Jump to content

Ilcampodice38

Tifoso Juventus
  • Content Count

    26,490
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    14

Everything posted by Ilcampodice38

  1. Lui sarà il nuovo De Ligt, ma il vecchio De Ligt ha 21 anni comunque
  2. Si, ma nel calcio non riesci a individuare il momento da cui migliora o si sputtana tutto (a parte quando abbiamo assunto Pirlo ). In NBA date le regole del salary cap e del draft la quantità di errori e/o tentativi disponibili per le squadre sono davvero poche, nel calcio tante. Se la Juve butta nel cesso 40 milioni per Berna, l’anno dopo ne ha comunque 80 per De Ligt. Se in NBA dai un massimo salariale sbagliato o usi male/tradi male una prima scelta rischi di essere f***** per 5-6 anni Se Curry non si fosse fracassato la caviglia sarebbe stato un giocatore da massimo salariale sicuro, e a quel punto forse avrebbero vinto un titolo (oddio, non so nemmeno se avrebbero potuto tenere Iguodala), ma di certo non avrebbero preso Durant. Questo a sua volta probabilmente avrebbe lasciato LBJ a Cleveland Se IT4 non si fosse rotto avremmo fatto il contratto a lui, tenuta l’ottava scelta presa nella trade con i Nets, e ora avremmo un core anche parecchio profondo per anni invece di dover sperare in una botta di c**o aggiungere la terza star. Nel frattempo magari Irving non sarebbe finito a Brooklyn, portandosi dietro Durant e quindi Harden
  3. Pensavo a quanto l’NBA è una Lega dove un battito di ali un anno diventa un uragano 5 anni dopo: - la dinastia dei warriors che nasce grazie al fatto che Curry aveva le caviglie di M***A e rinnova per 4 anni a poco. Tra l’altro Curry è lì solo perché Minnesota ha draftato prima di lui non uno ma due play - noi che oggi abbiamo un problema enorme (soprattutto in prospettiva) per il terzo violino (Kemba non regge...), senza l’infortunio di IT4 non avremmo provato a prendere Irving, e come risultato avremmo probabilmente Colin Sexton che sta facendo una stagione da 24 punti di media. Tatum-Brown-Sexton-Smart (più Timelord, e chiunque diventa decente tra Nesmith e Langford) e praticamente avremmo già avuto il core per i prossimi 10 anni - i Knicks che sbagliano praticamente tutto lo sbagliabile, poi prendono un allenatore considerato finito da anni (Thibs) con tutti che pensano sia l’ennesima newyorkata (prendere il grande nome invece di quello che serve), e invece finiscono ai playoff e ora hanno pure spazio salariale hai voglia a fare strategie
  4. Comunque il colpaccio lo ha fatto: per 1 euro ha visto un paio di partite allo stadio, con tanto di hospitality, si é fatto scarrozzare da un autista privato (che ha anche dovuto anticipare la benzina) e se ricordo bene dormiva pure al centro sportivo. Oh, il valore di tutta sta roba sarà tranquillamente un migliaio di euro (sono sicuro rubasse il prosciutto all’hospitality infilandolo nelle tasche della giacca per cenarci la sera), che con un investimento da 1 euro é tanta roba...
  5. il problema è che in questo anno di miglioramenti Pirlo non ne ha fatti. Ho l’impressione che abbia l’unico limite non superabile per uno senza esperienza nel suo lavoro, l’assenza di consapevolezza. Se non ti rendi conto che il lavoro che fai è una M***A difficilmente potrai migliorare, e a lui gli articoli di inizio hanno anno fatto particolarmente male...
