Jump to content

CRAZEOLOGY

Tifoso Juventus
  • Content Count

    8,484
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

Everything posted by CRAZEOLOGY

  1. Che figata 'sto paese. Indagini appena aperte, e già ci sono intercettazioni e documenti pubblicati sui giornali, colonnelli che rilasciano interviste, moralisti che sparano senza sapere ancora niente, tifoserie schierate coi fucili a pallettoni in mano, coriandoli e cotllion (o come minghia si scrive). Manca ancora qualche mignottona coi meloni di fuori, ma magari arriva eh. PS Messaggio pubblico per Messina Denaro. Tranquillo. Magna tranquillo. Non ti preoccupare eh, goditi la tua libertà, che tanto non ti acchiappa nessuno. Ma dove vuoi che vanno questi... Quattro squagliapiombi sono questi qua...
  2. Meno male che AA ci sta difendendo con le unghie con i denti, altrimenti ci avrebbero già riempito di fango tutti i media.
  3. Morata non è un brocco, diciamo solo che da noi sembrava poter diventare un grandissimo attaccante, mentre in realtà è rimasto un giocatore medio. Bravo ma sotto le aspettative. Tutto lì.
  4. C'era rimasto solo più lui. Quello dopo di lui in lista era GianGianni Vandalmazzo, storico e attempato attaccante del Real Cazzabbubbolo fc. Detto questo, gli vogliamo bene, e non ha ancora fatto richiesta di prepensionamento all'INPS.
  5. Prepariamoci. Ci tireranno in mezzo in un modo o nell'altro. Se non le autorità a caccia di visibilità, lo faranno volentieri i media. Nelle intercettazioni si parla anche dei 10 milioni offerti. Faranno come al solito 1+1=54. E il presidentino, se non ci saranno strascichi legali, ovviamente se ne fregherà e giocherà a golf alla Mandria, mentre la storia della Juve un'altra volta verrà riempita di letame dai soliti noti. Tanto auguri e buon autunno a tutti..
  6. L'abbiamo visto solo nel Barca e nella naziunal arghentina. E in effetti in nazionale non ha mai toccato vette come nel club. E' sempre stato troppo padrone dei 2 carrozzoni e al Barca circondato da altri fenomeni. Coccolato, tutelato, accarezzato, pompato, perdonato, esaltato, e via dicendo. Ho sempre sostenuto che il male della nazionale argentina è lui. E infatti Tevez ha avuto problemi, Icardi pure, Dybala pure, ecc, ecc. In quella nazionale gioca solo chi vuole lui. Al Barca invece ha stravinto quando gli altri 10 erano dei crack mostruosi. Infatti dal punto di vista strettamente sportivo, è arrivato forse il momento di mettersi in gioco in modo diverso. Io a dire il vero la curiosità ce l'ho. Che è uno dei più grandi giocatori di sempre non ci sono dubbi, ha un talento mondiale mostruoso, ma che riesca a dimostrare di essere anche un grande uomo e un grande leader è tutto da verificare. CR7 ha già dimostrato da anni di sapere essere essenziale in qualunque tipo di formazione, Messi ancora no. Vedete, è un po' come la questione che molti milanisti ce l'hanno con Pirlo perché solo dopo che è passato da noi è stato osannato da tutti. Secondo loro (i Suma della situazione diciamo) è per colpa del potere di Agnelli ecc. Non è così. E' semplicemente che lui ha vinto tutto con il Milan pieno di campioni e una nazionale piena di campioni. Tutto bello. Ma quando è arrivato da noi ha preso per mano una squadra buona ma non ancora eccezionale, e l'ha portata a vincere. Dimostrando così di essere un grandissimo, e non uno dei tanti grandi. Infatti Berlu e Galliani lo hanno mandato via perché costava troppo e non ci credevano più. Per loro non ne valeva la pena. Sbagliavano. Ora Messi deve dimostrare al mondo davvero chi è e che cosa è capace di fare, non più solo coi piedi, ma anche con