Jump to content
Morpheus ©

UFFICIALE: Paul Labile Pogba torna al Manchester United

Recommended Posts

Joined: 05-Oct-2007
28,018 posts

io non capisco certi commenti

 

Va a prendere 20 mln

Farà SOLO un anno in EL

Ha 23 anni

Non è juventino

Probabilmente anche spinto da Juve e Raiola

 

Ma che cavolo gli vogliamo dire?!

Io avrei fatto la stessa cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 22-Aug-2006
2,104 posts
Adesso, kenshingantz ha scritto:

Raiola ci costa più di Pjanic. 

Ahahah

 

Ma te lo ha portato a zero... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-May-2007
5,720 posts

speravo in cifre più alte a prescindere dalla commissione... se mi avessero detto higua +20mln per pogba li avrei mandati a fare in c**o... fiducia nella società e spero ci abbiano visto lungo come al solito...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jul-2005
13,341 posts

Da un lato penso che per un centrocampista, che non ti vince le partite da solo, 105 milioni sono una follia.

Affare., Marotta ha fatto il colpo del secolo.

Dall'altro, vedendo anche Tevez, Lorente, Vidal ed ora Pogba, noi non siamo una bottega cara come potrebbe esserlo il Porto. Loro avrebbero venduto ad almeno un 30% in più.

Marotta non sa vendere.

 

Boh. La mia paura è che da qui al 31 non arrivi più nessuno se qualcuno non sloggia (Hernanes, Pereyra). E' questo il mio timore più grande ora.

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
15,150 posts
5 minuti fa, adynaton ha scritto:

ahah inculati dal ciccione senza vaselina, dei 105 ne vedremo 76 pagati in 3 anni, ci hanno sderenato a dovere...e c'è chi vuole Matuidi e sta massa informe di grasso ancora a Vinovo, ma andate al diavolo! Preferisco ciccio Brienza piuttosto

 

.rotfl 

facile fare lo sborone con la pancia piena di successi, volevo leggerti quando in mezzo al campo avevi Poulsen e Tiago...

 

P.S: Vidal non l'ha venduto Raiola.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2011
93,342 posts
5 minuti fa, ADPilmioDio ha scritto:

A tmulo i miei tifosi che hanno scritto e mie pagine riguardanti le voci del mio trasferimento, ho letto tutti e vi ringrazio per i messaggi appassionati. Mi dispiace per non aver risposto prima, contrattualmente non potevo parlare.

Questo trasferimento è durato così a lungo perché frutto di una decisione importante a cui ho pensato e lavorato molto. L'attesa è stata per me fastidiosa così come per voi.

È difficile spiegare così tanto in poche righe, ma ho preso una decisione guidata dal mio cuore e nient’altro.

La Juventus sarà sempre parte di me, mi mancherà e sempre l’amerò, sarò grato al club, alla squadra e soprattutto ai tifosi. Spero che voi possiate rispettare la mia decisione. La parte migliore dell’amicizia è quella di capire ed essere capiti.

Il mio più profondo rispetto per i club che hanno cercato di ingaggiarmi. Gracias, merci!

Lasciare Manchester quando avevo 18 anni è stata una decisione condivisa tra il club e me e la cosa giusta da fare in quel momento. Ora è il momento di tornare indietro per andare avanti, Old Trafford arrivo!

Sei cosi grato ai tifosi da averli presi per il kulo per un mese di fila?!?

 

MA TOGLITI DAI KOGLIONI, VA, CHE ABBIAMO UNA CHAMPIONS A CUI PENSARE

 

ora goditi la vita da mediano, lavorando come oriali, anni di fatica e mourinho e vinci casomai i campionati comunali

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Nov-2007
41,242 posts

Lancio ufficialmente l hashtag #mercatochiuso 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 22-Aug-2006
2,104 posts
Adesso, ADPilmioDio ha scritto:

io non capisco certi commenti

 

Va a prendere 20 mln

Farà SOLO un anno in EL

Ha 23 anni

Non è juventino

Probabilmente anche spinto da Juve e Raiola

 

Ma che cavolo gli vogliamo dire?!

