Jump to content
Sign in to follow this  
Ju38

Alessandro Spanò, capitano della Reggiana, lascia il calcio a 26 anni

Recommended Posts

Joined: 01-Jun-2005
10,872 posts

Una storia più unica che rara: dopo aver conquistato la serie B lascia il calcio per studiare.

Ha ottenuto una borsa di studio dopo essersi laureato in economia col massimo dei voti, il giorno dopo la finale playoff contro il Bari.

 

https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/07/30/alessandro-spano-leroe-normale-da-capitano-porta-in-b-la-reggiana-lascio-il-calcio-per-studiare-i-colleghi-a-formentera-lui-in-africa-a-costruire-un-ospedale/5885162/

 

 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2006
16,081 posts

Ci sono amche atleti con il cervello.
E non sono pochi.

Inviato dal campanile di pellicce utilizzando piccioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Aug-2015
7,855 posts

Un Cassano al contrario 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Nov-2018
8,435 posts

Che grande 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-May-2019
384 posts

Beh, ha scelto bene.

In serie B un giocatore medio guadagna circa 25mila euro (più o meno)...mettici la difficolta delle società a reperire soldi col post covid, società che punterebbe alla salvezza, avrebbe davanti a se forse altri 4 anni tra serie b e lega pro.

E quando la carriera finisce ?

Ha scelto bene, se trova un buon lavoro grazie ai suoi studi potrà permettersi anche uno stipendio migliore di quello di un calciatore medio di serie B.

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Dec-2012
32,271 posts

Con una buona C o una B guadagni e  puoi studiare e/o portare avanti altri progetti.

 

Ha scelto la sua strada comunque. 

 

 

 

 

Edited by Pressing

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Dec-2010
3,905 posts

Mi ha colpito la razionalità che sta dimostrando. Evidentemente si è autovalutato dicendosi che il calcio ad alti livelli non è cosa per lui, e che molto probabilmente troverà soddisfazioni maggiori con una cosa che gli riesce meglio. Non è da tutti, figuriamoci a certe età, saper pesare scelte di questo tipo. Poi c'è comunque la possibilità che semplicemente abbia scelto ciò che gli piace di più, e avrebbe ragione comunque. Complimenti a lui.

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Sep-2006
9,141 posts

per me, decisione veramente discutibile di Spanò. Giocare la B, ti succede una volta nella vita. 
Un master (alla Hult poi...) lo puoi fare anche fra 2-3 anni. Cmq in bocca al lupo capitano, e grazie per la B!

  • Like 1
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Oct-2008
1,890 posts
Il 31/7/2020 alle 21:30 , Fan123 ha scritto:

Beh, ha scelto bene.

In serie B un giocatore medio guadagna circa 25mila euro (più o meno)...mettici la difficolta delle società a reperire soldi col post covid, società che punterebbe alla salvezza, avrebbe davanti a se forse altri 4 anni tra serie b e lega pro.

E quando la carriera finisce ?

Ha scelto bene, se trova un buon lavoro grazie ai suoi studi potrà permettersi anche uno stipendio migliore di quello di un calciatore medio di serie B.

Alvini a sport italia, allenatore della Reggiana, a domanda di Criscitiello su quanto ha rinunciato ha risposto di più dei 60/80 ipotizzati da Criscitiello. Poi considerando la giovane età e il talento Criscitiello ha ipotizzato almeno 500 mila euro rinunciati in carriera per andare a studiare. Secondo me uno stipendio medio di un titolare è di più di 25 mila euro persino in serie C. Sui 40 in C.

Comunque il ragazzo ha vinto una borsa di studio in management e quindi penso che andrà a guadagnare molto e fino a quando vorrà. Nel calcio ci sono giocatori che si ritirano a 33 34 anni.

Però penso che l'abbia fatto soprattutto per scelta di vita, sei mesi a Londra, sei mesi a San Francisco e sei mesi a Shangai.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-May-2019
384 posts

@alessiojuve80Può dire qualsiasi cifra, ma ci son stipendi minimi in qualunque lega.

Anni fa il più pagato di tutta la serie B era Paulinho del Livorno (se non ricordo male) con 500mila l'anno.

Può aver rinunciato a 150mila, ma non ha detto su quanti anni erano spalmati quei soldi. Se fossero 5 anni sarebbero 30mila l'anno che non dista troppo dai 25mila ipotizzati da me.

In serie A fanno una vita agiata i calciatori di fascia mediobassa, spesso ci si lascia prendere dal fatto che i nomi dei big abbiano stipendi altissimi (Barilla o Gagliolo non fanno 400milaeuro), certo hanno un sacco di vantaggi da sponsor.

