Jump to content

PsychoII

Tifoso Juventus
  • Content Count

    371
  • Joined

  • Days Won

    1

PsychoII last won the day on November 20 2019

PsychoII had the most liked content!

Community Reputation

514 Excellent

About PsychoII

  • Rank
    Juventino Soldatino

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Ciao Brahms, Ma figurati, e'sempre bello scambiarsi opinioni, anche se contrarie. Se scrivi che Bonucci, puo essere panchinato solo da Sergio Ramos (non da Rugani, Benatia), probabilmente li fai un complimento. Concordo sullo stato di forma di Bonucci, ma difficilmente il centrale titolare viene panchinato in gare decisive. Quante volte lo hai visto succedere in altre squadre? Secondo me, come ho scritto in altri topic e postato video in questione, il fatto che la squadra si abbassa a causa di Bonucci, e'un falso mito. Ci sono problematiche di collettivo, specialmente nelle dinamiche di palla coperta/scoperta. Il reparto dei centrali e'il reparto che si basa piu di tutti sull'intesa, siccome e'un reparto di disciplina e posizionamento. Invece nel reparto d'attacco, il reparto di fantasia/invenzione per eccelenza, ti puoi permettere di schierare due individualisti stile Ronaldo/Dybala, anche se non si integrano alla perfezione come coppia. Chiellini e Bonucci si conoscono e si capiscono alla perfezione.
  2. Comunque Marchisio nel suo giudizio su Dybala ha utilizzato il termine fuoriclasse, anche se non credo che Claudio ci abbia pensato piu di tanto su quale termine utilizzare. Secondo me, il termine campione e'strettamente correlato con il concetto di vittoria, e si riferisce alla mentalita vincente di un calciatore. Il termine fuoriclasse invece, si riferisce alla qualita del calciatore. Quindi, i termini campione e fuoriclasse esprimono due concetti diversi, che possono coesistere in un singolo calciatore, ma anche no. Per esempio Gattuso e'sempre stato un campione, ma non e'mai stato un fuoriclasse. E ci sono molti altri esempi simili. Ciao Chevere, Prima, vorrei precisare che ho scritto che ''farei fatica'', nel senso che mi trovo in una ''grey zone'' per quanto riguarda definire Bonucci e Chiellini campioni. Come ho scritto sopra, il termine campione e'correlato al termine vittoria, e quando si parla di campioni ad altissimi livelli, secondo me, questi devono aver vinto piu volte in piu contesti, sia nazionali che internazionali (con club e/o nazionale). Pique ha vinto una marea di titoli La Liga (campionato piu competitivo della Serie A nel decennio 2010-2020), ha vinto 3-4 Champions League, un Campionato del Mondo ed Europeo con la nazionale, e tutto questo giocando da stra-titolare. Quindi sia la qualita che la quantita dei titoli vinti tra Pique e Chiellini non e'nemmeno paragonabile. Il confronto sulla qualita dei due calciatori e'un discorso diverso. Quello che pesa a sfavore della BBC, e che in campo internazionale ha avuto la possibilita di vincere per ben tre tentativi (due finali CL e finale Europeo), ma in 2 su 3 casi (cioe la maggioranza), non solo non ha potuto vincere, ma e'stata addirittura annichilita (Spagna 4-0, Real 4-1).
  3. Ragazzi, lasciando da parte simpatie/antipatie, schierare la coppia Bonucci/Chiellini e'la cosa piu naturale e logica che ci sia. Stiamo parlando della coppia titolare dei centrali. E lo avrebbe fatto chiunque, sia Allegri sia Conte che Sarri. De Ligt ha guadagnato la titolarita grazie a degli imprevisti (lunghi infortuni Chiellini-Demiral), non per programmazione. Tralatro, la vedo difficile schierare una coppia Chiellini/De Ligt che ha pocchissimi minuti giocati insieme. Ripeto, lasciamo le antipatie da parte. Bonucci e'stato stra-titolare con chiunque (Conte, Allegri, Sarri) ed in qualsiasi contesto (nazionale e club). Se non si vuole piu vedere Bonucci titolare, l'unica soluzione e'cederlo. A 32 anni, sicuramente non si siede in panchina.
  4. Parlando puramente tatticamente, Ronaldo e'diventato un problema per Sarri, dal momento che ha rifiutato la sua proposta in estate di fare il centravanti. Ma non esiste minimamente definire il giocatore piu determinante della storia del calcio un problema, solo per questioni tattiche.