Io avrei fatto la stessa cosa.

Nessuno dice il contrario

 

Grazie alla Juventus è diventato un grandissimo giocatore e sembra di vedere le università italiane...

formi lo studente e poi scappa via all'estero dove tutto è più smagliante

 

Ovvio che si sperava che restasse almeno altre 2 stagioni, ma evidentemente aveva fretta di tornare a Manchester.

 

Stesso discorso dicasi per Morata ed ovvio che sono contento che entrambi abbiano vestito la maglia della Juventus in giovane età dove sono cresciuto e diventati dei campioni.

 

Stiamo provando a continuare su questa strada e per certi versi condivido le scelte della società.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Aug-2006
6,748 posts
1 ora fa, ADPilmioDio ha scritto:

A tutti i miei tifosi che hanno scritto sulle mie pagine riguardanti le voci del mio trasferimento, ho letto tutti e vi ringrazio per i messaggi appassionati. Mi dispiace per non aver risposto prima, contrattualmente non potevo parlare.

Questo trasferimento è durato così a lungo perché frutto di una decisione importante a cui ho pensato e lavorato molto. L'attesa è stata per me fastidiosa così come per voi.

È difficile spiegare così tanto in poche righe, ma ho preso una decisione guidata dal mio cuore e nient’altro.

La Juventus sarà sempre parte di me, mi mancherà e sempre l’amerò, sarò grato al club, alla squadra e soprattutto ai tifosi. Spero che voi possiate rispettare la mia decisione. La parte migliore dell’amicizia è quella di capire ed essere capiti.

Il mio più profondo rispetto per i club che hanno cercato di ingaggiarmi. Gracias, merci!

Lasciare Manchester quando avevo 18 anni è stata una decisione condivisa tra il club e me e la cosa giusta da fare in quel momento. Ora è il momento di tornare indietro per andare avanti, Old Trafford arrivo!

Come era la storia che non era lui ad aver chiesto la cessione? 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-May-2007
5,720 posts
Adesso, Tar ha scritto:

Nessuno dice il contrario

 

Grazie alla Juventus è diventato un grandissimo giocatore e sembra di vedere le università italiane...

formi lo studente e poi scappa via all'estero dove tutto è più smagliante

 

Ovvio che si sperava che restasse almeno altre 2 stagioni, ma evidentemente aveva fretta di tornare a Manchester.

 

Stesso discorso dicasi per Morata ed ovvio che sono contento che entrambi abbiano vestito la maglia della Juventus in giovane età dove sono cresciuto e diventati dei campioni.

 

Stiamo provando a continuare su questa strada e per certi versi condivido le scelte della società.

più che altro tornare da chi ti ha preso a calci nel c**o e mollare chi ti ha preso che non eri nessuno e ti ha reso tutto quello che sei...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jul-2005
13,341 posts

Comunque abbiamo avuto la conferma che è lui che è voluto andare via, grazie alla sua scelta di cuore.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-May-2006
1,593 posts

Ci sono rimasto più male quando è andato Vidal. Ciao Paul e good luck

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Aug-2006
6,748 posts
1 ora fa, Tar ha scritto:

Ora è ufficiale: Pogba torna al Manchester United e fa record

105 MILIONI 

 

Manchester United-Paul Pogba: ci siamo. Finalmente, dopo settimane di trattative, è arrivato anche l'annuncio ufficiale per il ritorno del francese alla squadra dov'è cresciuto superando il record di Bale (101 mln) per il trasferimento più costoso nella storia del calciomercato. Dopo l'acquisto a parametro zero nell'agosto del 2012 ora ibianconeri, hanno incassato 105 milioni più 5 bonus con pagamento biennale (ma circa 25-30 milioni di euro spettano al suo procuratore Mino Raiola). Come emerga dal comunicato sul sito della Juve tale operazione genera un effetto economico positivo dicirca € 72,6 milioni, al netto del contributo di solidarietà e degli oneri accessori.

