Jump to content
Nyarlathotep

Il capolavoro tattico di Allegri spiegato da Ultimo Uomo

Recommended Posts

Joined: 25-Jan-2012
30,055 posts

La Juventus ha deciso il contesto

Pur dominando il possesso, il Napoli ha sbattuto contro la perfetta partita difensiva della Juventus.

Condividi: 292 

Napoli e Juventus sono arrivate alla prima sfida stagionale con la squadra di Sarri in vantaggio di 4 punti su quella di Allegri. Vincendo aveva l’occasione di consolidare ulteriormente il proprio primato in classifica, mettendo ancora più distanza tra sé e i principali rivali. Ma la partita era attesa anche perché era considerata un importante test per certificare definitivamente la crescita del Napoli, al confronto con i campioni d’Italia degli ultimi 6 anni.

 

Allegri ha provato a ridimensionare l’importanza della partita, ma la Juventus rischiava di allontanarsi troppo dalla capolista, minando ulteriormente, dopo le 2 sconfitte già subite in campionato, le certezze sulla propria solidità.

 

Sulla carta, leggendo i titolari scelti da Allegri, si poteva pensare a uno schieramento con un centrocampo a 3, almeno in fase di possesso palla, e invece, fedele ai precedenti scontri avuti con il 4-3-3 di Maurizio Sarri, il tecnico juventino ha scelto un 4-4-1-1 piuttosto rigido in entrambe le fasi, con Matuidi spostato sulla fascia sinistra e Douglas Costa ad occupare quella destra, con Khedira sul centro destra e Pjanic sul centro sinistra. In maniera nemmeno troppo sorprendente, Asamoah è stato preferito ad Alex Sandro come terzino sinistro, perché più adatto al controllo di Callejon e alla gestione posizionale dei suoi tagli sul secondo palo, anche per una somiglianza tra il ghanese e lo spagnolo nella frequenza di corsa.

 

Da parte sua, senza l’assillo di dover gestire difensivamente il gioco aereo di Mario Mandzukic (assente per infortunio), Maurizio Sarri ha risolto l’unico dubbio che aveva preferendo Mario Rui a Maggio, con Hysaj riportato nel suo ruolo più naturale di terzino destro.

 

Impression

 

[...]

 

La partita che voleva Allegri

Per Maurizio Sarri la vera sfida tattica era quella di schivare le trappole che prevedibilmente Massimiliano Allegri avrebbe disseminato per il campo. La Juventus avrebbe fatto di tutto per impedire al Napoli di sviluppare il proprio gioco offensivo, fatto di un fitto passing-game orientato alla destrutturazione della compattezza difensiva avversaria per mezzo di inviti al pressing e ricerca degli half-spaces. Allegri, per vincere, avrebbe dovuto far di tutto per piegare a proprio vantaggio il gioco del Napoli.

 

La sfida l’ha vinta Allegri, e non solo per il risultato finale. Ancora una volta, il tecnico livornese ha dimostrato il suo talento nel preparare la singola partita, in funzione delle qualità dei propri giocatori e degli avversari. La gara ha seguito l’andamento tattico voluto dalla Juventus e alcuni dati sono abbastanza esplicativi di come sia riuscita a rovesciare le tendenze del gioco del Napoli, portandolo al di fuori della propria comfort-zone.

 

Il Napoli sviluppa mediamente il 47% del proprio gioco sulla fascia sinistra e solo il 26% su quella destra, ma i bianconeri hanno costretto la squadra di Sarri a ribaltare il lato d’attacco preferito, limitando al 33% gli attacchi subiti dalla sinistra degli azzurri e forzandoli al 42% su quello destro. La direttrice di passaggio più utilizzata è stata quella tra Albiol e Hysaj, con il pallone che è transitato dal centrale spagnolo al terzino destro per 27 volte, ad ulteriore testimonianza della capacità della Juventus di orientare a proprio piacimento il flusso del gioco degli avversari.

 

Il giocatore che effettua più passaggi nella squadra di solito è Jorginho, che mediamente ne gioca più di 20 del secondo, Koulibaly. I due costituiscono quindi la primaria fonte di gioco nell’impostazione arretrata della manovra azzurra. Nella partita con la Juventus, invece, i giocatori che hanno effettuato più passaggi sono stati Albiol e Hysaj, mentre il peso nella costruzione bassa di Jorginho e Koulibaly è stato contenuto dall’ottimo lavoro difensivo di Dybala e Higuain.

 

Ancora: la Juventus, forte della superba protezione del cuore dell’area di Benatia e Chiellini (20 spazzate in coppia sulle 46 totali della squadra) ha concesso l’esterno al Napoli e lo ha forzato di conseguenza ad attaccare con una delle sue armi più spuntate, costringendo la squadra di Sarri all’enormità di 41 cross, il doppio rispetto al solito, e il doppio rispetto anche alla solita proporzione tra totale dei passaggi e cross. E dei 41 cross, solo uno è stato effettuato da Insigne, il più pericoloso in questo fondamentale con le sue traiettorie verso il lato debole attaccato da Callejon.

