Jump to content

SamuJuve

Tifoso Juventus
  • Content Count

    1,210
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

307 Excellent

About SamuJuve

  • Rank
    Juventino Pinturicchio

Recent Profile Visitors

1,036 profile views
  1. ogni anno, che si vinca o che si perda, per la supercoppa o la coppa italia faccio sempre lo stesso commento: sono coppe che diventano importanti a livello mediatico solo se le perdi. Per il resto sono dei portaombrelli più costosi, mai fregato nulla e mai me ne fregherà a meno di anni e anni di carestia a livello di titoli. L'importante sono i soldi che becchi dagli arabi per esibirti davanti a loro. Pensiamo a recuperare forma e infortunati per il mese prossimo.
  2. infatti essendo alle prime armi non ha molta scelta. Però, credo che per lui sarebbe stata meglio una piazza come Cagliari o comunque con aspettative medio basse. Invece tra Milan e Napoli si è preso due polveriere come spogliatoi non da poco. E se vanno male pure stavolta le cose rischia di bruciarsi. Fermo restando che al Milan non ha fatto male tutto sommato, ma cmq è finita con un esonero/dimissioni.
  3. perché che differenza c'è tra everton e napoli? cmq nessuno batte carletto nell'abilità di fatsi fare contratti...forse solo Mourinho è alla pari Gattuso invece è proprio incapace di capire in quale squadra andare
  4. Grande Atalanta, in rapporto alla sua rosa aveva il compito più difficile nelle qualificazione tra le italiane.
  5. il meglio sarebbe l'Europa League. La champions ti dà impatti positivi, l'Europa League invece è una competizione del piffero che si gioca un giorno/2 dopo che ti tia via più energie di quante vorresti.
  6. Per me è una questione prettamente mentale. I risultati ai quali stiamo assistendo sono frutto di un rilassamento mentale che hanno portato ad errori individuali che ci sono costati dei punti. Conte e soprattutto Allegri erano allenatori che puntavano molto al lato psicologico e delle motivazioni, fiutando quando potevano esserci dei rilassamenti mentali nei giocatori. Mi ricordo molte conferenze stampa dove in partite facili loro mettevano le mani avanti dicendo che sarebbe stata la "partita pù difficile" e facevano giocare i titolari quando i più avrebbero scelto un moderato turn over. Questo perché da allenatori scafati "fiutavano" nell'ambiente un certo rilassamento mentale. Sarri in questo caso ha due problemi: fin dai tempi di Napoli ha dimostrato di non riuscire a capire questi momenti della squadra e non è capace a fare il turn over, tanto è vero che a Napoli le polemiche con De Laurentis erano infinite sul fatto che facesse giocare sempre gli stessi. Alla Juve è costretto per cause di forza maggiore a farlo, ma lo ha fatto in momenti sbagliati che hanno dato ragione ai giocatori di pensare che le partite fossero facili. Ora siamo quasi a metà dicembre, con molte partite e le vacanze alle porte. Veniamo da una qualificazione/primo posto nel girone di champions: questo è il clima ideale perché i giocatori mentalmente un pò ci mollino. Se non è Sarri, devono essere i vari Buffon, Chiellini, Bonucci e Ronaldo a tirare le fila e fare in modo che si ritrovi la concentrazione necessaria a questi momenti della stagione. Questo è un altro dei lati negativi del perdere parti del nucleo storico, e soprattutto italiani di esperienza che hanno vissuto questi momenti (che va detto non ci sono in giro da comprare, li abbiamo tutti noi). Speriamo che ritrovino la "testa", tutto il resto verrà di conseguenza.
  7. Gigi numero 1, ma non capisco l'ostinazione di farlo giocare così tanto in questo momento della stagione. Sia che si vinca lo scudetto sia che lo si perda a fine stagione ci saranno tantissime occasioni per fargli fare le partite che mancano. In generale credo sia stato far fare alla squadra così tanto turnover in questa partita, dopo il raggiungimento del primo posto nel girone di champions era preventivabile un rilassamento, per questo ci volevano i migliori. contando anche che questa settimana non ci sono partite il martedì/mercoledì.
  8. lo si vede quanto certe persone siano mentalmente non a posto, e presumo nemmeno così tanto juventine, quando con la squadra prima in classifica appena approdata in scioltezza agli ottavi di champions con due turni d'anticipo rimane a parlare ancora di Conte. Molti giudicano la juventinità di Conte (il che è ridicolo, nessun professionista può essere tifoso come un non professionista). Io invece metterei in discussione la juventinità di queste persone malate e ossessionate.
  9. Uh questo topic è ancora più imbarazzante di quell'altro come premesse, il mio pensiero resta ancora più validato Gli amanti delle conferenze stampa, delle interviste e di ogni c**** di frase detta o non detta sono equiparabili agli amanti del wrestling... Sono sicuro che con Sarri vi divertirete da questo punto di vista, io limito la mia esperienza da juventino a quello che succede in campo, il campo non mente mai... Per questo al giorno di oggi la maggior parte dei tifosi lo ritiene noioso
  10. Gli amanti delle conferenze stampa, delle interviste e di ogni c**** di frase detta o non detta sono equiparabili agli amanti del wrestling... Sono sicuro che con Sarri vi divertirete da questo punto di vista, io limito la mia esperienza da juventino a quello che succede in campo, il campo non mente mai... Per questo al giorno di oggi la maggior parte dei tifosi lo ritiene noioso
  11. Lo sapevo che con quei soldi avremmo dovuto comprare Koulibaly...ah no opsss... Serve tempo, i meccanismi della difesa sono i più difficili da metabolizzare. E abbiamo un reparto nuovo in molti elementi.
  12. Le grandi squadre devono avere tanti grandi giocatori e tutti non possono essere in splendida forma. Ci farei la firma Douglas Costa fosse così solo fino alla sosta. Poi subentra qualcun altro mentre recupera. Il Real per anni ha sfruttato il fatto di avere tanti grandi giocatori, che andavano in forma in periodi differenti e facevano schifo i rimanenti, ma dosati bene e al momento giusto risolvevano le partite.
  13. Non ha detto niente di sbagliato, infatti era lui che spingeva per tornare. Noi non lo abbiamo mai cercato.
  14. diciamo però che: il Vidal visto con Conte non lo si è visto mai: nè prima al Leverkusen dove era una scommessa, nè con Allegri, nè al Bayern nè al Barça (seppure quest'anno ha fatto un'ottima stagione). Allegri ha avuto Pirlo al suo ultimo anno in un campionato serio. E non pienamente in forma. Pogba con Conte era un giocatore, con Allegri un altro giocatore, con Mourinho/Solskjaer un altro ancora (senza contare la nazionale francese). Anche qui come per Vidal, nel giudizio va tenuto conto l'ambiente e l'allenatore. Io non starei a ragionare su assoluti, quando poi le situazioni erano relative al momento storico e ad un insieme di fattori che non va scisso a piacimento. Il calcio è un gioco di squadra, in cui vanno tenute in considerazione molte componenti. Anche perché allora nessuno si sogna di dire che fortuna aveva Capello ad avere un giocatore di Damiano Tommasi negli anni dello scudetto romanista, ma in quei due anni che è durato Tommasi ha pisciato in testa a quasi tutti i migliori centrocampisti del mondo (come rendimento).
  15. Di certo al primo anno ha avuto la campagna acquisti (al momento) migliore dai tempi di Moggi. Migliore anche di quella che l'anno scorso portò Cristiano Ronaldo, perché più completa in ogni reparto e con giocatori in prospettiva che ti mettono a posto la rosa per anni.
×
×
  • Create New...