Jump to content

Dax85

Tifoso Juventus
  • Content count

    13,336
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    5

Everything posted by Dax85

  1. Topic politico IV

    Tipo, sto Veneto che vota Lega al 50% e che per il PD manda in Europa Calenda e la Moretti possiamo anche restituirlo agli Asburgo senza troppe remore. Alla fine quelli a favore della secessione diventeremo noi.
  2. Topic politico IV

    Mah, che il M5S non potesse spaccare il mondo si era intuito da un po' (e forse lo aveva intuito anche Di Maio visto che nell'ultimo mese aveva lasciato perdere il personaggio "di governo" per tornare a fare quello "di lotta"). Il PD non va sotto la soglia psicologica ed è un bene, ma siamo sempre lì: alleati non ce ne sono, i nomi son più o meno sempre gli stessi, i contenuti sono poveri (l'opposizione è stata fatta a suon di hashtag e foto di piazze dell'avversario vuote), l'ultima regione governata al Nord è andata persa con Chiamaparino sconfitto da un parvenù; non c'è stato un naufragio e non penso neppure che il successo di Salvini sia così devastante (il 44% di astenuti è davvero tanto e la Meloni pur svendendo la dignità su tutti i media è cresciuta solo dell'1%), ma non so quanti jolly ancora avrà a disposizione. In fondo non c'è da impanicarsi, perché è andato tutto come previsto e forse anche un pochettino meglio, però l'iniziativa manca.
  3. Topic politico IV

    Mah, sta perdendo persino in paesini della mia zona dove si votava a sinistra dal 1900, e comunque non vincerebbe un ballottaggio da nessuna parte.
  4. Topic politico IV

    Ho il vago sentore che, quando arriverà la sentenza, questa settimana Di Maio non chiederà le dimissioni di Rixi come fatto con Siri.
  5. Topic politico IV

    Dio, patria, famiglia e cinghiamattanza
  6. Topic politico IV

    È proprio il caso di augurarci una buona notte, visto che in Piemonte durerà 5 anni
  7. Topic politico IV

    Mah si sa che all'Europa il M5S ha ben poco da offrire. Rende meglio quando si parla di governo centrale e quando rappresenta il voto di protesta (che in questo caso abitava da un'altra parte). Di certo per l'Italia è una palla al piede, al governo da partito di maggioranza fa da maggiordomo a Salvini e nel dibattito banalizza all'estremo certe tematiche sociali e ambientaliste, bloccando lo sviluppo di quella sinistra verde che sta ormai da tempo sta crescendo in Europa. Speriamo si sciolgano, ma più probabilmente chiameranno Dibba a fare da nuovo marito a Salvini per continuare a realizzare il dannato contratto (almeno fino a quando Toti e Meloni non saranno abbastanza forti).
  8. Topic politico IV

    Non la conosco, immagino sia un po' la Boldrini locale. Salutami tu i tuoi prima che le volanti tornino a riiprenderseli
  9. Topic politico IV

    Caro Giggino, a me hanno scaricato dopo due anni, ma te forse duri pure meno
  10. Topic politico IV

    Tutto torna Dai Cirio, addebitaci le mutande anche tu, ce lo meritiamo!
  11. Serie C 2018-19: the Topic

