Jump to content
wannabe

Andrea Pirlo è il nuovo allenatore della Juventus

Recommended Posts

Joined: 18-Oct-2008
66,507 posts
3 hours ago, crazy1897 said:

 

 

all'inizio sono tutti p0mp1n1, poi quando non giocano o se i risultati non arrivano diventano tutti stronzi .asd 

.quoto.quoto.quoto.quoto

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
66,507 posts

 

Beh speriamo riesca a mettere in pratica... perché dalla teoria alla pratica, purtroppo, c'è un abisso... 

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Aug-2005
3,471 posts
12 ore fa, Sogno ha scritto:

Sono in totale disaccordo con tutto ciò che hai scritto.

Per come la vedi tu la tattica nel calcio non esiste in pratica, ed invece quando leggi le tesine e vedi le squadre giocare in campo, se lallenatore è in gamba, rivedi esattamente i concetti che sono alla base delle sue idee.

 

Per come la vedo io un allenatore si valuta sul campo non certo sulla base di ridicole tesine. Il corso di coverciano non è nient'altro che uno strumento corporativo che serve solo a fare qualche soldo e a proteggere allenatori in declino. Poi se tu pensi che l'idea di Pirlo esca fuori leggendo 4 paginette fatte di banalità, fai pure. Ma l'idea di Pirlo si vedrà quando dovrà gestire tre partite a settimana e pressioni di ogni genere.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-Nov-2006
1,015 posts

https://www.calciomercato.com/news/un-cappuccino-con-sconcerti-ma-che-esame-e-quello-da-allenatore--42767

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna
  •  
  • 4 
  •  
  •  
del 17 settembre 2020 alle 10:30
di Mario Sconcerti
48
Torna l'appuntamento di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. L'approfondimento di oggi è sull'esame che ha sostenuto Pirlo.

Chiedo scusa a Pirlo, ma da vecchio studente mi corre l’obbligo di chiedere: che razza di università è quella di Coverciano che chiede come tesi allo studente cosa vorrà fare da grande? Come può crescere il calcio se questo è “l’esame” finale per diventare allenatori? In seconda-terza elementare arrivava puntuale il tema “L’allievo parli della sua famiglia”. Pirlo ha fatto praticamente questo. Bravo lui a poterselo permettere e bravo Ulivieri a fare da relatore. Avrà trovato soddisfazione. Posso dire che è una piccola vergogna? Per Pirlo, Ulivieri e per tutti gli altri allenatori? 
 


Straordinaria la fretta con cui è stata pubblicata la tesi. Fino a non molto tempo fa era proibito. E complimenti alle idee di calcio. Pirlo lo vuole molto aggressivo e tecnico, con difensori che attaccano la profondità e ali che si spostano a fare i trequartisti. Naturalmente sempre con grande intensità offensiva. In sintesi un 2-3-5 che però “dipende dal contesto”. E che vuol dire? Che forse non se ne fa di niente. Non c’è calcio, c’è un contesto. Formidabile allora, è una svolta.  Augurissimi a Pirlo, ma mi chiedo, perché dobbiamo essere sempre così servi?

 

 

 

Ma questa cosa è più o meno grave del passaporto di Recoba? Chiedo per un amico...

Edited by Joe1967

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Jul-2008
49,430 posts
13 ore fa, crazy1897 ha scritto:

 

 

all'inizio sono tutti p0mp1n1, poi quando non giocano o se i risultati non arrivano diventano tutti stronzi .asd 

Beh, col precedente allenatore anche il primo impatto non fu proprio idilliaco. Quindi meglio così, iniziare con la giusta armonia è sempre la cosa migliore, poi si vedrà 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-May-2006
3,294 posts
1 ora fa, Joe1967 ha scritto:

https://www.calciomercato.com/news/un-cappuccino-con-sconcerti-ma-che-esame-e-quello-da-allenatore--42767

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna

 
Torna l'appuntamento di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. L'approfondimento di oggi è sull'esame che ha sostenuto Pirlo.

