Jump to content

5may

Tifoso Juventus
  • Content Count

    64
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

4 Neutral

About 5may

  • Rank
    Francone
  • Birthday 05/13/1981

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Idea probabilmente scema e/o non possibile.. Se Higuain lo diamo in prestito per via dei problemi del Milan resterebbe l'incognita "ce lo comprano l'anno prox?".. Nel caso ce lo comprassero sarebbero 55 milioni, che andrebbero bene (a parte il fatto di darl al Milan piuttosto che all'estero). Resta l'incognita.... allora perchè, lasciando perdere Caldara, non chiediamo la stessa cosa per Bonucci? Si creerebbe uno stallo che tranquillizzerebbe tutti e ci permetterebbe di avere ora altri soldi per... qualcun'altro...
  2. Esatto. A parte la mia versione idilliaca di una politica seria e responsabile, sono conscio che esistono dei giochetti politici per cui due politici si confrontano o evitano (in modi + furbi comunque) di farlo per convenienza. Ma uscire così dal confronto è talmente patetico, ridicolo e meschino che dovrebbe essre chiaro e limpido che se ne sta sbattendo altamente di quel giusto (nei confronti dell'elettore) modus operandi che ogni politico dovrebbe cercare (o almeno far finta di) perseguire. E la cosa più triste è che l'italiano è talmente rincoglionito (politicamente parlando) che non si offende per questa scelta e per il modo con cui è stata fatta ma addirittura plaude ad essa, la cosa va bene, che problema c'è? Ma d'altronde da un popolo che si ostina a dar fiducia politica a chi, dopo vent'anni di presenza politica, è stato pure condannato tra le varie cose per FRODE FISCALE non mi aspetto ormai + niente di niente, solo cagate senza senso
  3. Di Maio abbandona con una motivazione ridicola un confronto tv con Renzi che lui stesso, poco tempo fa, aveva proposto. Il concetto è semplice che non occorrerebbe ricamarci su tanto, ma visto che noi italiani siamo quello che siamo mi piglia la curiosità e vado sul sito del fatto quotidiano per vedere quali fossero le reazioni. Il trend mi pare ovvio: da una parte chi dice che sta scappando (e giustamente, qualunque sia il motivo di fondo questa è una fuga e per di più ridicola come il mestierante assurto a candidato premier concorrendo con nessuno), dall'altra si sostiene che: - che serve confrontarsi con renzi? - di maio è stato furbo a delegittimare renzi Per me questi concetti non solo sono ridicoli (pure se fatti da sostenitori che qui sarebbero fan da stadio della peggior specie), ma pur e pericolosi. La politica dovrebbe essere discussione, confronto con le altrui idee, rispetto dell'avversario quantomeno nella legittimazione dell'investitura popolare interna che l'avversario ha avuto. In questa vicenda Di Maio e l'insieme di pupari che tira i suoi fili hanno dimostrato ancora una volta di essere dei cani della democrazia..
  4. Non necessariamente se uno scrive una fregnaccia deve difenderla dopo. Puoi dire che hai esagerato un concetto o che ti si è chiusa una vena X qualche motivo. Chiunque pensa concetti esagerati e a volte li esterna. errare è umano, perseverare è diabolico. pensare che renzi sia letteralmente un dittatore denota ignoranza e offende tutti quelli che sotto il fascio hanno subito fino, X alcuni, alle estreme conseguenze
  5. Non credo che il problema che genera la stasi sia la legge elettorale dichiarata parzialmente incostituzionale. Personalmente ritengo più grave che Renzi, per evitare che gli accordi saltassero nel mentre, abbia legiferato sulla legge elettorale della camera senza poter sapere se il referendum del 4 dicembre sarebbe andato in porto: questo ha portato ad avere una differenza tra ciò che c'è come legge elettorale alla camera e ciò che c'è nel resuscitato senato, costringendo a rifare la legge da capo per allineare i due rami. Gli "perdono" l'errore perché vedo nella sua tattica il tentativo (fallito, in primis per il risultato negativo del referendum) di riformare l'architettura del parlamento per risolvere quello che è il vero problema: l'ingovernabilità ! Ed è questo che, a mio avviso ma anche ad avviso di molti, impedisce a chiunque salga a palazzo di poter, volendo, fare qualcosa nei giusti tempi (sia chiaro: non è l'unico problema dell'Italia, ma è un problema di una certa rilevanza). Il problema è sempre stato presente nella nostra repubblica, ma è diventato pesantissimo con la (legittima) scesa in campo dei 5stelle: ciò ha smutandato l'assetto bipolare che si era creato, creando in pratica uno stallo che costringe due poli molto distanti tra loro (sinistra e destra) a trovare forme deboli di accordo dato che i 5stelle, legittimamente ma a mio modo di vedere molto irresponsabilmente, non scendono mai a compromesso.