    Anche se sono passate poche ore dalla chiusura dei play-off, è già partita in modo frenetico la corsa all’iscrizione alla Serie C 2018-19: nel giro di 10-15 giorni l’organico dovrebbe essere già definito. Le storie sono le stesse di tutti gli anni: piazze storiche che rischiano l’estinzione, neopromosse alle prese con stadi non idonei, squadre alle finestra per tentare la via del ripescaggio, corazzate pronte a farsi largo in testa, girandole di allenatori. La novità di quest’anno riguarda le squadre B: non ne vedremo all’opera più di due o tre, ma la situazione è interessante, anche perché riguarda da vicino la Juventus. Le 60 squadre che al termine del campionato hanno acquisito, volenti o meno, il diritto di partecipare alla Serie C 2018-19 sono le seguenti: Piemonte: Alessandria, Cuneo, Gozzano, Novara, Pro Vercelli Liguria: Albissola, Virtus Entella Lombardia: Albinoleffe, Feralpisalò, Giana Erminio, Monza, Pro Patria, Renate Veneto: Bassano Virtus, Mestre, Vicenza, Virtus Verona Trentino-Alto Adige: Südtirol Friuli-Venezia Giulia: Pordenone, Triestina Emilia-Romagna: Piacenza, Pro Piacenza, Ravenna, Reggiana, Rimini Toscana: Arezzo, Carrarese, Lucchese, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Siena Umbria: Gubbio, Ternana Marche: Fano, Fermana, Sambenedettese, Vis Pesaro Lazio: Rieti, Viterbese Abruzzo: Teramo Campania: Casertana, Juve Stabia, Paganese Basilicata: Matera, Potenza Puglia: Bisceglie, Fidelis Andria, Monopoli, Virtus Francavilla Calabria: Catanzaro, Reggina, Rende, Vibonese Sicilia: Catania, Leonzio, Siracusa, Trapani Sardegna: Arzachena, Olbia Questa lista è già obsoleta. Bassano Virtus e Vicenza si sono fuse nell’ambiziosissima L.R. Vicenza-Virtus, data già per papabile promossa. Almeno un paio di società sono date per spacciate, in particolare Mestre e Pro Piacenza. Juve Stabia, Reggiana e Trapani sono a serio rischio, e stanno attraversando delicate situazioni a livello societario anche Bisceglie, Cuneo e Fano; la matricola Albissola è alla ricerca di uno stadio (si punta sulla vicina Savona, si ripiegherà forse sulla distante Chiavari), mentre il Gozzano godrà dell’ospitalità del decaduto Novara. Molto dipenderà anche da cosa capiterà a Bari, Cesena e Foggia, che rischiano il posto in Serie B. Un bel gruppo di squadre segue le vicende delle pericolanti e si prepara a spartirsi i posti lasciati liberi. Le graduatorie ufficiose dei ripescaggi vanno necessariamente divise in tre gruppi, e sono le seguenti: 1º gruppo (squadre B): 1. Inter B, 2. Juventus B, 3. Milan B, 4. Roma B, 5. Atalanta B, 6. Fiorentina B, 7. Napoli B, 8. Torino B, 9. Lazio B, 10. Genoa B […]. 2º gruppo (retrocesse): 1. Prato. 3º gruppo (squadre di Serie D): 1. Cavese, 2. Como, 3. Matelica, 4. Albalonga, 5. Arzignano, 6. Imolese, 7. Pergolettese, 8. Ponsacco, 9. Igea Virtus. Si ripesca a turno una squadra per gruppo, seguendo la graduatoria. L’ordine di partenza sarebbe quindi: 1 Inter B; 2. Prato, 3. Cavese, 4. Juventus B, 5. Como, 6. Milan B, 7. Matelica, 8. Roma B, 9. Albalonga, 10. Atalanta B. Nella realtà, Matelica, Arzignano e Pergolettese hanno dichiarato di non voler fare domanda di ripescaggio. La graduatoria effettiva, perciò, sarebbe: 1. Inter B, 2. Prato, 3. Cavese, 4. Juventus B, 5. Como, 6. Milan B, 7. Albalonga, 8. Roma B, 9. Imolese, 10. Atalanta B. Un posto per una squadra B è già sicuro in virtù dell'addio del Bassano; spetterebbe, come sopra, all'Inter, che non ha ancora deciso se organizzare la squadra cadetta già da quest'anno; allo stato attuale, per debuttare in C, la Juventus B deve sperare nella rinuncia dei prescritti (passerebbe al 1º posto) o nell'addio di almeno altre tre compagini di C oltre al Bassano. Oltre che in caso di rinuncia dell’Inter B, la Juve guadagnerebbe posizioni solo in caso di forfait del Prato, l'unica ripescabile tra le retrocesse (passerebbe al 3º posto, dopo Inter B e Cavese). In caso di rinuncia della sola Cavese, invece, resterebbe 4ª, venendo sopravanzata dal Como. È da segnalare anche che la Juve sta sondando la disponibilità di stadi minori piemontesi (in particolare Biella, che però necessita di un'omologazione) per disputare la Lega Pro. Possibili novità anche in merito alla composizione dei gironi: dopo due anni, è dato per probabile il ritorno a una suddivisione orizzontale delle squadre del Centro-Nord. Una nuova, ipotetica divisione potrebbe dunque essere la seguente (in rosso le squadre a rischio, in verde le ripescate): A: Albinoleffe, Alessandria, Cuneo, Feralpisalò, Giana Erminio, Gozzano, Inter B, L.R. Vicenza, Mestre, Monza, Novara, Piacenza, Pordenone, Pro Patria, Pro Piacenza, Pro Vercelli, Renate, Südtirol, Triestina, Virtus Verona. B: Albissola, Arezzo, Arzachena, Carrarese, Fano, Gubbio, Lucchese, Olbia, Pisa, Pistoiese, Pontedera, Ravenna, Reggiana, Rieti, Rimini, Siena, Ternana, Virtus Entella, Vis Pesaro, Viterbese. C: Bisceglie, Casertana, Catania, Catanzaro, Fermana, Fidelis Andria, Juve Stabia, Leonzio, Matera, Monopoli, Paganese, Potenza, Reggina, Rende, Sambenedettese, Siracusa, Teramo, Trapani, Vibonese, Virtus Francavilla.
  12. Topic politico IV

    Di questa love story ne riparlerà dalla D'Urso, scaduto il secondo mandato. Edit: E mi riferisco a LUI
  13. Topic politico IV