  6. Saltare qualcuno lo fai quando facendolo ti si apre la giocata. Da noi, da 3 anni a questa parte, se qualcuno salta il primo giocatore in dribbling o con un passaggio se ne trova un altro subito addosso e nessuna possibilità di fare una giocata. In realtà i nostri escono spesso bene dal primo pressing, solo che poi non serve a un c**** perchè restano comunque isolati e pressati la cosa grave è che Pirlo sta roba l’ha spostata 40 metri indietro e con la difesa apertissima. 2 anni fa Bentancur (per fare un altro esempio) era lo stesso giocatore, ma se perdeva palla in uscita perché nessuno si muoveva aveva vicini 4 difensori a pochi metri, almeno un centrocampista e 30 metri di campo per recuperare prima di arrivare a una situazione di pericolo, oggi è in quella situazione alla lunetta della nostra area, con i 2 centrali sui due lati corti dell’area, i terzini a centrocampo e gli altri centrocampisti al bar. Se perdeva la palla negli ultimi 2 anni si aveva pericolo solo contro squadre particolarmente tecniche e veloci (infatti in Italia non soffrivamo, mentre con Ajax e Lione ci prendevano a pallate), adesso è sempre un pericolo. Non ne perde di più, semplicemente è stato messo in condizione di fare molto più schifo
  7. Non si sono imbrocchiti tutti e nemmeno sono scarsi. Come già l’ultimo anno di allegri e la seconda metà dell’anno di Sarri puoi essere tecnicamente bravo quanto vuoi, se non ci sono compagni che si muovono in modo da crearti delle giocate alternative magari sei forte e riesci a far girare la palla velocemente, ma un pressing organizzato lo salti per 2-3 tocchi, ma l’errore arriva sempre. La differenza con allegri e Sarri é che con entrambi loro quando la squadra non riusciva più a muoversi almeno l’allenatore la faceva giocare facile, questo mette insieme il non aver dato un movimento alla squadra (inizio a sospettare che la sua idea di “movimento” sia quella M***A del terzino che scala centrale, che è come disegnerei uno schema io che non capisco manco il subbuteo) all’imporgli di provare ad inventarsi la giocata a 20 metri dalla propria porta. Metti questi stessi giocatori in un contesto organizzato in cui quando uno riceve palla ha già la possibilità di scegliere tra 2-3 giocate facili invece di vedere tutta gente marcata e 2 avversari che gli corrono addosso a tutta velocità per togliergliela, e vedi come iniziano a sembrare non dico fenomeni, ma forti tutti. Forse pure ibberna
  8. Ciclo pazzesco, direi irripetibile (a meno che, forse, da noi stessi). Mi avrebbe fatto piacere fare 10, ma prima o poi doveva anche finire
  9. Usciamo da una M***A, solo per cadere in una M***A più profonda.
  10. Serissimo. Mica chiameresti Apple “Aple”
  11. Mi tocca correggerti: Mapi GRUP. Testuale.
  12. Che poi tutti sanno che coincidono
  13. Si, ma ha scelto di venire in Italia perché le sue attività personali invece qui sono tassate a forfait per 100000 euro, facendogli risparmiare milioni ogni anno
  14. Se era impossibile non andava fatto. Se era possibile avrei provato qualcosa di diverso, tipo dichiarare da subito la quantità di risorse da dedicare alle altre società, in modo da non farla essere “i ricchi che vogliono mangiarsi tutto e la UEFA che difende il calcio di base” ma “i grandi club che fanno crescere il resto del movimento togliendo i soldi a quei parassiti della uefa per darne di più agli altri”. Ma è un esempio, la verità è che se vuoi fare la guerra devi prepararti, e in questo chi ti dice che fare lobbying e preoccuparsi dell’opinione pubblica anche raccontando qualche storia sono cose sbagliate può giusto gestire una salumeria (a meno che non nasca dalla vagina giusta con un cognome importante...)
  15. Può essere, ma se l’obiettivo era quello metterli in agitazione consentendogli di fare le loro pressioni mafiose su squadre e legislatori non mi sembra sia una scelta furba
  16. La superlega è un torneo riconosciuto FIBA. La stessa NBA, che è autonoma, manda i giocatori in nazionale. Il problema è che è una scelta FIBA. Se qualcuno convince/costringe la UEFA ad accettare la superlega i giocatori andranno in nazionale, ma se la UEFA vuole vietare ai giocatori di partecipare può senza alcun problema
