Jump to content
Bradipo76

NEFANDEZZE MEDIATICHE E ANTIJUVENTINISMO VARIO

Recommended Posts

Joined: 04-May-2006
5,514 posts

e pensare che basterebbe fare come ha fatto De Laurentis......chiunque nomini la Juventus a sproposito intaccandone senza prove la credibilita lo si querela e porta in tribunale x pagare i danni.......non se ne puo' proprio piu' di tutti questi attacchi fatti ad arte x specularci soldi sopra.......

...a livello di comunicazione siamo indietro anni luce , ci dessero almeno una spiegazione del xche' di questa linea.......a questo punto e' lecito pensare che tutta questa m....a addosso faccia piacere anche alla ns soceta' x non so quale motivo......

.....mi chiedo anche xche' mai nessuno ofaccia questa domanda ad AA nelle assemblee degli azionisti , che x tutto questo shit storm ci perdono dei soldi..........

....

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
3,465 posts
Attualità di P. CICCONOFRI del 26/10/2021 10:54:31
Quando fa comodo al Napoli!

 

I quotidiani in edicola oggi confermano che la Supercoppa Italiana si giocherà a San Siro il 5 gennaio. Rimane da attendere solo l'ufficialità. Con grande sorpresa, dopo dieci anni, si torna a giocare in casa della squadra che ha vinto lo scudetto, rinunciando per di più a qualche milione se si fosse giocato, come da programma a Riyad. La casuale data scelta, comporterà lo spostamento della partita in programma allo Stadium tra Juventus e Napoli. Tu guarda la combinazione!

Il Napoli, attraverso lo stuolo di affezionati prezzemolini della TV, aveva già fatto sapere che la data di gennaio non era gradita per giocare contro la Juventus, in quanto avrebbero dovuto presentarsi a Torino senza i giocatori impegnati in Coppa D’Africa. Era chiaro, e lo abbiamo precedentemente anticipato in un altro articolo, che la Supercoppa si sarebbe giocata quando sarebbe stato comodo per il Napoli, e così sarà.

Guardiamo l’aspetto positivo: questo eviterà un imbarazzo nazionale. Sappiamo per esperienza che qualsiasi istituzione napoletana sarebbe intervenuta per salvare il Napoli calcio dalla trasferta penalizzante, anche con il rischio di mettere in disagio l’Italia. Ricordate il rinvio delle ASL , evento unico, a favore di De Laurentiis, il rinvio per troppo sole del Prefetto…

Per il prossimo anno si dovrebbe lasciare in bianco la data di Juventus-Napoli, permettendo così a De Laurentiis la scelta. Sarebbe un giusto segnale di vicinanza ad un club che ha bisogno dell'appoggio di tutti affrontare la partita della vita a Torino. Un segnale di civiltà. O no?
Edited by djmayhem

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
3,465 posts
Attualità di E. LOFFREDO del 27/10/2021 08:09:00
Agnelli e la ricerca del consenso

 

Da una settimana assistiamo alla recrudescenza della macchina dell'insinuazione contro la Juve e da ultimo abbiamo visto lo schiaffo (dato non solo alla Juve) assestato con la decisione della Lega di A di far disputare la Supercoppa a Milano e non a Ryad come precedentemente previsto (vedi le dichiarazioni degli organizzatori sauditi, che davano per certa la data del 22 dicembre).

Questi ultimi episodi sono le perline più recenti infilate sull'infinito filo della collana antijuventina, e hanno prodotto una reviviscenza del fastidio di molti tifosi per la passiva accettazione da parte di Juventus FC SpA. Si badi, non è la richiesta di rispondere a un Alvino o a un Pistocchi qualsiasi (per quello bastano gli epigoni juventini), ma la perplessità nel vedere tanta indifferenza per una scelta -quella di disputare la Supercoppa a Milano il 5 gennaio- che va nella direzione di favorire una determinata squadra e addirittura di far perdere alla Juve gli emolumenti garantiti dalla programmata trasferta a Ryad.