 

[...]

 

 

cliccare sul link per l'articolo intero:

http://www.ultimouomo.com/napoli-juventus-fondamentali/

 

adoro sti ragazzi,uno dei pochi siti dove davvero si parla di calcio giocato e basta

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Apr-2010
246 posts

Catenaccio e contropiede come una provinciale qualsiasi. Caxxo, ma un po' di orgoglio! Ringraziamo il solito errore di konibaly piuttosto.

Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk

  • Like 2
  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Mar-2011
156,835 posts

Allegri tatticamente da le piste a tanti e non solo in Italia eh ha battuto pure Klopp,Ancelotti,Enrique e così via col Milan dei pipponi ha anche sconfitto il Barcellona di Guardiola. 

 

Il reale valore di Allegri solo qua dentro non viene riconosciuto,al netto di errori che anche lui fa ci mancherebbe nessuno è perfetto anzi 

  • Like 11

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Mar-2011
156,835 posts
4 minuti fa, Muoviti ha scritto:

Catenaccio e contropiede come una provinciale qualsiasi. Caxxo, ma un po' di orgoglio! Ringraziamo il solito errore di konibaly piuttosto.

Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk
 

Io sono fin troppo orgoglioso della squadra e non solo per ieri,mi spiace vedere tifosi juventini così poco riconoscenti per quello che si sta facendo,come sempre serviranno anni di non successi per far ritornare qualcuno coi piedi per terra

  • Like 17

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Apr-2006
26,095 posts
37 minuti fa, Shub-Niggurath ha scritto:
 

 

adoro sti ragazzi,uno dei pochi siti dove davvero si parla di calcio giocato e basta

non è corretto postare l'intero articolo. Ho tolto il 70% del testo. se vuoi riporta le parti che ti sono piaciute di più.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Apr-2006
26,095 posts

Nella preparazione della singola partita penso che Allegri sia nella top 3 mondiale degli allenatori.

 

5 minuti fa, zlataniere ha scritto:

"catenaccio anni '60" cit.

we!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Sep-2014
17,801 posts

Juventus, nuovo record: in gol da 44 gare consecutive

Allegri supera Conte. L'ultima volta a secco nella partita contro il Milan dell'ottobre del 2016 quando venne annullata una rete regolare a Pjanic

2 Dicembre 2017

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Apr-2011
253 posts

direi analisi perfetta, se la juve ieri sera avesse gestito meglio le tante occasioni di ripartenza che ha avuto (non concretizzate per passaggi sbagliati o recuperi del napoli) avrebbe potuto vincere con più gol di scarto

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-May-2011
13,533 posts

La partita di ieri è stata preparata in maniera impeccabile, chi derubrica tutto a "catenaccio" è meglio che si aggiorni perchè non ha idea di cosa sia stato il catenaccio. Ieri la Juventus ha difeso in maniera assolutamente ATTIVA, non passiva. Capisco che guardare i movimenti dei giocatori senza palla non sia appassionante come vedere un dribbling funambolico palla al piede o un bel passaggio, ma focalizzandosi su questi, si capisce molto di più come si gioca a calcio a questi livelli.

 

La Juventus ieri ha giocato una partita perfetta per applicazione e concentrazione, applicando tutti i dettami di Allegri (sì, proprio quello che non sa allenare e che manda in campo i giocatori alla kazzo di cane sperando nel colpo del singolo) nello sporcare tutte le linee di passaggio pulite del Napoli, e chiudendo loro tutti gli spazi alle spalle dei difensori. In questo modo, sono venuti meno tutti i punti di forza dei giocatori di Sarri: hanno giocato esattamente come abbiamo voluto noi. E credetemi, non c'è cosa più frustrante nel calcio, e questo lo sa anche chi straparla di possesso palla e di dominio territoriale per far credere di non aver vinto solo per sfortuna.

 

In tutto questo, comunque, una critica al mister mi sento di farla: l'approccio arrendevole alla fase offensiva è stato troppo precoce. Era evidente che avremmo dovuto passare più tempo a rincorrere la palla piuttosto che a gestirla, ma se decidi di non attaccare per oltre un'ora di gioco, ti esponi a rischi molto maggiori. Ieri i nostri ragazzi sono stati perfetti nella tenuta di gara e nella concentrazione dal 1° al 94° minuto, ma non sempre può andarti bene, e basta un errore o un episodio sfortunato per rimettere in carreggiata avversari che sembrano morti. 

 

Più coraggio, quindi. Fermo restando, ribadisco, la magistrale preparazione di gara. "Quello che non sa allenare" si mette nel taschino il 99% degli allenatori europei su questo punto, ha una capacità di prevedere l'andamento delle partite che sfocia nel paranormale.

