Jump to content

vanpeebles

Tifoso Juventus
  • Content count

    379
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

97 Excellent

About vanpeebles

  • Rank
    Juventino Soldatino
  • Birthday 07/06/1965

Profile Information

  • Gender
    Male
  1. Il topic degli Insiders • Summer edition

    https://www.terzocentro.it/distrurbi-umore/disturbo-bipolare-2/ Che cos’è il disturbo bipolare Il disturbo bipolare, anche conosciuto come malattia maniaco depressiva o come psicosi maniaco depressiva, è un disturbo caratterizzato da oscillazioni insolite del tono dell’umore e della capacità di funzionamento della persona. Il disturbo bipolare è caratterizzato, infatti, dall’alternanza di uno stato depressivo e di uno maniacale (o ipomaniacale); quando c’è una compresenza di sintomi depressivi e sintomi maniacali (cioè non si è né completamente depressi, né completamente in mania), con il predominio di irritabilità, ansia e irrequietezza, si può presentare invece lo stato misto. Sintomi della fase depressiva I sintomi della depressione sono molto noti e conosciuti: umore depresso, pensieri orientati verso la depressione (es. “Non ce la farò mai!”;“Non c’è più speranza!”), sensazione di fatica e mancanza di energia, agitazione o rallentamento psicomotorio, ansia), disturbi del sonno (eccesso di sonno, difficoltà ad addormentarsi, risvegli notturni con difficoltà a riprendere sonno), idee di morte, mancanza di speranza, inappetenza o -in rari casi- iperfagia, incapacità a trarre piacere dalle attività che in passato procuravano gioia e soddisfazione, sensazione che gli altri possano non comprendere tale situazione e che siano ottimisti inutilmente, ridotto desiderio sessuale, difficoltà di concentrazione e attenzione, sentimenti di colpa e inferiorità, irritabilità. Sintomi della fase maniacale La mania, invece, si manifesta in modo abbastanza eclatante, anche se con gradazioni diverse. I sintomi principali sono: buon umore eccessivo e percepito dagli altri come inusuale, comportamenti molto disinibiti, facilità estrema a spendere del denaro, a fare acquisti, sensazione di energia quanto mai intensa e di senso di infaticabilità, allegria, iper-attenzione ma con distraibilità, capacità di iniziare contemporaneamente tante attività ma con scarsa capacità di portarle a termine, comportamenti aggressivi e impulsivi con gravi conseguenze sia lavorative che personali, incremento della irrequietezza, estrema irritabilità, aumento della velocità dei pensieri, enorme distraibilità, ridotto bisogno di sonno, fiducia non realistica nelle proprie capacità, diminuzione della capacità di giudizio, aumento del desiderio sessuale, abuso di droghe (specialmente cocaina, alcool e farmaci), atteggiamenti provocatori, modifica del proprio modo di truccarsi o vestirsi per utilizzare uno stile più appariscente e seduttivo (a volte inappropriato).
  2. Il topic degli Insiders • Summer edition

    E comunque non si molla un centimetro non si molla un pixel TUTTINAI
  3. Il topic degli Insiders • Spring edition

    Stanno arrivando quelli del turno di notte. Qui siamo operativi 24 ore su 24
  4. Il topic degli Insiders • Spring edition

    Vabbé, Ayman è caduto in missione. Sapeva troppo.
  5. Il topic degli Insiders • Spring edition

    Tanto gentile e tanto onesto pareil Pep mio quand’egli il City saluta,ch’ogne lingua deven tremando muta,e li occhi no l’ardiscon di guardare.Il Pep si va, sentendosi laudare,benignamente di cardigan vestuto;e par che sia una cosa venutada cielo in terra a miracol mostrare.Mostrasi sì piacente a chi lo mira(lem),che dà per li occhi una dolcezza al core,che ’ntender no la può chi no la prova:e par che de la sua labbia si movaun spirito soave pien d’amore,che va dicendo a l’anima: Juventus
  6. Il topic degli Insiders • Spring edition

    Ho capito! È Ambra
  7. Il topic degli Insiders • Spring edition

    Secondo me l'unico che poteva sapere cosa avrebbe detto Allegri è Allegri. Dunque zorrobw è Allegri
  8. La vostra formazione della juventus più forte

    Dal '73 Ho già difficoltà a scegliere tra Zoff e Buffon... Ma, insomma Zoff Gentile Scirea Montero Cabrini Davids Tardelli Vidal Platini Del Piero Trezeguet Ronaldo è presto per mettercelo, è appena arrivato. Il ragazzo si farà, ma diamogli tempo .
  9. Genova, ponte Morandi

    Mah, insomma, ho detto che non trovano un accordo su cosa fare, che per un governo non è poco. Semplicemente, gli addebito il problema (politico) del non saper bene cosa fare: togli o non togli la concessione? Statalizzi o fai una nuova gara? Fai rifare ad ASPI il ponte o lo fai pagare a loro e rifare da altri? O te lo fai e te lo paghi? Si parla del progetto di Piano e di quello dell'altro tizio, ma si dimentica che anche per il progetto ci vorrà una gara. Insomma si paralizzano l'un l'altro con veti reciproci, e questo è uno dei motivi del ritardo. Quello che non posso addebitargli è la tempistica sulla rimozione, perché decide il GIP, e il problema delle coperture, perché il MIT e il MEF hanno dirigenti pagati per trovarle, e stiamo parlando di un ponte, non di una manovra finanziaria.
  10. Genova, ponte Morandi