Edited by Fan123

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
79,214 posts
Il 31/7/2020 alle 21:30 , Fan123 ha scritto:

Ha scelto bene, se trova un buon lavoro grazie ai suoi studi potrà permettersi anche uno stipendio migliore di quello di un calciatore medio di serie B.

ma in quale film uno con una laurea in economia arriva a prendere a 30 anni 25mila NETTI al mese? .asd

lo sapete vero che i laureati in economia il mercato ve li spara addosso col mitra se li cercate? .asd

 

per me poteva tranquillamente continuare un annetto o due col calcio e giocarsi le sue carte lì, tanto due anni in più o in meno non è che facciano tanta differenza.

 

lo stipendio di quel tipo lì ce l'hai solo ed esclusivamente se vai a gestire il marketing per la tua azienda di famiglia.

E deve essere un'azienda:

1) CHE FATTURA TANTO

2) CHE HA UNA BUONA MARGINALITA'/CHE HA POCHI CONCORRENTI

3) DOVE GLI INVESTIMENTI GROSSI SONO GIA' STATI AMMORTIZZATI

 

Di laureati in economia con 110 e lode ne sono pieni i McDonald's.

Edited by *Vegeta*
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Jan-2019
277 posts
Il 1/8/2020 alle 15:34 , greenday2 ha scritto:

per me, decisione veramente discutibile di Spanò. Giocare la B, ti succede una volta nella vita. 
Un master (alla Hult poi...) lo puoi fare anche fra 2-3 anni. Cmq in bocca al lupo capitano, e grazie per la B!

Lo stesso Master alla Hult lo ha fatto mio figlio 3 anni fa ed ora ha 29 anni con un'ottima posizione in una multinazionale americana. Quasi 250 mila dollari di RAL a San Francisco, credo che Spanò abbia fatto benissimo.

Edited by Achille Menghi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Jan-2019
277 posts
7 minuti fa, *Vegeta* ha scritto:

ma in quale film uno con una laurea in economia arriva a prendere a 30 anni 25mila NETTI al mese? .asd

lo sapete vero che i laureati in economia il mercato ve li spara addosso col mitra se li cercate? .asd

 

per me poteva tranquillamente continuare un annetto o due col calcio e giocarsi le sue carte lì, tanto due anni in più o in meno non è che facciano tanta differenza.

 

lo stipendio di quel tipo lì ce l'hai solo ed esclusivamente se vai a gestire il marketing per la tua azienda di famiglia.

E deve essere un'azienda:

1) CHE FATTURA TANTO

2) CHE HA UNA BUONA MARGINALITA'/CHE HA POCHI CONCORRENTI

3) DOVE GLI INVESTIMENTI GROSSI SONO GIA' STATI AMMORTIZZATI

 

Di laureati in economia con 110 e lode ne sono pieni i McDonald's.

Non lo dice il medico che debba restare in Italia, specie se fai quel tipo di master che ha partnership con giganti come Google, IBM, Amazon, Dutch Shell ecc 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
79,214 posts
12 minuti fa, Achille Menghi ha scritto:

Lo stesso Master alla Hult lo ha fatto mio figlio 3 anni fa ed ora ha 29 anni con un'ottima posizione in una multinazionale americana. Quasi 250 mila dollari di RAL a San Francisco, credo che Spanò abbia fatto benissimo.

 

Sì, a san francisco (dove la vita costa il doppio rispetto all'italia). e lorda.

per prendere IN ITALIA 25mila al mese NETTI significa che di RAL devi averne ALMENO 600K.

 

Quante aziende ci sono IN ITALIA che si possono permetttere di dare quelle cifre lì?

Te lo dico io, pochissime.

 

Conosco TITOLARI al 98% delle quote di aziende che fatturano oltre 70 milioni annui e sono presenti in 20 paesi nel mondo che prendono circa 80mila netti al mese.

E ha 55 anni.

E nonostante sia partito con un capannone GIA' PAGATO regalato dal padre, a suo tempo gli toccò pure farsi prestare dei soldi da un cliente per pagare il gasolio per rientrare a casa sua.

 

La realtà è molto fosca. Molto.

Edited by *Vegeta*

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Jan-2019
277 posts
Adesso, *Vegeta* ha scritto:

 

Sì, a san francisco (dove la vita costa il doppio rispetto all'italia). e lorda.

per prendere IN ITALIA 25mila al mese NETTI significa che di RAL devi averne ALMENO 600K.

 

Quante aziende ci sono IN ITALIA che si possono permetttere di dare quelle cifre lì?