  5. Nel topic di Sarri, ho fatto l'esempio di Eto'o con Guardiola, per far capire quanto sia difficile trasmettere i tuoi concetti a pluri-campioni, specialmente se sei un'allenatore di uno status limitato come quello di Sarri. Riporto anche qui le parole di Eto'o: Eto'o said that Guardiola didn't respect the things in football: 'I didn't want to speak to Guardiola until he had apologised. I spoke to him two times. Pep wanted to give me lessons on how to be a striker, but he was a midfielder. Pep told me how to move like a striker. I told him: ''You're not normal!''' Stessa cosa e'successa anche con Henry, il quale ha detto che molte volte in campo faceva cose di testa sua, mentre Pep sbraitava a bordocampo. Secondo me, quando prendi un'allenatore stile Sarri, del quale gli aspetti socio-relazionali e di gestione del gruppo non sono esattamente i suoi punti di forza, allora devi fare un mercato fatto di giocatori piu ricettivi al suo status. Secondo me, se la tua priorita e'quella di creare una identita di gioco con un'allenatore valido, ma di uno status limitato come quello di Sarri, allora la cosa migliore e'comprare giocatori giovani che non hanno mai conosciuto ambienti di alto livello, stile Aouar, Tonali, Castrovilli etc. Ritengo che questa tipologia di giocatore sarebbe molto piu ricettiva a nuovi concetti, perche per loro, il solo fatto di arrivare alla Juventus rappresenta l'occasione della vita, quindi se sono intelligenti professionisti, sono molto piu disposti ad ascoltare e seguire chiunque e'piu in alto di loro nelle gerarchie, partendo dall'allenatore. In fine, bisogna far attenzione di non cadare nella trappola di cercare di trovare la singola problematica della situazione. Nelle maggioranza delle situazioni, bisogna individuare le concause delle parti coinvolte (dirigenza, allenatore, giocatori etc.). Ripeto, ogni ruolo ha le sue responsabilita, nessuno e'esente da esse.
  6. Comunque ragazzi, i nostri problemi non sono tattici o almeno non si parte a ragionare dall'aspetto tecnico/tattico. I nostri problemi non sono ne il modulo ne la scelta dei singoli da schierare etc. Mi potete dire qual'e'la relazione di Sarri con il termine ''vittoria''? E' forse stato un ex-calciatore fuoriclasse, campione, vincente come Zidane? NO! Perche quando Zidane come allenatore di zero esperienza entra per la prima volta nello spogliatoio madrileno e li parla di mentalita vincente, i vari campioni del Real (Ronaldo, Kroos, Marcelo, Benzema etc.) stanno sull'attenti e lo ascoltano. Sarri non possiede uno status simile per poter far una presa analoga ad uno spogliatoio come quello della Juve, dove l'80% dei giocatori conosce meglio di lui il significato del termine vincere. O forse Sarri nel bagaglio dei suoi 30 anni di carriera ha fatti, ripeto fatti, che dimostrano che il suo calcio e'un calcio vincente? Assolutamente NO! Allora come puo convincere campioni del calibro di Ronaldo, Khedira, Bonucci, Pjanic etc. di seguirlo? Per farvi capire quanto e'difficile trasmettere concetti ai calciatori di uno status elevato, riporto semplicemente le parole di Eto'o su Guardiola: Eto'o said that Guardiola didn't respect the things in football: 'I didn't want to speak to Guardiola until he had apologised. I spoke to him two times. Pep wanted to give me lessons on how to be a striker, but he was a midfielder. Pep told me how to move like a striker. I told him: ''You're not normal!''' Si vedono chiaramente le difficolta e li ostacoli che incontra un'allenatore nel trasmettere i concetti del suo calcio. Stessa cosa e'successa anche con Henry, il quale ha detto che molte volte in campo faceva cose di testa sua, mentre Pep sbraitava a bordocampo. Sarri ha le sue responsabilita. I ruoli vanno rispettati, sia per quanto riguarda i diritti sia le responsabilita. Un contratto viene fatto con la firma di due parti e l'accordo va rispettato da entrambi. Se a Sarri e'stato chiesto di vincere mentre firmava e lui ha accettato, Sarri allora ha la responsabilita di vincere. Comunque la dirigenza ha le sue colpe, del Sarri allenatore si conoscevano gia pregi e difetti, e i dirigenti avevano la responsabilita di disegnare una strategia di mercato e socio-relazionale (specialmente internamente) funzionale.
  7. Non esistono singole problematiche nel calcio. E il ragionamento piu errato che si possa utilizzare nella ricerca delle soluzioni da applicare. Qualche settimana fa, nel topic post Napoli, si era individuato nel nome di Matuidi il male di tutti i mali. Adesso vanno di moda i nomi di Bonucci e Pjanic. Prima ancora, la colpa era del fatto di Cuadrado terzino o del modulo 4-3-1-2. E guarda caso contro il Lione il francese non ha giocato, Cuadrado non ha fatto il terzino e il modulo non era il 4-3-1-2, ed appunto abbiamo fatto un partitone.
