Jump to content

baroneconbrio

Vincitore Games
  • Content Count

    3,700
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,263 Excellent

About baroneconbrio

  • Rank
    Juventino Le Roi
  • Birthday 04/18/1965

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

4,162 profile views
  1. Ecco qui la guardia armata....... manco i giapponesi sull'isola! Non me ne frega nulla delle vostre beghe e polemiche continue, ho solo chiesto se oggettivamente si può pensare di edificare la squadra dei prossimi anni intorno ad un giocatore tanto caro quanto inaffidabile. Milioni per Vlahovic: Commisso ne chiede 70, ne otterrà 60 o poco più, ma per te sono 100, mentre il giocatore, per ora, chiede 6 mil annui; le solite cifre ad minchiam messe così come conviene. (cit.) Solo un attaccante... Vlahovic fa la differenza, uno dei migliori 9 in circolazione; fa goals, particolare di non secondaria importanza, fa reparto da solo, difende palla anche sui lanci alti e fa salire la squadra, riempie l'area, difende e rincorre gli avversari fino alla sua area di rigore, ha 21 anni: davvero vuoi fare il paragone con il nostro 10? Sarebbe impietoso. Mettiti d'accordo con te stesso; dici che vale 100 milioni ma sarebbe "solo" un attaccante che non fa neppure la differenza: ok, la coerenza non è il tuo forte ma almeno un minimo, dài..... E poi che differenza farebbe Paolino quasi sempre indisponibile? Che lavoro fa stando in tribuna? Hai visto più su l'elenco dei suoi infortuni? Sono dati oggettivi, non opinabili, sintomo di un vero e proprio crollo a livello fisico....oltre ai rilievi sul suo modus vivendi fatti da colleghi, ex compagni, dirigenti, non frutto di gossip mediatico. Ribadisco: non sono un hater di Dybala, magari si riprendesse giocando da Dio e segnando a raffica, però tifo per la Juve, non per un singolo giocatore: se si riprende, se guarisce dai malanni, se se se....intanto costa 15 mil annui destinati a divenire 20 per il prossimo quinquennio, senza alcuna garanzia; e quelli che giocano, allora, quanto dovrebbero chiedere? Perchè è chiaro che anche le richieste degli altri, poi, vanno a crescere. Berna va a scadenza e si parla di eventuale rinnovo a cifre dimezzate, Kulu ha solo 21 anni e, con tutti i suoi limiti, nella passata stagione ha dato un buon contributo di reti ed assist; gli si può dare un'altra chance ma, nel caso, è giovane, sano ed ha mercato: mi sai dire chi vuole Dybala ed è disposto a corrispondergli certe cifre? Per Vlahovic ci si mette in fila..... C'è questa sorta di terrore di rimanere senza "El diez", che vada via a 0, come sostituirlo: magari con un giocatore( @hopper ) sano, valido, disponibile? Ce ne sono, eh? Si paga il cartellino ma meno d'ingaggio e, all'occorrenza, si cede se non all'altezza della situazione. Con un quinquennale a Dybala c'è il rischio di ritrovarselo sul groppone come Higuain, Khedira, Douglas Costa.... Ah, di altri giocatori si parla eccome, altro che "non prendibili", ma la prima condizione necessaria per acquisire nuove leve consiste nel non sperperare le risorse a disposizione...e 100 mil sono tantissimi!
  2. Scusa ma che cosa ci sarebbe sotto? Allo stato attuale vedo 3 possibili scenari il giocatore starebbe prolungando volontariamente i tempi di recupero i tempi di recupero si allungano in quanto il calciatore ha una struttura muscolare "particolarmente delicata" ( Khedira 2 la vendetta) la società lo tiene fuori apposta Escluderei la terza ipotesi in quanto sarebbe autolesionistico da parte della società; non avrebbe senso, in particolar modo in un momento delicatissimo della stagione, in una settimana in cui ci sono 3 gare decisive per campionato e coppa: cui prodest? Negli altri due casi, invece, la logica conseguenza non può portare ad altro se non a riconsiderare seriamente la riconferma di un giocatore del genere ( nelle due ipotesi su elencate rispettivamente o str..zo o rotto), a ripensare se costruire la Juve dei prossimi anni attorno a lui spendendo ca. 100 mil lordi per la sua riconferma; tra l'altro si susseguono le voci su una sua condotta di vita non proprio irreprensibile, certamente non da atleta di primo piano come dovrebbe essere e come pretende di essere trattato a livello economico. Vedi, non sono certo un hater di Paolino ma chiedo a te, che sei uno tra i suoi più strenui sostenitori, se, nei panni dei vertici