Jump to content
Apache Bianconero

Ufficiale: la Juventus esonera Pirlo. Grazie di tutto Andrea

Recommended Posts

Joined: 10-Mar-2008
40,900 posts
Il 28/5/2021 alle 14:08 , Socrates ha scritto:

Immagine

 

 

AA vergognoso con Marotta

 

con Sarri

 

con Pirlo

 

BONIPERTI sono felice di aver potuto seguire 10 anni della tua Juve! UNICO E VERO PRESIDENTE.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Aug-2006
15,570 posts
1 minuto fa, Sabaudo ha scritto:

 

 

AA vergognoso con Marotta

 

con Sarri

 

con Pirlo

 

BONIPERTI sono felice di aver potuto seguire 10 anni della tua Juve! UNICO E VERO PRESIDENTE.

Dinamiche che palesano parecchia confusione, e infatti siamo in downgrade da parecchi anni.

Non mi stupirebbe vedere cacciare (ancora) pure allegri alle fine dell'anno

 

  • Sad 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-May-2014
5,628 posts

Chissà quanto dispiace ai tifosi del Chelsea come Abramovich ha trattato Lampard

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Apr-2019
97 posts

Beh ! Può sempre fare le pubblicità degli shampoo !!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 22-May-2006
10,986 posts

Umanamente mi spiace ma giusto così.

Sono comunque contento che abbia vinto due coppe

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 22-May-2006
10,986 posts
12 ore fa, Sabaudo ha scritto:

 

 

AA vergognoso con Marotta

 

con Sarri

 

con Pirlo

 

BONIPERTI sono felice di aver potuto seguire 10 anni della tua Juve! UNICO E VERO PRESIDENTE.


credo che se Pirlo non fosse stato amico di Andrea a Gennaio sarebbe già stato esonerato. 
Io ci vedo un grosso favore e un grosso segno di amicizia proprio bello fargli finire la stagione con la possibilità di vincere due coppe

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
66,507 posts
On 5/29/2021 at 9:56 PM, UndiciLeoni said:

Chissà quanto dispiace ai tifosi del Chelsea come Abramovich ha trattato Lampard

 

 

 

Suicidi di massa... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
66,507 posts
15 hours ago, Ca$a said:


credo che se Pirlo non fosse stato amico di Andrea a Gennaio sarebbe già stato esonerato
Io ci vedo un grosso favore e un grosso segno di amicizia proprio bello fargli finire la stagione con la possibilità di vincere due coppe

 

Non si sarebbe mai seduto quest'anno in panca... fixed... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Mar-2008
27,656 posts

Grazie di tutto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Jan-2008
2,102 posts
Grazie lo stesso, Maestro

 

Il tritacarne di incompetenza, approssimazione, incapacità varia che da almeno tre anni sta attanagliando le sorti e la storia della Juventus ha schiacciato anche una delle sue bandiere più recenti, una di quelle che ancora non hanno la stella allo Stadium, ma che la meriterebbe ampiamente per quanto dato alla causa bianconera. Pirlo se ne va. Dopo un anno. Come Sarri. Come era facilmente preventivabile, viste le condizioni al contorno, visto il clamoroso e incomprensibile "lavoro" di smantellamento tecnico messo in atto da un altro che se n'è andato insieme a Pirlo, e per fortuna. Pirlo buttato nella mischia da un presidente che in tre anni ha esonerato Allegri, ha esonerato Sarri, ha voluto Pirlo per dargli il benservito, il terzo di fila all'allenatore della Juventus. Così che la Juve, al netto dell'attivazione della presunta clausola rescissoria sul contratto di Sarri, attualmente si trova a pagare tre allenatori, per complessivi 14,8 milioni di euro netti annui, per farne lavorare uno soltanto, uno che fra l'altro vaneggia da anni che in buona sostanza l'allenatore non serve a niente, perché il finale delle filosofie sui corti musi, sugli schemi che non servono, sul bel gioco che è una suggestione, col fatto che se hai i campioni vinci, se no perdi, è quello: pagare un allenatore è tempo e denaro buttati. Figurarsi tre allenatori...