 

 

 

I 5 milioni di bonus alla Juventus potrebbero concretizzarsi se nei prossimi 5 anni firmerà un altro rinnovo o se verrà venduto per una cifra superiore ai 50 milioni. Per Pogba contratto quinquennale a 13 milioni più i diritti d’immagine.

-------------------------------------------------------------------

Venduto per 72,6 milioni di euro, 18 milioni in meno di Higuain...

Potevano essere pure 50.l importante è che si sia levato dai collioni. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 22-Aug-2006
2,104 posts
1 minuto fa, Anto Himself ha scritto:

più che altro tornare da chi ti ha preso a calci nel c**o e mollare chi ti ha preso che non eri nessuno e ti ha reso tutto quello che sei...

 

Non sono al corrente di quanto tu dici e non credo che le cose stiano proprio così, altrimenti non ci sarebbe tornato. Le possibilità economiche le avevano anche Real Madrid e PSG, ma ha preferito Manchester dove vedrà la Champions dal televisore almeno per il prossimo anno.

 

Lo si potevo convincere almeno a rimanere un'altra stagione, viste anche le condizioni economiche alle quali è stato venduto.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Jul-2011
2,097 posts
6 minuti fa, Nameless ha scritto:

Da un lato penso che per un centrocampista, che non ti vince le partite da solo, 105 milioni sono una follia.

Affare., Marotta ha fatto il colpo del secolo.

Dall'altro, vedendo anche Tevez, Lorente, Vidal ed ora Pogba, noi non siamo una bottega cara come potrebbe esserlo il Porto. Loro avrebbero venduto ad almeno un 30% in più.

Marotta non sa vendere.

 

Boh. La mia paura è che da qui al 31 non arrivi più nessuno se qualcuno non sloggia (Hernanes, Pereyra). E' questo il mio timore più grande ora.

 

A me dei soldi presi per Pogba non importa, per quel che me ne frega potevano venderlo anche a 5 milioni, tanto non sono soldi che vanno a me.

L'importante è prendere un buon centrocampista, necessario per avere una squadra che possa puntare alla CL. E, purtroppo, anch'io temo che non riusciremo a prendere nessuno.

In parte perché le cessioni di Hernanes e Pereyra le vedo quasi impossibili, e in parte perché siamo già al 9 agosto, nessuna squadra ci venderà un giocatore affermato, a mio parere. Vedremo.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jul-2005
13,341 posts
1 minute ago, mgcgio said:

A me dei soldi presi per Pogba non importa, per quel che me ne frega potevano venderlo anche a 5 milioni, tanto non sono soldi che vanno a me.

L'importante è prendere un buon centrocampista, necessario per avere una squadra che possa puntare alla CL. E, purtroppo, anch'io temo che non riusciremo a prendere nessuno.

In parte perché le cessioni di Hernanes e Pereyra le vedo quasi impossibili, e in parte perché siamo già al 9 agosto, nessuna squadra ci venderà un giocatore affermato, a mio parere. Vedremo.

E' questo il mio timore, non tanto la commissione di Raiola.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Aug-2006
9,755 posts
43 minuti fa, Tar ha scritto:

 

72,6 milioni di euro. Raiola si è preso circa 25-30 milioni da questa operazione

 

43 minuti fa, TorinoGobba_1897 ha scritto:

Non ci credo che abbiamo dovuto dare 30 milioni a MaialRaiola...una beffa assoluta questa cessione 

 

 

Ma che cavolo dite, a parte che non ha senso, e poi non è cosi che si calcola la plusvalenza.

 

 

Da oggi, con questa nuova rubrica, ci occuperemo di aiutare i lettori meno esperti in materia a comprendere, mediante l’utilizzo di un vocabolario volutamente non tecnico, il significato di alcuni termini di largo (e spesso improprio) utilizzo comune, riferiti ai bilanci delle società sportive.

