Vai al contenuto

SamuJuve

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    1010
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

242 Excellent

Su SamuJuve

  • Livello
    Juventino Pinturicchio

Visite recenti

766 visite nel profilo
  1. bisogna tenere conto che al Napoli aveva una squadra che giocava solamente per lui, alla Juve questo non succede perché di campioni ce ne sono altri. E' sempre successo anche in passato, pensa ad Inzaghi o altri bomber che in squadre più piccole segnavano caterve di goal, ma con la nostra maglia erano determinanti ma segnavano meno. E cmq quella cifra spropositata con la quale abbiamo pagato l'argentino gli ha fatto montare la testa e ha pensato di essere alla pari dei migliori al mondo quando invece è a malapena all'altezza dei principali bomber delle varie leghe europee. E da lì sono partiti tutti i suoi atteggiamenti poco professionali, che nel Napoli si manifestavano caratterialmente mentre alla Juve (dove era più controllato da questo lato) si sfogavano nella poca cura del fisico. Ricambiata la squadra sono tornati a sfociarsi caratterialmente dove piagnucola ogni 3 x 2 ed è sempre colpa degli altri.
  2. e per l'ennesima volta si dimostra che è la Juve a fare il campione e non viceversa. E questo vale per tutti.
  3. Il bello è che c'è chi definisce noioso il tiki taka (e posso anche capire da un certo punto di vista), ma poi si fa rasponi a due mani per ciò che si è visto ieri sera....se al calcio togli la componente del divertimento e lasci solo quella del profitto/vittoria ad ogni costo è ovvio che a guardarlo rimangono solo gli idioti squadristi che.passano o le domeniche a litigare allo stadio o peggio ancora tutte le giornate a litigare su internet.
  4. La commossa esultanza di Claudio Marchisio da tifoso

    Leggenda. P.s. grazie alla pochissima pubblicità che c'è avevo sbagliato topic per scrivere a forza di togliere quella M***A
  5. Pipaback

    solo negli ultimi giorni? E quando si presentava costantemente fuori forma in ritiro dopo che abbiamo scucito 90 milioni per prenderlo come lo chiameresti?
  6. Il topic degli insiders • Winter edition

    ironico l'incrocio di destini tra morata-higauin-diego costa
  7. Neymar è il calciatore più costoso del mondo, mentre Cristiano Ronaldo non rientra nella formazione dei top 11, se si considera questo parametro. Sono due degli highlights che emergono dalla terza versione di “The European Champions Report 2019” di KPMG Football Benchmark, lo studio annuale che prende in considerazione le squadre che hanno vinto il campionato (in questo caso 2017/2018) nei top 8 paesi europei. Nella fattispecie: FC Barcellona, FC Bayern Monaco, FC Porto, Galatasaray SK, Juventus FC, Manchester City FC, Paris Saint-Germain FC e PSV Eindhoven. Nella stagione 2017/18, solo il Bayern Monaco e la Juventus sono riusciti a riconfermarsi campioni, tutte le altre squadre sono cambiate. Dal punto di vista generale i grandi club continentali continuano ad arricchirsi, ad aumentare i ricavi operativi soprattutto grazie alla voce "commercial" e spingono il nuovo paradigma del calcio verso la creazione di vere entertainment companies, cioè squadre che guadagnano generando contenuti e intrattenimento, non solo sul campo. Juventus e Porto sono le uniche due eccezioni tra le 8 dove i ricavi commerciali non sono la voce principale delle entrate, tuttavia hanno registrato il maggior tasso di crescita annuale sotto quest'aspetto, rispettivamente +21% e +43%. Tra gli altri dati interessanti che emergono dallo studio: • Il Barcellona può vantare i ricavi operativi (al netto del player trading) (€ 689 m) più alti tra gli otto club campioni a livello nazionale analizzati, seguito dal Bayern Monaco (€ 596 m) e Manchester City (€ 568 m). • Il Barcellona presenta il più alto costo del personale (€ 562 m) ed anche il relativo maggior tasso di crescita annuale di questa voce (+42%), a seguito dell’ultimo rinnovo monstre di Lionel Messi. • Cinque club su otto hanno ottenuto un risultato netto positivo, mentre Galatasaray, Juventus e Porto hanno chiuso l’esercizio con una perdita netta. I ricavi operativi della Juventus sono risultati in calo (al netto del player trading) principalmente a causa dell'uscita dalla Champions League ai quarti di finale di fronte al Real Madrid. Nella scorsa stagione l'Uefa ha versato nelle casse bianconere 78,2 milioni di euro rispetto ai 110,3 dell'anno della finale di Cardiff. E’ significativo segnalare che proprio la Juventus è la squadra che negli ultimi 5 anni ha guadagnato di più in Europa grazie agli introiti legati alla Champions League: 406 milioni di euro. Addirittura più del Real Madrid che in questo lasso di tempo ha portato a casa la coppa 4 volte. La spiegazione è legata al criterio del “market pool” il cui peso è stato diminuito a partire da questa stagione. Tendenzialmente per i bianconeri una brutta notizia. Sul fronte del valore delle diverse rose il Manchester City risulta la squadra che ha il patrimono in giocatori più elevato in campo con 1,182 milioni di euro, subito dietro il Barcellona a 1,101, il PSG a 897 milioni, poi la Juventus a 792. A livello individuale domina il PSG con Neymar che è il giocatore di maggior valore (€ 229 m), seguito da Kylian Mbappé (€ 215 m) e Lionel Messi (€ 203 m). Nel dream team elaborato dall’algoritmo Player Valuation Tool di Kpmg c’è solo Pjanic per la Juventus e spicca, come già detto, l’assenza di Cristiano Ronaldo che non trova spazio nell’attacco dei fenomeni del cartellino. 145 millioni di euro è un dato ancora lontanissimo dai 315 del Bayern Monaco, i 305 del Barcellona o i 313 del Psg, anche se in quest’ultimo caso nasce più di un dubbio su parte del loro legame con la proprietà. Il dato commerciale bianconero più importante si vedrà probabilmente l’anno prossimo quando si potrà tracciare il bilancio della prima stagione di “effetto Ronaldo”, i cui primi segnali si sono però già ampiamente percepiti con il recente rinnovo di contratto con lo sponsor tecnico Adidas per 408 milioni fino al 2027. L’altro dato che segnala un gap bianconero da colmare rispetto ai giganti del bilancio è quello sul cosiddetto “matchday” cioè i ricavi da stadio, da biglietti. Nella stagione 2017/18 si sono attestati a 57 milioni e pesano per solo il 14% del fatturato rispetto ai 164 milioni del Barcellona che, va detto, offre al Camp Nou più del doppio dei seggiolini dell’Allianz Stadium, facendo tornare in superficie il tema della appropriatezza della capienza del nuovo impianto della famiglia Agnelli. Il Bayern da questa voce ricava 103 milioni, il Psg 100 e il City 64. Dallo studio di Kpmg spicca l’assenza del Real Madrid che ha chiuso la stagione 2017/18 con ricavi operativi a 743 milioni di euro, più in alto di tutti. Uno scettro che, quest’anno, visti i risultati in campo, i Blancos potrebbero faticare a mantenere.
  8. Pipita sei e sempre sarai un ridicolo piagnucolone napoletano...
  9. Format Coppa Italia