Ma il punto dell'addio di Pirlo, prevedibile come il fatto che domani il sole sorgerà e lo farà di nuovo ad Est, non è fare di nuovo un'analisi sullo stato di fatto della Juventus, ma è focalizzare la nostra analisi su un passaggio che chi scrive ha trovato gravissimo; questo: "Se dovessi tornare indietro rifarei esattamente la stessa scelta, pur consapevole di tutti gli ostacoli che ho incontrato legati ad un periodo così difficile per tutti, che mi ha impedito di pianificare al meglio le mie intenzioni e il mio stile di gioco, ma durante il quale ho comunque raggiunto gli obbiettivi che mi erano stati chiesti ". Abbiamo aspettato due giorni prima di scrivere questo articolo in attesa di una smentita da parte del club. Smentita non c'è stata, per cui si ritiene che quanto detto da Pirlo sia vero. E cosa dice Pirlo di così grave? In sostanza dice che la Juventus si è ridimensionata, nonostante Ronaldo, nonostante un debito altissimo, nonostante tre rossi di bilancio consecutivi, sempre più pesanti, nonostante campagne acquisti faraoniche, che questa Juventus, la società che non ha mai dimostrato interessi europei che non fossero i dividendi UEFA, chiede al suo allenatore di arrivare in campionato almeno quarto; non solo non gliene frega più niente di primeggiare in Europa, ma non gli importa più nemmeno vincere lo scudetto, nemmeno il mitologico "desimo", che mitologico rimarrà. A questa Juve da famiglia è bastato vincere qualcosina, prendersi qualche frattaglia, lasciando l'arrosto a qualcun altro. E cosa altrettanto grave è che Pirlo, che oggi costa quattro volte meno di colui che lo dovrà sostituire, e a questo punto non si capisce neppure il perché debba essere sostituito, viene esonerato nonostante abbia "raggiunto gli obiettivi" che gli erano stati chiesti! Ma come? Allenatore esordiente, preso per la U23, scaraventato in prima squadra per una voglia o una ripicca del presidente, nel primo e si spera unico campionato totalmente sotto pandemia covid, con un dirigente non confermato a fine anno che gli ha costruito una delle rose con meno senso compiuto della storia del calcio planetaria, e anche per questo, si spera, è stato cacciato, allenatore che comunque raggiunge gli obiettivi prefissati dalla dirigenza e viene esonerato. Perché? Perché viene cacciato per riprendere uno che fu esonerato due anni fa perché si dimostrò incapace a vincere in Europa?

È clamorosa questa cosa. O no? Perché da un lato c'è l'ipocrisia e la mancanza di faccia dei dirigenti più alti, perché non metterci la faccia e far fuori sottoposti come se si fosse al tiro al bersaglio quello è: mancanza di faccia, dall'altro c'è la Restaurazione di un qualcosa o qualcuno che però due anni fa non andava più bene, proprio perché non vinceva niente in Europa. Da un lato c'è una proprietà, che è anche dirigenza, che fissa obiettivi al ribasso e poi per placare le folle furenti che tali obiettivi non ritengono sufficienti, gli dà in pasto l'elemento più debole, quello meno colpevole, l'unico che ha centrato, bene o male, l'obiettivo; dall'altro c'è sempre la solita proprietà, che è anche dirigenza, che sostanzialmente conferma, fissa nel tempo e nella storia, la filosofia confinata di questo club, la cultura della vittoria che è l'unica cosa che conta, ma fino al confine; perché ciò che sta accadendo in questi giorni quello ci dice: che la Juventus europea, che può e vuole vincere in Europa, non esisterà mai più. L'Europa è, al più, un salvadanaio; non serve per le vittorie, per il blasone, per scrivere belle pagine di sport. No: serve per fare quattrini e figure di M***A, come le ultime tre; serve per fare i soldi da "reinvestire orgogliosamente nel campionato italiano". E la cosa sconvolgente è che a nessuno frega più niente di sentire cose del genere. Il tifoso juventino rimane apatico di fronte ad una sua leggenda, una sua bandiera, che sostanzialmente gli svela quello che chi scrive ha denunciato, ha urlato ai quattro venti da anni, seppur anche lui ingannato dall'acquisto del cartellone pubblicitario denominato "CR7". Agli juventini hanno venduto il futuro, i sogni di gloria, le speranze di tornare dopo 26 anni ad alzare il trofeo più bello ed importante del calcio per club e a loro non gliene frega niente! Anzi: esultano per questo! Scene di giubilo, tifoseria in brodo di giuggiole, società che fa l'evento social manco stesse arrivando il Papa... Invece di arrabbiarsi, di contestare, di chiedere la testa di chi da tre anni sta di nuovo distruggendo il club, il popolo gode. Il popolo esulta. Gli confermano che sarà sempre e solo una piccola ranocchia in fondo ad un piccolo pozzo e il popolo gode, il popolo esulta. Perché si sa: chi si accontenta gode.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Jun-2008
11,795 posts