societari, davvero vorresti edificare la squadra degli anni a venire su un elemento del genere, se, in un contesto economico così difficile, investiresti una somma così ingente su un calciatore non affidabile fisicamente e/o caratterialmente, spesso indisponibile, che ha sì colpi da campione ma, allo stesso tempo, non copre, non corre( lento in modo imbarazzante), risulta alquanto prevedibile per le difese...per non parlare della sua difficile collocazione in campo; non è una prima punta, nemmeno una seconda, come "falso 9" presupporrebbe due ali e centrocampisti capaci d'inserirsi e realizzare che...non abbiamo- forse il solo Locatelli- , come trequartista comporta svariati accorgimenti tattici: ripeto, ha il piedino fatato ma, in un calcio sempre più veloce, come quello odierno, lo vedo a disagio. Può essere la ciliegina sulla torta ma...ci vuole prima la torta e, soprattutto, la ciliegina non può essere l'elemento più costoso e precludere l'acquisto di ingredienti basilari. 100 milioni: ne vale la pena? Personalmente continuo ad avere parecchi, ma proprio tanti tanti tanti dubbi in proposito: con quella cifra, o qualcosa in più, si prende e si paga per un quinquennio uno come Vlahovic, che manterrebbe un certo valore qualora lo si volesse o dovesse cedere; Paolino ha 28 anni e.....Moggi l'avrebbe già ceduto
  3. Pagarli cari: diverso spendere 10-20 mil, anche 30, che scucirne 60 o più: per questo parlavo di prospetti non ancora esplosi e di una bellissima bottega, fornita ma non carissima, come il Salisburgo. Ovvio che il rischio ci sia, ma c'è pure con calciatori già maturi: per es. chi avrebbe mai pensato all'involuzione di Higuain che, dopo due anni buoni, ha smesso di essere un giocatore? E, come lui, tanti altri. Ad un ragazzo fai un contratto da 1,5 - 3 mil mentre un calciatore già affermato ne pretende 6, 10 o più e fa crescere a dismisura i compensi degli altri compagni che iniziano a richiedere cifre maggiori: e poi, qualora non ingranino, il giovane lo piazzi mentre l'altro ti resta sul groppone. Non ci sono soldi ma, anche se la situazione delle casse sociali fosse migliore, si è preso atto che non si può andare avanti con questi stipendi: alla lunga si va a gambe all'aria; penso o, meglio, spero che, prima o poi, verrà posto un freno a quelli che stanno facendo gonfiare i prezzi oltre ogni limite, rendendo i costi insostenibili. Quanto al rendimento, con i giovani bisogna aver pazienza, saperli aspettare: per es. il Milan lo ha fatto con Tonali, qui, invece, si vorrebbero crocefiggere Kean e Kulusevski, che giocano spezzoni di match, a stagione appena iniziata. Ci vuole un po' di tempo con i ragazzi: non possiamo paragonarli ai canterani del Barça, (settore giovanile top, creato e curato nei dettagli ormai da decenni, che sforna campioni a getto continuo) che entrano in meccanismi già rodati e mandati a memoria fin da piccoli.
  4. La Juve lo segue ma lo seguono anche tante altre squadre: ormai titolare in nazionale, c'è la fila. Per il prezzo si parla di 40 mil ma, se continua così, è destinato a salire, grazie alla liquidità di cui dispongono le inglesi. Viste le ristrettezze in cui si trova, per la Juve sarebbe un gran bel colpo sfilare Kamara a 0 al Marsiglia destinando le poche risorse ad un centravanti degno di tal nome e, ma sarebbe troppa grazia, ad un box to box: il primo che mi viene in mente è Gravenberch, che costerà più o meno come il francese, ma ce ne saranno anche di meno onerosi.
  5. Alcuni in prima squadra, altri passano dal Liefering, secondo club cittadino: con l'Ajax hanno in comune la politica per cui si lancia un giovane, lo si mette in mostra e lo si vende al miglior offerente, oppure al Lipsia per un ulteriore step, perchè c'è già pronto il sostituto. Hanno la capacità di scandagliare mercati e paesi per anni snobbati dalle big nostrane: ovvio che abbiano conseguito un vantaggio difficilmente colmabile. E' anche vero che la scarsa qualità della Bundes permette loro di costituire un'enorme attrattiva per tante giovani promesse che vedono prospettive decisamente più allettanti per la loro carriera: difatti sappiamo bene cos'ha scelto Haaland tra serie C in Italia e serie A, con CL, in Austria.... Perfettamente d'accordo sull'opportunità di seguire attentamente l'equipe austriaca, provando ad investire su qualcuno dei tanti prospetti prima che esploda e divenga irraggiungibile, dato che le casse sono vuote e la concorrenza estera dispone di fondi spesso illimitati. Insomma, sarebbe più utile rischiare su un giovane ancora non affermato, come Sesko o qualcun altro, invece che per es. spendere 35 mil per riscattare un Morata ormai trentenne; Haaland, Mbappè etc.. sono fuori portata, pure per Vlahovic c'è la fila e si sentono prezzi proibitivi: se proprio non si può arrivare ad uno di loro( sullo slavo ci spero ancora) meglio investire in prospettiva che sperperare denaro su un mediocre presente.