Chiedo scusa a Pirlo, ma da vecchio studente mi corre l’obbligo di chiedere: che razza di università è quella di Coverciano che chiede come tesi allo studente cosa vorrà fare da grande? Come può crescere il calcio se questo è “l’esame” finale per diventare allenatori? In seconda-terza elementare arrivava puntuale il tema “L’allievo parli della sua famiglia”. Pirlo ha fatto praticamente questo. Bravo lui a poterselo permettere e bravo Ulivieri a fare da relatore. Avrà trovato soddisfazione. Posso dire che è una piccola vergogna? Per Pirlo, Ulivieri e per tutti gli altri allenatori? 
 
Straordinaria la fretta con cui è stata pubblicata la tesi. Fino a non molto tempo fa era proibito. E complimenti alle idee di calcio. Pirlo lo vuole molto aggressivo e tecnico, con difensori che attaccano la profondità e ali che si spostano a fare i trequartisti. Naturalmente sempre con grande intensità offensiva. In sintesi un 2-3-5 che però “dipende dal contesto”. E che vuol dire? Che forse non se ne fa di niente. Non c’è calcio, c’è un contesto. Formidabile allora, è una svolta.  Augurissimi a Pirlo, ma mi chiedo, perché dobbiamo essere sempre così servi?

 

 

 

Ma questa cosa è più o meno grave del passaporto di Recoba? Chiedo per un amico...

 

 

Il fatto che Sconcert0 s'è sconcertato giusto giusto per l'esame di Pirlo è una mera casualità, ça va sans dire...

 

 

Edited by SirJohn

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Aug-2008
9,264 posts
4 ore fa, zack80 ha scritto:

Poi se tu pensi che l'idea di Pirlo esca fuori leggendo 4 paginette fatte di banalità, fai pure. Ma l'idea di Pirlo si vedrà quando dovrà gestire tre partite a settimana e pressioni di ogni genere.

L'idea ed i concetti alla base di Pirlo si leggono esattamente in quelle 25/30 pagine.

Anche abbastanza dettagliatamente.

Ovvio che poi bisogna aspettare il campo, come ho detto anche io.

Ovvio che non è scontato sappia metterle in pratica, come ho detto anche io.

Ci sono molte incognite, ma non è un'incognita il modo in cui attueremo il pressing, il modo in cui si posizioneranno in ampiezza gli esterni, la gabbia a 4 intorno al portatore di palla avversario ecc...

Non è detto sappia metterle in pratica, ma, molte cose le abbiamo già viste nell'amichevole col Novara.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 25-Apr-2008
11,475 posts
2 ore fa, Joe1967 ha scritto:

https://www.calciomercato.com/news/un-cappuccino-con-sconcerti-ma-che-esame-e-quello-da-allenatore--42767

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna
  •  
  • 4 
  •  
  •  
del 17 settembre 2020 alle 10:30
di Mario Sconcerti
48
Torna l'appuntamento di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. L'approfondimento di oggi è sull'esame che ha sostenuto Pirlo.

Chiedo scusa a Pirlo, ma da vecchio studente mi corre l’obbligo di chiedere: che razza di università è quella di Coverciano che chiede come tesi allo studente cosa vorrà fare da grande? Come può crescere il calcio se questo è “l’esame” finale per diventare allenatori? In seconda-terza elementare arrivava puntuale il tema “L’allievo parli della sua famiglia”. Pirlo ha fatto praticamente questo. Bravo lui a poterselo permettere e bravo Ulivieri a fare da relatore. Avrà trovato soddisfazione. Posso dire che è una piccola vergogna? Per Pirlo, Ulivieri e per tutti gli altri allenatori? 
 