Ricordiamo il neoeletto presidente Agnelli che si presentava ai tifosi pretendendo la "parità di trattamento", che invocava i "caschi blu dell'UEFA", che chiedeva la revoca del cartone all'Inter. Cose che molti rancorosi chiedevano e ancora sperano (insieme a una chiara richiesta di restituzione degli scudetti). Quelle rivendicazioni divennero i pilastri del consenso del subentrante massimo dirigente. Un consenso ampio, che seppe riunificare il tifo bianconero. Ci fu addirittura la fortunata congiunzione di eventi che rese disponibile il nuovo stadio, il posto dove esternare e manifestare al mondo quel nuovo corso che a chi scrive sembrava prepotentemente juventino.

Poi? Poi cominciarono ad arrivare i successi: uno, due, tre scudetti, stadio inviolabile, record di punti. E quattro, cinque, sei, le Coppe Italia, le due finali di Champions. Il Presidente godeva ormai di un consenso svincolato dagli iniziali battaglieri propositi di giustizia. Agnelli in Italia era corteggiato da chi voleva vendergli questo o quel presunto campione, aveva tessuto amicizie europee che lo avrebbero portato fino alla presidenza dell'ECA.

Questo aveva fatto tornare antipatica la Juventus e rimesso in moto la macchina del letame, che per la semplice polemica da bar sport può non interessare, ma fertilizza il terreno utile alla squalifica dell'allenatore, alle multe per un innocuo "M***A" urlato in modo collettivo, o porta i massimi dirigenti davanti alla Commissione antimafia del Parlamento.

Solo quando è stato coinvolto in prima persona il presidente la società ha emesso un comunicato per rispondere ai professionisti delle offese alla Juve. Nelle ultime settimane la Juve non è intervenuta neanche per chiedere rispetto per un proprio tesserato destinatario di incivili insulti razzisti.

Nell'ultimo periodo, forse anche perché non ci sono le prospettive dell'ultimo decennio, molti tifosi esternano in modo più esplicito il proprio dissenso per l'atteggiamento societario. Il consenso presidenziale, già leggermente intaccato per la questione Super League, forse non è più così solido. Il tifoso è volubile, a Torino si è confidato molto sulle vittorie a ripetizione per mantenerne l'approvazione, ma che succederà quando i successi mancheranno?

In questi anni è stata curata poco la difesa mediatica e sportiva della juventinità. Una carenza previdenziale che probabilmente Agnelli sarà chiamato a pagare in termini di consenso, quel consenso che a noi sembra tanto piacergli.
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
14,589 posts
9 ore fa, djmayhem ha scritto:

Per 9 anni si è giocata ovunque tranne che sul campo dei campioni d'Italia, persino sul campo dei vincitori della coppa Italia... Ora che c'è l'inter scudettata bisogna giocare a Milano... 

Screenshot_20211026_224503.jpg

 

Ma qualcuno ha chiesto un parere a sto soggetto? Da quando in qua il pensiero di Cucchi fa, non dico opinione, ma abbia una qualsiasi valenza.

Ho mai espesso in precedenza lo stesso concetto, oppure era fra quelli che ritenevano giusto è sacrosanto andare a giocare la supercoppa in paesi con grande tradizione calcistica ed un commovente rispetto per i diritti umani, oppure abbiamo di fronte uno di quei sepolcri imbiancati che si battono il petto a comando o quando richiesto a gran voce dai paladini del policalicorrect?

Andate sulle scogliere del Pacifico  a spalare il guano delle sule a mani nude.

Parassiti inutili e ipocriti 

Edited by Arminius

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Mar-2021
1,237 posts
2 minuti fa, Arminius ha scritto:

 

Ma qualcuno ha chiesto un parere a sto soggetto? Da quando in qua il pensiero di Cucchi fa, non dico opinione, ma abbia una qualsiasi valenza.

Ho mai espesso in precedenza lo stesso concetto, oppure era fra quelli che ritenevano giusto è sacrosanto andare a giocare la supercoppa in paesi con grande tradizione calcistica ed un commovente rispetto per i diritti umani, oppure abbiamo di fronte uno di quei sepolcri imbiancati che si battono il petto a comando o quando richiesto a gran voce dai paladini del policalicorrect?

Andate sulle scogliere del Pacifico  a spalare il guano delle sule a mani nude.

Parassiti inutili e ipocriti 

 

... e poi massaggiarsi la faccia...;)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Jan-2012
2,696 posts
39 minuti fa, Arminius ha scritto:

 

Ma qualcuno ha chiesto un parere a sto soggetto? Da quando in qua il pensiero di Cucchi fa, non dico opinione, ma abbia una qualsiasi valenza.