    questa coppetta da quattro soldi non importa più a nessuno da tempo....solo a chi la vince per tipo quattro-cinque ore? Poi si pensa al calciomercato e la coppa finisce nello sgabuzzino delle scope del museo.
  10. vi svelo un segreto: di uno sfigato che spreca il suo tempo fingendosi quello che non è, invece di fare qualcosa di produttivo per la società (non la juve, la società in generale), non me ne può fregare di meno
  11. Era una considerazione a livello personale, io sto bene senza regalare le mie informazioni personali a Zuckerberg & co. E ho molto più tempo per attività più proficue nella vita. Se fossimo ventenni staremmo qui ore a parlarne, ma spero che tra persone mature e con altre scadenze a livello di vita si possa tranquillamente convenire che non sono altro che l'inutilità allo stato puro. Non ti arrichiscono (a differenza di un libro) e non ti danno altro che ore perse nella tua vita. Il fatto che qualcuno riesca a farci dei soldi (fino a quando la bolla non scoppierà) non cambia il giudizio su questi. Nel mio pensiero puoi anche sostituire la Liga al posto della Premier, era solo una considerazione su campionati che sono veramente competitivi e che danno un miglioramento alla squadra. Ho preso la Premier perché si parlava della Premier, ma ho anche specificato che in Inghilterra non ci sono manager capaci ad ingaggiare giocatori decisivi ma solo figurine strapagate. (la champions del Bayern è a livello di quella dell'inter di Mourinho, il raggiungimento della finale, soprattutto se lo fai come sparring partner, non l'ho mai considerato un obiettivo)
  12. Prima considerazione: prima si estirpano i social dalla nostra esistenza e meglio si sta, datemi retta quella è solo M***A e nemmeno utile a concimare... Seconda considerazione in relazione a quanto letto nel topic: se la Juve giocasse in Inghilterra sarebbe molto facilmente la prima squadra in tutto e probabilmente avremmo già vinto la champions visto che c'è vera competizione, ci sono avversarie che ti tengono allenati i giocatori mentalmente ogni settimana ma a differenza delle altre squadre della Premier i nostri soldi sarebbero spesi in modo saggio e non sprecati su giocatori solo di nome ma non utili ad alzare i trofei. E' questa *****osissima serie A che ci tarpa le ali.
  13. Il caso Benatia

    ma non vi sfiora l'idea che in una grande squadra serve qualcosa di più di due grandissimi marcatori puri? Se Allegri ha scelto Bonucci e non Benatia probabilmente è conscio di perdere qualcosa in marcatura, ma di guadagnare parecchio in impostazione e palleggio. L'Inter ha due bravi marcatori e vediamo dov'è in classifica...
  14. competizione fuori luogo per pubblico fuori luogo: ogni cosa al suo posto. Io gliela lascerei molto volentieri là questa pseudo coppa
  15. La "leggenda" che abbiamo il centrocampo scarso...

    centrocampo scarso, difesa non all'altezza e attacco che si basa solo su Ronaldo: le premesse per un nuovo miracolo allegriano a fine sono state già gettate!
×