Iniziamo la nostra panoramica con i concetti di plusvalenza e minusvalenza, con specifico riguardo alla compravendita dei calciatori (meglio: dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori che di seguito, per semplicità, definiremo cartellini).

È anzitutto necessario identificare ciò che un cartellino rappresenta per la società che lo acquista: come detto, è il diritto a godere delle prestazioni sportive di un calciatore per la durata del contratto sottoscritto con lo stesso. Ipotizziamo dunque che un cartellino, acquistato per 10 milioni di euro, sia accompagnato da un contratto della durata di cinque stagioni sottoscritto con l’atleta.

Appare evidente che il calciatore sarà utile alla società che lo ha acquistato per cinque stagioni e, quale corretta correlazione, il suo costo dovrà essere distribuito uniformemente nei conti economici relativi a ognuna delle stagioni; imputare l’intero costo (elemento negativo) nel primo anno, infatti, striderebbe con la correlazione all’utilità (elemento positivo) pluriennale del cartellino.

Tale processo, definito di ammortamento, consente pertanto di distribuire il costo complessivo correlandolo all’arco temporale lungo il quale il cartellino fornirà la propria utilità.

Parallelamente, e senza addentrarci in eccessivi tecnicismi, il valore del cartellino diminuirà, intuitivamente, di un quinto al termine ogni stagione, poiché la sua utilità si ridurrà progressivamente man mano che si avvicineranno la scadenza del contratto e il momento in cui la società perderà i propri diritti allo sfruttamento, economico e sportivo, del calciatore.

Ricapitolando: alla fine della prima stagione il valore residuo del cartellino sarà di 8 milioni, al termine della seconda stagione di 6 milioni, e così via. Proprio tale valore residuo rappresenterà il termine di confronto con il prezzo di cessione per determinare l’entità della plusvalenza/minusvalenza.

Ora un ultimo passo in avanti: cosa accadrebbe laddove al termine del terzo anno la società prolungasse l’accordo con il calciatore per altre due stagioni, rispetto alla scadenza originariamente concordata?

In tale ipotesi il valore residuo del cartellino, pari, come detto, a 4 milioni di euro, dovrebbe essere ammortizzato non più sino alla fine del quinto anno, ma redistribuito sino al termine del settimo anno, cioè sino alla nuova scadenza del contratto.

 

 

Quanti anni aveva ancora di contratto Pogba con noi? e quanto prendeva? fatevi due calcoli

Edited by TheBeast83

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Sep-2007
449 posts
7 minuti fa, TheBeast83 ha scritto:

ora su Fb:

 

A tutti i miei tifosi che hanno scritto sulle mie pagine riguardanti le voci del mio trasferimento, ho letto tutti e vi ringrazio per i messaggi appassionati. Mi dispiace per non aver risposto prima, contrattualmente non potevo parlare.

Questo trasferimento è durato così a lungo perché frutto di una decisione importante a cui ho pensato e lavorato molto. L'attesa è stata per me fastidiosa così come per voi.

È difficile spiegare così tanto in poche righe, ma ho preso una decisione guidata dal mio cuore e nient’altro.

La Juventus sarà sempre parte di me, mi mancherà e sempre l’amerò, sarò grato al club, alla squadra e soprattutto ai tifosi. Spero che voi possiate rispettare la mia decisione. La parte migliore dell’amicizia è quella di capire ed essere capiti.

Il mio più profondo rispetto per i club che hanno cercato di ingaggiarmi. Gracias, merci!

Lasciare Manchester quando avevo 18 anni è stata una decisione condivisa tra il club e me e la cosa giusta da fare in quel momento. Ora è il momento di tornare indietro per andare avanti, Old Trafford arrivo!

 

Si certo, la tua decisione, noi la rispettiamo.
Ma non ce voglia se alla fine ti dobbiamo dire che non la condividiamo per nulla.

