Vai al contenuto

vikke55

Tifoso Juventus
  • Numero contenuti

    7052
  • Iscritto

  • Ultima visita

Reputazione Forum

1278 Excellent

Su vikke55

  • Livello
    Marottista Pavelante
  • Compleanno 19/05/1986

Profile Information

  • Sesso:
    Male
  • Scrive da:
    Campagna nebbiosa a sud di Roma

Visite recenti

2087 visite nel profilo
  1. Il calcio è uno sport diverso dagli altri: è sporco, cattivo, furbo e di clan. Sta di fatto che raramente si vedono applausi agli avversari. Dai campetti di fango a quelli d'erba della CL, l'essenza del calcio è vincere, non importa come, non importa di quanto. È da quando è nato che è così, non credo che cambierà. Ecco spiegato pure l'odio nei nostri confronti, ci sono str.onzi là fuori che ci vorrebbero morti: sta alla proprietà capire che mai cesserà l'odio e che bisogna avere le difese sempre alte per respingere gli assalti, in campo come fuori. Perchè il calcio, che ci piaccia o meno, è anche questo.
  2. Napoli Calcio: la squadra che perde scudetti in albergo

    Delamentiis chiederà i diritti d'autore?
  3. Macchè, i rigori non valgono più, ora sono i cartellini il problema. Il vero problema sono i loro cervelli, che funzionano male perchè invasi da ciarpame mediatico.
  4. Ma il petrus, l'amaro punitivo? Tosto alle 8 la mattina
  5. La domanda è: perchè, con tutti i vini che offre il piemonte (roba di classe, eh, mica cazzate) va dai franzosi? Che poi, ok, un Petrus lascia stare che vale la pena, ma un Barolo come si deve, qualcuno glielo deve far assaggiare.
  6. Panchina D'Oro, vince ancora Allegri

    Non volevo dire che Sei un troll, anzi, l'ho specificato per dovere di cronaca. Forse sarò strano io, ma a me Conte non sta per niente sulle balle, ha fatto grandissimi risultati con materiale non superiore ai rivali, con de Ceglie e estigarribia ad alternarsi sulle fasce, amalgamando giocatori sfiduciati per varie ragioni in una cosa che ha fatto storia. Poi la sua personalità stava crescendo troppo, diventando una mina vagante in società: separazione che ha fatto bene ad entrambi. Resta la gratitudine. Per allegri invece, la gratitudine può attendere: se per "c**o" vince la CL, diventa secondo solo al Trap, e forse a Lippi nella storia ultracentenaria della JUVENTUS. P.s. conte è stato un pollo, lo sa benissimo ed un pochettino ci rosica. Ma da ex capitano ed ex condottiero della riscossa, non potrò mai volergli male. Lo ribadisco perchè pare che se si elogia Allegri, si debba criticare Conte. (Hanno modi diversi di intendere il calcio, entrambi senza dubbio vincenti)
  7. Il Gol Di Muntari... Moviola stagione agonistica 2018/19

    Comunque dice che nel dubbio si da ammonizione. L'arbitro di Milan Juve si presuppone avesse la certezza che quel pallone fosse innocuo, ed a mio avviso è così.
  8. Il Gol Di Muntari... Moviola stagione agonistica 2018/19

    Spiega che la questione "tocco con altra parte del corpo precedente a tocco di mano = no fallo" è una spiegazione grossolana, per semplificare. E gli do pure ragione a livello assoluto.
  9. Megatopic. Grazie per ciò che hai fatto quest'estate: hai reso il tutto più bello.
  10. Panchina D'Oro, vince ancora Allegri

    Mi hai quotato. Potevi scrivere la tua senza chiamarmi in causa. Non hai bisogno di ricalcare un perfetto sconosciuto come me per dire la tua. Che poi leggere le cose in chiave dicotomica mi fa ridere. Io ringrazierò sempre conte per ciò che ha fatto per noi, ed elogio mr 4 panchine d'oro per evidenti motivi, tra i quali essere tifoso della squadra che allena. Io non ho mai offeso conte, prendetela con altri, ma evita ste cose: allegri, fino a priva contraria, è pure il tuo di allenatore, scelto dalla tua dirigenza della tua squadra del cuore (sempre tu non sia un troll). Ti pare difficile?
  11. Il Gol Di Muntari... Moviola stagione agonistica 2018/19