Ho mai espesso in precedenza lo stesso concetto, oppure era fra quelli che ritenevano giusto è sacrosanto andare a giocare la supercoppa in paesi con grande tradizione calcistica ed un commovente rispetto per i diritti umani, oppure abbiamo di fronte uno di quei sepolcri imbiancati che si battono il petto a comando o quando richiesto a gran voce dai paladini del policalicorrect?

Andate sulle scogliere del Pacifico  a spalare il guano delle sule a mani nude.

Parassiti inutili e ipocriti 

 

L'opinione di Cucchi è una delle poche che conta tra i giornalisti sportivi italiani: grande giornalista, grande persona e vero amante del Calcio.

 

Ed ha sempre detto che la supercoppa, per lui, andrebbe sempre giocata sul campo dei Campioni d'Italia.

Edited by generazione montero
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Mar-2021
1,237 posts
9 minuti fa, generazione montero ha scritto:

 

L'opinione di Cucchi è una delle poche che conta tra i giornalisti sportivi italiani: grande giornalista, grande persona e vero amante del Calcio.

 

Ed ha sempre detto che la supercoppa, per lui, andrebbe sempre giocata sul campo dei Campioni d'Italia.

 

Evidentemente è stato imbavagliato nei precedenti 9 anni...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
14,589 posts
20 minuti fa, generazione montero ha scritto:

 

L'opinione di Cucchi è una delle poche che conta tra i giornalisti sportivi italiani: grande giornalista, grande persona e vero amante del Calcio.

 

Ed ha sempre detto che la supercoppa, per lui, andrebbe sempre giocata sul campo dei Campioni d'Italia.

 

Grazie della precisazione, ma non solo una rondine non fa primavera, ma forse la stessa considerazione negli anni passati non sentiva il bisogno di esplicitaa così apertamente, ma forse è solo un caso. Sul fatto che sia una grande persona ed un amante del calcio ne sono sicuro, ma anch'io lo sono e questo non fa di me un grande giornalista o nel caso di specie un grande biologo. Visto i livello medio della RAI fra guitti, raccomandati e lottizzati vari, come si dice...nel paese dei ciechi beato chi c'ha n'occhio.

Diciamo che Cucchi è leggermente ipovedente, ma un certo un occhio di falco, così facciamo contenti anche gli entusiasti del politicamente corretto

Edited by Arminius

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2008
11,607 posts

Per 9 anni la Supercoppa non si è giocata sul campo dei vincitori dello scudetto. Per magia quest'anno sono tutti concordi che si debba fare , invece. 

A proposito, Ziliani è tornato con un articolo sul fatto, facendo pure la vittima. Ma V********O, va

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Apr-2016
2,147 posts
11 ore fa, Fede_BW ha scritto:

Un po' di shitstorm delle jene sul rigore di domenica non poteva mancare...che pezzi di sterco! 

 

11 ore fa, Massimiliano1982 ha scritto:

Che vergogna le iene... faziosi *****osi che non sono altro. Per suffragare le loro tesi sul rigore di domenica sera, hanno chiamato paparesta. Che schifo l Italia 

fortunatamente non guardo quel programma idiota ma fatemi indovinare: si saranno arrampicati su cavilli regolamentari del var per dire che non doveva intervenire anche se il rigore c'era.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Jan-2012
2,696 posts
49 minuti fa, Arminius ha scritto:

 

Grazie della precisazione, ma non solo una rondine non fa primavera, ma forse la stessa considerazione negli anni passati non sentiva il bisogno di esplicitaa così apertamente, ma forse è solo un caso. Sul fatto che sia una grande persona ed un amante del calcio ne sono sicuro, ma anch'io lo sono e questo non fa di me un grande giornalista o nel caso di specie un grande biologo. Visto i livello medio della RAI fra guitti, raccomandati e lottizzati vari, come si dice...nel paese dei ciechi beato chi c'ha n'occhio.

Diciamo che Cucchi è leggermente ipovedente, ma un certo un occhio di falco, così facciamo contenti anche gli entusiasti del politicamente corretto

 

1 ora fa, TheMask ha scritto:

 

Evidentemente è stato imbavagliato nei precedenti 9 anni...

 

Cucchi è in pensione, non è più un giornalista ed esprime le sue opinioni come noi.