Straordinaria la fretta con cui è stata pubblicata la tesi. Fino a non molto tempo fa era proibito. E complimenti alle idee di calcio. Pirlo lo vuole molto aggressivo e tecnico, con difensori che attaccano la profondità e ali che si spostano a fare i trequartisti. Naturalmente sempre con grande intensità offensiva. In sintesi un 2-3-5 che però “dipende dal contesto”. E che vuol dire? Che forse non se ne fa di niente. Non c’è calcio, c’è un contesto. Formidabile allora, è una svolta.  Augurissimi a Pirlo, ma mi chiedo, perché dobbiamo essere sempre così servi?

 

 

 

Ma questa cosa è più o meno grave del passaporto di Recoba? Chiedo per un amico...

 

devo dire che, a livello generale, il concetto di chiedersi che cavolo di esame sia è giusto. cioè, per allenare in serie A serve il temino stile "il calcio che vorrei" ? mi aspettavo che l'esame finale fosse un pò più complesso diciamo.

detto ciò, è buffo che sconcerti e i media se ne accorgano adesso perchè c'era Pirlo, quando sto sistema andrà avanti da anni e anni....

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
17,199 posts
3 ore fa, DanFos ha scritto:

Beh, col precedente allenatore anche il primo impatto non fu proprio idilliaco. Quindi meglio così, iniziare con la giusta armonia è sempre la cosa migliore, poi si vedrà 

 

il precedente allenatore non sta simpatico nemmeno ai suoi famigliari .asd 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2006
17,126 posts



Per come la vedo io un allenatore si valuta sul campo non certo sulla base di ridicole tesine. Il corso di coverciano non è nient'altro che uno strumento corporativo che serve solo a fare qualche soldo e a proteggere allenatori in declino. Poi se tu pensi che l'idea di Pirlo esca fuori leggendo 4 paginette fatte di banalità, fai pure. Ma l'idea di Pirlo si vedrà quando dovrà gestire tre partite a settimana e pressioni di ogni genere.


Il corso di coverciano non è nient'altro che uno strumento corporativo che serve solo a fare qualche soldo e a proteggere allenatori in declino.

Per far guadagnare gli amici degli amici.
Come creare parchi naturali sul nulla e poi mettere presidente l'ex sindaco e segretaria l'amante.


Inviato dal campanile di pellicce utilizzando piccioni

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Jul-2006
17,126 posts
 
devo dire che, a livello generale, il concetto di chiedersi che cavolo di esame sia è giusto. cioè, per allenare in serie A serve il temino stile "il calcio che vorrei" ? mi aspettavo che l'esame finale fosse un pò più complesso diciamo.
detto ciò, è buffo che sconcerti e i media se ne accorgano adesso perchè c'era Pirlo, quando sto sistema andrà avanti da anni e anni....
Se non c'è di mezzo la juve va sempre tutto bene

Inviato dal campanile di pellicce utilizzando piccioni

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-May-2008
2,600 posts
4 ore fa, KM 91 ha scritto:

 

devo dire che, a livello generale, il concetto di chiedersi che cavolo di esame sia è giusto. cioè, per allenare in serie A serve il temino stile "il calcio che vorrei" ? mi aspettavo che l'esame finale fosse un pò più complesso diciamo.

detto ciò, è buffo che sconcerti e i media se ne accorgano adesso perchè c'era Pirlo, quando sto sistema andrà avanti da anni e anni....

stan contando i peli del kul0 a Pirlo quando sono appunto anni che funziona così.

Ulivieri non mi pare sia mai stato molto "amico" dei colori bianconeri, non ha avuto

da eccepire sull'esame in questione anzi...