    Io seguo su FB il gruppo "Regolamento del giuoco del calcio e casistica" in cui partecipa pure Luca Marelli. Uno degli amministratori ha scritto nel live partita che "rigore giusto, non ammonire giusto", poi, vedendo bene il replay dice che "la palla sfiora la coscia di benatia e poi va sulla mano che era già lì, pronta a ricevere il pallone" e che quindi era rigore e ammonizione, fosse stata tolta la possibilità ad Higuain di concludere sarebbe stato rosso diretto (cosa che non è). Oggi scrive questo, pensiero che io condivido e che dà il vero polso di quanta discrezionalità ci sia nel regolamento: si applica quasi sempre il buonsenso, nascondendolo con il termine "interpretazione". Poi ci sono i cialtroni che invece dicono "buonsenso un emerito pene, se è contro la juve deve esserci il massimo della pena, a costo di cavillare nel regolamento". Detto questo, se avesse ammonito benatia, non griderei allo scandalo, accetterei senza pensare a complotti o altre stupidaggini. Ho accettato l'errore su Mandzukic ad Udine dello scorso anno, ho accettato altri errori, accetto pure i cosiddetti "regali" (che a termini di regolamento non sono tali, sono cose giustificabilissime). Vi lascio al commento trovato nella pagina di FB Max Dotto Amministratore · 12 h #FALLODIMANO #MILAN #JUVENTUS #BENATIA #HIGUAIN#VOLONTARIO #SPA #DOGSO SCUSATE IL REPOST MA FB FA LE BIZZE... Buongiorno a tutti. Ritorno per una riflessione sul "famoso" fallo di mano di Benatia che ha portato al calcio di rigore per il Milan nel recente Milan - Juventus. Lo faccio perché ho avuto modo di leggere soprattutto, ma anche ascoltare (direttamente o meno), delle spiegazioni che, per bontà, definirò "fantasiose" sulle motivazioni che avrebbero portato l'Arbitro a non estrarre un cartellino. Faccio una doverosa premessa perché quanti hanno seguito il live della partita lo sanno, ma tutti gli altri no: in diretta ho detto che per me non c'era nessun cartellino da dare. Dopodiché ho guardato un replay particolare (che evidenzia un tocco di coscia di Benatia che smorza il pallone e evita che si diriga a sinistra) e mi sono convinto diversamente, cambiando quindi idea e supportando la teoria regolamentare che porta al cartellino giallo. E questa è la mia personale convinzione. Detto questo facciamo un po' di Regolamento spicciolo (non credo necessiti riportare estratti del Regolamento dato che le questioni sono relativamente semplici), ecco la parte tecnica: 1. un tocco di mano volontario è di norma punito con un calcio di punizione diretto. Dico di norma perché vi sono alcuni movimenti per esempio a protezione del volto che vengono considerati non punibili. 2. qualsiasi tocco di mano non volontario non è punibile. Non vi sono altre tipologie di tocchi di mano e quindi dal punto di vista tecnico Ci sono solamente due scelte: volontario = fallo, involontario = non fallo. Passiamo ora alla questione disciplinare: 1. un fallo di mano che interrompa una normale azione non è punibile dal punto di vista disciplinare. 2. un fallo di mano che interrompa una importante azione di gioco è punibile con un cartellino giallo 3. un fallo di mano che interrompa una evidente opportunità di segnare una rete è punibile con un cartellino rosso. Nemmeno qui ci sono altre possibilità e quindi la faccenda è relativamente semplice. Quand'è che si complica? Quando le persone ignoranti del Regolamento pur avendo anche ruoli nell'informazione o addirittura essere considerati persone "del mestiere", affermano che sia punibile un tocco di mano non volontario. Per come è strutturato il Regolamento del Gioco del Calcio al giorno d'oggi tale frase non ha alcun minimo fondamento, tantomeno ha una base regolamentare giustificare il mancato giallo perché il fallo è involontario. Non mi addentro nella attuale moderna e condivisa definizione di volontarietà, non è questo post la sede adatta. Oltre a questi problemi dovuti a persone non qualificate che si ergono a conoscitori dell'argomento e che hanno purtroppo seguito, esiste la reale problematica legata alla questione disciplinare, ovvero alla