Jump to content

aragorn74

Tifoso Juventus
  • Content Count

    308
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by aragorn74

  1. Ormai è chiaro che quella che si sta consumando è una guerra tra personaggi senza scrupoli. Perché se da un lato Ceferin si muove da perfetto capo clan, dall'altro anche Agnelli si è dimostrato un vero traditore nei confronti di un amico piuttosto intimo. A loro volta le società che hanno abbandonato il progetto in fretta e furia, hanno tenuto un comportamento tutt'altro che irreprensibile La mia domanda a questo punto è se possiamo fidarci dell'apparente appoggio di Elkann o assisteremo al tradimento dei tradimenti in seno alla famiglia? Se continuano così tra qualche anno da questa vicenda ne uscirà una spy story con i fiocchi...
  2. Agnelli ha fatto all-in, non si torna indietro. Si è assunto un rischio enorme e sta mettendo a repentaglio il futuro stesso della nostra gloriosa società. Sarebbe bello capire in tutto ciò cosa ne pensa Johnny Boy, se sta sostenendo il cugino o sta aspettando che si bruci per defenestrato e distruggerlo mediaticamente e professionalmente. Conoscendo Elkann e il suo passato, speriamo non sacrifichi anche l'asset Juve per raggiungere i suoi scopi. Sappiamo bene come il politically correct prevalga sempre nelle sue decisioni e questo non è di buon auspicio. Se viceversa vorrà sostenere questa battaglia allora abbiamo le spalle abbastanza coperte. Si preannunciano mesi complicati.
  3. Non avrei mai pensato che con Calciopoli si sbattessero in serie B, abbiamo troppi tifosi mi dicevo. Non avrei pensato che la guerra portata avanti da Moggi potesse finire come è finita, la verità verrà a galla mi diceco.Non avrei mai pensato che Conte potesse essere squalificato per i sentito dire, quando era evidente non ci fosse alcun reato continuavo a dirmi. Eppure... In tutta onestà non mi aspetto nulla di buono da questa vicenda e stavolta se ci dovesse andar male sarà dura rialzarsi. Qualcuno parla di grandi dirigenti che sanno quello che fanno... Ho visto grandi dirigenti, o presunti tali, distruggere aziende, distruggere banche guidati dall'avidità e dalla visione di brevissimo termine. E ho visto quegli stessi dirigenti assunti da altre aziende continuare a fare danni. La Juve è un pezzo di cuore, gli Agnelli sono la storia di questa società, spero come tutti che i nostri dirigenti sappiano quello che fanno ma è altrettanto vero che non penso che Ceferin e i suoi sodali siano degli stupidi. Sarà dura ragazzi, come sempre. Ed è disarmante vedere come Milan e Inter si siano defilate e comunque vada a finire a loro saranno riservati solo vantaggi. Un po' come ai tempi della scuola quando si scioperava in massa salvo poi scoprire che i tuoi compagni erano tornati in classe spediti a calci dalle mamme. Per me è sempre stato più importante andare avanti a testa alta ma questa filosofia comporta anche delle conseguenze che si deve essere pronti ad accettare senza rimpianti.
  4. Partendo dal presupposto che le parole e l'atteggiamento di Ceferin sono inaccettabili al limite del delirio di onnipotenza, trovo veramente vigliacco il comportamento di Milan e Inter. E per questo mi chiedo come Agnelli possa pensare di costruire il calcio del futuro con questi ipocriti o complimentarsi con l'amicone Zhang... Voglio sperare che Real Barca e Juve abbiano un asso nella manica perché altrimenti saremmo di fronte a dei pazzi kamikaze o più poeticamente a dei novelli discendenti di Icaro!
  5. L'atteggiamento ondivago di Agnelli è diventato effettivamente fastidioso. Sempre prodigo di complimenti nei confronti degli avversari che invece sistematicamente non perdono occasione per sminuire le nostre vittorie e per spalare fango su di noi. Di Zhang non saprei che dire tanto è impalpabile ma ad esempio il loro capitano Zanetti andrebbe zittito ogni volta che apre bocca e così pure il suo padre putativo Moratti. Che in passato tra l'altro ha trattato Agnelli come un bamboccio...
  6. Considerata la nostra sciagurata stagione era inevitabile che a vincere fossero loro, squadra solida e senza fronzoli. Vederli vincere però mi lascia stranamente indifferente, non riesco nemmeno ad odiarli tanto è stato anomalo questo campionato. E loro sono solo un'anomalia nell'anomalia. D'altro canto con un atteggiamento diverso avremmo potuto essere ancora noi a trionfare. Troppi punti persi in maniera assurda e una sensazione globale di arrendevolezza e menefreghismo. Mi consola il fatto che non penso proprio riusciranno ad aprire un ciclo, mi sembrano una squadra mediocre con un allenatore schizofrenico e una società tutt'altro che solida. Molto dipenderà dalla capacità della nostra società di ricompattarsi e non commettere altri errori. Il nostro ciclo di vittorie si è solo interrotto ma è lì a testimoniare chi comanda in Italia.
  7. Grazie a tutti i giocatori, dirigenti, allenatori che hanno reso questi nove anni leggendari. Nonostante il tentativo del resto d'Italia di infangarci, denigrarci e sminuire le nostre vittorie. Adesso potrò finalmente tornare a guardare l'albo d'oro del campionato italiano, cosa che non ho fatto durante questo ciclo quale rituale scaramantico. E sarà sicuramente un gran bel vedere! Che gli interisti si godano pure questa effimera vittoria perché molto presto, come racconta la storia, la fenice bianconera tornerà a primeggiare. Forza Juve!!!