 

il livido inside and outside schiuma rabbia da tutti i pori, ultimamente ancor di più...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Apr-2006
124,395 posts

Pirlo: "È difficile che Suarez possa essere il centravanti della Juve"

Il tecnico attende Dzeko e chiude a Suarez: "Guardando ai tempi per avere il passorto, che saranno lunghi, è difficile". E sul prossimo centravanti dei bianconeri: "Lo stiamo aspettando tutti, però il mercato è lungo, non abbiamo fretta"

 

Juventus-Sampdoria, Pirlo: 'Attaccante? Mercato lungo, non ho fretta.  Suarez? Difficile' | Sky Sport

 

 

 

Domani sera debutta la Juventus di Andrea Pirlo, che non ha ancora un centravanti di ruolo e si affida, in avanti, a Kulusevski per far coppia con Cristiano Ronaldo. L’assenza, comunque, non pesa al tecnico. «Lo stiamo aspettando tutti, però il mercato è lungo, non abbiamo fretta. Siamo sereni e contenti dei giocatori che abbiamo a disposizione. Abbiamo provato soluzione diverse». Pirlo attende Dzeko e chiude a Suarez. «Guardando ai tempi per avere il passorto, che saranno lunghi, è difficile che Suarez possa essere il centravanti della Juventus».

 

SICUREZZA - C’è grande curiosità intorno alla squadra bianconera, Pirlo mostra grande sicurezza dopo un mese di preparazione. «Dubbi non ne ho. Certezze tante, sono alla Juventus, alleno una squadra di campioni, quindi questa è la certezza più grande che ho. Mi sono inserito benissimo in questo ambiente, è stato facile, però adesso inizia il campionato, iniziano le partite vere e la certezza è che alleno una squadra forte». ......

 

Continua -> https://bit.ly/35OF7S0

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-Jun-2005
196,459 posts
Il 17/9/2020 alle 11:06 , Joe1967 ha scritto:

https://www.calciomercato.com/news/un-cappuccino-con-sconcerti-ma-che-esame-e-quello-da-allenatore--42767

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna
  •  
  • 4 
  •  
  •  
del 17 settembre 2020 alle 10:30
di Mario Sconcerti
48
Torna l'appuntamento di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. L'approfondimento di oggi è sull'esame che ha sostenuto Pirlo.

Chiedo scusa a Pirlo, ma da vecchio studente mi corre l’obbligo di chiedere: che razza di università è quella di Coverciano che chiede come tesi allo studente cosa vorrà fare da grande? Come può crescere il calcio se questo è “l’esame” finale per diventare allenatori? In seconda-terza elementare arrivava puntuale il tema “L’allievo parli della sua famiglia”. Pirlo ha fatto praticamente questo. Bravo lui a poterselo permettere e bravo Ulivieri a fare da relatore. Avrà trovato soddisfazione. Posso dire che è una piccola vergogna? Per Pirlo, Ulivieri e per tutti gli altri allenatori? 
 


Straordinaria la fretta con cui è stata pubblicata la tesi. Fino a non molto tempo fa era proibito. E complimenti alle idee di calcio. Pirlo lo vuole molto aggressivo e tecnico, con difensori che attaccano la profondità e ali che si spostano a fare i trequartisti. Naturalmente sempre con grande intensità offensiva. In sintesi un 2-3-5 che però “dipende dal contesto”. E che vuol dire? Che forse non se ne fa di niente. Non c’è calcio, c’è un contesto. Formidabile allora, è una svolta.  Augurissimi a Pirlo, ma mi chiedo, perché dobbiamo essere sempre così servi?

 

 

 

Ma questa cosa è più o meno grave del passaporto di Recoba? Chiedo per un amico...

 

Ma vai a fare in c**o vecchio scemo...

 

è così da anni! E fa l'indignato solo ora?

 

perchè c'è di mezzo la Juve

 

ma ritirati

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2007
24,881 posts
Il 17/9/2020 alle 11:06 , Joe1967 ha scritto:

https://www.calciomercato.com/news/un-cappuccino-con-sconcerti-ma-che-esame-e-quello-da-allenatore--42767

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna
  •  
  • 4 
  •  
  •  
del 17 settembre 2020 alle 10:30
di Mario Sconcerti
48
Torna l'appuntamento di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. L'approfondimento di oggi è sull'esame che ha sostenuto Pirlo.