    Notevole salto del carro di Salvini, che a una settimana dalla manifestazione sovranista, dopo il caso Strache e gli exit poll nei Paesi Bassi dichiara di volersi alleare in Europa con Farage (a detta di tutti uno dei pochi no-Euro a cui le elezioni europee potrebbero andare bene).
  14. Austria, il video che imbarazza il Cancelliere Il vice fa affari con i russi Lo rendono pubblico la Sueddeutsche Zeitung e lo Spiegel. Il filmato, che ha come protagonista Heinz-Christian Strache, sembra confermare i peggiori sospetti sui legami tra l’ultradestra europea e Mosca Tonia Mastrobuoni, «La Repubblica», 17 maggio 2019 Un video esplosivo rischia di terremotare il governo austriaco. Un video in cui il vicecancelliere e capo dell’ultradestra, Heinz-Christian Strache (Fpoe) si dice disponibile ad accettare soldi russi in cambio di favori, anche illegali, alla presunta nipote di un oligarca russo vicino a Vladimir Putin. Un video in cui Strache sostiene apertamente di voler favorire aziende russe negli appalti e di voler censurare i media austriaci prendendo spunto dalla repressione di Viktor Orban. Un video, insomma, che sembra confermare i peggiori sospetti sui legami tra l’ultradestra europea e Mosca. E che potrebbe imbarazzare non poco il cancelliere conservatore Sebastian Kurz (Oevp). La Sueddeutsche Zeitung e lo Spiegel sono venuti in possesso del video girato di nascosto in una villa a Ibiza durante la campagna elettorale del 2017. La donna fu presentata a Strache - che domani è atteso sul palco dei ‘Patrioti’ di Matteo Salvini insieme a Marine Le Pen e le altre destre europee - e all’attuale capogruppo in Parlamento della Fpoe, Johannes Gudenus, come Aljona Makarowa, nipote di un ricco oligarca russo vicino al presidente russo. Più volte, durante il video di sette ore, la donna promette centinaia di milioni di euro all’ultradestra per la campagna elettorale sottolineando che potrebbero essere di dubbia provenienza senza che i due si scandalizzino. Anzi, Strache suggerisce come farli arrivare alla Fpoe aggirando la legge sul finanziamento ai partiti. E più volte, durante il video, Strache promette di ricambiare con generosi favori, nel caso di vittoria alle elezioni politiche. Oggi che il leader della Fpoe è vicepremier e Gudenus capogruppo, quel video fa rabbrividire. Strache promette di tagliare fuori l’azienda Strabag da tutte le gare pubbliche e di favorire l’impresa della donna russa, anche gonfiando i prezzi per venirle ulteriormente incontro. I due politici dell’ultradestra austriaca non fanno neanche un plissé quando la donna chiede di comprare una quota del principale tabloid del Paese, la Kronenzeitung, per aiutare la Fpoe nella sua propaganda. E, anzi, rincarano la dose promettendo una repressione dei media all’ungherese. O alla russa, a seconda dei gusti. https://www.repubblica.it/esteri/2019/05/17/news/austria_il_video_che_imbarazza_il_cancelliere_il_vice_fa_affari_con_i_russi-226536964/ N.B.: L'articolo è dell'altro ieri; per questo scandalo Strache si è dimesso (chiedendo scusa alla moglie, affermando che le sue erano spacconate per far colpo sulla donna russa) ed è stato annunciato dal presidente della Repubblica van der Bellen che l'Austria tornerà al voto.
  15. Eurovision Song Contest 2019

    Eh evidentemente era l'anno dei Mengoni Quando l'Italia porta dei pezzoni moderni vincono le lente, quando porta le ballate vincono i pezzoni
  16. Eurovision Song Contest 2019

    Netanyahu nel frattempo sta gustando uno spiedino di testicoli di islandesi che hanno mostrato la sciarpa della Palestina. Anche Madonna ci aveva provato, ma la regia ha staccato in tempo.
  17. Eurovision Song Contest 2019

    I tedeschi
  18. Eurovision Song Contest 2019

    Ma che canzoni insignificanti in alto
  19. Eurovision Song Contest 2019

    Traditi dall'Albania
  20. Eurovision Song Contest 2019

    Velo pietoso sulla performance milionaria di Madonna
  21. Eurovision Song Contest 2019

    La canzone di Netta si chiama NANA banana, Insinna triggered
  22. Eurovision Song Contest 2019

    In Spagna non hanno ancora debellato Alvaro Soler, vedo
  23. Eurovision Song Contest 2019

    Aveva finito il tè
  24. Eurovision Song Contest 2019

    Ultimo starà guardando RaiYoYo
  25. Eurovision Song Contest 2019

    Beh, tecnicamente il loro capo di stato è la Regina Elisabetta, in più poverella, prova a fartelo tu l'OceanicVision con Tonga e Vanuatu. D'altronde noi fino a qualche anno fa volevamo far iscrivere la Juve alla Premier League
×