecniche lavora con e per il nostro asso portoghese, andando a ricreare un'intesa che in passato mi pare abbia funzionato eccome. Non è un pronostico ma più che altro un augurio, perchè a mio parere Higuain ha più talento di molti altri pseudocampioni che si vedono in giro. Alla sua età si può fare ancora qualcosa di importante nel calcio.
  11. Non siamo dei professionisti e non siamo in grado di fare le valutazioni che fanno alla Juventus, partiamo da qui senza rendere oggettivi i nostri pareri da tifosi (non mi riferisco all'autore del topic). Anche perché se Alex Sandro fa il titolare alla juventus dal 2015-2016 e Spinazzola vanta dodici presenze in bianconero potrebbe esserci un motivo... Mi ricorda la storia di Bonucci-Caldara-Higuain di un anno fa.
  12. Stiamo parlando di un 24enne con esperienza internazionale e con una carriera da vincente. Gli ho sempre visto fare grandi partite, perché chiede palla senza mai nascondersi, sa giocare con i compagni e lo fa con qualità, non si tira indietro quando c'è da metterci la gamba ed entra spesso nella zona calda del campo, per creare azioni da gol o per inserirsi lui stesso. Giocatori così si pagano dai 50 mln di euro in su, noi lo abbiamo preso a parametro zero. C'è solo da fare i complimenti alla società.
  13. Non lo so, ho le mie perplessità. E non parlo del suo abbigliamento o di come si pone in conferenza, perché alla Juve tutti rigano dritto. Ho dubbi sulla sua capacità di gestire una rosa ampia, di valorizzare tutti gli elementi a disposizione, di seguire il triplice impegno al meglio.
  14. Un utente più avveduto di me ha scritto qualche settimana fa che Conte tifa per sé stesso. Faccio mea culpa perché ho sperato che tornasse, e probabilmente se la Juve lo avesse contattato sarebbe tornato di corsa, ma mi metto nei panni della società e capisco che non si possa optare per una figura che si pone al di sopra dei club che allena. Polemiche a mezzo stampa sulle politiche societarie, dimissioni qua e là, conferenze parlando di sé stesso in terza persona... Giusto qualche settimana fa ha parlato della Roma e ha detto che non è pronta a vincere, e perciò non ci sarebbe andato. Per me sono segni di scarsa professionalità. Mi spiace perché la sua Juve mi ha appassionato tantissimo, ma il personaggio è fuori controllo, e noi rispetto ad allora (anche per merito suo e di mister Allegri) siamo molto evoluti. Per la Juve ci vuole un profilo affidabile a 360 gradi. Basta guardare il video che ho messo qui sotto per capire perché in casa Juve non ci sia più spazio per lui.
  15. Ma la stampa italiana è completamente disinformata o ci appioppa dei nomi scadenti per gufare? Entrambe le cose sono gravi comunque...
×
×
  • Create New...