Jump to content

vanpeebles

Tifoso Juventus
  • Content Count

    893
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

477 Excellent

About vanpeebles

  • Rank
    Juventino El Cabezon
  • Birthday 07/06/1965

Profile Information

  • Gender
    Male

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. E anche questo potrebbe essere un obiettivo valido. La vendetta, 15 anni dopo.
  2. Boh, sulla superlega non ho le idee chiarissime. Però ho votato a favore perché abbiamo fatto inca**are tutta l'Europa. E io godo!
  3. Direi di no. http://www.sanluigi.piemonte.it/delibere/DL33/Allegati/346.pdf Piemontese doc e leghista doc. Non si può escludere che sia bovino.
  4. Sono andato a controllare, perché non conosco così bene il protocollo. L'ultima circolare AIA, qui https://www.aia-figc.it/download/settoretecnico/05_08_2020circolare 1 202021 ok.pdf dice Se il “controllo” indica un probabile “errore chiaro ed evidente” o un “grave episodio non visto”, il VAR comunicherà queste informazioni all’arbitro che deciderà se iniziare o no una “revisione”. Poi precisa Spiegazione Il riferimento alla decisione finale è rimosso, in quanto il VAR è autorizzato a fornire consulenza all’arbitro sulla decisione da prendere, ma spetta sempre all’arbitro prendere la decisione finale. Ancora: • il VAR descrive all’arbitro che cosa mostrano i filmati e l’arbitro poi: • mostra il gesto dello “schermo TV” (se non lo ha già mostrato) e va nell’area di revisione per vedere il replay del filmato - (“revisione sul campo”) – prima di prendere una decisione finale. Gli altri ufficiali di gara non vedranno il filmato a meno che, in circostanze eccezionali, non sia l’arbitro a chiederglielo oppure • prende una decisione definitiva in base alla propria percezione e alle informazioni comunicate dal VAR e, se del caso, da ulteriori indicazioni degli altri ufficiali di gara • Alla fine di entrambi i processi di revisione, l’arbitro deve mostrare il gesto dello “schermo TV”, seguito immediatamente dalla decisione finale • Per decisioni soggettive, ad esempio intensità di un contrasto falloso, interferenza in un fuorigioco, considerazioni su un fallo di mano, una “revisione sul campo” è appropriata Come si vede, non c'è obbligo per l'arbitro di andare a rivedere. Confermo la mia ricostruzione. O c'è a) o c'è b). E tutte e due le ipotesi lasciano enormi buchi.
  5. Non mi pare di aver detto qualcosa di diverso. Ho scritto testualmente "Il rigore che non ci hanno dato, invece... c'era ma è stato giusto il non intervento del VAR perché è una valutazione dell'arbitro. L'errore c'è, ma guarda caso non è grave". Il riferimento di Marelli al protocollo è costante e a modo suo coerente. Peccato che non abbia granché senso. Mi spiego. Marelli nel primo caso giunge alla conclusione (addirittura) che Abisso avrebbe dato un rigore senza vederlo. Su questa (sua) ricostruzione afferma -> grave errore, correzione VAR. Nel secondo caso Abisso vede, valuta, no grave errore no VAR. Bello, ma fragile. Nel primo caso è andato ha vedere e ha cambiato. Ma è anche possibile (in astratto, non quando c'è la Juve di mezzo) che l'arbitro dica "io ho visto benissimo e valutato così" -> il VAR chiama e lui conferma la propria decisione. Nel secondo caso a) l'arbitro non è stato chiamato. E allora come si fa a sapere se ha visto e valutato, oppure b) è stato chiamato, ha detto "non lo guardo nemmeno, ho ragione io". E in questo caso il VAR non funziona per ostruzionismo arbitrale, altro che protocollo. Quando l'arbitro non va al VAR noi non siamo in condizioni di sapere perché non ci va. Tutto quello che viene dopo è ricostruzione, più o meno fantasiosa.