perchè non è all'altezza.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
66,507 posts
Posted (edited)

 

Sempre scuse... del resto i mediocri cercano le scuse i vincenti cercano soluzioni... e si gli avevano chiesto questo risultato... ma si faccia un pizzico di autocritica che magari, poi, riesce a diventare un allenatore vero e non un commensale... 

 

John Elkann: "La Juve deve puntare al decimo scudetto"

 

... m sarebbe proprio piaciuto vedere quante "sperticazioni" del genere si vedevano ci fosse stato qualcun altro al suo posto...

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Edited by gianky99
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Jun-2007
6,438 posts
Posted (edited)

.

Edited by Fede_BW

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Jul-2006
18,183 posts

Piano con tutti sti ringraziamenti sennò non si capisce ...sefz

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 22-Oct-2009
13,881 posts

appena sentito dire da Valcereggi una cosa che penso anche io da giorni

 

secondo me è il nuovo Mancini, farò lo stesso percorso e forse diventerà anche bravo

 

anche Mancini allenatore iniziò da raccomandato, e senza patentino, i primi anni uno scempio

 

poi all'Inda dove arrivava sempre 20 punti sotto, poi piano piano si è costruito ed è diventato un buon allenatore

 

con quello che sta facendo in nazionale lo sto rivalutando molto, nonostante la sua antipatia

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2019
5,820 posts

perfetto, Pirlo vada a farsi le ossa in Nazionale!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2019
5,820 posts

possiamo riassumere la Juventus di Pirlo con questa diapositiva

 

tenor.gif?itemid=18195390

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
66,507 posts
4 hours ago, Gabbie said:

possiamo riassumere la Juventus di Pirlo con questa diapositiva

 

tenor.gif?itemid=18195390

 

.quoto.quoto.quoto.quoto

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2006
17,126 posts
Grazie lo stesso, Maestro
 
Il tritacarne di incompetenza, approssimazione, incapacità varia che da almeno tre anni sta attanagliando le sorti e la storia della Juventus ha schiacciato anche una delle sue bandiere più recenti, una di quelle che ancora non hanno la stella allo Stadium, ma che la meriterebbe ampiamente per quanto dato alla causa bianconera. Pirlo se ne va. Dopo un anno. Come Sarri. Come era facilmente preventivabile, viste le condizioni al contorno, visto il clamoroso e incomprensibile "lavoro" di smantellamento tecnico messo in atto da un altro che se n'è andato insieme a Pirlo, e per fortuna. Pirlo buttato nella mischia da un presidente che in tre anni ha esonerato Allegri, ha esonerato Sarri, ha voluto Pirlo per dargli il benservito, il terzo di fila all'allenatore della Juventus. Così che la Juve, al netto dell'attivazione della presunta clausola rescissoria sul contratto di Sarri, attualmente si trova a pagare tre allenatori, per complessivi 14,8 milioni di euro netti annui, per farne lavorare uno soltanto, uno che fra l'altro vaneggia da anni che in buona sostanza l'allenatore non serve a niente, perché il finale delle filosofie sui corti musi, sugli schemi che non servono, sul bel gioco che è una suggestione, col fatto che se hai i campioni vinci, se no perdi, è quello: pagare un allenatore è tempo e denaro buttati. Figurarsi tre allenatori...

