Jump to content

Walter Mitty

Tifoso Juventus
  • Content Count

    402
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

404 Excellent

About Walter Mitty

  • Rank
    Juventino Soldatino

Recent Profile Visitors

741 profile views
  1. Non avevo considerato che il campionato inglese ha più partite, solitamente 50/55, ed effettivamente le 40 partite stagionali di media ci stanno con la 15 di partite saltate per infortunio di media in stagione, dai dati che hai riportato. Sicuramente è soggetto ad infortuni muscolari, ma quello serio di Aprile 2019 è stato il primo da anni ad essere cosi serio, prima erano di media entità anche se in alcune stagioni ne ha avuti più di uno leggendo la tua sintesi. Rimane che a parametro zero (secondo me) è un ottimo innesto, e non è sicuramente un bidone, anzi.
  2. Ecco un altro che dovrebbe essere eletto D.S. della società Juventus per quanto fine intenditore di giocatori, di dinamiche di mercato e di conoscenze finanziare. ah te lo scrivo perchè sicuro non lo sai, DS stà per Direttore Sportivo, almeno capisci il messaggio.
  3. Rabiot è stato "fermo" 6 mesi, ma continuando ad allenarsi, non aveva il ritmo partita e sarri prima di metterlo nelle rotazioni e di toccare determinati equilibri della squadra ha impiegato un paio di mesi. Senza contare che all'inizio lo ha fatto giocare a destra, che non è il suo ruolo per stessa ammissione di Sarri, e solo nell'ultimo mese è stato collocato a sinistra. Inoltre dato che citi transfermarket https://www.transfermarkt.it/adrien-rabiot/leistungsdatendetails/spieler/182913/saison/2019/verein/0/liga/0/wettbewerb/IT1/pos/0/trainer_id/0/plus/1 Ad oggi ha solo 11 presenze da titolare, e come scrivevo sopra neanche tutte nel suo ruolo. Si vuole dare tempo al giocatore di esprimersi? O doveva entrare dal 1° settembre titolare e diventare il nuovo Zidane in due partite, per essere considerato un buon acquisto? Discorso Ramsey, io ti ho riportato dati statistici, 40 partite di media stagionali negli ultimi 8 anni. Non ho inventato nulla, sono numeri. Poi che negli ultimi 4/5 anni abbia saltato periodicamente 20/30gg solari per infortunio a stagione, equivale a saltare 5/6 partite stagionali, che non mi sembra nulla di trascendentale. E sulla resa di Aaron da noi, dico solo che viene collocato nella sua posizione naturale da 3 partite (mezzala destra), e rimango convinto che come molti si sono rimangiati la lingua su CR7, De Ligt etc, molti se la rimangeranno sul Gallese quando finalmente la squadra inizierà a girare, si spera con Sarri o al massimo con chi verrà dopo di lui. Da cosa leggo comunque in generale su sto forum, e che nessuno ha pazienza, che sono tutti incompetenti e/o scarsi, e che giocatori e dirigenti di altre società sono sempre migliori dei nostri.
  4. Forse non hai capito, Juve Lecce è giustissimo giocarla oggi, ma dove sarebbe il giocare ad armi pari quando le due società in questione non dividono equamente i diritti TV e le relative sponsorizzazioni del campionato? La premier che distribuisce molti più soldi di diritti TV permette anche al "Lecce inglese" di poter garantire stipendi a ottimi giocatori e di fare acquisti onerosi da altre leghe, cosa che innalza il livello di competitività della lega, ma succede solo in Premier. Togliti dai panni dall'essere tifoso della Juventus, secondo te è "normale" che nella serie A odierna una società possa avere talmente tanto gap economico da vincere 8 anni consecutivi? Non sto dicendo che la Juve non abbia meriti nell'averlo, grazie a scelte lungimiranti, ma è anche vero che i diritti TV ad esempio sono spartiti in parti uguali solo al 50%, l'altra metà secondo te nelle casse di chi finisce? Guarda l'immagine sotto, e guarda i criteri di ripartizione di questo secondo 50%. Allora bisogna stabilire se: avere più tifosi avere un bacino di tifosi/spettatori più ampio per la città di rappresentanza avere un passato migliore avere risultati sportivi migliori, che sono comunque una conseguenza dei punti sopra che danno potere economico al club, sono vantaggi meritocratici. E se lo sono per la spartizione dei diritti TV oggi, perchè non dovrebbero esserlo per determinare un eventuale inserimento del club in una Lega Europea? Cosa c'è di scandaloso in quello che ha detto Agnelli?
