Jump to content

SamuJuve

Tifoso Juventus
  • Content Count

    1,523
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by SamuJuve

  1. sono troppo più in forma di noi in questo momento, prevedo una partita impossibile da portare a casa
  2. fermo restando che è stata un'estate anomala dove nessuna squadra aveva un'impellente urgenza di prendersi un portiere, nessuno a parte il PSG si poteva permettere Donnarumma, anche vendendo il loro titolare. Avessimo piazzato Tek, lo avremmo preso noi. Vedere un portiere del livello di Donnarumma nei giorni precedenti l'inizio dell'Europeo senza squadra dà il metro di quanto particolare sia stata la situazione. Ora tendiamo nel pessimismo cosmico a dimenticare tutto, ma in quei giorni che nessuno lo prendeva mi ricordo che ben in pochi si stavano mangiando le mani. E la maggioranza di quelli che lo avrebbero preso (me compreso) lo avrebbero fatto per un discorso meramente economico per poterlo rivendere in futuro.
  3. mi sa che non hai letto bene quello che ho scritto. Sarri per come si è messo contro la vecchia guardia è già tanto che sia arrivato alla fine del primo anno. Poi potevi mandare via la vecchia guardia e tenere lui, ma non so quali giocatori avremmo avuto.
  4. l'annata che citi era un'altra cosa: altra rosa e cmq quando perdavamo non giocavamo male secondo i dati. Quest'anno abbiamo una rosa che va bene per lottare per il quarto posto e non stiamo giocando bene. Però in tutto questo quadro vedo anche cose che si incastrano male, ho visto in passato la Juve giocare molto peggio che in queste tre partite e portare a casa 9 punti. Perché oltre ai meriti girava anche tutto bene. A Napoli partite giocate bene dalla Juve allaegriana non me ne ricordo più di una o due. Ovvio, come detto, che lo scoramento è al massimo anche perché ex giocatori o mancati obiettivi stanno facendo bene.
  5. colpe, errori di programmazione, etc...li conosciamo da prima che iniziasse il campionato. Giusto rimarcarli, ma quest'anno la rosa questa è, e si deve costruire su questa. Va detto che gira tutto storto, ma proprio tutto. Mi ricordo quanto il forum era diviso su un probabile arrivo di Donnarumma (io ero favorevole): poi Donnarumma vince da protagonista gli europei e Tek sprofonda ancora di più nel vortice in cui era caduto lo scorso anno. Non lo ho mai considerato uno dei migliori portieri, nemmeno nel suo massimo periodo di forma, ma non è nemmeno questo che sbaglia ogni partita. Il forum su CR7 non era diviso 50 e 50, ma una frangia di antironaldiani c'era. Ora capita che al suo esordio fa due goal, e Kean ha responsabilità sul secondo goal preso. La negatività ci sta tutto, ed è giusto rimarcare gli errori commessi in fase di programmazione. Oggi non vedo una Juve disastrosa come contro l'Empoli, è che francamente però sta girando storto tutto quello che possibilmente può girare storto. Speriamo che tra un pò la fortuna ci dia una mano.
  6. no. perché la nostra dimensione, ben prima dell'addio di CR7, è quella di una squadra da rifondare. Una squadra che punta a vincere solo se 435.583 variabili si incastrano. Lo dimostra il mercato fatto, la fatica a dare via gli esuberi, etc. In un contesto del genere Ronaldo è tanta roba ma non è indispensabile, anzi in un contesto del genere un vincente come CR7 rende molto meno di quanto potrebbe. Lo Utd ha fatto un mercato diverso dal nostro, ha ambizioni differenti. Non è stato certo un mercato perfetto nemmeno per loro, perché i red devils dovevanopiù puntare in altri settori,ma è stato un mercato dispendioso che li pone tra le favorite per la Premier. E in un contesto del genere Ronaldo farà benissimo e ambirà ai massimi troferi di squadra ed individuali. Purtroppo molti tifosi nostrani si sono fatti infinocchiare dai giornali che ci strombazzavano come la favorita, come se la squadra arrivata quarta in campionato, che non fa praticamente mercato e perde il suo pezzo da 90 ogni anni viene dichiarata favorita alla vittoria. Chiaramente ci prendevano in giro, ma molti hanno abboccato. Se Ronaldo se ne è andato è perché sa che i nostri obiettivi quest'anno sono altri rispetto a quelli che avrebbe voluto. Parla il mercato, parla i prospetti che abbiamo preso, giocatori che potranno essere determinanti solo tra qualche anno insieme a qualche senatore. In un contesto come il nostro attuale CR7 non è indispensabile. Certo sono molti goal in meno, ma il nostro primo obiettivo è ricostruire. Poi se ci sarà spazio e tempo provare a vincere, ma prima serve l'ossatura della nuova squadra, cosa che ancora non abbiamo.
  7. Confrontando le due squadre poi si evince che se arriviamo sesti allora siamo a posto? Scherzi a parte ricostruire non è mai facile e quando ci riesci come ha fatto Antonio Conte nell'anno successivo è un lavoro non banale che deve essere anche baciato dalla dea fortuna. Per questo non si deve sottovalutare mai il lavoro di chi ha ricostruito un'intera rosa analizzando banalmente il valore dei giocatori a posteriori e non come erano nel momeno in cui per la prima volta hanno indossato la nostra maglia. Quelle proposte sono due squadre diversissime nate in contesti molto differenti e con un passato diverso. Tutte e due circondate dal malcontento, la prima il malcontento di chi da troppo tempo non vince e ha visto giocatori descritti come campioni che poi hanno fallito (Diego, Melo, Amauri). La seconda viene da molti anni di vittorie, da tifosi con la pancia piena che ancora non hanno assaporato gli anni di magra e cosa veramente vuole dire avere una società fallimentare.
