Jump to content

aragorn74

Tifoso Juventus
  • Content Count

    2,077
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

1,660 Excellent

About aragorn74

  • Rank
    Juventino Pinturicchio
  • Birthday 08/17/1974

Recent Profile Visitors

5,562 profile views
  1. Uno schifo assoluto, ma del resto a Torino continuano a godere nel farsi prendere per i fondelli. Siamo carne da macello, condannati per l'eternità a subire ogni genere di sopruso. E poi ci chiedono perché non tifiamo più la nazionale... Ci hanno tolto tutto, onore, dignità e senso di appartenenza. Per quanto mi riguarda, spero che l'avventura della nazionale di Gravina, termini il prima possibile! Si tenessero il loro fenomeno Barella, e magari l'ennesima figuraccia dopo le due mancate qualificazioni. Per me anche la vittoria del mondiale 2006 vale meno di zero, provo solo disprezzo per tutto il sistema calcio italiano, ancor di più per la nostra attuale proprietà.
  2. Nel loro essere patetici, sicuramente si divertono come pazzi alle nostre spalle. Siamo lo zimbello della serie A.
  3. Benvenuto e un grandissimo in bocca al lupo. Spero riesca a farmi dimenticare le riserve che ho nei suoi confronti in quanto prescritto. Le aspettative sono molto alte, ma ha bisogno di essere sostenuto perché le difficoltà non mancheranno.
  4. Scusa l'ignoranza, ma come funziona sta cosa? Perché io Paramount + ce l'ho... (approfitto per consigliare, agli appassionati di serie TV, Mayor of Kingstown proprio su Paramount).
  5. Purtroppo esistono i campioni e gli ottimi giocatori. Zverev al momento appartiene alla seconda categoria, mentre lo spagnolo, a 21 anni, è chiaramente un campione assoluto che potrebbe riscrivere la storia del tennis. Onestamente mi dispiace per il buon Sascha.
  6. Restare ai vertici nel tennis è molto complicato, ci vuole una testa fuori dal comune e Sinner sembra averla. Dovrà imparare a gestire anche il successo, oggi è uno degli sportivi più importanti al mondo, arriveranno soldi a palate e, tra i nostri confini,conoscendo l'indole italiana, assisteremo ad un vero delirio. Di sicuro, con Djokovic in fase calante, Jannik e Alcaraz possono dominare a lungo. Quello che ha fatto Sinner lo catapulta già nella storia, ma ora che ci abbiamo preso gusto speriamo che sia solo l'inizio di una carriera strepitosa.
  7. In questo momento Alcaraz sembra quasi ingiocabile, ma sui 5 set tutto può succedere.
  8. Sinner semplicemente straordinario, fino a poco tempo fa era impensabile che un italiano raggiungesse il primo posto del ranking. Ha riscritto la storia del tennis nel nostro paese.
  9. Sto guardando solo ora il match di Nole... Diciamo che le doti teatrali non gli mancano, al netto del fatto che è un fenomeno.
  10. Condivido, se riteneva che la società lo avesse scaricato/abbandonato, se riteneva che l'ambiente gli fosse ostile, se si era reso conto di non poter risolvere i problemi tecnici della squadra, se si sentiva troppe responsabilità addosso, le dimissioni dovevano essere la soluzione. Ancora più avendo inanellato,sia sul campo che nelle interviste post partita, una serie di figuracce storiche. Avrebbe chiuso la sua avventura in maniera più dignitosa, magari la società avrebbe pure rifiutato le dimissioni, chissà... La sua testardaggine e avidità lo hanno portato allo sclero finale, rovinando,almeno in parte, la storia vincente in bianconero. D'altro canto avrei preferito che la società, in ogni caso, evitasse tanto clamore e arrivasse ad una conclusione più degna per tutti. Ma anche in questo caso il denaro fa tutta la differenza del mondo. "L'avidità è giusta, l’avidità funziona, l’avidità chiarifica, penetra e cattura l’essenza dello spirito evolutivo". Gordon Gekko, di certo, approverebbe!
  11. Veramente fastidioso il francese... Spero che Sinner lo rimetta al suo posto.
  12. Haessler era piccolino ma un bel giocatore. La campagna del 90 fu faraonica, arrivarono Baggio, Haessler, Di Canio, Corini e i mitici Luppi e De Marchi... Poi il tedesco deluse, i due difensori non parliamone, Di Canio era una testa matta, talento incredibile con la fissa di un dribbling di troppo, e Corini pesava due chili da bagnato.
  13. Nole vecchio, stanco, un po' antipatico, a volte troppo teatrale, ma alla fine vince lui. Non lo darei per spacciato, anche se chiaramente i favoriti oggi sembrano Sinner ed Alcaraz. Di certo Djokovic non mollerà di un millimetro, e quando la battaglia si fa dura, soprattutto mentalmente, penso sia ancora il più forte. A Musetti, invece, sembra mancare sempre qualcosa per fare il definitivo salto di qualità.
  14. Kohler è stato uno stopper pazzesco, gli scontri con Van Basten tanto duri quanto corretti Moeller purtroppo ha vissuto un po' il dualismo con Baggio, chiaramente più forte, ma era un gran bel giocatore. Velocissimo e forte anche tecnicamente, a me piaceva tantissimo, nonostante fosse incostante. Reuter, invece, fu un mezzo flop, mentre Khedira, come dici benissimo, era fatto di cristallo. Di fatto Kohler, Reuter e Moeller ci soffiarono la Champions del 1997, ma quella è un'altra storia, legata alla cattiva stella che ci accompagna, da sempre, in quella coppa maledettissima. E c'erano pure Julio Cesar e Paulo Sousa
  15. Giocatore fisicamente mostruoso, tiro potente e bello stile, tutto accompagnato da qualche amnesia difensiva. Che ricordi, lui e Kohler (per me un idolo...) facevano oggettivamente paura a chi se li trovava di fronte.
×
×
  • Create New...