  5. Rabiot: anno 1995 150 presenze in campionato dal 2013 con il PSG e 36 in champions league, nel 2013 aveva 18 anni signori Nella stagione 18/19 le presenze fanno riferimento ai primi 3/4 mesi di stagione, dopo viene panchinato per non voler rinnovare il contratto. Se questo a 25 anni è un RISCHIO stiamo freschi 2013-2014 Paris Saint-Germain L1 25 2 CF+CdL 1+2 0+1 UCL 6 0 SF 0 0 34 3 2014-2015 L1 21 4 CF+CdL 5+3 0 UCL 4 0 SF 0 0 33 4 2015-2016 L1 24 1 CF+CdL 6+4 1+1 UCL 7 3 SF 1 0 42 6 2016-2017 L1 27 3 CF+CdL 4+3 1+0 UCL 5 0 SF 0 0 39 4 2017-2018 L1 33 1 CF+CdL 5+3 1+1 UCL 8 1 SF 1 1 50 5 2018-2019 L1 14 2 CF+CdL 0 0 UCL 5 0 SF 1 0 20 2 Totale Paris Saint-Germain 150 13 38 6 36 4 3 1 227 24 Rasmey 2008-2009 Arsenal PL 9 0 FACup+CdL 4+3 0 UCL 6 1 - - - 22 1 2009-2010 PL 18 3 FACup+CdL 2+3 1+0 UCL 6 0 - - - 29 4 feb.-giu. 2011 Arsenal PL 7 1 FACup+CdL 1+0 0 UCL 0 0 - - - 8 1 2011-2012 PL 34 2 FACup+CdL 3+0 0 UCL 7 1 - - - 44 3 2012-2013 PL 36 1 FACup+CdL 3+1 0 UCL 7 1 - - - 47 2 2013-2014 PL 23 10 FACup+CdL 2+1 1+0 UCL 8 5 - - - 34 16 2014-2015 PL 29 6 FACup+CdL 4+0 0 UCL 7 3 CS 1 1 41 10 2015-2016 PL 31 5 FACup+CdL 2+1 1+0 UCL 5 0 CS 1 0 40 6 2016-2017 PL 23 1 FACup+CdL 4+1 3+0 UCL 4 0 - - - 32 4 2017-2018 PL 24 7 FACup+CdL 0+2 0 UEL 6 4 CS 0 0 32 11 2018-2019 PL 28 4 FACup+CdL 2+3 0 UEL 7 2 - - - 40 6 Totale Arsenal 262 40 42 6 63 17 2 1 369 64 Prendendo solo il periodo 2011 2019 ha giocato 235 partite di campionato + 30 di coppa nazionale + 51 di coppe europee, totale 316 partite che fanno 39,5 partite stagionali di media. Numeri che smentiscono chi parla di infortunato cronico. Quando ha firmato per noi era sanissimo a Febbraio 2019, a fine Aprile ha subito un brutto infortunio muscolare, ha saltato la preparazione e l'inserimento da noi, oltre a collocazioni tattiche discutibili una volta pronto. E' assolutamente normale che abbia faticato in un campionato nuovo inoltre. Dai numeri sopra reputare Ramsey una scommessa, uno che ha oltre 50 presenze un Champions con oltre 10 gol, mi pare assurdo Ci sta che al primo anno da noi non rendano, ma il mercato 2019 di paratici sulla carta era e rimane da 8.5/9 per qualità dei giocatori presi e le difficoltà economiche che ha avuto nella cessione degli esuberi. Ripeto poi sul campo stiamo assistendo a qualcosa di diverso, ma dubito che Rabiot e Ramsey siano due giocatori "non da Juve", è la Juve degli ultimi due anni a non essere prestante come dovrebbe.