    Nè l'una nè l'altra. Il discorso secondo me è un po' più complicato, ma capisco che sia più facile buttarla in caciara. Allora. Prima di tutto, fanno bene i genovesi e non solo a essere incazzati e avercela con chi governa e con chi ha prodotto questa situazione. Anzi, era meglio se si incazzavano prima e se agivano di conseguenza. Poi. Questo governo ha evidenti problemi nel raggiungere accordi su tutto ciò che non è nel contratto. Un caso come quello del ponte mette in evidenza tutti i limiti: si va da chi voleva revocare immediatamente la concessione a chi voleva spingere sulla Gronda lasciando il resto com'è, con tutte le sfumature di garantismo, statalismo ecc. a seconda di chi entra nella vicenda. Inoltre ci sono governi locali con cui è alleata la Lega che spingono in varie direzioni. Ad es. sui giornali di oggi c'è il Presidente della Liguria che pretende l'azzeramento del decreto (senza che nessuno batta ciglio per una evidente violazione della Costituzione), mentre nelle scorse settimane il Sindaco di Genova, lo stesso Toti e alcuni ministri hanno parlato di affidamenti diretti o procedure di assegnazione sulla base di interessi elettorali. Poi ci sono le responsabilità di chi governava prima, che ha lasciato andare tutto e oggi gioca a nascondino, nemmeno benissimo. Poi ci sono le resistenze di ASPI, che continua a difendere l'indifendibile (anche questo, sui giornali di oggi). Poi c'è la magistratura, che ha i suoi tempi biblici e li impone a tutti gli altri. Questa è una delle cose che dicevo ieri: puoi affannarti quanto vuoi, ma finché non dissequestrano il ponte e le aree circostanti, lì non ci metti nemmeno piede. Se avessero fatto il decreto il 15 agosto, non sarebbe cambiato niente. Tutta questa ansia per il ritardo del decreto ha senso solo se la usi per propaganda, perché sul piano operativo nessuno potrà fare niente per almeno altri due mesi. Poi c'è il problema di questi giorni, delle coperture. Qui c'è una evidente resistenza dell'apparato ministeriale. Non la Ragioneria generale dello Stato, che sta in fondo al procedimento per controllare e basta, ma i dirigenti dei ministeri. Se non si trovano le coperture per rifare un ponte, in un bilancio da 860 miliardi, vuol dire che ci sono dirigenti incapaci o che "resistono" (oppure che siamo in bancarotta e il mese prossimo non si pagano le pensioni). Per chi continua con la storia dei "competenti" vorrei chiedere se, secondo loro, l'endocrinologo Graziano Del Rio, quando era ministro dei trasporti, aveva le capacità di parlare di ponti e autostrade, mentre gestiva (dato che era così competente) le poste di bilancio, oppure, più banalmente, dava indirizzi che la struttura burocratica eseguiva senza "resistere". Detto questo, non ci sono "poverini", bisogna vedere cosa fanno e cosa non fanno e come lo fanno, e rompergli i co*****i per tutte le loro carenze e inadeguatezze, e contestargli tutte le porcate.
  11. Genova, ponte Morandi

    Tutto vero e giusto, ma faccio sommessamente notare che il ponte è sequestrato dalla Procura di Genova e fino ad oggi nessuno può spostare un sasso. Oggi, alla prima udienza, il GIP ha disposto un incidente probatorio che, salvo proroghe, richiederà due mesi. Anche se fosse stato fatto tutto (commissario, gara, aggiudicazione ecc.), si dovrebbe aspettare il 2019 per procedere alla demolizione. La demolizione, poi, pare che porterà via un altro annetto...
  12. Genova, ponte Morandi

    Fammi capire. Tu vuoi una cosa così? PIL pro capite PIL complessivo Paghe lavoratori dipendenti: Debito pubblico:
  13. Genova, ponte Morandi

    Ponte Morandi, Autostrade: «Pedaggi gratis, fondo per le vittime e nuovo ponte in 8 mesi» Il presidente e l'amministratore delegato della società hanno illustrato il piano di aiuti messo a punto dopo la tragedia. http://www.genovatoday.it/cronaca/ponte-morandi-piano-autostrade.html L'esperto britannico e il crollo del Ponte Morandi a Genova: "Rifarlo in 8 mesi? Impossibile" Ricostruire un ponte come quello di Genova in otto mesi come promesso da Società Autostrade è impossibile secondo i più importanti ingegneri britannici. “Solo per realizzare una struttura provvisoria serve almeno un anno, almeno due anni e mezzo per un ponte definitivo” dicono alla Rai Ian Firth e David Mackenzie. - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/media/crollo-del-Ponte-Morandi-a-Genova-intervista-esperti-britannici-Ian-Firth-e-David-Mackenzie-rifarlo-in-8-mesi-impossibile-15ff42aa-3dad-47f5-8ae8-8b7077283ac7.html http://www.rainews.it/dl/rainews/media/crollo-del-Ponte-Morandi-a-Genova-intervista-esperti-britannici-Ian-Firth-e-David-Mackenzie-rifarlo-in-8-mesi-impossibile-15ff42aa-3dad-47f5-8ae8-8b7077283ac7.html
  14. Genova, ponte Morandi

    Credo che sia sempre meglio avere il quadro completo. E soprattutto, quando non parlo di Juve, non mi diverto a fare il tifoso. Perciò mi va benissimo dare addosso a chi ci governa, senza dimenticare chi e come ci ha governato.
×