Jump to content

Sbicca

Tifoso Juventus
  • Content Count

    336
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

64 Excellent

About Sbicca

  • Rank
    Juventino Soldatino

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. Premio che ha perso di credibilità dal lontano 1996... Ormai è una serata di gala, con marketing e teatrino annesso, ma ci sono stati "scandali" ben peggiori.
  2. In linea teorica mi trovi d'accordo, aggiungerei pure che il Real Madrid finora ha speso e basta senza vendere nessuno e pare stiano facendo fatica a vendere gli esuberi (giocatori praticamente fuori dal progetto per cui sparano cifre belle alte; chi compra non lo fa tanto per farlo, se una squadra mette palesemente alla porta un giocatore chi è interessato al giocatore punterà ad abbassare il prezzo). Però c'è Zidane e mi pare di aver capito che sia abbastanza innervosito ultimamente: potrebbe contare qualcosa nella trattativa per Pogba? Io su Pogba ho una mia impressione: Raiola e il ragazzo sanno che la Juventus è l'ambiente giusto per lui e soprattutto alla Juventus oggi troverebbe una società che gli permette di ambire a traguardi importanti, cifre importanti e di essere parte integrante del progetto; non sono stupidi e spingono, sotto sotto, in questa direzione. Poi dipende dalla Juventus e dalle offerte che eventualmente arriveranno al Manchester United, si parla comunque di un giocatore importante, che si tira dietro cifre importanti...
  3. Si sta discutendo un giocatore che fino a marzo è stato in forma (nonostante un mondiale giocato dall'inzio alla fine), segnando e dimostrandosi atleticamente impeccabile, arrivando addirittura a definirlo sull'orlo dell'obesità basandosi su una foto; se si vuol far passare Lukaku per il "Giuliano Ferrara nero" poi, foto per foto, video per video, basta vedere il gol che ha fatto al Southampton (gran gol tra l'altro) a marzo, dove si toglie pure la maglia per tornare alla realtà; realtà che dice che questo qui fisicamente è una bestia. E se è fuori forma la Juventus ha tutte le carte in regola per rimetterlo a regime, non avendo preparatori improvvisati che prendono metodi di allenamento da facebook ma fior di professionisti pagati profumatamente per curare il fisico di atleti e non di canotti da divano che passano le loro giornate a ingozzarsi. Giocatore che di testa le prende tutte (nei calci piazzati tra lui, Ronaldo, De Ligt, Chiellini la zuccata può arrivare sempre...), che ha uno strapotere fisico che pochi altri attaccanti al mondo anno (forse nessuno) e che quando è stato messo nel contesto adeguato ha fatto sempre la sua parte all'interno di un'idea di gioco (tolto l'ultimo anno, ma non mi pare di aver visto stelle brillare a Manchester nella stagione 18/19) e che i gol, cioè quello che un attaccante come lui dovrebbe fare, l'ha sempre fatti. Anche Mandzukic per molti era una pippa quattro anni fa, per molti lo è ancora oggi e per molti altri è diventato un idolo indiscusso.
  4. Potrebbe essere uno scenario plausibile. Per come la vedo io, per i valori espressi nell'ultimo periodo ci sta pure che Costa e Dybala siano sacrificabili; per molte ragioni con in testa il fatto di essere forse gli unici che hanno un certo tipo di mercato (quelli che possono farti entrare un bel gruzzolo). Quando è in forma e sul pezzo adoro Costa ma i blackout e qualche acciacco di troppo sono evidenti, ho sperato in un'esplosione di Dybala e dovesse rimanere lo farei ancora; di certo però non mi strapperei i capelli se uno dei due andasse via. Ultimamente non l'ho fatto per Tevez, giocatore che ho sempre adorato e tipologia di giocatore che secondo me manca lì davanti per rendere il reparto completo, e non l'ho fatto per Vidal o Pogba (giocatore le cui caratteristiche renderebbero completo il centrocampo della Juventus), non lo farei nemmeno per Costa e Dybala. Il discorso secondo me ruota attorno a 2 nodi: 1) Dybala è disposto ad accettare di fare il trequartista all'occorrenza o la seconda punta nei due davanti con annesse eventuali panchine? 2) Sarri ritiene indispensabile avere un attaccante di un certo tipo (Lukaku? Icardi?) ritenendo al contempo fuori dal progetto Higuain? Secondo me la risposta è positiva a tutte e due le questioni; quindi per questo dico ce lo scenario che prevedi è plausibile: Dybala potrebbe decidere di giocarsi le sue chance, nel suo pieno diritto, e dimostrare a tanti (molti tifosi compresi, me compreso) di sbagliare sul suo conto facendo una stagione ad alti livelli con Ronaldo in squadra e magari in un ruolo che a lui non va a genio; Sarri potrebbe (nel suo pieno diritto) essere disposto a sacrificare Douglas Costa, dare il benservito a Higuain (al netto delle offerte che può avere) ed avere un puntero come vuole lui. Non ci vedo un'apocalisse in tutto questo.