  6. Infatti è molto più meritocratica l'NBA, con Salary Cap e scelte al draft dettate dalla classifica. Secondo voi è meritocratico che l'atalanta giochi la champions e la roma no perchè oggi è più forte. Ma perchè una società come lo UTD che fa schifo da anni possa permettersi campagne acquisti faraoniche e stipendi senza senso pur non vincendo nulla da anni? Stessa cosa il Real prima di vincere la decima. Dove sarebbe la correttezza della competizione (champions league) quando ci sono società che possono permettersi 300mln di ingaggi contro altre che a malapena arrivano a 50? Certo bellissimo quando l'ajax sfiora la finale o l'atalanta i quarti, ma poi alla fine chi vince? Ci si intorta con la bella storia della cenerentola, ma poi la gente vuole vedere Liverpool Barcellona o Real Madrid Manchester City/united, di una finale Porto-Monaco non frega una mazza a nessuno. Se si vuole equilibrio il sistema calcio ha bisogno di riforme, e l'occasione di una lega europea è troppo importante.
  7. Non capisco cosa ci sia di difficile da capire nelle parole di Agnelli, che vede la situazione non di oggi, ma da qui a 10 anni. I fatturati delle top 20 società di calcio oggi valgono parecchi miliardi di euro, cosi come il business calcio europeo che vale quanto il pil di una piccola nazione. La situazione di oggi è frammentata, Champions league e Premier league sono il grosso degli introiti delle sponsorizzazioni e diritti TV, perchè qualsiasi brand che sgancia la grana vuole apparire nella migliore competizione possibile e non in leghe inferiori, come lo sono oggi la Liga, Serie A, Bundes per non parlare dei vari campionati francesi belgi/olandesi (che si uniscono proprio per questo motivo) etc. Se la champions vale 4mld di Euro e la Premier oltre 3, contro il "quasi" miliardo della Serie A oggi, il gap non sarà colmabile ne nel breve ne nel lungo periodo, i discorsi sul colmare il gap della nostra lega sulla Premier sono cavolate. E lo sono per diversi motivi - Appeal del calcio inglese o di una competizione europea a eliminazione diretta come la champions. - Situazione manageriale italiana, politica ed economica - nel mondo economico chi acquisisce una posizione dominante in un settore a basso livello di innovazione difficilmente lascia il passo ai competitor. E il treno della crescita smisurata dovuta alla new economy dei social, internet etc. è partito quando la serie A era il giocattolino dell'inter di Moratti post calciopoli, facendoci completamente perdere il treno rispetto alla Premier e a società come Real / Barca Un manager di alto livello come Andrea capisce la situazione, e capisce che la Champions league che porta introiti per oltre 100mln/annui a società che fatturano 400/500mln di euro non può essere considerato un ingresso "aleatorio", perchè le società si strutturano in base a questo tipo di ricavi, non solo in termini di stipendi dei tesserati, ma anche di infrastrutture. Inoltre con tutto il rispetto per la favola Atalanta, che oggi stupisce, per poi tornare nel dimenticatoio fra 2/3 anni, Agnelli vede lo sviluppo del calcio in un campionato unico europeo che raccoglie non solo i top club europei (per vittorie e prestigio) con bacino di tifosi enorme, ma anche le società che hanno vinto meno ma che hanno il giusto fascino per essere all'interno della lega e che hanno comunque ampio bacino d'utenza (la Roma dell'esempio di Agnelli). Inutile dire che il modello è quello delle franchigie NBA, che vengono date alla città dalla Lega, e che addirittura possono spostarsi di città, vi incollo sotto la descrizione Le franchigie e il sistema sportivo nord-americano[modifica | modifica wikitesto] Il sistema sportivo professionistico nord-americano è organicamente diverso da quello europeo e in generale del resto del mondo: le varie leghe professionistiche d'estrazione statunitense (tra le quali la NBA) non rispondono direttamente ad alcuna federazione sportiva nazionale e non considerano i concetti di retrocessione in serie minori e di promozione in serie maggiori. Le squadre della NBA sono chiamate con il termine franchigie e hanno caratteristiche di estrema flessibilità per quanto concerne simbologia, colori e identità territoriale: esse infatti possono essere rilocate in altre città a totale discrezione della lega e/o degli