Ma il punto dell'addio di Pirlo, prevedibile come il fatto che domani il sole sorgerà e lo farà di nuovo ad Est, non è fare di nuovo un'analisi sullo stato di fatto della Juventus, ma è focalizzare la nostra analisi su un passaggio che chi scrive ha trovato gravissimo; questo: "Se dovessi tornare indietro rifarei esattamente la stessa scelta, pur consapevole di tutti gli ostacoli che ho incontrato legati ad un periodo così difficile per tutti, che mi ha impedito di pianificare al meglio le mie intenzioni e il mio stile di gioco, ma durante il quale ho comunque raggiunto gli obbiettivi che mi erano stati chiesti ". Abbiamo aspettato due giorni prima di scrivere questo articolo in attesa di una smentita da parte del club. Smentita non c'è stata, per cui si ritiene che quanto detto da Pirlo sia vero. E cosa dice Pirlo di così grave? In sostanza dice che la Juventus si è ridimensionata, nonostante Ronaldo, nonostante un debito altissimo, nonostante tre rossi di bilancio consecutivi, sempre più pesanti, nonostante campagne acquisti faraoniche, che questa Juventus, la società che non ha mai dimostrato interessi europei che non fossero i dividendi UEFA, chiede al suo allenatore di arrivare in campionato almeno quarto; non solo non gliene frega più niente di primeggiare in Europa, ma non gli importa più nemmeno vincere lo scudetto, nemmeno il mitologico "desimo", che mitologico rimarrà. A questa Juve da famiglia è bastato vincere qualcosina, prendersi qualche frattaglia, lasciando l'arrosto a qualcun altro. E cosa altrettanto grave è che Pirlo, che oggi costa quattro volte meno di colui che lo dovrà sostituire, e a questo punto non si capisce neppure il perché debba essere sostituito, viene esonerato nonostante abbia "raggiunto gli obiettivi" che gli erano stati chiesti! Ma come? Allenatore esordiente, preso per la U23, scaraventato in prima squadra per una voglia o una ripicca del presidente, nel primo e si spera unico campionato totalmente sotto pandemia covid, con un dirigente non confermato a fine anno che gli ha costruito una delle rose con meno senso compiuto della storia del calcio planetaria, e anche per questo, si spera, è stato cacciato, allenatore che comunque raggiunge gli obiettivi prefissati dalla dirigenza e viene esonerato. Perché? Perché viene cacciato per riprendere uno che fu esonerato due anni fa perché si dimostrò incapace a vincere in Europa?