  8. Ragazzi, state iper-enfatizzando una singola considerazione, fatta durante una partita di calcio tra due giocatori. E la cosa piu normale. Vi ricordate come Douglas Costa ha parlato durante la partita con Dybala e Bonucci per la sua posizione in campo nella partita contro lo Lokomotiv se non erro? Sono cose abbastanza normali, non generalizziamo. Comunque, se Ronaldo vuole essere coerente, perche non parla anche del supporto dell'attacco al centrocampo (specialmente in riaggressione)? Qui due video indicativi: Si vede chiaramente come anche la linea d'attacco non aiuta quella del centrocampo.
  9. Ciao Momo, Condivido il tuo discorso. E' meglio (o di priorita superiore) focalizzarsi su concetti di atteggiamento, come quello di passivita/aggressivita, che su questioni di altezza della linea etc., che sono questioni tattiche.
  10. I difetti della nostra squadra nell'occupazione dell'area avversaria e dei tempi d'attacco di essa, adesso confermati anche dai numeri: But, despite the fact that they’re comfortable keeping the ball, they aren’t particularly aggressive at moving it into the penalty area. Six teams in Serie A play more passes into the box per match than Juventus, and Atalanta, Roma and Lazio all complete more passes per match within 20 yards of their opponent’s goal as well. There are reasons to question whether Juventus’s approach of keeping the ball forever, taking lots of shots (their 17.36 per match is third in the league) but being relatively conservative when it comes to moving the ball into the penalty area is a solid approach against better teams. It leaves them somewhat prone to bombing away from distance with mediocre shots, and their 0.09 xG per shot in Serie A is a decidedly average eighth. Dati presi dall'articolo seguente: https://statsbomb.com/2020/02/statsbomb-champions-league-primer-lyon-vs-juventus-and-real-madrid-vs-manchester-city/
  11. Per quanto riguarda il discorso della terza linea in fase di pressione: Se i tempi e le modalita di pressione vengono eseguiti in maniera giusta (di solito Sarri vuole un pressing ultra-offensivo, guidando l'avversario sull'esterno), le azioni difensive che deve compiere la linea in fase di pressione sono le seguenti (siccome la palla non puo essere sempre conquistata in modo diretto dalle due prime linee): Palla lunga: Qui, servono difensori forti sull'anticipo nel duello aereo. Sotto questo aspetto si sono migliorati tutti i nostri difensori, anche Rugani si dimostra piu aggressivo in questa azione difensiva. Qui pero serve anche una buona reattivita della linea di centrocampo sulle seconde palle. Palla lunga, oltre la linea difensiva: Qui, sarebbe preferibile avere difensori di buona esplosivita, ma principalmente di buona lettura. Anche uno con la rapidita di Bonucci puo difendere alto queste situazioni di gioco, siccome la palla rimane in aria per piu secondi, quindi e'di piu facile lettura con un maggiore tempo di reazione a dispozione. Passaggio corto in diagonale dall'esterno: Siccome, Sarri in fase di pressione cerca di guidare l'avversario sull'esterno, molte volte l'avversario prova un passaggio in diagonale direttamente per la punta. Qui, servono giocatori forti nell'anticipo. E personalmente, a Bonucci preferisco offrirli situazioni di anticipo che di 1 vs 1. Passaggio a scavalcare il terzino in pressione: Un'altra alternativa dell'avversario (grazie alle modalita di pressione sarriane a guidare l'avversario sull'esterno) e'quella di scavalcare il terzino con un passaggio allo spazio indietro a lui (lasciato libero proprio dall'uscita in pressione del terzino). Qui servono difensori reattivi nell'uscita sull'esterno in copertura preventiva. In questa azione difensiva De Ligt e'fortissimo, ma anche Bonucci se la cava bene, siccome anche essa rimane un passaggio medio e di solito effetuato alto. Concludo, precisando per l'ultima volta, che parlo di azioni difensive della linea in fase di pressione (quindi per avere una squadra alta e corta), non delle azioni difensive generali.