 

Ciao Paul, non fare troppo rumore chiudendo la porta grazie.

 

Velo pietoso sulla società, affarone si, ma trattativa gestita malissimo. Si era già sbilanciato Mourinho, potevamo chiedere molto di più e ricattare il MU basandosi sul fatto che avrebbero fatto una figura di m***a.
Perdita mostruosa, in campo, ma sopratutto danno d'immagine incredibile. Mandi il messaggio che sei un supermercato, e quello non mi piace per nulla.

Sempre grato a questa dirigenza che ci ha risollevati dall'abisso in appena 5 anni, ma che al momento, sta fallendo la prova di maturità nel colmare il gap in Europa. Anche se è altrettanto vero che sta predicando crescita nel deserto assoluto che è il movimento calcistico Italiano. 

Due giorni dopo Berlino, avevi in mano forse la squadra più promettente al mondo (Rugani, Dybala, Morata, Pogba, Berardi, Coman). Se vendere giocatori maturi (alla Zidane, o alla Higuain - affarone del Napoli), lasciar partire di commune accordo quelli svogliati (Pirlo, Tevez), mi sembra senza dubbio logico, non se ne può dire altrettanto della cessione di un fenomeno di 23 anni che ti avrebbe ripagato il suo ingaggio solo con i diritti d'immagine, o le maglie vendute.

Avrò da ridire sull'operato di quest'anno, se Pogba verrà sostituito ci saremo sicuramente rinforzati, altrimenti, secondo me, ne pagheremo le conseguenze a medio-lungo termine.

 

Felice sempre di essere smentito.
 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Aug-2006
6,748 posts

La plusvalenza di 72 è generata dalla differenza tra il peso a bilancio del giocatore in questi 4 anni e la cifra incassata per la sua cessione.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-May-2011
93,342 posts

Facciamo opera completa. Via kean e cicciobomba cannoniere non entra più in corso galfer

Altrimenti è malafede intrisa di masochismo e gusto per l'anal

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jul-2005
13,341 posts
4 minutes ago, TheBeast83 said:

 

Ma che cavolo dite, a parte che non ha senso, e poi non è cosi che si calcola la plusvalenza.

 

 

Da oggi, con questa nuova rubrica, ci occuperemo di aiutare i lettori meno esperti in materia a comprendere, mediante l’utilizzo di un vocabolario volutamente non tecnico, il significato di alcuni termini di largo (e spesso improprio) utilizzo comune, riferiti ai bilanci delle società sportive.

Iniziamo la nostra panoramica con i concetti di plusvalenza e minusvalenza, con specifico riguardo alla compravendita dei calciatori (meglio: dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori che di seguito, per semplicità, definiremo cartellini).

È anzitutto necessario identificare ciò che un cartellino rappresenta per la società che lo acquista: come detto, è il diritto a godere delle prestazioni sportive di un calciatore per la durata del contratto sottoscritto con lo stesso. Ipotizziamo dunque che un cartellino, acquistato per 10 milioni di euro, sia accompagnato da un contratto della durata di cinque stagioni sottoscritto con l’atleta.

Appare evidente che il calciatore sarà utile alla società che lo ha acquistato per cinque stagioni e, quale corretta correlazione, il suo costo dovrà essere distribuito uniformemente nei conti economici relativi a ognuna delle stagioni; imputare l’intero costo (elemento negativo) nel primo anno, infatti, striderebbe con la correlazione all’utilità (elemento positivo) pluriennale del cartellino.

Tale processo, definito di ammortamento, consente pertanto di distribuire il costo complessivo correlandolo all’arco temporale lungo il quale il cartellino fornirà la propria utilità.

Parallelamente, e senza addentrarci in eccessivi tecnicismi, il valore del cartellino diminuirà, intuitivamente, di un quinto al termine ogni stagione, poiché la sua utilità si ridurrà progressivamente man mano che si avvicineranno la scadenza del contratto e il momento in cui la società perderà i propri diritti allo sfruttamento, economico e sportivo, del calciatore.

