Jump to content

Mendrev

Tifoso Juventus
  • Content count

    1,430
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

184 Excellent

About Mendrev

  • Rank
    Juventino Pinturicchio
  • Birthday 05/05/2002
  1. Sono orgoglioso di aver visto la nascita di questa squadra magnifica. Mi auguro che aumenti la visibilità per queste atlete, anno dopo anno, perchè è questa è l'unica cosa ingiusta.
  2. Ronaldo: "resto alla Juve??? Al mille per cento!!!"

    Bisogna ripartire da lui e da quelli che hanno sia le palle che la voglia. Adesso bisogna già iniziare a programmare la prossima stagione.
  3. Massimiliano Allegri: Topic Unico

    Io adoro Allegri e la sua mentalità, ma ho pochi dubbi sul fatto che il suo ciclo sia finito a Cardiff.
  4. 5. Vincere lo scudetto non basta più, bisogna prepararsi al futuro e per farlo bisogna vincere la coppa di M***A. Quello che si è raccolto per le potenzialità questa squadra è troppo poco, in poche occasioni è stato un gruppo, un insieme di giocatori di talento, molti dei quali infortunatisi troppo spesso o senza motivazioni. Quest'anno c'è stata un'involuzione, quindi il mio voto non può avvicinarsi alla sufficienza.
  5. Io farei andare Cristiano Ronaldo in vacanza già da adesso e farei giocare i ragazzini da qui alla fine, tanto un punto lo facciamo. Almeno si guarda qualcosa di nuovo ed interessante. Se penso che dobbiamo ancora giocare contro la fiorentina, la roma, le *****e, mi viene il voltastomaco, tutto questo mi dà di vecchio. Grande impresa 8 scudetti consecutivi eh, ma che amarezza.
  6. Agnelli vuole realmente vincere in Europa?

    Andrea la vuole vincere, non ho dubbi a riguardo. Su di lui grava l'arduo compito di essere tifoso ed allo stesso tempo un lucido leader con la responsabilità di tenere in piedi la struttura nei momenti difficili, dare l'idea di stabilità mettendoci la faccia in televisione quando avresti voluto spaccare un mobile come molti di noi stasera. Per fortuna è lui il presidente e non molti di noi. Non è stasera e non è pubblicamente il momento di prendere decisioni. Quelle verranno prese in privato e con grande competenza, lasciando da parte le emozioni. Io mi fido.
  7. Uno stop, non una fine

    Ovviamente ognuno vede le cose secondo il suo punto di vista ed il suo stato d'animo, e vanno rispettati tutti. Forse il mio problema è quello di non essere stato del tutto consapevole della vittoria del 96, deciso a rifarmi negli anni successivi e da allora mantenermi quell'urlo dentro. Io purtroppo trovo inaccettabili tante cose, su un campo dove nulla è dovuto a nessuno. non accetto chi ha vinto la champions nel 2007 mentre noi eravamo in serie b, non accetto chi ha vinto la champions nel 2010, non accetto che vi sia la comparazione tra titoli nazionali ed internazionali come prova di ombre sulle nostre vittorie in assoluto.
  8. Non siamo pronti per vincere la Champions

    Tra l'altro il mondo sta cambiando, il calcio sta cambiando e non è un caso che si parli da tempo di superlega o mondiali per club. Bisogna accettare l'idea che se vuoi far parte dell'elite del nuovo calcio che sta nascendo devi allontanarti dalla mentalità provinciale, complottista e decadente che abbiamo in Italia.
  9. Non siamo pronti per vincere la Champions

    La colpa è di tutti. Principalmente di un campionato penalizzante, un altro sport e di chi dice che la priorità è vincere il campionato. Adesso bisogna cambiare, lo facessero vincere agli altri e si concentrassero su questa coppa.
  10. Non siamo pronti per vincere la Champions

    Non posso che concordare. Anzi dirò di più, la serie A mi ha stancato e non mi dispiacerebbe la reprimessero per qualcos'altro. I soliti avversari antisportivi, le squadracce squallide che cercano un po' di gloria, gli stadi cadenti, le solite polemiche inutili. Per me la Juve in Italia non ha più niente da dimostrare, la mentalità calcistica italiana va abbandonata, demolita e sostituita. Questo è il nostro limite.
  11. Non siamo pronti per vincere la Champions

    4 partite in meno, goleade frequenti. Non è la difficoltà del campionato che lo rende allenante ma quante sicurezze ti dà e quante energie ti risparmia.
  12. Non siamo pronti per vincere la Champions

    Stasera e mercoledì scorso si, ma non dobbiamo dimenticarci quello che ha fatto questa squadra negli anni scorsi, perchè una squadra non europea non arriva a due finali oppure a ribaltare( o provare a farlo) molte volte i risultati dell'andata. La Juventus potrebbe giocare sempre e totalmente in modo europeo e allora il campionato non sarebbe più così sicuro, perchè neanche il Barcellona attuale riuscirebbe a fare tanti punti in serie A ed il Real delle ultime tre coppe consecutive non l'avrebbe mai vinto. Sono due sport diversi, ed io a questo punto sarei disposto al rischio di sentire "puntiamo principalmente sulla champions league", quindi a giocare solo e soltanto secondo le necessità che ci sono in ambito europeo ed a lasciare molti punti con le realtà mediocri italiane che danno l'anima ogni domenica contro la Juventus, togliendoci energie e qualità. Finché si dirà:"la priorità è il campionato" la Juve avrà sempre dei deficit in ambito europeo.
  13. Uno stop, non una fine

    Giocare i quarti è servito solo a racimolare qualche milione in più. Io avrei sognato di proseguire e concentrarmi solo su tre partite di champions con un campionato finito e vinto, cosa che non capiterà mai più. Ma questa squadra non sarebbe stata in grado e per fortuna la certezza l'abbiamo avuta stasera e non dopo altro sangue amaro inutile.
  14. Uno stop, non una fine

    Lo sport è anche abitudine. Un tifoso del napoli festeggia uno scudetto prima di averlo vinto proprio perchè non è abituato a vincerlo nè a competere ogni anno. Per i tifosi di altre squadre lo sport è diverso, non vincere è normale, è accettabile. Per noi no. Questa squadra avrebbe dovuto vincerla da tempo la terza champions e se non è successo non è solo per sport. Lo sport consiste nell'applaudire l'ajax stasera ed ammettere che loro abbiano meritato. Finché non riusciremo a rivincerla, almeno io non riuscirò a vivere emozionalmente questa competizione come uno sport, è un dannato incubo, è un'ossessione, non credo ci sia di peggio di questa continua illusione nel mondo dello sport. E' più facile accettare una storia mediocre senza ambizione oppure tanta ambizione ed illusioni senza quel successo che aspetti ogni santo anno da 23 anni (aggiorniamo a 24)?
×