  17. La UEFA è una mafia il problema è che Agnelli e soci sono stati così pippe da far diventare quella mafia popolare a livelli mai visti prima
  18. Guarda che per partecipare alle competizioni sportive organizzate da una federazione devi essere tesserato da quella federazione. Se le società escono dalla uefa (e devono, altrimenti si espongono alle sanzioni della uefa) i giocatori non saranno più tesserati. Non è che se domani Mancini impazzisce e decide di convocare gente a sorteggio puoi presentarti al campo a giocare in nazionale senza nemmeno essere tesserato per nessuna squadra
  19. Beh no, questo potrebbero farlo, basterebbe dire che per partecipare a competizioni uefa bisogna essere tesserati per squadre UEFA. Resta che sarebbe un suicidio anche per loro
  20. Si, ma per quel 40% la UEFA e i piccoli dovevano reagire, e mica era difficile da predire per quanto riguarda i diritti internazionali, è una discussione che c’è da quanto seguo il calcio a parte fenomeni specifici che però sono molto più legati al lifestyle che alle partite (CR7, il Real, lo United etc) le dimensioni continuano a rimanere limitate, e chiunque abbia comprato diritti calcistici che per l’Asia o li ha pagati molto poco o difficilmente li ha comprati 2 volte la speranza vera sarebbe l’Africa (continente enorme, passione per il calcio già diffusa, “eroi locali” da seguire, e pure fuso orario giusto) ma al momento hanno ancora qualche problema più prioritario ari-tradotto: nel medio termine la torta anche con la superlega quella è, o comunque cresce poco. Per darne di più a qualcuno, qualcun altro ne perde una fetta, e ci sta che quel qualcun altro (che tra l’altro ha l’opinione pubblica dalla sua) ti faccia la guerra. O trovi il modo per vincerla, o sei f*****. Questa superlega è f*****
  21. Gioco delle parti. L’obiettivo vero (in cui purtroppo Agnelli con la superlega nata morta li ha aiutati) è sfruttare l’onda lunga di questa indignazione per rivedere i criteri di divisione dei diritti tv, così invece che rubare alla Juve più o meno metà di quello che le spetterebbe (la differenza tra quello che prenderemmo vendendo i diritti da soli e quello che prendiamo con la Melandri) ne ruberanno la quasi totalità. Fesso agnelli a prestare il fianco con sto progetto abortito
  22. Tutto bello, ma il mercato dei diritti tv del calcio è già in perdita, e nemmeno di poco (in tutti i paesi). Spazio per una competizione on top che richieda ulteriori soldi alle TV non ce n’è in nessun paese (più che altro perché non c’è spazio per far pagare di più i clienti o per trovarne di nuovi, almeno finché non risolvi i problemi di pirateria), il che significa che benissimo che va la superlega mangia gran parte dei soldi della champions e dell’Europa league (e più realisticamente li mangia tutti), e dati i costi dei diritti di cui si parlava avrebbe mangiato anche un bel po’ dei campionati nazionali. La UEFA sta cosa l’ha capita, così come i piccoli club: se parte la superlega sono tutti alla mercè della buona volontà dei 12. Che poi sia giusto (per me lo è) è un discorso diverso, ma pensare che la superlega avrebbe generato revenue addizionali senza cannibalizzare troppo quelle che già girano nel sistema oggi era ottimistico a dir poco...
  23. A me sembra che la UEFA non sia mai stata così popolare (e dubito lo diventerà mai più), e che JPM come immaginavo abbia detto “noi volevamo solo metterci un po’ di soldi per prenderci qualche interesse, ma se deve scoppiare tutto sto *****one attaccatevi anche un po’ al c****”, però evidentemente abbiamo informazioni dissimili
×
×
  • Create New...