Ricapitolando: alla fine della prima stagione il valore residuo del cartellino sarà di 8 milioni, al termine della seconda stagione di 6 milioni, e così via. Proprio tale valore residuo rappresenterà il termine di confronto con il prezzo di cessione per determinare l’entità della plusvalenza/minusvalenza.

 

Economia & Sport: plusvalenze e minusvalenze, queste sconosciute

Scritto da Paolo Guaragna il 15 maggio 2014 alle 18:30.
 
Economia & Sport: plusvalenze e minusvalenze, queste sconosciute
 

Da oggi, con questa nuova rubrica, ci occuperemo di aiutare i lettori meno esperti in materia a comprendere, mediante l’utilizzo di un vocabolario volutamente non tecnico, il significato di alcuni termini di largo (e spesso improprio) utilizzo comune, riferiti ai bilanci delle società sportive.

Iniziamo la nostra panoramica con i concetti di plusvalenza e minusvalenza, con specifico riguardo alla compravendita dei calciatori (meglio: dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori che di seguito, per semplicità, definiremo cartellini).

È anzitutto necessario identificare ciò che un cartellino rappresenta per la società che lo acquista: come detto, è il diritto a godere delle prestazioni sportive di un calciatore per la durata del contratto sottoscritto con lo stesso. Ipotizziamo dunque che un cartellino, acquistato per 10 milioni di euro, sia accompagnato da un contratto della durata di cinque stagioni sottoscritto con l’atleta.

Appare evidente che il calciatore sarà utile alla società che lo ha acquistato per cinque stagioni e, quale corretta correlazione, il suo costo dovrà essere distribuito uniformemente nei conti economici relativi a ognuna delle stagioni; imputare l’intero costo (elemento negativo) nel primo anno, infatti, striderebbe con la correlazione all’utilità (elemento positivo) pluriennale del cartellino.

Tale processo, definito di ammortamento, consente pertanto di distribuire il costo complessivo correlandolo all’arco temporale lungo il quale il cartellino fornirà la propria utilità.

Parallelamente, e senza addentrarci in eccessivi tecnicismi, il valore del cartellino diminuirà, intuitivamente, di un quinto al termine ogni stagione, poiché la sua utilità si ridurrà progressivamente man mano che si avvicineranno la scadenza del contratto e il momento in cui la società perderà i propri diritti allo sfruttamento, economico e sportivo, del calciatore.

Ricapitolando: alla fine della prima stagione il valore residuo del cartellino sarà di 8 milioni, al termine della seconda stagione di 6 milioni, e così via. Proprio tale valore residuo rappresenterà il termine di confronto con il prezzo di cessione per determinare l’entità della plusvalenza/minusvalenza.

Ipotizziamo, dunque, che al termine della terza stagione la società ceda il calciatore per 7 milioni; come detto, il valore residuo al termine della terza stagione sarà di 4 milioni (i 10 milioni iniziali rettificati dagli ammortamenti di 2 milioni l’anno per 3 anni).

Conseguentemente la società realizzerà una plusvalenza di 3 milioni (e non una minusvalenza dello stesso importo) pur avendo ceduto per 7 milioni un cartellino pagato, originariamente, 10 milioni.
Nello stesso esempio la società avrebbe subito una minusvalenza ove avesse ceduto il giocatore a un prezzo inferiore ai 4 milioni di euro.

Ora un ultimo passo in avanti: cosa accadrebbe laddove al termine del terzo anno la società prolungasse l’accordo con il calciatore per altre due stagioni, rispetto alla scadenza originariamente concordata?

In tale ipotesi il valore residuo del cartellino, pari, come detto, a 4 milioni di euro, dovrebbe essere ammortizzato non più sino alla fine del quinto anno, ma redistribuito sino al termine del settimo anno, cioè sino alla nuova scadenza del contratto.