  5. E' stato davvero un bel Tour, peccato per il finale rovinato dal maltempo. Pinot e Alaphilippe avrebbero meritato di essere sul podio domani ma anche questo è il ciclismo. Bernal è davvero entusiasmante, fa parte di una generazione di ciclisti sudamericani che a me sta impressionando in positivo (Carapaz, Lopez, Quintana, Chaves); oltre all'augurio di non avere infortuni gli auguro di non mollare un a livello mentale perché se questo qui tiene mentalmente per 10 anni può benissimo dominare la scena del ciclismo, anche al netto di eventuali infortuni. Nibali è un ciclista immenso, pochi se ne sono visti come lui e sentire le critiche che ci sono state nei suoi confronti è al limite dell'assurdo, in molti si dimenticano che questo qui ha retto, con continuità e ottimi risultati, il confronto prima con Contador e poi con Froome che sono due fenomeni assoluti; ha dimostrato di sapersi adattare e a 35 anni è ancora competitivo sia nei grandi giri che nelle corse di un giorno senza poter contare su una squadra di vertice come può essere la Ineos, la Quickstep, la Movistar o la Jumbo (dopo questo Tour credo che ci possano stare tranquillamente anche loro tra le migliori squadre).
  6. Gran ciclista, mai visto uno così alla sua età.
  7. Peccato per l'annullamento; se l'avessero saputo prima che sarebbe finita in cima all'Iseran avremmo visto un'altra tappa. Comunque Bernal è davvero molto forte; in salita è stato il più forte e dimostra una tenuta mentale che nel ciclismo, in un corridore della sua età, molto raramente si è vista. Non lo tenevano proprio e direi che ha meritato in pieno la maglia gialla.
  8. Peccato veramente per Pinot; fa parte di quella categoria di corridori con la sfiga addosso, mi ricorda molto Schleck che come lui avrebbe meritato ben altri risultati.
  9. Ieri non mi aspettavo attacchi da parte di Pinot, penso che lui sa meglio di tutti che se attacca a quelle altitudini rimane fregato, secondo me ha corso bene, così come Alaphilippe che li ha lasciati andare per poi sfruttare la discesa. L'unico dei primi 5 che può attaccare da lontano oggi e far male è Bernal, ma dovrà comunque gestirla bene, potrebbe pure fare un buon ritmo sull'Iseran, senza strappi, e penso che qualcuno ne lascia dietro. Come dici, se mandano in fuga Poels e per poi "scortare" Bernal sull'ultima salita potrebbero prendere la maglia già oggi; dipende molto da Poels che ha speso tanto finora (e non mi è sembrato brillante come altre volte, ma forse è pure per la tattica confusionaria della Ineos...). Oggi a mio modo di vedere molto dipenderà da Quintana: se trova gamba e coraggio per tentare di far saltare il banco potrebbe far fuori veramente qualcuno (forse tutti tranne Bernal...); se attacca sull'Iseran e costringe tutti gli altri a tirare può venire fuori un bel bordello e in quel caso si vedrà chi ne ha di più. Ma oggi chi vuole vincere deve attaccare, perché domani è una tappa pericolosa e gli errori non si recuperano domani.
  10. Credo che neanche loro saprebbero spiegarla. Quintana oggi è stato divino, pochi giorni fa Landa ha fatto una grande tappa... La mia impressione è che se avessero remato tutti nella stessa direzione, con un'attenzione alle strategie, potevano piazzarne 2 tra i primi 10 senza problemi (Quintana, Landa o un immenso Valverde che zitto zitto è decimo) e magari anche puntare ad un podio... Comunque i primi 6 in classifica sono tutti, apparentemente, in forma: speriamo in un bello spettacolo domani e sabato! Bernal ha gamba ed è andato veramente forte oggi, ma anche gli altri sono andati su bene. Mi sta piacendo molto vedere i corridori che possono giocarsi la vittoria finale tentare comunque di smuovere qualcosa quando la strada è a loro favorevole (a parte Kruijswijk, gli altri hanno tutti preso iniziative più o meno concrete); ora dovranno fare attenzione pure a Quintana che non ha niente da perdere e se è in forma può far uscire allo scoperto tutti gli altri che un'altra giornata come quella di oggi non possono concedergliela.