 

Poi, oh, non capisco di cosa ci lamentiamo visto che la Juventus stessa  non ha MAI voluto giocare questa partita allo Stadium e ha sempre cercato soluzioni più remunerative di comune accordo con lega e altro club.

E se pensate che ci stiano fregando, ricordatevi che alla guida della Juventus c'è un piemontese come Cavour, non un Borbone che fugge.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
3,465 posts
41 minuti fa, generazione montero ha scritto:

 

 

Cucchi è in pensione, non è più un giornalista ed esprime le sue opinioni come noi.

 

Poi, oh, non capisco di cosa ci lamentiamo visto che la Juventus stessa  non ha MAI voluto giocare questa partita allo Stadium e ha sempre cercato soluzioni più remunerative di comune accordo con lega e altro club.

E se pensate che ci stiano fregando, ricordatevi che alla guida della Juventus c'è un piemontese come Cavour, non un Borbone che fugge.

 

che poi, detto tra noi, anche se giocassimo a Torino si senterebbero solo i tifosi interisti

ma sul fatto che praticamente giochiamo sempre fuori casa ne parliamo nel topic dei tifosi

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-May-2006
5,549 posts

Inchiesta su plusvalenze farlocche e ovviamente il cesso Rosa mette come foto di corredo all'articolo Pjanic in maglia bianconera

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Apr-2019
24,181 posts
37 minuti fa, Ritchieb ha scritto:

Inchiesta su plusvalenze farlocche e ovviamente il cesso Rosa mette come foto di corredo all'articolo Pjanic in maglia bianconera

La mierda rosa ormai è buona solo se hai finito la carta igienica

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Jun-2007
6,815 posts
2 ore fa, ilgobboviguardadallalto ha scritto:

 

fortunatamente non guardo quel programma idiota ma fatemi indovinare: si saranno arrampicati su cavilli regolamentari del var per dire che non doveva intervenire anche se il rigore c'era.

Macché, nessun cavillo.... per loro l'arbitro aveva fatto proseguire perché non aveva visto nulla di che, poco importa se il var lo ha richiamato perché il fallo c'era ed era dentro l'area cosa, quest'ultima, che ha legittimato l'intervento del var stesso.

Servizio palesemente di parte e totalmente mistificatorio della realtà, ma agli occhi del popolo antijuventino è oro colato. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
14,589 posts
2 ore fa, generazione montero ha scritto:

 

 

Cucchi è in pensione, non è più un giornalista ed esprime le sue opinioni come noi.

 

Poi, oh, non capisco di cosa ci lamentiamo visto che la Juventus stessa  non ha MAI voluto giocare questa partita allo Stadium e ha sempre cercato soluzioni più remunerative di comune accordo con lega e altro club.

E se pensate che ci stiano fregando, ricordatevi che alla guida della Juventus c'è un piemontese come Cavour, non un Borbone che fugge.

 

 

Perchè bisogna pensare che ci stanno fregando? Cercare complotti dove c'è incomptenza è l'errore che fanno in molti, io ne faccio tanti, di errori, ma non questo. .sisi Volevo solo sottolineare, guarda caso, che Cucchi come tanti altri diano ampia legittimazione al fatto che la Supercoppa si debba giocare sul campo dei campioni, dopo che per nove anni si è giocato ovunque tranne che sul campo dei campioni senza che nessuno, Juventus compresa avesse nulla da obiettare.  Se vuoi saperlo, per me la Supercoppa va giocata in campo neutro possibilmente in territorio italiano, ma questa è solo la mi opinione, che peraltro vale almeno quanto quella di Cucchi o di chiunque altro.

Il fatto che la Juve abbia accettato/trattato/voluto giocare questa partita altrove non ha nulla a che fare con un discorso che se fosse stato fatto anche nell'ultimo decennio avrebbe anche avuto una sua legittimita, ma che fatto ora, puzza un pochino di antijuventinismo se non di malafede.

Malafede e antipatie non sono complotti

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jun-2006
14,589 posts
10 minuti fa, Fede_BW ha scritto:

Macché, nessun cavillo.... per loro l'arbitro aveva fatto proseguire perché non aveva visto nulla di che, poco importa se il var lo ha richiamato perché il fallo c'era ed era dentro l'area cosa, quest'ultima, che ha legittimato l'intervento del var stesso.