  6. Non ho affatto la pretesa di averlo scoperto, e tantomeno può fregarmene di essere o meno il primo a segnalarlo- gioca in CL - ma volevo solo aprire una discussione in merito, visto che in altro topic si parla di Lucca, o di Ilaix Moriba, o di Isak. Boomer, treno a vapore..... ecchecazz!!! Il Salisburgo vende, basta pagare: l'ha già fatto a gennaio con Haaland, a fine stagione mollerà Adeyemi, ma in genere il rapporto qualità prezzo dei suoi gioiellini risulta più vantaggioso rispetto ad altri ( ne hanno parecchi).
  7. Non per essere esterofilo a tutti i costi ma, dato che si discute di Lucca, un 2000 che gioca( molto bene) in B ma per il quale si parla di cifre intorno ai 10 mil, che non mi sembrano pochissimi, vorrei porre l'attenzione su Benjamin Sesko, 2003 del Salisburgo, che ha già esordito in CL ( e di cui hanno già pronto il sostituto, Roko Simic, figlio di Dario, nazionale U21 croato del 2003 che gioca nel Liefering); malgrado l'altezza è anche veloce, dotato di buon tiro e controllo di palla e, per ora, ha una valutazione simile al centravanti del Pisa. Il video, come al solito, lascia il tempo che trova ( sembrano tutti fenomeni ) ma si può seguire il ragazzo in qualche spezzone di partita di CL: 2003, qui verrebbe mandato in C. A proposito, per un mercato low cost, guarderei attentamente al team austriaco, vera fucina di talenti... ed ingaggerei immediatamente la loro rete di osservatori.
  8. Vanno gestiti con acume ma, all'occorrenza, bisogna saper osare e gettarli nella mischia...quando non lo fanno da soli, rendendo obbligata la scelta ( il caso di tanti campioni). Ieri, sinceramente, non mi sarei mai aspettato di vedere il brasiliano in campo, nei momenti cruciali di un match del genere: vuol dire che Max, in genere molto prudente con i giovani, crede parecchio nelle sue qualità.
  9. Pogba è stato "gestito" da Conte: con Max era già un punto fermo e titolarissimo. Lodevole il piglio, la personalità con cui ha giocato Kaio: fa ben sperare.
  10. No, fino alla terzulima: Didì se ne andò e subentrò Francini. ( 2 sconfitte su 2) Dopo aver distrutto qualche giornata prima per 5-0 l'Arezzo a domicilio, si perse l'ultima in casa con lo Spezia che così si salvò ai danni.....proprio dei toscani! Una porcata unica, Conte non aveva tutti i torti a lamentarsene, anzi....
  11. Appunto: non avendo gran classe e neppure piedi particolarmente morbidi e vellutati si basava in primis sul fisico......che però era rotto, irrimediabilmente rotto, e si sapeva già da prima di prenderlo ( rottura del tendine rotuleo nell'anno precedente). Acquisirlo così, senza garanzie e condizioni, è stato quantomeno da sprovveduti, allo stesso modo di quanto dimostrarono con le altre operazioni di quell'estate( ed anche dopo, ahinoi!).
  12. Tralasci il colpo da maestro: Andrade, non particolarmente abile e, soprattutto, rotto! 10 mil. per il solo cartellino più altri, per anni di contratto, buttati via. Con Mascherano, un altro paio di buoni innesti ( magari mettendo Criscito a sx, e non come centrale, al posto di Molinaro ed evitando di "regalare" Balzaretti ai lividi) ed uno come Didì in panca, quella squadra avrebbe conteso il titolo ai prescritti che già soffrivano mentalmente la Juve di per sè, figuriamoci trovandosi subito, dopo averla affossata e depredata, a dover fronteggiare una squadra forte e caxxuta.
  13. Didì Come poteva resistere con Cobolli&Gigli, Blanc e Secco che, poverino, una volta che aveva concluso un affarone, El Jefecito Mascherano a gennaio 2007( 17 mil), si vide annullare l'acquisto dal neoinsediato Consiglio( una roba fantozziana!) che addusse la motivazione di " non voler avere nulla a che fare con giocatori in mano a società terze"? E dopo 5 mesi, per una cifra simile, acquistarono.....Tiago!!!! T'è andata bene Didì......
×
×
  • Create New...