  11. Alaphilippe paga il fatto di essere in una squadra costruita (molto bene) per essere fortissima nelle classiche... Avesse avuto uno della Movistar al suo fianco oggi magari riusciva a reggere. Comunque onore a lui. Speriamo; Bernal anche a me piace molto, ultimamente molti ciclisti colombiani mi hanno impressionato positivamente (Carapaz compreso, anche se non è colombiano ma ha corso sempre in Colombia mi pare di aver capito): l'unica cosa è che spesso non hanno avuto il guizzo al momento giusto, quello che serve agli scalatori puri come loro. Che ne pensi di Landa? A me piace molto, quest'anno sta facendo un lavorone, dopo il quarto posto al Giro non me lo aspettavo pimpante al Tour; sta facendo una carriera da gregario ma forse messo in condizione di lottare da subito per obiettivi concreti qualche risultato di rilievo potrebbe ottenerlo...
  12. Gran bella tappa. E anche Landa ha fatto una gara tostissima, ed oggi la Movistar ha fatto veramente bene, così come anche la FDJ (Gaudu promette davvero bene...). Non mi convince Thomas fino in fondo; non lo vedo bello pimpante come lo scorso anno ed avere un Bernal così in forma come compagno di squadra è di aiuto fino ad un certo punto. Così come per Bernal avere Thomas in corsa per il tour potrebbe essere un problema; Ineos la dovrà gestire bene (pensa se ci fosse stato anche Froome, potenzialmente questi potevano mettere tre corridori sul podio...). Sono d'accordo su quanto dici di Bernal (a me piace molto, e sta correndo bene) ma Pinot ha dimostrato in passato e pure quest'anno di essere un ottimo scalatore: se Bernal ha l'abitudine a certe altitudini, Pinot ha dalla sua una buona esperienza e nelle salite dell'ultima settimana questo può fare la differenza. Dovessi dirti la verità sarei molto contento per Pinot: ha dimostrato di essere molto bravo anche in passato, ma anche molto sfortunato in diverse occasioni (mi ricorda un po' Andy Schleck per certi versi...).
  13. L'equilibrio, questo sconosciuto... ...21 luglio e già è tempo di sentenze? Dopo una partita, amichevole, giocata a Singapore, con una settimana di ritiro alle spalle e nuovi giocatori che ancora ricordano a malapena i nomi dei propri compagni. Questi si stanno allenando per giocare un'intera stagione e c'è già chi aspetta al varco. Contenti noi di viverla male...
  14. Mi trovi d'accordo; anche se ormai che è in ballo Alaphilippe potrebbe essere una mina vagante e qualcuno potrebbe fare proprio l'errore di fare la corsa su di lui, ritenendolo comunque pericoloso (arrivato fin qui, Alaphilippe al podio potrebbe puntarci seriamente). Sinceramente vedo bene anche Kruijswijk: sta correndo bene, probabilmente punta al podio ma può diventare pericoloso. Peccato per Pinot che ha perso qualcosa la settimana scorsa ma forse proprio per questo andrà all'attacco in salita e potrebbe creare problemi a tutti. Bernal se lo lasciano libero può farci divertire veramente...
  15. Ha avuto pure la sfortuna di trovarsi a gareggiare con gente come Contador, Froome, Nibali, Doumulin che per come sono organizzati i grandi giri sono stati pressoché imbattibili (o lo sono ancora), a cui si aggiunge gente come Roglic,. Parliamo sempre di uno che ha vinto un Giro ed una Vuelta, se poi consideriamo un podio al Giro e tre al Tour tutto questo bluff non ce lo vedo... Le ultime due stagioni le ha mancate ed è sotto gli occhi di tutti ma non è il primo che sbaglia alcune stagioni; magari ha già dato il meglio in carriera ma io prima di darlo per bollito aspetterei (non so se te pensi che sia bollito, non mi riferisco in particolare a te, ma molti, alcuni giornalisti compresi, lo pensano). L'unica pecca che vedo in Quintana è la mancanza di un pizzico di coraggio quando deve attaccare, cosa che paradossalmente aveva ad inizio carriera, quando non c'era pressione su di lui; uno scalatore puro come lui se non ha quel coraggio (o le gambe) per provare a far saltare il banco a quei corridori forti a cronometro che in salita tengono e resistono bene difficilmente vincono un grande giro ormai. Oltre al fatto che uno scalatore puro per vincere deve pure avere una squadra che lavora in maniera egregia (cosa che la Movistar non sempre fa, proprio come ieri...).
×
×
  • Create New...