determinazione di quale delle tre scelte sia la più opportuna. Inoltre, se vogliamo, esiste la problematica legata alla valutazione tecnica per stabilire se tale tocco sia volontario oppure meno. Parto dal tecnico: dal mio punto di vista nessun Arbitro dovrebbe avere alcun dubbio sul battezzare come volontario il tocco di mano di Benatia secondo le comuni moderne interpretazioni della volontarietà. Il braccio non è in una posizione naturale, ovvero consona con il gesto atletico, si trova in posizione innaturalmente largo e rigido. In pratica è "messo lì" per fermare il pallone. Spiegata la valutazione per la punibilità tecnica, passiamo a quella disciplinare, che risulta tutt'altro che netta: A. se pensiamo che l'attaccante, senza il tocco di mano del difendente, riuscirebbe a controllare agevolmente quel pallone trovandosi a tu per tu con il portiere e quindi essendo in presenza di una evidente opportunità di segnare una rete, dovremmo comminare al difendente il cartellino rosso per DOGSO (Deny an Obvious Goal Scoring Opportunity). B. Qualora pensassimo che il pallone, non toccato dal braccio del difendente, non potesse essere più controllato dall'attaccante perché verrebbe controllato dal portiere o da un difendente, non essendo in presenza di una particolare azione, perché il pallone passerebbe di possesso, non dovremmo estrarre alcun cartellino. C. Qualora pensassimo che, senza il tocco di mano del difendente, si dovesse sviluppare una importante azione d'attacco allora dovremmo comminare il cartellino giallo. Fino a qui, quanto ho detto, è oggettivo per quanto riguarda la parte disciplinare. Ora veniamo all'interpretazione: personalmente ritengo che non si debba ammonire solo nel caso in cui si abbia la certezza che il pallone, senza tocco di mano del difendente, finirebbe tra le braccia del portiere o controllato dal difendente, e quindi, in questo caso, dato che non ne abbiamo certezza, a mio parere il provvedimento tecnico più consono è il giallo per SPA (Stop Promising Attack ovvero interrompere una importante azione di gioco). Attenzione Dato che siamo di fronte ad interpretazioni, a mio avviso in questo caso è supportabile anche il mancato provvedimento disciplinare (che è stata la scelta dell'Arbitro in quel caso) se dovesse esserci una diversa interpretazione di questo tipo di casistica. Mi spiego meglio: se venisse da me Nicola (Rizzoli) e mi dicesse: "Max Guarda che la tua non è la nostra visione, perché noi, come Organo Tecnico, diciamo di dare provvedimento disciplinare solamente nel caso in cui sia chiaro che l'attaccante, senza il tocco di mano del difendente, avrebbe controllato il pallone", a quel punto, dato che come detto non abbiamo questa certezza, di fronte alla stessa identica azione ci sarebbe una logica che porta alla non punibilità. E che quindi supporterebbe quanto fatto da Paolo Silvio in campo. A quel punto, con la massima serenità che contraddistingue entrambi nelle discussioni arbitrali, direi a Nicola: "va bene, abbiamo due punti di vista diversi, ma dato che tra i due quello che attualmente decide sei tu ( ) faccio altro che adattarmi a questo punto di vista". Non esprimerei alcuna valutazione sulla validità o meno di tale visione, è semplicemente un modo diverso di vedere la questione (altrettanto valida e supportabile dal punto di vista Regolamentare) e dalla prossima volta in poi saprei di avere uno strumento per valutare questo tipo di situazioni in modo diverso. La questione in fondo è tutta qui, senza scandalismi, senza alzare la voce, senza offendere, senza fare spettacolo. Semplicemente facendo quello che sappiamo fare: i tecnici del regolamento. Ad maiora. Max p.s.: ragazzi usate sempre la testa e non prendete mai per oro colato quello che vi viene detto, compreso quello che leggete qui, ma rielaboratelo sempre con atteggiamento critico. Capirete meglio la differenza tra informazione corretta e tutto il resto..
  12. Panchina D'Oro, vince ancora Allegri

    Perchè provochi?
  13. Solo il regolamento del forum mi sta impedendo di tirare un Ancellotti grosso come un Ancellotti.
×