Jump to content

DoctorDoomIII

Tifoso Juventus
  • Content Count

    9,098
  • Joined

  • Last visited

Posts posted by DoctorDoomIII


  1. 10 ore fa, plotino ha scritto:

    la Juve, giustamente!, fin da subito ha detto che non era affar loro

    la figc non saprei… forse stanno ancora investigando su come i puffi abbiano applicato il protocollo (problema di non semplice soluzione)

     


    gravina deve farsi rieleggere, e come voti il napoli ne muove più della juve.

    non è un caso che non ci siano stati commenti neanche da parte loro 


    anzi il giorno precedente diceva di essere ben felice di chiudere la vicenda (in qualsiasi modo) perché ha cose più importanti da fare

     

    http://www.pianetastrega.com/gravina-juventus-napoli-mi-sottomettero-alla-sentenza-del-collegio-di-garanzia-e-poi-questa-brutta-pagina-del-calcio-italiano-finisce/


  2. 1 ora fa, juventiniaco ha scritto:

    Il nostro buon Pirlo oltretutto per paura di parlare del danno subito dalla propria squadra, si era limitato a lamentarsi per le altre squadre. Ciò nonostante ADL ha pensato bene di zittirlo prontamente. Se il "ragazzo" non tira fuori gli artigli verrà colpito a destra e sinistra senza neanche capire il perchè...


    beh io sto ancora aspettando le “lamentele delle altre società “ che vari tifosi qui profetizzavano in caso di assoluzione napoletana.

     

    un silenzio che neanche in un lockdown con legge marziale fucilazione in strada....


  3.  

    2 minuti fa, Fra' Pasquale da Casoria ha scritto:

    Il procuratore non ha dato ragione al Napoli ha solo detto che la valutazione sull'eventuale condotta disciplinare (Violazione Protocollo e/O CGS) del Napoli non sarebbe spettata alla corte federale poichè non facente parte ddell'udienza, ma riguarderebbero un eventuale secondo filone di indagine (che dovrebbe essere ancora aperto presso la Procura federale) per il resto ha confermato che il napoli non si travana nell'impossibilità di disputare la gara,e quindi merita tutto ciò che ha ricevuto.

     

    E' difficile interpretare le parole ma al di là della contraddizione di certe frasi questo estratto non dice affatto che "merita tutto ciò che ha ricevuto" ma che stanno appunto valutando l'impossibilità o meno.

     

     

    Concordo con l’analisi di Grassani sul tempo. Qui non c’è mai stata rinuncia espressa di disputare la gara da parte del Napoli, il Napoli ha sempre comunicato di essere stata impedita dai provvedimenti della Asl, mentre la Lega non ha mai recepito le indicazioni della società come rinuncia. Il tempo da valutare è quello tra le 21:30 di domenica 4 ottobre

     

     


  4. Adesso, Michè.Anticovid.Stron9er38 ha scritto:

    l'ha detto il procuratore del coni, che ti devo di

     

    Lo so, ma veramente una frase del genere non si può sentire.

     

    Chi l'ha detta così sembra un imbecille.

     

    Poi magari a livello "tecnico" l'effetto sarà anche quello, staranno anche dibattendo su altro, ma dio bonino la parte processuale è il napoli, chi sta chiedendo qualcosa è il napoli, chi è stato sanzionato è il napoli e mi deve dire che non si sta esaminando la condotta del napoli?

     

    Ah forse stanno esaminando la condotta della Juventus... tanto ormai...

     


  5. 4 ore fa, plotino ha scritto:

    si dimentica non solo che i primi pareri dell'asl erano diversi (e quindi il dubbio che l'ultimo fosse una "pretesa" sorge, anche se non può essere dimostrato (del resto tutte le risorse investigative erano concentrate sui professori di Perugia), ma che il divieto scatta per il semplice fatto che i puffi sono entrati in bolla martedì(!), due giorni dopo la partita (così disse l'inviato sky)

    la strategia della difesa insistendo sul parere dell'asl non fa che confermare la loro colpevolezza a monte

    il quesito legale è: avete messo in isolamento fiduciario la squadra? NO! fine del discorso

     

    e se non sono dei pulcinella mi attendo penalità molto più severe dalla figc… e mentre lotirchio e i suoi tamponi "ballerini" sono spariti dai radar le prime pagine sono tornate ad occuparsi di Sanchez e del suo esame

     

     

    Continuate a parlare della sentenza, e continuo a ripetere che il punto su cui sto parlando io è quello relativo ai presunti ricorsi che farebbero altre squadre dopo l'eventuale assoluzione/depenalizzazione.

    • Like 1

  6. 14 ore fa, Beat Takeshi ha scritto:

    La Asl non c'entra nulla. Il protocollo è stato firmato dalle squadre di A, proprio per poter giocare.

    L'intervento della Asl, lo hanno chiesto loro.

     

    Il problema non è chiedere, a meno che nel protocollo non sia vietato contattare l'asl, ma non mi pare.

    Il problema si pone se la "richiesta" non era una domanda bensì una pretesa.

    Se cioè l'asl non ha risposto con una sua libera valutazione ma ha fornito una valutazione con l'esito "desiderato" dal napoli.

     

    Stesso discorso per quanto riguarda il "peso" di questa valutazione, per i giudici dei due gradi di giudizio era di fatto irrilevante quindi la decisione presa dal napoli era totalmente libera e autonoma e per tanto ha deliberatamente scelto di non rispettare il protocollo.