Servizio palesemente di parte e totalmente mistificatorio della realtà, ma agli occhi del popolo antijuventino è oro colato. 

 

Cioè l'arbitro ha deciso, ma il VAR ha dimostrato che la decisione era sbagliata, e non va bene. Orsato ha deciso ed il VAR ha dimostrato che aveva ragione, non va bene. C'è qualcosa che non torna, ma nel retropensiero di questi tifosi con dotazione di microfono.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
3,465 posts

A quando un servizio delle Iene sui tifosi juventini che non possono girare con la maglia della juve nelle grandi città (soprattutto Firenze, Roma, Napoli)  o negli autogrill la domenica perché rischiano pestaggi?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Jun-2008
8,853 posts
34 minuti fa, djmayhem ha scritto:

A quando un servizio delle Iene sui tifosi juventini che non possono girare con la maglia della juve nelle grandi città (soprattutto Firenze, Roma, Napoli)  o negli autogrill la domenica perché rischiano pestaggi?

mai, perchè se vai a napoli...giri tranquillo...anzi ti offrono pure la pizza....asd

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Mar-2021
1,237 posts
2 ore fa, Ritchieb ha scritto:

Inchiesta su plusvalenze farlocche e ovviamente il cesso Rosa mette come foto di corredo all'articolo Pjanic in maglia bianconera

 

Marco Bellinazzo, giornalista de Il Sole 24 Ore, è intervenuto ai microfoni di TMW per fare chiarezza sul tema delle plusvalenze.

Sugli scambi e le plusvalenze:
"Di fatto esiste un abuso del player trading, della vendita e della cessione di calciatori.  Nel momento in cui viene effettuata la cessione è la differenza fra quanto incassi e quello che è il costo del calciatore iscritto a bilancio (zero in caso di formazione nel vivaio, il prezzo di acquisto tolti gli anni per cui è stato ammortato in caso di arrivo nel mercato), quei soldi in più vanno subito sul conto economico alla voce ricavi. Questo permette di avere un beneficio immediato. Col tempo, ma non è una novità visto che il calcio italiano di plusvalenze fittizie ne ha abusato da almeno 30 anni con varie fasi, si viene però a determinare un altro utilizzo del player trading: quello in cui si ha uno scambio di calciatori fra due società senza che ci sia passaggio reale di denaro. Sostanzialmente si va ad iscrivere a bilancio il prezzo di quel calciatore. Le plusvalenze fittizie creano ammortamenti, quindi costi negli anni successivi. Sono una sorta di cambiale che negli anni successivi le società dovranno pagare. Il problema è che talvolta le società non sono state più in grado di pagarle: quando crescono le plusvalenze, crescono anche gli ammortamenti e ad un certo punto c'è il rischio di non essere più in grado di far fronte a questi costi".

Sulla possibilità di eventuali sanzioni:
"L'ultimo caso eclatante è stato quello degli scambi tra Chievo e Cesena. Lì è stata persa una grandissima occasione dal calcio italiano, non si è voluto andare fino in fondo. Personalmente ho seri dubbi che FIGC o Procura federale possano agire con particolare severità dati i precedenti."

Sulle difficoltà nel corso delle indagini:
"Non esiste alcun criterio contabile, scientifico, che permetta di stabilire a priori qual è il prezzo giusto di cessione di un calciatore. Non parliamo di macchine, anche se dal punto di vista contabile restano beni strumentali. Nel caso dei calciatori però non c'è un listino prezzi, non c'è una borsa. Qualsiasi tipo di valutazione è soggettiva e discrezionale ed è complicatissimo per soggetti terzi andare a sindacare sulla giustezza del prezzo. Questa è la grande difficoltà nell'eventuale indagine."

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2005
3,465 posts

Basta che la var dia un rigore alla juve ed ecco che si parla di modificarla

Screenshot_20211027_164123.jpg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Oct-2008
4,279 posts
8 ore fa, djmayhem ha scritto:
Attualità di E. LOFFREDO del 27/10/2021 08:09:00
Agnelli e la ricerca del consenso

 

Da una settimana assistiamo alla recrudescenza della macchina dell'insinuazione contro la Juve e da ultimo abbiamo visto lo schiaffo (dato non solo alla Juve) assestato con la decisione della Lega di A di far disputare la Supercoppa a Milano e non a Ryad come precedentemente previsto (vedi le dichiarazioni degli organizzatori sauditi, che davano per certa la data del 22 dicembre).