 

 

Quanti anni aveva ancora di contratto Pogba con noi? e quanto prendeva? fatevi due calcoli

Adesso...non so Pogba quanto fosse a bilancio, mi pareva di aver letto di una cifra attorno ai 4/5 milioni. Se oggi lo vendi a 105, la plusvalenza dovrebbe esser la differenza, a prescindere dagli anni rimanenti di contratto; quindi negli oneri accessori, probabilmente (dovremo aspettare il bilancio), c'è la commissione del pizzaiolo.

 

Per badman: la plusvalenza la calcoli sul residuo da ammortizzare a stato patrimoniale, non sul peso negli anni precedenti.

Edited by Nameless

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 23-Sep-2007
43,811 posts
2 minuti fa, TheBeast83 ha scritto:

 

Ma che cavolo dite, a parte che non ha senso, e poi non è cosi che si calcola la plusvalenza.

 

 

Da oggi, con questa nuova rubrica, ci occuperemo di aiutare i lettori meno esperti in materia a comprendere, mediante l’utilizzo di un vocabolario volutamente non tecnico, il significato di alcuni termini di largo (e spesso improprio) utilizzo comune, riferiti ai bilanci delle società sportive.

Iniziamo la nostra panoramica con i concetti di plusvalenza e minusvalenza, con specifico riguardo alla compravendita dei calciatori (meglio: dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori che di seguito, per semplicità, definiremo cartellini).

È anzitutto necessario identificare ciò che un cartellino rappresenta per la società che lo acquista: come detto, è il diritto a godere delle prestazioni sportive di un calciatore per la durata del contratto sottoscritto con lo stesso. Ipotizziamo dunque che un cartellino, acquistato per 10 milioni di euro, sia accompagnato da un contratto della durata di cinque stagioni sottoscritto con l’atleta.

Appare evidente che il calciatore sarà utile alla società che lo ha acquistato per cinque stagioni e, quale corretta correlazione, il suo costo dovrà essere distribuito uniformemente nei conti economici relativi a ognuna delle stagioni; imputare l’intero costo (elemento negativo) nel primo anno, infatti, striderebbe con la correlazione all’utilità (elemento positivo) pluriennale del cartellino.

Tale processo, definito di ammortamento, consente pertanto di distribuire il costo complessivo correlandolo all’arco temporale lungo il quale il cartellino fornirà la propria utilità.

Parallelamente, e senza addentrarci in eccessivi tecnicismi, il valore del cartellino diminuirà, intuitivamente, di un quinto al termine ogni stagione, poiché la sua utilità si ridurrà progressivamente man mano che si avvicineranno la scadenza del contratto e il momento in cui la società perderà i propri diritti allo sfruttamento, economico e sportivo, del calciatore.

Ricapitolando: alla fine della prima stagione il valore residuo del cartellino sarà di 8 milioni, al termine della seconda stagione di 6 milioni, e così via. Proprio tale valore residuo rappresenterà il termine di confronto con il prezzo di cessione per determinare l’entità della plusvalenza/minusvalenza.

 

Economia & Sport: plusvalenze e minusvalenze, queste sconosciute

Scritto da Paolo Guaragna il 15 maggio 2014 alle 18:30.
 
Economia & Sport: plusvalenze e minusvalenze, queste sconosciute
 

Da oggi, con questa nuova rubrica, ci occuperemo di aiutare i lettori meno esperti in materia a comprendere, mediante l’utilizzo di un vocabolario volutamente non tecnico, il significato di alcuni termini di largo (e spesso improprio) utilizzo comune, riferiti ai bilanci delle società sportive.

Iniziamo la nostra panoramica con i concetti di plusvalenza e minusvalenza, con specifico riguardo alla compravendita dei calciatori (meglio: dei diritti alle prestazioni sportive dei calciatori che di seguito, per semplicità, definiremo cartellini).