Te lo dico io, pochissime.

 

Conosco TITOLARI al 98% delle quote di aziende che fatturano oltre 70 milioni annui e sono presenti in 20 paesi nel mondo che prendono circa 80mila netti al mese.

E ha 55 anni.

E nonostante sia partito con un capannone GIA' PAGATO regalato dal padre a suo tempo gli toccò pure farsi prestare dei soldi da un cliente per pagare il gasolio per rientrare a casa sua.

 

La realtà è molto fosca. Molto.

leggi bene 26 anni per Spanò e 29 per mio figlio (per inciso in america la tassazione è diversa ,aliquota al 28% specie in California, l'unica spada è l'assicurazione sanitaria in parte coperta dall'azienda e il costo della vita posso assicurarti che è paragonabile a quella che si ha a Milano). Un calciatore finisce la carriera a 34 anni, se ti dicessi cosa prendono i manager di mio figlio li a 40/45 anni...altro che la serie B per altri 2/3 anni.

Spanò sta investendo per fare una carriera manageriale di altissimo livello. Un caso simile è ciò che fece Mario Ancic, carneade di Federer nel 2002 a Wimbledon, abbandonò l'attività a 22 anni per cominciare a studiare legge (molti gli diedero del pazzo) ed ora è un socio milionario di uno studio legale di New York. Adoro questo genere di ambizione

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
79,214 posts
5 minuti fa, Achille Menghi ha scritto:

leggi bene 26 anni per Spanò e 29 per mio figlio (per inciso in america la tassazione è diversa ,aliquota al 28% specie in California, l'unica spada è l'assicurazione sanitaria in parte coperta dall'azienda e il costo della vita posso assicurarti che è paragonabile a quella che si ha a Milano). Un calciatore finisce la carriera a 34 anni, se ti dicessi cosa prendono i manager di mio figlio li a 40/45 anni...altro che la serie B per altri 2/3 anni.

Spanò sta investendo per fare una carriera manageriale di altissimo livello. Un caso simile è ciò che fece Mario Ancic, carneade di Federer nel 2002 a Wimbledon, abbandonò l'attività a 22 anni per cominciare a studiare legge (molti gli diedero del pazzo) ed ora è un socio milionario di uno studio legale di New York. Adoro questo genere di ambizione

che è circa il triplo di quello che paghi nel resto d'italia.

cosa me ne faccio di prendere 3mila al mese se poi me ne chiedono come minimo 1200 al mese per andare a stare in un semi-cacatoio?

per me se lui ha la chiara intenzione di andar via dal paese può anche avere un senso fare la scelta che ha fatto, ma se pensa di restare qui e che gli piovano addosso offertone col mitra ci rimarrà parecchio male.

non siamo decisamente un paese che premia i laureati.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Jan-2019
277 posts
1 minuto fa, *Vegeta* ha scritto:

che è circa il triplo di quello che paghi nel resto d'italia.

cosa me ne faccio di prendere 3mila al mese se poi me ne chiedono come minimo 1200 al mese per andare a stare in un semi-cacatoio?

per me se lui ha la chiara intenzione di andar via dal paese può anche avere un senso fare la scelta che ha fatto, ma se pensa di restare qui e che gli piovano addosso offertone col mitra ci rimarrà parecchio male.

non siamo decisamente un paese che premia i laureati.

Fine O.T

Quello di sicuro, ho dato un calcio in c**o a mio figlio talmente forte che si è avvertita l'onda d'urto in Australia. Questa nazione non merita il futuro dei nostri figli per come li affama e li tratta...vedere al governo ragazzotti ,che non hanno mai lavorato o che hanno impiegato 15 anni d'Università per fare 10 esami di scienze politiche, decidere delle sorti del paese mi rinfranca ogni giorno della decisione imposta al mio ragazzo, nonostante la sua nostalgia e il mio dolore di padre.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
79,214 posts
1 minuto fa, Achille Menghi ha scritto:

Fine O.T

Quello di sicuro, ho dato un calcio in c**o a mio figlio talmente forte che si è avvertita l'onda d'urto in Australia. Questa nazione non merita il futuro dei nostri figli per come li affama e li tratta...vedere al governo ragazzotti ,che non hanno mai lavorato o che hanno impiegato 15 anni d'Università per fare 10 esami di scienze politiche, decidere delle sorti del paese mi rinfranca ogni giorno della decisione imposta al mio ragazzo, nonostante la sua nostalgia e il mio dolore di padre.

e secondo me hai fatto bene.

io ti parlo da libero professionista e da imprenditore. e sai perchè ho detto prima uno e poi l'altro?

perchè mi sono accorto strada facendo che solo col primo SI FA LA FAME.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-May-2019
384 posts
Il 12/9/2020 alle 16:47 , *Vegeta* ha scritto:

ma in quale film uno con una laurea in economia arriva a prendere a 30 anni 25mila NETTI al mese? .asd

lo sapete vero che i laureati in economia il mercato ve li spara addosso col mitra se li cercate? .asd

 

per me poteva tranquillamente continuare un annetto o due col calcio e giocarsi le sue carte lì, tanto due anni in più o in meno non è che facciano tanta differenza.