  12. Secondo me, negli ultimi giorni si sta creando un falso mito, con la seguente considerazione ''Non teniamo la difesa alta a causa di Bonucci'', la quale ritengo personalmente totalmente errata. 1) Secondo voi il fatto di tenere la squadra alta e corta e'una questione di un singolo difensore? NO! Secondo voi, la squadra attuale ha giusti tempi di pressione nelle prime due linee? Quando si parla di pressing/riaggressione, in sostanza parliamo di un catenaccio fatto in avanti e pensato a rovescio. 2) Secondo voi, il fatto di tenere la squadra alta e corta dipende principalmente ed esclusivamente dalla linea difensiva? NO! Quindi, se le prime due linee steccano i tempi di pressione, e offrono situazioni di palla scoperta 8 volte su 10, secondo voi, la linea difensiva che cosa deve fare? E specialmente la linea difensiva sarriana che e'schematica, e che lavora su drills precise di palla scoperta/coperta? 3) Secondo voi, il fatto di tenere la squadra alta e corta e'solo una questione di fase di non possesso (e/o difensiva)? NO! Sul discorso della velocizzazione del palleggio fatto da Sarri c'e'qualcosa di vero, siccome Bonucci era abituato ad essere un ''regista'', ed il regista molte volte e'chiamato a gestire la palla, prima di effetuare la giocata (specialmente sul medio-lungo). Ma con Bonucci non perdi palla e non sei mai elementare in fase di costruzione, e se non sei elementare non fai scattare i triggers avversari che abbassano la squadra in fase di possesso. ''Con Bonucci non si puo fare difesa alta'' e'un altro falso mito nello stile di ''In Europa non si puo giocare con la difesa a tre''.
  13. Ciao pjaca, Spesso, nelle prime due fasi (costruzione e sviluppo) la palla viene servita principalmente sui piedi perche in queste fasi vuoi piu sicurezza e correre meno rischi. Quindi, quando si parla di servire il compagno in corsa, di solito si riferisce all'ultima fase di gioco, quella di penetrazione/finalizzazione, quella che avviene negli ultimi 30 metri. Allora li, e'questione anche di contesto di partita. Se l'avversario difende con molti uomini e buona densita e difficile ricercare queste soluzioni, devi avere una velocita di palleggio elevata. Anche se devo dire che in certi meccanismi di ricerca del terzo uomo, puoi servire il compagno in corsa anche nelle prime fasi di gioco. Comunque e'vero che nell'utlimo periodo c'era poco movimento senza palla, nelle ultimissime partite pero si e'visto qualche miglioramento sotto questo aspetto.
  14. Ciao dal1282, Tra i nostri centrocampisti, quelli con ottimi tempi di inserimento sono Ramsey, Khedira, Matuidi. Bentancur ci sta lavorando (in alcune partite si sono visti miglioramenti) e si spera anche Rabiot. Piccola precisazione: gil inserimenti non servono solo per la finalizzazione, ma sono utili anche per altri motivi: come per esempio, funzionare da ''esca'', allungare la difesa, effetuare sponde e/o rifinitura di vario tipo etc. Quindi gli inserimenti di Matuidi non vanno denigrati, i quali spesso offrono dinamiche di superiorita posizionale. Conto la Spal, venivano agevolati gli inserimenti sul centro-destra, grazie ai movimenti ad incontro che faceva Dybala in quella zona. Questi movimenti creano indecisione al difensore, il quale deve decidere o di lasciare libero Dybala (come nel gol annullato di Ronaldo, dove Dybala e'stato lasciato libero di effetuare 5 tocchi tra le linee prima del cross), o di inseguirlo, creando cosi spazio per gli inserimenti dei compagni, specialmente nel nostro caso, per Ramsey e Danilo (esempio il gol di Ramsey).
  15. Ciao Ibra, Perdonami, ma non mi trovi d'accordo. Mi puoi dire precisamente, quali dei nostri giocatori non sono adatti individualmente alle richieste fisiche che ricerchi? Matuidi, Bentancur, Danilo? Tutti e tre hanno una facilita di corsa impressionante e coprono ampie porzioni di campo. E stiamo parlando di tre potenziali titolari (i due lo sono gia). I due centrali difensivi, che per richieste di ruolo devono fare meno movimenti? Alex Sandro? Puo essere diventato un difensore piu compassato nelgi anni, ma fisicamente non ha niente da invidiare a nessuno. Ronaldo? Cuadrado? Douglas Costa? Ramsey? Gioca da 10 anni in un campionato dei ritmi alti. Bernardeschi? La corsa e'il suo punto di forza. Il problema che evidenzi, viene riscontrato su Khedira, Pjanic, Rabiot, Dybala e Higuain. Ma un 11 titolare, non deve avere per forza undici corridori per essere un collettivo che corre. Poi, la fragilita fisica di certi giocatori, puo essere un fattore per la mancanza di una continuita atletica ideale. Secondo me, il problema principale e'la mancanza di dinamismo ed intensita. E questi due concetti sono principalmente fattori mentali. Il dinamismo si riferisce alla capacita mentale di ''switchare'' tra modalita di pensiero diverse, cioe la capacita di dare alla stessa situazione una lettura differente, in poco tempo, cosa che per esempio succede nel caso di perdita del pallone, dove la stessa lettura situazionale passa da offensiva a difensiva (riaggressione) in un nano-secondo, e mille altri esempi simili, mentre l'intensita si riferisce alla capacita di mantenere alta la concentrazione in modo costante durante partita.
×
×
  • Create New...