È anzitutto necessario identificare ciò che un cartellino rappresenta per la società che lo acquista: come detto, è il diritto a godere delle prestazioni sportive di un calciatore per la durata del contratto sottoscritto con lo stesso. Ipotizziamo dunque che un cartellino, acquistato per 10 milioni di euro, sia accompagnato da un contratto della durata di cinque stagioni sottoscritto con l’atleta.

Appare evidente che il calciatore sarà utile alla società che lo ha acquistato per cinque stagioni e, quale corretta correlazione, il suo costo dovrà essere distribuito uniformemente nei conti economici relativi a ognuna delle stagioni; imputare l’intero costo (elemento negativo) nel primo anno, infatti, striderebbe con la correlazione all’utilità (elemento positivo) pluriennale del cartellino.

Tale processo, definito di ammortamento, consente pertanto di distribuire il costo complessivo correlandolo all’arco temporale lungo il quale il cartellino fornirà la propria utilità.

Parallelamente, e senza addentrarci in eccessivi tecnicismi, il valore del cartellino diminuirà, intuitivamente, di un quinto al termine ogni stagione, poiché la sua utilità si ridurrà progressivamente man mano che si avvicineranno la scadenza del contratto e il momento in cui la società perderà i propri diritti allo sfruttamento, economico e sportivo, del calciatore.

Ricapitolando: alla fine della prima stagione il valore residuo del cartellino sarà di 8 milioni, al termine della seconda stagione di 6 milioni, e così via. Proprio tale valore residuo rappresenterà il termine di confronto con il prezzo di cessione per determinare l’entità della plusvalenza/minusvalenza.

Ipotizziamo, dunque, che al termine della terza stagione la società ceda il calciatore per 7 milioni; come detto, il valore residuo al termine della terza stagione sarà di 4 milioni (i 10 milioni iniziali rettificati dagli ammortamenti di 2 milioni l’anno per 3 anni).

Conseguentemente la società realizzerà una plusvalenza di 3 milioni (e non una minusvalenza dello stesso importo) pur avendo ceduto per 7 milioni un cartellino pagato, originariamente, 10 milioni.
Nello stesso esempio la società avrebbe subito una minusvalenza ove avesse ceduto il giocatore a un prezzo inferiore ai 4 milioni di euro.

Ora un ultimo passo in avanti: cosa accadrebbe laddove al termine del terzo anno la società prolungasse l’accordo con il calciatore per altre due stagioni, rispetto alla scadenza originariamente concordata?

In tale ipotesi il valore residuo del cartellino, pari, come detto, a 4 milioni di euro, dovrebbe essere ammortizzato non più sino alla fine del quinto anno, ma redistribuito sino al termine del settimo anno, cioè sino alla nuova scadenza del contratto.

 

 

Quanti anni aveva ancora di contratto Pogba con noi? e quanto prendeva? fatevi due calcoli

 

si ma pogba non aveva ammortamento in quanto preso a zero.

il suo costo annuo era solo lo stipendio, ma a bilancio non ci va, quello va nel conto economico

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Apr-2009
40,643 posts
3 minutes ago, bad man said:

La plusvalenza di 72 è generata dalla differenza tra il peso a bilancio del giocatore in questi 4 anni e la cifra incassata per la sua cessione.

Giusto, secondo me alla fine al ciccione gli abbiamo dato i 15 mln dei 120 inizialie, percio' abbiamo avuto 105 mln dal suo trasferimento.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 20-Aug-2006
9,755 posts
4 minuti fa, bad man ha scritto:

La plusvalenza di 72 è generata dalla differenza tra il peso a bilancio del giocatore in questi 4 anni e la cifra incassata per la sua cessione.

no no la gente ha detto che abbiamo dato 30 milioni a raiola.. poi 40 li diamo all'unicef e altri 35 al wwf...

 

i contributi di solidarietà e oneri accessori sono tasse immagino.. mica la solidarietà a raiola!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Guest
This topic is now closed to further replies.

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...