Jump to content

gobbo_dal_76

Tifoso Juventus
  • Content Count

    19,192
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

gobbo_dal_76 last won the day on July 9 2017

gobbo_dal_76 had the most liked content!

Community Reputation

3,673 Excellent

About gobbo_dal_76

  • Rank
    Suino D.O.P. & Juventino "rancoroso"
  • Birthday 05/23/1969

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    una frattura del continuum spazio-temporale dove la Juve gioca alla grande tutte le partite

Recent Profile Visitors

6,826 profile views
  1. Una cosina interessantina a margine Premetto che il ricorrente ha "perso" ma tra le righe della sentenza ci sono cosucce interessanti. TAR Lazio Sent. 5270/2023 (pubb. 27/03/2023) US Vibonese calcio Vs. CONI-FIGC-LegaPro 1. Il CONI reclama il difetto assoluto di giurisdizione (del giudice ammnistrativo) perchè la questione non sarebbe disciplinare ma di natura organizzativa dei compionati. Il TAR replica dicendo che non potendo il TAR incidere, nei fatti, sulla decisione sportiva trattata in quanto nata dal potere disciplinare della giustizia sportiva non è possibile concedere tutela caducatoria al ricorrente. Di conseguenza la questione verte sulla tutela risarcitoria per responsabilità extracontrattuale ex articolo 2043 c.c. Ergo, se mi dimostri che la giustizia sportiva ha violato principi o norme dell'ordinamento io dispongo che tu venga risarcito del danno ingiusto. 2. Il ricorrente, in merito ad uno dei punti di doglianza, lamenta la violazione del "diritto di difesa". Il TAR dice, mi spiace, ma non sei riuscito a dimostrare la violazione di tale diritto. Niente di che, direte voi. Invece, no. Il TAR non dice "chi se ne frega" se nel processo sportivo hanno violato il tuo diritto alla difesa ma dice, di fatto, IL DIRITTO ALLA DIFESA ESISTE, IO LO PRENDO IN CONSIDERAZIONE NEL VALUTARE IL RISARCIMENTO DEL DANNO MA TU MI DEVI DIMOSTRARE TALE VIOLAZIONE. Altro che la giustizia sportiva fa quel che vuole senza risponderne mai!!!! 3. Anche nel processo sportivo vale il principio del ne bis in idem; se ti hanno già giudicato per quella cosa non possono giudicarti ancora.
  2. Dai, qui parliamo di princìpi. Nel merito, Paratici può anche emigrare in Botswana!
  3. Ribadisco una cosa. Il giudice amministrativo (TAR) non può cambiare il giudicato della (in)giustizia sportiva sugli aspetti disciplinari ma ha cognizione sull'eventuale danno derivante dal giudicato stesso.
  4. Prevedo iniziative giudiziarie di Paratici verso la FIGC in caso di annullamento della sentenza da parte del CONI. La richiesta della FIGC nei confronti della FIFA in pendenza del giudicato ha evidenti aspetti persecutori.
  5. Il CGS FIGC prevede: Art. 126 Applicazione di sanzioni su richiesta prima del deferimento (omissis) 2. La sanzione può essere diminuita fino ad un massimo della metà di quella prevista nel caso in cui si procedesse in via ordinaria, ferma restando la possibilità di applicare le ulteriori diminuzioni derivanti dalla applicazione di circostanze attenuanti. (omissis) Art. 127 Applicazione di sanzioni su richiesta dopo il deferimento (omissis) 2. La sanzione può essere diminuita fino ad un massimo di un terzo di quella prevista nel caso in cui si procedesse in via ordinaria, ferma restando la possibilità di applicare le ulteriori diminuzioni derivanti dalla applicazione di circostanze attenuanti. (omissis) Le due sopra indicate norme non discriminano sulla natura delle sanzioni quindi, tecnicamente, possono essere tutte quelle stabilite dall'articolo 8 del CGS. Purtroppo il CGS è molto vago sulla quantificazione e non fa riferimenti a cosa si riferiscono i termini "metà" "un terzo". Al minimo edittale? Al massimo edittale? A quello che la Procura vorrebbe richiedere? Molte sanzioni, purtroppo, sono "aperte" e non stabiliscono limiti massimi. Di fatto si tratterebbe di un vero e proprio mercanteggiare tra le parti.