Chiedo scusa a Pirlo, ma da vecchio studente mi corre l’obbligo di chiedere: che razza di università è quella di Coverciano che chiede come tesi allo studente cosa vorrà fare da grande? Come può crescere il calcio se questo è “l’esame” finale per diventare allenatori? In seconda-terza elementare arrivava puntuale il tema “L’allievo parli della sua famiglia”. Pirlo ha fatto praticamente questo. Bravo lui a poterselo permettere e bravo Ulivieri a fare da relatore. Avrà trovato soddisfazione. Posso dire che è una piccola vergogna? Per Pirlo, Ulivieri e per tutti gli altri allenatori? 
 


Straordinaria la fretta con cui è stata pubblicata la tesi. Fino a non molto tempo fa era proibito. E complimenti alle idee di calcio. Pirlo lo vuole molto aggressivo e tecnico, con difensori che attaccano la profondità e ali che si spostano a fare i trequartisti. Naturalmente sempre con grande intensità offensiva. In sintesi un 2-3-5 che però “dipende dal contesto”. E che vuol dire? Che forse non se ne fa di niente. Non c’è calcio, c’è un contesto. Formidabile allora, è una svolta.  Augurissimi a Pirlo, ma mi chiedo, perché dobbiamo essere sempre così servi?

 

 

 

Ma questa cosa è più o meno grave del passaporto di Recoba? Chiedo per un amico...

Ma perché tutti gli altri l'esame l'hanno fatto in maniera diversa?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Oct-2008
66,507 posts
1 hour ago, Pippo77 said:

Ma perché tutti gli altri l'esame l'hanno fatto in maniera diversa?

 

Una tesi di fisica quantistica è obbligatoria per fare l'allenatore di calcio... non lo sapevi?

 

:sventola::sventola::sventola::sventola:

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-May-2007
34,914 posts

una sola cosa doveva fare la società per proteggere Pirlo, che è pur sempre un esordiente

Dargli una rosa completa per il gioco che intende fare

Ci presentiamo senza manco una punta (la base di ogni squadra di calcio) e con le stesse lacune dell'anno scorso

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Feb-2008
1,852 posts

L allenatore è soprattutto un motivatore che sappia dare ai giocatori quel quid che serve per esprimere in campo tutta la loro potenzialità e fare ciò che gli si chiede.Che stimoli poteva dare Sarri che non parlava ma scriveva una triste sciatta figura con cicca in bocca a bordo campo?Era deprimente per chi era spettatore figuriamoci per chi era in campo o in panca.Forza Pirlo forza juve ci stai provando a cambiare e ci riuscirai

  • Like 2

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 18-Jun-2007
6,438 posts
Il 17/9/2020 alle 11:06 , Joe1967 ha scritto:

https://www.calciomercato.com/news/un-cappuccino-con-sconcerti-ma-che-esame-e-quello-da-allenatore--42767

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna

Un cappuccino con Sconcerti: ma che esame è quello da allenatore che ha sostenuto Pirlo? Una piccola vergogna
  •  
  • 4 
  •  
  •  
del 17 settembre 2020 alle 10:30
di Mario Sconcerti
48
Torna l'appuntamento di Calciomercato.com: un cappuccino con Mario Sconcerti. I temi dell'attualità calcistica approfonditi da uno dei punti di riferimento del giornalismo italiano e presenza fissa sulle pagine del nostro sito. L'approfondimento di oggi è sull'esame che ha sostenuto Pirlo.

Chiedo scusa a Pirlo, ma da vecchio studente mi corre l’obbligo di chiedere: che razza di università è quella di Coverciano che chiede come tesi allo studente cosa vorrà fare da grande? Come può crescere il calcio se questo è “l’esame” finale per diventare allenatori? In seconda-terza elementare arrivava puntuale il tema “L’allievo parli della sua famiglia”. Pirlo ha fatto praticamente questo. Bravo lui a poterselo permettere e bravo Ulivieri a fare da relatore. Avrà trovato soddisfazione. Posso dire che è una piccola vergogna? Per Pirlo, Ulivieri e per tutti gli altri allenatori? 
 