Questi ultimi episodi sono le perline più recenti infilate sull'infinito filo della collana antijuventina, e hanno prodotto una reviviscenza del fastidio di molti tifosi per la passiva accettazione da parte di Juventus FC SpA. Si badi, non è la richiesta di rispondere a un Alvino o a un Pistocchi qualsiasi (per quello bastano gli epigoni juventini), ma la perplessità nel vedere tanta indifferenza per una scelta -quella di disputare la Supercoppa a Milano il 5 gennaio- che va nella direzione di favorire una determinata squadra e addirittura di far perdere alla Juve gli emolumenti garantiti dalla programmata trasferta a Ryad.

Ricordiamo il neoeletto presidente Agnelli che si presentava ai tifosi pretendendo la "parità di trattamento", che invocava i "caschi blu dell'UEFA", che chiedeva la revoca del cartone all'Inter. Cose che molti rancorosi chiedevano e ancora sperano (insieme a una chiara richiesta di restituzione degli scudetti). Quelle rivendicazioni divennero i pilastri del consenso del subentrante massimo dirigente. Un consenso ampio, che seppe riunificare il tifo bianconero. Ci fu addirittura la fortunata congiunzione di eventi che rese disponibile il nuovo stadio, il posto dove esternare e manifestare al mondo quel nuovo corso che a chi scrive sembrava prepotentemente juventino.

Poi? Poi cominciarono ad arrivare i successi: uno, due, tre scudetti, stadio inviolabile, record di punti. E quattro, cinque, sei, le Coppe Italia, le due finali di Champions. Il Presidente godeva ormai di un consenso svincolato dagli iniziali battaglieri propositi di giustizia. Agnelli in Italia era corteggiato da chi voleva vendergli questo o quel presunto campione, aveva tessuto amicizie europee che lo avrebbero portato fino alla presidenza dell'ECA.

Questo aveva fatto tornare antipatica la Juventus e rimesso in moto la macchina del letame, che per la semplice polemica da bar sport può non interessare, ma fertilizza il terreno utile alla squalifica dell'allenatore, alle multe per un innocuo "M***A" urlato in modo collettivo, o porta i massimi dirigenti davanti alla Commissione antimafia del Parlamento.

Solo quando è stato coinvolto in prima persona il presidente la società ha emesso un comunicato per rispondere ai professionisti delle offese alla Juve. Nelle ultime settimane la Juve non è intervenuta neanche per chiedere rispetto per un proprio tesserato destinatario di incivili insulti razzisti.

Nell'ultimo periodo, forse anche perché non ci sono le prospettive dell'ultimo decennio, molti tifosi esternano in modo più esplicito il proprio dissenso per l'atteggiamento societario. Il consenso presidenziale, già leggermente intaccato per la questione Super League, forse non è più così solido. Il tifoso è volubile, a Torino si è confidato molto sulle vittorie a ripetizione per mantenerne l'approvazione, ma che succederà quando i successi mancheranno?

In questi anni è stata curata poco la difesa mediatica e sportiva della juventinità. Una carenza previdenziale che probabilmente Agnelli sarà chiamato a pagare in termini di consenso, quel consenso che a noi sembra tanto piacergli.

Io lo dico da anni. La strategia comunicativa (e difensiva) della Juve a livello mediatico è imbarazzante.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 26-Nov-2020
1,645 posts
26 minuti fa, I Love Vladimir Jugovic ha scritto:

Io lo dico da anni. La strategia comunicativa (e difensiva) della Juve a livello mediatico è imbarazzante.

siamo in mano a dei dilettanti ad alto reddito

tutto qui...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Apr-2007
1,572 posts
5 ore fa, djmayhem ha scritto:

Basta che la var dia un rigore alla juve ed ecco che si parla di modificarla

Screenshot_20211027_164123.jpg

Non ero d'accordo con il VAR perché anzichè far diminuire le polemiche le ha alimentate

Non sono d'accordo con il challenge perchè qualunque sia la decisione che l'arbitro prenderà dopo il challenge saranno polemiche a non finire, specie se la decisione prese avvantaggerà la Juve

Fino a quando non cambierà la mentalità del tifoso italidiota i più italidioti troveranno sempre terreno fertile

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×
×
  • Create New...