È clamorosa questa cosa. O no? Perché da un lato c'è l'ipocrisia e la mancanza di faccia dei dirigenti più alti, perché non metterci la faccia e far fuori sottoposti come se si fosse al tiro al bersaglio quello è: mancanza di faccia, dall'altro c'è la Restaurazione di un qualcosa o qualcuno che però due anni fa non andava più bene, proprio perché non vinceva niente in Europa. Da un lato c'è una proprietà, che è anche dirigenza, che fissa obiettivi al ribasso e poi per placare le folle furenti che tali obiettivi non ritengono sufficienti, gli dà in pasto l'elemento più debole, quello meno colpevole, l'unico che ha centrato, bene o male, l'obiettivo; dall'altro c'è sempre la solita proprietà, che è anche dirigenza, che sostanzialmente conferma, fissa nel tempo e nella storia, la filosofia confinata di questo club, la cultura della vittoria che è l'unica cosa che conta, ma fino al confine; perché ciò che sta accadendo in questi giorni quello ci dice: che la Juventus europea, che può e vuole vincere in Europa, non esisterà mai più. L'Europa è, al più, un salvadanaio; non serve per le vittorie, per il blasone, per scrivere belle pagine di sport. No: serve per fare quattrini e figure di M***A, come le ultime tre; serve per fare i soldi da "reinvestire orgogliosamente nel campionato italiano". E la cosa sconvolgente è che a nessuno frega più niente di sentire cose del genere. Il tifoso juventino rimane apatico di fronte ad una sua leggenda, una sua bandiera, che sostanzialmente gli svela quello che chi scrive ha denunciato, ha urlato ai quattro venti da anni, seppur anche lui ingannato dall'acquisto del cartellone pubblicitario denominato "CR7". Agli juventini hanno venduto il futuro, i sogni di gloria, le speranze di tornare dopo 26 anni ad alzare il trofeo più bello ed importante del calcio per club e a loro non gliene frega niente! Anzi: esultano per questo! Scene di giubilo, tifoseria in brodo di giuggiole, società che fa l'evento social manco stesse arrivando il Papa... Invece di arrabbiarsi, di contestare, di chiedere la testa di chi da tre anni sta di nuovo distruggendo il club, il popolo gode. Il popolo esulta. Gli confermano che sarà sempre e solo una piccola ranocchia in fondo ad un piccolo pozzo e il popolo gode, il popolo esulta. Perché si sa: chi si accontenta gode.  
Che tristezza leggerti .
Gli avevano dato gli obbiettivi e li ha raggiunti ?
Lo hanno tradito ?
Beh ! Le cose cambiano eravamo in piena crisi covid . Abbiamo realizzato di aver preso un granchio con sarri ma non c'era tempo per ragionare . Abbiamo dato fiducia al primo che avevamo sotto mano.
Dovrebbe ringraziare chi gli ha dato questa possibilità e sinceramente .
Lo hanno esonerato .
Mi spiace per lui ma non è ne il primo ne l'ultimo è tutti avrebbero avuto qualcosa da ridire ma non tutti ma molti hanno avuto il buon gusto di tacere e se sicuri dei propri mezzi attendere tempi migliori . Gli avremmo trovato sicuramente un cammino più consono al suo stato professionale attuale .
Purtroppo ha voluto fare il bimbo offeso ed ha trovato qualche nostalgico come sponda . E per nostalgico non intendo dello stile ma di qualche figura recente
Non gli giova ne sul piano umano ne professionale .
Dimostra poca intelligenza come purtroppo SEMBRA aver dimostrare anche nella sua esperienz per quello si può giudicare dal divano certo . Su questo diamogli il beneficio del dubbio ma non nel suo comunicato d'addio .



X

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2006
17,126 posts
Che tristezza leggerti .
Gli avevano dato gli obbiettivi e li ha raggiunti ?
Lo hanno tradito ?
Beh ! Le cose cambiano eravamo in piena crisi covid . Abbiamo realizzato di aver preso un granchio con sarri ma non c'era tempo per ragionare . Abbiamo dato fiducia al primo che avevamo sotto mano.
Dovrebbe ringraziare chi gli ha dato questa possibilità e sinceramente .
Lo hanno esonerato .
Mi spiace per lui ma non è ne il primo ne l'ultimo è tutti avrebbero avuto qualcosa da ridire ma non tutti ma molti hanno avuto il buon gusto di tacere e se sicuri dei propri mezzi attendere tempi migliori . Gli avremmo trovato sicuramente un cammino più consono al suo stato professionale attuale .
Purtroppo ha voluto fare il bimbo offeso ed ha trovato qualche nostalgico come sponda . E per nostalgico non intendo dello stile ma di qualche figura recente
Non gli giova ne sul piano umano ne professionale .
Dimostra poca intelligenza come purtroppo SEMBRA aver dimostrare anche nella sua esperienz per quello si può giudicare dal divano certo . Su questo diamogli il beneficio del dubbio ma non nel suo comunicato d'addio .



X

Dimenticavo
Grazie di tutto
Su questo non si discute
Grazie Andrea

X

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Jul-2008
49,430 posts

Io gli auguro di cuore di far bene in futuro 

Share this post


Link to post
Share on other sites

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...