investitori, perlopiù per motivazioni puramente commerciali. Se una squadra si sposta da una città a un'altra porta con sé tutta la sua storia: i titoli vinti, i numeri di maglia ritirati, il nome della franchigia e quant'altro. A meno che non si crei una nuova franchigia o qualcuna cessi l'attività (volontariamente o per fallimento), le squadre concorrenti sono sempre le stesse stagione dopo stagione. L'assemblea deputata a prendere tutte le decisioni riguardanti la gestione della lega (ivi compresa l'eventuale espansione) è il NBA Board of Governors. Il trasferimento in altra sede di una franchigia già esistente o l'istituzione di un expansion team (ossia una nuova franchigia) viene pianificato a tavolino, prendendo in considerazione parametri come la posizione della città, il numero di abitanti, la grandezza dell'impianto sportivo destinato a ospitare le gare interne (anche se solo progettato): il discrimine è pertanto la stima del valore del mercato di quella città e i benefici che una squadra potrebbe portare alla lega. Un esempio di expansion team della lega fu l'entrata degli Charlotte Bobcats nel 2004, che furono la 30ª franchigia della NBA: la città di Charlotte aveva già avuto una squadra fino al 2002 (i Charlotte Hornets, poi spostati a New Orleans su richiesta della proprietà) e la lega si risolse a "renderle" una franchigia allorché venne a conoscenza di un progetto per la costruzione di una nuova moderna arena entro due anni, nonché tenendo conto della grande passione per la pallacanestro degli abitanti della Carolina del Nord. Da ultimo, come accade nella maggior parte delle leghe americane, è bene sottolineare che la NBA adotta un ordine del fattore campo invertito rispetto agli standard europei: nell'elencare le squadre che giocano una partita, il primo nome indica la squadra in trasferta, mentre il secondo la squadra in casa. Quindi avere città e squadre ben identificate, di tradizione e fascino, un elite che si spartisce la torta più grande dei ricavi, lasciando squadre "provinciali" ai campionati nazionali, dalle quali poi pescare giocatori per la lega principale europea. Agnelli tempo fa disse parole importanti, il competitor del calcio è Netflix (inteso come consumo di contenuti in streaming), il Cinema e i videogiochi, se vuoi che la gente spenda soldi e tempo nel calcio, devi offrire un prodotto che competa con questi sopra, che offra il meglio dello spettacolo possibile. Ultima postilla, leggo di qualcuno che prende ad esempio lo UTD come società che non patisce il mancato ingresso champions, signori, è il club che fattura più al mondo, con i diritti della premier che valgono come la champions. Non è la stessa cosa per qualsiasi altra società che fatturi meno di 500mln o militi nella premier.
  8. Si è capito che Paratici tratta solo giocatori con le mamme procuratrici
  9. Pensato la stessa cosa, sicuramente le partite lasciate indietro fino a questa settimana andrebbero recuperate, con eventuale sconfitta con l'inter sarebbe campione la lazio.
  10. Ma evitare che cosa? Le cose sono due, se il COVID-19 mette a repentaglio la sicurezza nazionale, si accetta la decrescita del paese in funzione della salute e si sta tutti a casa nessuno escluso, si smuove l'esercito e va a consegnare pane e acqua alle famiglie. 3 settimane cosi e si risolve tutto. Ma dato che ad oggi non c'è una pandemia, e la percentuale di mortalità e minore a quella causata dall'inquinamento che la gente respira giornalmente in capoluoghi del nord come Torino e Milano, è inutile fare allarmismo e prendere mezze misure precauzionali che non servono a nulla, e non sto parlando di calcio che è una situazione ancora più ridicola. Il problema di questo paese è che non esistono persone integre, che vedano il quadro complessivo e di lungo periodo, che non abbiano il c**o incollato alla poltrona e sappiano prendere decisioni difficili anche a costo dell'impopolarità. Una classe politica e dirigenziale oramai solo capace di fare dietrologia e sparate su twitter a mo di propaganda per ogni singola cosa scritta, ma che quando poi siede al governo invece di guardare il quadro economico da qui a 10 anni guarda il sondaggino delle chiamate fatte alle casalinghe di voghera per capire cosa piace o no alla gente. Che paese può venire fuori da questa situazione?