  6. Beh, anche io sono per il meno peggio, se lo trovo. Diciamo che non l'ho trovato nei 5stelle, li ritengo potenzialmente il peggio se c'è da governare mentre cambio la mia valutazione nel lavoro di opposizione.. Dicevo fossi stato romano a maggio non avrei votato e, allo stato attuale, mi sarei dato ragione da solo. Localmente invece (dove sto io, non una grande città) conosco quasi personalmente alcuni dei grillini così come alcuni dei piddini così come alcuni forzitalioti (mi mancano i leghisti e i postfasci, ma quelli neanche li considero), e tutti più o meno non meritano la mia considerazione
  7. Non vedo il nesso, anche perchè mica giudico la Raggi perchè non è riuscita nel miracolo di rendere Roma una città normale dopo i casini fatti in precedenza. Giudico la Raggi per gli errori che ritengo abbia fatto indipendentemente da quello che è successo prima: formazione giunta, peggioramento della situazione stadio, marra, gita sciistica, giusto per fare un sunto breve di quanto ho scritto sopra... niente che abbia a che fare con quanto fatto prima, è tutta farina del suo sacco. Giusto per chiudere il ragionamento: ho detto di essere toscano e di non votare i rappresentanti pd locali, in un contesto di assoluto minor danno di quello fatto dal pd romano. Fossi stato romano alle elezioni precedenti e a quelle venture non voterei affatto
  8. Se si applicano delle premesse sbagliate (naturalmente è il mio parere) a lungo termine avremo dei danni a lungo termine e non dei vantaggi. La ricetta non la so, lo devo ammettere: ma questa ricetta mi pare veleno. Ci vuole competenza e regole ferree per avere il giusto livello di onestà: la competenza è imprescindibile in qualunque attività
  9. Sono in Italia, quindi lo so cosa vale E posso pure essere d'accordo sullo shock: solo che tale shock non ritengo affatto possano darmelo gente che per definizione deve imparare a muoversi una volta arrivati a roma... a mio avviso ci vogliono i pezzi di m... Paradossalmente sarebbe più efficace una dittatura se cascassimo nelle mani di un boia pratico: naturalmente nego questa eventualità, ci mancherebbe... ma fattivcamente sarebbe più efficace
  10. Alla Raggi neanche si può più dare il beneficio del dubbio che si potrebbe concedere (io non lo faccio, ma ammetto la possibilità) ad un Di Maio premier: la si è vista all'opera. Sulla questione stadio sta prendendo una direzione che non mi sento minimamente di condividere. Per creare una giunta c'ha messo una vita e poi, tra caproni e presunti delinquenti, gli è crollata strada facendo. Mi è parsa poco trasparente (questa è un'idea più grillina che mia, ma visto che la Raggi è grillina ne devo valutare anche la coerenza) sulla questione Marra, così come fu poco trasparente sul suo precedente curriculum. Prende e va a sciare in un momento poco opportuno (organizzazione 60 anni dei trattati europei, punto delicato vista la questione sicurezza), risultando (nota di colore, ma nemmeno tanto viste le sue presunte simpatie di destra) l'unico o uno dei pochi sindaci a disertare la cerimonia delle fosse ardeatine. In generale è evidentemente un punto debole per le velleità di governo del m5s, mentre altra gente come ad esempio la Appendino, che non governa un circolo ricreativo, non ha subito tutti questi attacchi: sarà un caso, sarà un complotto o forse questa giunta perde sangue in mare e gli squali dei giornalisti avversi (che in democrazia vanno messi nel conto) arrivano a frotte ? sarà un problema o vogliamo dire che è la migliroe amministratrice della storia delle repubbliche mondiali ?
  11. Appassionate può essere, competenti è difficile data la regola, per ora ancora valida, che impone la non pregressa esperienza politica
×
×
  • Create New...