  8. Sono nella tua stessa condizione e cioè senza pace. Dopo il 2006 nulla è stato più come prima perché hanno sdoganato l'idea che siamo dei ladri, tutto con il benestare della proprietà. Un tradimento insanabile, hanno distrutto il sogno di chi è cresciuto a pane, calcio e Juve. E mi rendo conto che ogni volta che qualcuno fa battute stupide sulla nostra squadra, finisco con l'aggredirlo verbalmente, non accettando l'idea che i più ignorano completamente l'aborto giuridico che ci condannò. Ma ormai incavolarsi è del tutto inutile, per la storia siamo quello che siamo, ladri e dopati. Maledetti loro.
  9. I prescritti con noi li stimoli li trovano di sicuro... E di certo il loro allenatore.
  10. La cosa straordinaria è che giochiamo a ritmi degni di un bradipo ma riusciamo comunque a rischiare ad ogni loro azione d'attacco. In confronto la difesa a zona di Sarri sembrava un bunker... Ogni partita riusciamo a fare peggio della precedente.
  11. I due davanti fanno a gara a chi è più svogliato...
  12. Finora giro palla soporifero, zero idee e zero corsa. E nel mentre rischiamo di beccare in contropiede... Che tristezza.
  13. Le parole usate da Ceferin sono di una gravità inaudita ma peggiore è proprio il suo atteggiamento intimidatorio, degno delle peggiori organizzazioni criminali. Si muove e si esprime come un capo clan, pronto a elargire il perdono discrezionale. Quel dico e non dico, quel fare intendere ripercussioni senza esplicitarle non è più tollerabile e voglio sperare che prima o dopo qualcuno prenda provvedimenti. Condivido sul fatto che,per una società quotata come la nostra, il restare in silenzio e remissivi può portare a ripercussioni gravissime sui corsi azionari e un danno di immagine enorme.
  14. Penso anche io che le favorite siano City e PSG ma se il Real arriva in finale è dura per chiunque. Dalla loro hanno l'esperienza e probabilmente poco da perdere. La cosa certa che sicuramente non avranno, contrariamente al solito, è il favore della terna arbitrale.
  15. Non pensavo l'avrei mai fatto ma spero che sta Champions la vinca il Real...
  16. Questa stagione è un vero incubo!!!
  17. Almeno Scajola ha il merito di averla inventata la cavolata del "a mia insaputa" Un colpo di genio assoluto
  18. Maldini grandissimo ruffiano... Sti personaggi proprio non li sopporto, sempre a fare gli equilibristi senza prendere mai posizioni sconvenienti. In tutta onestà mi ricorda purtroppo il nostro Del Piero, che però dirigente non è. E quel "non sapevo nulla" non si può proprio sentire. Degno dei peggiori politici nostrani!
  19. Abbiamo capito che le società di calcio più importanti al mondo sono gestite da dilettanti allo sbaraglio. E, dopo una figuraccia come questa, qualche testa dovrà rotolare giù dal patibolo quale vittima sacrificale che possa giustificare questa sesquipedale figuraccia intergalattica. Meglio tornare a canticchiare la musichetta della Champions... Sempre che si riesca ad arrivare tra le prime quattro! In alternativa c'è sempre il classico "addio sogni di gloria".
  20. Probabilmente tra le 12 squadre nessuno si aspettava una ribellione così forte da parte dell'opinione pubblica, spalleggiata dai soliti media compiacenti, prezzolati e ipocriti. Ma soprattutto nessuno pensava che la politica entrasse così a gamba tesa. Puoi essere quanto forte vuoi ma se ti ritrovi contro Boris Johnson, Mario Draghi e tutto l'establishment europeo sei sconfitto in partenza. E alla fine il calcio oltre che business è anche e soprattutto politica, interessi corporativi, lobby e collusione.
  21. Gli attacchi ad Agnelli sono stati violentissimi e sono arrivati dai massimi organi calcistici europei. Attacchi personali e accuse per certi versi infamanti. E finora il diretto interessato tace. Voglio sperare sia solo un silenzio temporaneo atto a non alzare ulteriormente i toni. Ma se penso a quello che è stato il comportamento tenuto nel corso degli anni, alla sistematica mancata difesa della nostra società dai quotidiani attacchi mediatici , non escludo che anche questa volta preferisca soprassedere, perseverando negli stessi errori. E mai come in questo caso il silenzio verrà interpretato come assenso e ammissione di colpevolezza. Ad oggi il solo Perez ha speso parole in sua difesa, un po' poco per quello che è considerato l'artefice di questa scissione. A prescindere dalla mia opinione sulla Super Lega, gli auguro di vincere questa battaglia perché rischia di uscirne con le ossa rotte.
  22. Ansaldi del Toro a 34 anni in confronto è un mix tra Cabrini e Roberto Carlos... Gioca sia con il destro che con il sinistro , oggi ha fatto un cross al bacio per Sanabria e probabilmente prende un quarto dello stipendio di Sandro.
  23. Squadra senza capo né coda, senza idee e personalità e con dei limiti tecnici palesi e irrimediabili. Oggi non meritavano di perdere ma non abbiamo nemmeno dato l'impressione di essere in grado di poterla vincere. La sensazione è che psicologicamente si vada verso un rompete le righe che con ogni probabilità rischia di farci perdere la qualificazione in CL. Le colpe sono di tanti, in primis dall'area tecnica che non è riuscita a dare uno straccio di parvenza di gioco ma anche di una pochezza tecnica al limite dell'imbarazzante. Confermo che gli unici giocatori di livello ad oggi sono Ronaldo (senza i suoi goal saremmo al limite della zona retrocessione) Cuadrado al quale andrebbe fatto un monumento per l'abnegazione e De Ligt Il resto della truppa non è da Juve, a partire da Pirlo. Tutto ciò non considerando la sfortuna che ci ha preso di mira da un po'...
×
×
  • Create New...