    Per la società invece era invece determinante e ha tolto tale autonomia, e non rispettare il protocollo è diventato un obbligo.

    Per il tribunale del coni si vedrà.

     

     

    Ma torno a dire non è questo il punto di cui parlavo, il punto è che il coni non sentenzierà mai "il protocollo era carta straccia", giudicherà il caso singolo, quindi le altre squadre che hanno rispettato il protocollo non hanno elementi cui appellarsi.

    Potrebbero averlo in futuro se altre squadre si trovassero nelle IDENTICHE circostanze.

     

    L'idea quindi del "il napoli è da condannare perchè altrimenti milan e genoa poi chiedono la ripetizione delle gare" non ha nessun fondamento, se non come pourparler tra tifosi (e quindi conta zero).

     


  7. 1 ora fa, Moeller 73 ha scritto:

    La Casertana ieri era in campo con soli 9 giocatori. Ecco fatti del genere lasciano perplessi. Il Napoli aveva solo due indisponibili. Che poi il fatto per me era dovuto alla circostanza che avrebbero dovuto giocare con noi. Con le altre squadre non avrebbero messo in piedi una pantomima simile.

     

    Il brutto è che dubito che il tribunale del coni chiami l'asl e gli chieda appunto di spiegare il motivo dei 2 comportamenti diversi.

    Quello si che sarebbe interessante, anche perchè se si dimostra che il napoli ha "pressato" sull'asl per emettere un atto pubblico altro che 3-0 e -1 sarebbe ancora più grave.

     


  8. 2 ore fa, Beat Takeshi ha scritto:

    Sul fatto che hanno giocato normalmente con mezza squadra fuori.

    Il milan, il torino, il genoa, la roma ecc...

     

     

    La questione ruota attorno all'asl, quelle di milano, torino, genova, roma si sono comportate come quella di napoli?

    no, dunque non vedo appigli.

     

    dire "eh ma il napoli" non è qualcosa che si può portare in giudizio.


  9. 5 minuti fa, Andystars ha scritto:

    E già due organi Federali gli hanno detto che gli altri fattori NON erano esistenti. Quindi, parliamo del nulla. Inoltre, se ho ben capito, il CONI NON entra nel merito. Il ricorso importante era quello di Secondo grado. Può essere che gli tolgano il punto di penalizzazione, ma anche qui, sarebbe una farsa.

     

    Non sto parlando di questo, sto parlando di un'altra cosa, ovvero di chi ipotizza ricorsi di Genoa e Milan in caso di sentenza favorevole al napoli.

     


  10. 26 minuti fa, filippo83 ha scritto:

    Magari è abbastanza inverosimile un ricorso, però ripeto se il Napoli vince il ricorso vuol dire che ha ragione e di conseguenza le altre hanno sbagliato ad eludere i divieti delle ASL rispettando un protocollo

     

    Avrebbe un senso se il coni dovesse annullare non la decisione bensì il protocollo, se lo ritenesse sbagliato (se fosse la corte costituzionale direi "incostituzionale").

    Ma il coni se dovesse sentenziare a favore del napoli lo farà non per il protocollo bensì per altri motivi.

    D'altronde il napoli non sta appellandosi contro il protocollo ma continua ad addurre che non è dipeso da lei il non rispetto ma da altri fattori su cui non aveva potere.

    E' su questo punto che gira tutto.


  11. 16 minuti fa, filippo83 ha scritto:

    Scusa se rispondo io

     

    secondo me parecchie squadre con positivi potrebbero appellarsi sul fatto che sono dovuti partire nonostante gli indisponibili per COVID rispettando il protocollo, ma a questo punto danneggiati dalle assenze mentre al Napoli è stato concesso di rimandare una partita per lo stesso motivo.... Perché la Roma o il Milan o Genoa hanno dovuto giocare al Napoli è stato concesso un rinvio?

    A questo punto se il Napoli ha ragione hanno sbagliato le altre squadre 

     

    Poi aggiungo che una sentenza favorevole al Napoli creerebbe un brutto precedente 

     

    Quelle sono "lamentele", probabili da parte di tifosi e dirigenti ma non vedo proprio che richiesta potrebbero avanzare con il risultato acquisito.
    Al napoli non è stato concesso un rinvio dalla FIGC e a loro no.
    Per essere su di un piano simile avrebbero dovuto rifiutarsi come si è rifiutato il napoli.

    O al limite potrebbero "invocare" una sorta di "reset" ma ovviamente è abbastanza ridicolo, ancor di più per le altre squadre "coinvolte", intendo gli avversari di quelle partite.

     

    Che si crei un precedente per il futuro è possibile, anche se poi ogni sentenza fa storia a se e non ci sono automatismi, soprattutto se non si verificasse l'esatta sequenza di eventi.

    Per dire non è che domani una squadra si potrebbe rifiutare di giocare, addirittura se in casa.
    Dovrebbe come minimo coinvolgere l'asl in suo favore, e senza "farsi scoprire", senza cioè fare pressioni certificate.
     

     

    Per farla breve quella che riguarda il passato mi pare un'ipotesi forzata e poco verosimile, tant'è che non mi pare nessuno abbia ventilato cose simili, tantomeno chi sarebbe coinvolto.

     

×
×
  • Create New...