  8. tutto e il contrario di tutto come al solito. In alcune frasi è riuscito a dire una cosa e l'esatto contrario poco dopo. Più che altro è stata divertente (fino a che sono riuscito a vederla) la rissa verbale con Zuliani. A parte tutto questo è un nuovo anno di ricostruzione, quello della stagione è stato considerato evidentemente negativo e si è ripartiti nuovamente da zero. Voglio far notare che il pazienza di Ranieri nasceva in un contesto molto differente, nasceva da una finale di coppa italia buttata nel cesso dalle sue scelte durante la partita che si è fatto rimontare. Avere pazienza e fiducia in una società che ti ha fatto godere 9 anni su 11 (e cmq l'anno scorso due trofei li hai portati a casa) non mi sembra un sacrilegio.
  9. Farà benissimo allo UTD, ne sono sicuro. Farà di tutto per i premi individuali. Come ha fatto da noi. Ma non ho provato nulla, e non perché ho un età e di campioni ne ho visti tanti con la nostra maglia,bla bla...perché proprio Ronaldo a livello di emozioni non mi ha mai dato nulla. E niente di logica torna indietro. Chi ama il calcio di plastica ovviamente sarà distrutto.
  10. è andato via come un Andonio Gonde qualsiasi...anzi peggio...
  11. Totale indifferenza. E' un fenomeno, e lo è diventato grazie al duro lavoro ed allenamento e ha superato più volte Messi grazie alla sua abnegazione e forza di volontà. Non l'ho mai sentito parte della Juventus, ma solo un marziano atterato per caso (o interesse). Ho odiato quando sono nati tifosi solo lui personali tra noi juventini e spero che presto aprano gli occhi. Spero sarà sempre orgoglioso di aver indossato la nostra maglia, perché quello è il più grande trofeo che avesse potuto vincere. Per il resto con la nostra maglia hanno vinto il pallone d'oro Baggio, Zidane, Nedved e persino Cannavaro (e nessuno di questi ha alzato la champions in quell'anno). Se non è stato il migliore coi nostri colori è stata solo e semplicemente colpa sua. Grazie per i tuoi goal e il tuo contributo CR7.
  12. questo è sempre stato il sui livello: un portiere nella norma che ha beccato un paio di stagioni (1 alla roma e due da noi) straordinarie, ma per il resto è stato una riserva.
  13. la ricostruzione dalle macerie impiega tempo, tanto tempo. A volte anche più anni.
  14. Il Bayern quelle cifre per un trentenne non le spende. O sono molto meno o è una bufala.
  15. non hai capito proprio niente del discorso fatto sulla programmazione. Pazienza.
  16. Se va a Parigi non mi straccio le vesti. Per me se si fosse trovata una sistemazione a Tek sarrebbe stata una operazione da fare senza se e senza ma. Perché alla peggio era una grossa "plusvalenza che cammina". Però,come tante altre operazioni di mercato impostate da Paratici, non si capisce perché siano state rinnegate così in fretta. Per carità ci sta che si abbiano idee diverse, solo non capisco perché a giugno hai mandato in vacca una programmazione che potevi già impostare diversamente, perché sapevi avresti cambiato. Detto questo ora va cercato un secondo per Tek sperando non sia Perin, ma un giovane che in tempi brevi faccia le scarpe al polacco (nulla di personale, so che ha la massima stima di Allegri, ma a lungo termine non mi convince).
  17. questa è una delle tante gioie dell'internetto: è il bar 3.0, al bar ne sentivi di ogni...su forum/social/ecc.. la cosa si diffonde in modo esponenziale. Uno bravo viene esaltato all'eccesso quando vince (perché alla fine per il popolino quello fa la differenza), ma poi si crea una fetta di haters che al momento della sconfitta gli restituiscono tutto con gli interessi. E' quasi fisiologico. Ora va la scuola tedesca degli allenatori, mi aspetto che due o tre testate giornalistiche ne facciano reportage o servizi quanto basta per essere sopra la stratosfera e vedrai che al primo allenatore tedesco che perderà qualcosa capiterà la medesima cosa. Non c'è logica, non c'è merito, solo voci stonate. P.S. questo per dire che più che colpa di Guardiola, queste reazioni le hai per colpa di varie figure che lo hanno esaltato nel corso degli anni oltre anche quello che lui avrebbe voluto. E tutto ciò causa una reazione al momento che va male.
  18. Abramovich non è molto diverso da uno sceicco. Cma godo per il PSG e il suo paladino del calcio pulito, due suoi ex allenatori l'hanno alzata in scioltezza.
  19. Diciamo anche che il Chelsea quest'estate ha speso più di tutti, e di certo non è di proprietà di una onlus. Di certo delle due la più gradita di Ceferin, ma cmq era imprevedibile come lo poteva essere il PSG o il City stesso. Sono le squadre che in questo ultimo decennio (e il Chelsea anche quello precedente) hanno più sperperato soldi. Non è una vittoria di programmazione, nè di tattica. Solo la casualità del calcio degli sceicchi/oligarchi può dare. Una finale povera di contenuti, povera di giocate interessanti, povera di ricordi che lascia. Il calcio dei "poveri" del futuro.
  20. Questo era evidentemente l'anno del clisterone allo sceicco dei poveri (Lille campione, ed entrambi i tecnici esonerati che alzano una coppa che a Parigi ancora si sognano). Era destino, e ne sono molto ma molto lieto
  21. noi lo abbiamo imparato silla nostra pelle cosa vuol dire seguire le s********e di Adani, ora è toccato a Guardiola
×
×
  • Create New...