Edited by Diogene il Cinico
  • Like 6
  • Thanks 4

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Mar-2011
156,835 posts
5 minuti fa, Amo i pelati ha scritto:

Con una precisione tecnica da grande squadra ieri avremmo vinto 0-3, tanto ripartenze buttate per Mancanza di abitudine e preparazione a certi pressing 

Farei i complimenti a Reina anche ha fatto due paratone su Higuain e Matuidi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Nov-2007
43,799 posts
8 minuti fa, Paganese26 ha scritto:

Farei i complimenti a Reina anche ha fatto due paratone su Higuain e Matuidi

si è ricordato contro di noi di essere un portiere, sto pelato di M***A .asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Jun-2005
5,152 posts
35 minuti fa, Muoviti ha scritto:

Catenaccio e contropiede come una provinciale qualsiasi. Caxxo, ma un po' di orgoglio! Ringraziamo il solito errore di konibaly piuttosto.

Inviato dal mio SM-G800F utilizzando Tapatalk
 

Salutaci la tua inperd di moufrigno che nel 2010 faceva molto peggio

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Sep-2014
17,801 posts
5 minuti fa, roccosiff ha scritto:

Difesa e contropiede, punto

 

Beh, come strategia direi che è molto intelligente da attuare con una squadra come il Napoli, per imbrigliare tutti i suoi piccoletti,

lo faccessero anche le altre squadre, il fantasmagorico gioco di Sarri, caverebbe pochi ragni dal buco anche in Italia..

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-Apr-2010
18,025 posts

Che fosse bravo nell incartare certe squadre e farle fare ciò che esattamente vuole lui non lo scopriamo ieri

 

È una delle sue maggiori qualità da sempre

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Mar-2011
156,835 posts
11 minuti fa, Amo i pelati ha scritto:

si è ricordato contro di noi di essere un portiere, sto pelato di M***A .asd

:261:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-May-2011
13,533 posts
13 minuti fa, Amo i pelati ha scritto:

si è ricordato contro di noi di essere un portiere, sto pelato di M***A .asd

 

Reina ogni anno, fra circa 800 kazzate, tira fuori 4-5 parate allucinanti. Ecco, ieri sera ne abbiamo beccata una.

Edited by Diogene il Cinico

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Apr-2010
6,283 posts
25 minuti fa, Amo i pelati ha scritto:

Con una precisione tecnica da grande squadra ieri avremmo vinto 0-3, tanto ripartenze buttate per Mancanza di abitudine e preparazione a certi pressing 

Sintetica ma perfetta.

 

Questa analisi è anche la mia.

 

Certamente la tattica è stata superba, ma non mi ha fatto piacere passare il secondo tempo a buttare via la palla.

 

Ciò non toglie che quello che contava era vincere.

 

Così, però, i quarti di Champions sono un miraggio.

 

Mi auguro che cresca la condizione e di conseguenza la forza di uscire bene della prima linea di pressing con la tecnica minima necessaria per restare ad alti livello in Europa. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 17-Oct-2007
19,370 posts

L'ha preparata bene, come fa sempre con Sarri, riesce ad annullare il suo gioco, però diamine non si può giocare in quel modo appena riconquisti palla, senza fare 3 passaggi di fila....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Mar-2009
53,449 posts

Ero convinto fosse un incapace 

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 22-Jul-2009
17,596 posts

Catenaccio e c**o :sisi:

 

Vittoria meritatissima e partita preparata alla perfezione, una squadra con le caratteristiche della Juve contro una squadra con le caratteristiche del Napoli allo stato di forma attuale solo osi poteva giocare, e l'ha fatto splendidamente (nel primo tempo specialmente, ma anche nel secondo i pochi rischi corsi sono stati sopratutto figli di disattenzioni è l'occasione piu ghiotta è stata quella di matuidi). 

 purtroppo siamo tremendamente carenti nel palleggio in uscita e sprechiamo triliardi di possibili contropiede, quando allegri si incazza perché "giochiamo male tecnicamente" fa riferimento sopratutto a quella precisione in appoggio che ci limita enormemente 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Jan-2006
23,097 posts

mah, la partita di ieri mi ha ricordato Olanda Italia del 2000 e Italia Svezia degli spareggi.

 

Ok, l'abbiamo portata a casa, che è la cosa più importante.

 

Ok, abbiamo sminuito il Crotone dopo averla battuta nettamente

 

Ok, il Napoli non è il Crotone e continua ad essere in testa nella classifica della serie A, ma forse sarebbe comunque il caso di vedere quanto è attualmente "forte", questo Napoli (e le altre squadre italiane in generale), visto che i partenopei stanno comunque con un piede fuori dalla champions in un gruppo dove il secondo posto era alquanto scontanto.

 

Forse si è trattato di un capolavoro tattico, perchè in fondo difendere in un modo così ordinato è pur sempre un'arte, ma di fronte a squadre con un attacco più pesante, avremmo sopravissuto?

 

Io mi auguro di sì: con la dovuta grattatina, aspettiamo marzo.

 

Winter is coming......

 

sefz

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Sep-2014
17,801 posts

Senza gli errori decisivi dal dischetto, le nefandezze di Genova davanti alla porta con la Samp, qualche episodio col Var... 

Potevamo stare a punteggio pieno in Italia, dico solo questo...

E nonostante l'inadeguatezza di chi ci guida in panchina.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...