Straordinaria la fretta con cui è stata pubblicata la tesi. Fino a non molto tempo fa era proibito. E complimenti alle idee di calcio. Pirlo lo vuole molto aggressivo e tecnico, con difensori che attaccano la profondità e ali che si spostano a fare i trequartisti. Naturalmente sempre con grande intensità offensiva. In sintesi un 2-3-5 che però “dipende dal contesto”. E che vuol dire? Che forse non se ne fa di niente. Non c’è calcio, c’è un contesto. Formidabile allora, è una svolta.  Augurissimi a Pirlo, ma mi chiedo, perché dobbiamo essere sempre così servi?

 

 

 

Resto sconcertato dallo sconcerto di Sconcerti! Ma davvero si sorprende che una tesina per l'esame di allenatore sia poco più che un temino scritto, almeno in italiano corretto, piuttosto che una tesi di laurea quinquennale in sport manegement? 

Crede davvero, lo sconcertato Sconcerti, che leggendo le tesine di Gattuso, conte o Pioli (cito a caso tanto è lo stesso) di trovare trattati di spessore accademico? 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Jul-2014
10,262 posts
2 ore fa, elFuser ha scritto:

una sola cosa doveva fare la società per proteggere Pirlo, che è pur sempre un esordiente

Dargli una rosa completa per il gioco che intende fare

Ci presentiamo senza manco una punta (la base di ogni squadra di calcio) e con le stesse lacune dell'anno scorso

Non condivido 

Invece credo che  la Juve con Pirlo abbia lavorato in sinergia molto più di quanto fatto con altri allenatori

I centrocampisti hanno 22 23 24 e 25 anni , quindi gente che deve e  dovrà dare intensità e corsa

Mckennie a mio parere è stato un profilo che Pirlo voleva proprio 

 

Sulla questione attaccanti pare che siamo su top player e/o su un giocatore che Pirlo ritiene funzionale, se per arrivare a ciò bisogna farne a meno per tre giornate massimo, credo che a Pirlo vada bene rispetto ad avere un giocatore subito ma meno forte. 

 

Secondo me a questa rosa per i compiti che Pirlo vuole dare manca un esterno che scali nei quattro dietro (uno alla dest per esempio)

Però finché non esce nessuno non entra nessuno e infatti si sta cercando di piazzare de Sciglio da un po'  o pellegrini pare 

 

Per il resto la rosa è completa

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Feb-2008
1,852 posts
1 ora fa, Fede_BW ha scritto:

Resto sconcertato dallo sconcerto di Sconcerti! Ma davvero si sorprende che una tesina per l'esame di allenatore sia poco più che un temino scritto, almeno in italiano corretto, piuttosto che una tesi di laurea quinquennale in sport manegement? 

Crede davvero, lo sconcertato Sconcerti, che leggendo le tesine di Gattuso, conte o Pioli (cito a caso tanto è lo stesso) di trovare trattati di spessore accademico? 

 

Ma Sconcerti che studi ha fatto per diventare giornalista e quale tesi eventualmente ha presentato ?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Jun-2005
6,977 posts

Dal web, l’indice della tesina di Filippo Inzaghi:

 

 

5E12B365-9AEB-4C3B-839A-2E150A1C39DA.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Jun-2005
6,977 posts

Qui si parla di quella di Gattuso:

 

 

EF72CE13-6343-40A0-9235-CFEE9DE5E554.jpeg

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 13-Sep-2005
5,229 posts

Veramente si parla di tesine in questo topic?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 25-Apr-2008
11,475 posts
8 minuti fa, Joe Cole ha scritto:

Veramente si parla di tesine in questo topic?

finchè non inizia la stagione, su Pirlo c'è poco di che parlare.asd

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...