 

lo stipendio di quel tipo lì ce l'hai solo ed esclusivamente se vai a gestire il marketing per la tua azienda di famiglia.

E deve essere un'azienda:

1) CHE FATTURA TANTO

2) CHE HA UNA BUONA MARGINALITA'/CHE HA POCHI CONCORRENTI

3) DOVE GLI INVESTIMENTI GROSSI SONO GIA' STATI AMMORTIZZATI

 

Di laureati in economia con 110 e lode ne sono pieni i McDonald's.

io non parlavo di 25mila netti al mese, ma annui

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
79,214 posts
8 minuti fa, Fan123 ha scritto:

io non parlavo di 25mila netti al mese, ma annui

aaahhh ecco, adesso sì che ci capiamo sefz

mi sembrava infatti che ci fosse qualcosa di strano, ma sai... ero stato portato a pensare quel tanto lì perchè nell'articolo parlavano proprio del fatto che un calciatore prende 20mila al mese e quindi... .asd

Edited by *Vegeta*
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Oct-2008
1,890 posts

Considerate che il monte ingaggi del benevento del campionato di B appena finito era sui 14ml di euro. 20mila annui li prendono in D

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-Sep-2009
5,039 posts
16 ore fa, alessiojuve80 ha scritto:

Considerate che il monte ingaggi del benevento del campionato di B appena finito era sui 14ml di euro. 20mila annui li prendono in D

Non ci metto la mano sul fuoco. In c ci sono 20enni che prendono 600 euro al mese

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-May-2007
4,936 posts
Il 12/9/2020 alle 16:47 , *Vegeta* ha scritto:

ma in quale film uno con una laurea in economia arriva a prendere a 30 anni 25mila NETTI al mese? .asd

lo sapete vero che i laureati in economia il mercato ve li spara addosso col mitra se li cercate? .asd

 

per me poteva tranquillamente continuare un annetto o due col calcio e giocarsi le sue carte lì, tanto due anni in più o in meno non è che facciano tanta differenza.

 

lo stipendio di quel tipo lì ce l'hai solo ed esclusivamente se vai a gestire il marketing per la tua azienda di famiglia.

E deve essere un'azienda:

1) CHE FATTURA TANTO

2) CHE HA UNA BUONA MARGINALITA'/CHE HA POCHI CONCORRENTI

3) DOVE GLI INVESTIMENTI GROSSI SONO GIA' STATI AMMORTIZZATI

 

Di laureati in economia con 110 e lode ne sono pieni i McDonald's.

Se ha quelle mire e ha 26 anni penso sia implicito che veda il suo futuro fuori.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Oct-2008
1,890 posts
10 ore fa, Tecarterapia ha scritto:

Non ci metto la mano sul fuoco. In c ci sono 20enni che prendono 600 euro al mese

Forse. Comunque 20 mila per un titolare intendevo. In B il monte ingaggi andava dai 14ml ai 3ml dell 'ultima. In media 8ml. Non ha rinunciato a 20mila annui Spanò, ha rinunciato a molti soldi, ma secondo me guadagnerà lo stesso per star bene. Forse col calcio a 34 anni sei disoccupato, mentre con quella laurea puoi continuare a lavorare fino alla pensione. Il problema è che la borsa di studio doveva accettarla ora se la voleva. E lui ha detto che non continuerà a giocare a calcio nelle nuove città. E magari tra 18 mesi se vorrà potrà tornare a giocare anche se non credo che una pausa del genere non si noti nelle prestazioni.

Ha scelto gli studi al calcio, gli auguro di realizzarsi anche fuori dallo sport.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Nov-2006
80,439 posts

In una squadra di D che punta a salire di categoria, gli under li pagano pochissime centinaia di euro, ci sono però pochi over titolari con esperienza in categorie superiori (anche straniere) che prendono dai 2 ai 4 mila al mese più affitto pagato. 

Non ve ne fregherà nulla ma se volete farvi i conti partendo dalla D questi sono dei dati .asd 

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this  

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...