  11. Ma finiamola con sta storia del porte chiuse, poi la gente non va allo stadio ed entra in centri commerciali come ikea con 2/3000 persone dentro che si MUOVONO e si respirano in faccia e vorresti dirmi che non è la stessa cosa? Se c'è un reale pericolo si FERMA TUTTO come è stato fatto in cina, aziende, pubblico, scuole e qualsiasi evento o posto di concentrazione di persone. Cosa cambia non andare allo stadio ma andare al cinema o teatro o in un centro commerciale enorme? Le cose o si fanno bene o no. La gestione del campionato è stata fatta da incompetenti, facendo giocare comunque partite con tifosi da zone a rischio in trasferta. O si blocca tutto o nessuno.
  12. Non riesco a capire, gli è slittata a data da destinarsi la partita con la samp due settimane fa... gli andava benissimo cosi recuperavano non giocando. Si doveva giocare a porte chiuse la sfida scudetto domenica, gli andava benissimo in modo da annullare il fattore campo e già si sfregavano le mani. Gli chiedono di rinviarla un giorno dopo per poter giocare a porte aperte, SIA MAI! non gli andava bene affatto, affronto! Però non gli va bene recuperare a Maggio, e ora non gli va bene neanche far slittare una giornata di campionato Insomma gli si dia carta bianca a sto circo e si facciano il calendario come vogliono, qualsiasi altra azienda per delle uscite simili del presidente e del suo AD sarebbe stata linciata da un giornalismo serio, invece qui in italia mi tocca quasi leggere che hanno ragione loro. Poi si lamentano che la gente non guarda più il calcio o non va allo stadio
  13. Quella era una grande squadra... Khedira / Pjanic nei due di centrocampo che giravano benissimo Attacco assortito benissimo con Madzu in modalità god a sinistra a mettere giù qualsiasi palla, dybala dietro gonzalo e a sinistra d.Alves, che palla al piede faceva cosa voleva e tentava la giocata Sto riflettendo molto sulle nostre prestazioni da settimane, e nonostante il centrocampo titolare non mi esalti, credo che il vero punto debole della rosa sia l'attacco, ma non perchè sia "scarso" ma perchè è male assortito. Ronaldo ha bisogno davanti di qualcuno che gli apra gli spazi, Dybala quel lavoro non lo può fare c'è poco da fare. Forse con Lukaku al suo posto Ronaldo ne avrebbe beneficiato... nonostante io preferisca Dybala tutta la vita. Purtroppo davanti non copriamo il campo e non pressiamo i centrocampisti avversari, i nostri quindi si trovano sempre presi in mezzo ed è difficile raccordare i reparti quando i due davanti passeggiano in fuorigioco e cuadrado rincula quasi da terzino.
  14. Lo scorso anno dopo lo 0-2 di Madrid eravamo messi molto peggio, con una squadra zeppa di infortunati, che non giocava una partita decente da due mesi ed era uscita pure dalla coppa italia presa a calci dall'atalanta... Ieri sera si è perso, regalando esattamente 25' al Lione e prendendo una pera in 10 e senza un tuo centrale, ma al di la di quello la partita era recuperabile nel secondo tempo con un pizzico in più di fortuna sulle occasioni create. Nella ripresa il Lione non ha combinato nulla. Ritengo che il ritorno debba tirare fuori da questa squadra il carattere necessario a ribaltarla, per approdare almeno ai quarti. Ieri avevo speranze di arrivare in fondo, pensando che la champions potesse essere il nostro habitat, probabilmente sbagliavo e credo che il cammino non sarà lunghissimo. Ci sta comunque uscire dalla coppa, ma almeno sapendo di aver dato tutto in campo lottando contro un'avversario alla tua altezza, ieri è stata una roba grottesca fra giocatori fermi, palle a 2Km/h e appoggi a 5metri sbagliati. Fai una partita cosi contro Bayern, City e Liverpool e ne becchi facili facili 4.
×
×
  • Create New...