  6. A me sembra il contrario. La mia impressione è che Chiesa avesse, alla Fiorentina, una certa facilità non a simulare ma a lasciarsi cadere al minimo contatto. Nelle prime partite con noi ce l'aveva ancora. Ormai, negli ultimi mesi, mi pare che faccia il contrario: cerca di restare in piedi a qualunque costo. Per me ha capito che un rigore alla Juve lo danno solo in caso di fratture o danni permanenti...
  7. D'accordo, non intendevo proporre l'arrembaggio come modello di gioco. Volevo solo far notare che da un lato sembrano applicare gli schemi in modo scolastico, dall'altro quando abbandonano gli schemi almeno provano a giocarsela. Ne concluderei che: o gli schemi fanno cacare; o l'allenatore non riesce a farli applicare come vorrebbe.
  8. Ho visto il solito Marelli, ci puoi rimettere l'orologio da quanto è prevedibile: il rigore che ci hanno tolto non doveva nemmeno essere dato, naturalmente grave errore dell'arbitro. Il rigore che non ci hanno dato, invece... c'era ma è stato giusto il non intervento del VAR perché è una valutazione dell'arbitro. L'errore c'è, ma guarda caso non è grave. E' bello avere delle certezze nella vita.
  9. Ci sono delle somiglianze con gli ultimi minuti contro il Porto, anche lì tutti all'arrembaggio e fanno il terzo gol. Sembra che, finché siamo alla pari, giochino seguendo un copione, preoccupandosi di fare qualcosa che gli viene chiesto, più che di superare gli avversari. Da qui, la lentezza, l'impaccio, il non prendere mai un rischio. Quando tutto è perduto e saltano gli schemi, per assurdo fanno qualcosa di meglio accelerando i tempi e provando la giocata. Verrebbe da dire che la qualità non è alta, ma il modulo e gli schemi peggiorino le prestazioni invece di migliorarle.
  10. Quando l'arbitro decide a nostro favore è un chiaro ed evidente errore. Altrimenti va tutto bene
  11. Ci sono almeno: rigore contro il Verona all'andata su Bernardeschi (clamoroso placcaggio a palla lontana) mancata espulsione di de Roon per fallo evidentissimo su Cuadrado + falli vari suoi e di Romero già ammoniti
  12. Non riesco a vedere luce da nessuna parte. L'allenatore è inesperto, molle, secondo me non sa farsi rispettare nello spogliatoio e non trasmette grinta alla squadra, tanto meno durante le partite. Ma esonerarlo perché, per metterci chi? Io non vedo nessuno prendibile oggi. E non diciamo "uno qualunque", perché non basterebbe il Nedo Sonetti della situazione. La squadra è piena di sopravvalutati, scarsi e, anche qui mosci. Ma sbagliano tutto lo sbagliabile anche quelli meno scarsi. Solo oggi abbiamo visto due errori clamorosi di Morata a 5 metri dalla porta. Lì non è l'allenatore. Spesso si vedono i centrocampisti sbagliare appoggi a 3 metri o stop facili. Sembra che pensino ad altro. Inoltre coraggio zero. Si perdono ore di gioco in tocchetti orizzontali per non prendersi la responsabilità del passaggio verticale o del dribbling. Manca il gioco, la tecnica è scarsa e le palle non si vedono mai. La società non ci difende a nessun livello. Quotidianamente massacrati su stampa e tv, presi per il c**o ad ogni occasione da FIGC e CONI, persino sotto inchiesta per un giocatore nemmeno preso. Poi arrivi in campo e ogni partita c'è un arbitro che si scopre "creativo". E noi zitti. Allenatore, squadra, società. Abbiamo problemi enormi su tutti i fronti e, davvero, non riesco a vedere soluzioni praticabili.
  13. come sempre, VAR attentissimo contro addormentato se a favore
×
×
  • Create New...