  6. Per colpa vostra #tifosibianconeri.com ho deciso di farla finita e di buttarmi sotto un tram di Lisbona. Purtroppo a causa del palco di corna che ho in testa mi sono incagliato sui fili e non ci sono riuscito; per questo vi denuncerò tutti al tribunale della foresta di Nottingham, pic.twitter.com/q3qxUL241 — Paolo Ziliani (@ZZiliani) March 28, 2023
  7. Nel procedimento penale non c'è stata fretta. Forse ti riferisci a quello sportivo!! Dico normale perchè oltre a dover valutare le posizioni delle parti civili, deve decidere sull'eventuale incompetenza territoriale e se competente decidere nel merito (rinvio a giudizio, non luogo a procedere, integrazione delle indagini). Non robetta da poco!
  8. Vado controcorrente. Secondo me è del tutto normale il rinvio a nuova udienza stabilito dal GUP.
  9. Un paio di considerazioni sparse. 1. Dybala/Ronaldo non c'entrano nulla con l'udienza di oggi e il connesso procedimento penale. Se hanno da vantare crediti o se si sentono danneggiati per comportamenti diversi da quelli che la pubblica accusa ritiene penalmente illeciti, possono avviare una azione civile o andare a f.c. 2. IO, e sottolineo IO, fossi un azionista della Juventus FC SpA che ha fatto un investimento superiore ad un mero atto simbolico, sarei fortemente tentato di costituirmi parte civile nel procedimento penale. Nel caso di accertata responsabilità penale e accertato danno ingiusto è giusto aver riconosciute le proprie ragioni ivi compreso il risarcimento. Del resto è indubbio che, a parti invertite, per un eventuale mio illecito penale - qual tifoso - che recasse danni alla Juventus FC SpA, questa (o meglio gli ammiinstratori) non ci penserebbe 5 minuti ad avviare azioni in tutte le sedi titenute opportune. Da questo versante la Juventus FC SpA non mi vedrebbe come un tifoso che forse ha sbagliato "per amore" ma semplicemente come "cliente" che le ha arrecato un danno.
  10. Prima che qualcuno parta dicendo che se il GUP ha ammesso alcuni piccoli azionisti quali parti civili allora vuol dire che qualche danno ci deve essere stato, rammento che il GUP ha solamente valutato se i soggetti sono legittimati a costituirsi oppure no. Fine.
  11. Stavo fantasticando. Il GUP di Torino, sotto l'effetto di stupefacenti e con la quasi certezza di avere la carriera minata (tranne nel caso poi decida una battaglia mediatica qual vittima della giustizia corporativa che lo porrebbe in automatico in lista per un posto di deputato o senatore) decide di emettere una sentenza di "non luogo a procedere" perchè "il fatto non costituisce reato" determinando un terremoto di media entità nell'ambito della giustizia ordinaria torinese ma assolutamente catastrofico nell'ambito della (in)giustizia sportiva romana. Metaforicamente parlando, cadaveri FIGC galleggerebbero nelle placide acque del Tevere, fegati giornalistici sarebbero oggetto di cirrosi fulminanti, stomaci antijuventini vari verrebbero colpiti da gastriti croniche......... Vabbè, stavo fantasticando.
  12. Se non ricordo male l'udienza preliminare dinanzi al GUP si svolge in "camera di consiglio" quindi non è pubblica. Il dibattimento, invece, di regola è pubblico. Ma vado a memoria quindi non ne sono certo al 100%
  13. Ho mandato il mio CV alla Juventus FC SpA per il profilo di DG e in 30 secondi mi hanno rimbalzato con la scusa che sono troppo qualificato! Boh!
×
×
  • Create New...