la testa. NOTE Però dobbiamo essere onesti. Per davvero "onesti", (non interisti ladroni intendo ). Se Messi va all'Inter o ci va solo per i soldi, e allora vabbé, se son quelli che offrono di più la scelta ha una logica. Oppure è un minkionazzo. E' una scelta rischiosa, se vuoi farti gli ultimi anni di carriera ad alti livelli, alzando ancora dei grandi trofei. Ma non è invidia la mia, anzi, se devo dirla tutta al posto suo non sceglierei manco la Juve. E se devo essere un bastardone fino in fondo in fondo in fondo, anche al posto di CR7 io per esempio dalla Juve me ne sarei già andato. Ma vabbè, è colpa mia che sono cattivo rancoroso e out di testa.
  7. Lui invece contraccambia dicendo che vale fino al 31/08 perché in questa stagione il campionato è finito due mesi dopo. Messi sa che nessuno metterà mai, in questo momento storico, 100/150/200 milioni per il suo cartellino. Vuole andarsene e decidere lui dove. Sarà una bella battaglia. Altra cosa interessante è che Dybala è ancora a Ibiza, e Pirlo ha detto che è fondamentale come tutti gli altri. Dybala dovrebbe rinnovare a grosse cifre, se non ricordo male. Non so.... Boh.... Vediamo, magari è solo fantascienza. Ma, detto sinceramente, all'Inter che ci andrebbe a fare? Io al posto suo, al di là del tifo, non ci andrei. Se mi sposto vado a farmi gli ultimi anni di carriera dove posso ancora vincere qualcosa e farmi notare, visto che sono un'azienda vera e propria. Boh...
  8. Messi oggi ha comunicato alla società che non parteciperà più a nessun allenamento. E, se ho capito bene, vuole esercitare la clausola entro i prossimi giorni per andare via a 0. Brutta notizia personale che condivido, purtroppo io soldi di stipendio da dargli non ne ho, sennò ve lo compravo io. Ve lo regalavo, e voi potevate masturbarvi come non si è mai visto sulla faccia di questo pianeta. Brutti gobbacci che non siete altro. A queste condizioni secondo me può succedere di tutto. L'Inter ci sta provando di sicuro, ma resterei con le antenne alzate almeno fino al 31/08. Perché qualche riflessione viene spontanea...
  9. Beh, certo che vedere Messi alla Juve mi piacerebbe. Dove si firma? Ah, ma nel caso parte Dybala, vero? O alla Continassa c'è una zecca clandestina?
  10. Mi segnalano questa maestosa ricostruzione fatta dal fenomenale sempre Sconcerti. (...) Per crescere ancora lo spazio c'è. Serve di più. Sono migliorabili i ruoli di D'Ambrosio, Young, Godin, Bastoni (sia pure con se stesso), lo stesso Handanovic, sono integrabili le qualità fisiche di Barella e Gagliardini. E soprattutto una qualità di gioco che sia all'altezza di una finale. Il resto, un lungo resto, è un ringraziamento. L'Inter ha scavalcato comunque la Juve ed è adesso la squadra più forte d'Italia. Serve una crescita mentale che passa dalla serietà comune e dalla vecchia maestria del suo allenatore. Ammesso che rimanga. - Sono arrivati secondi in campionato perdendo NETTAMENTE gli scontri diretti. E le ultime partite la Juve (in autogestione) ha mollato perché il titolo era matematicamente vinto. Sennò i punti di distacco erano di più. - L'Inter è uscita dalla CL già al girone. - L'Inter ha perso la finale di EL contro la quarta classificata del campionato spagnolo. 4! - L'Inter è uscita presto anche dalla Coppa Italia - L'Inter nella prossima stagione sarà in terza fascia nel girone di CL Domanda per il grande e sconcertante Marione. Si esige risposta seria ed onesta.Risposta secca. La tua preferenza. Canne o Cannonau? O entrambi?
  11. Beh, oggi è giusto percularli per bene. Io però lascio fare a voi. Divertitevi pure. Mi viene in mente una riflessione a dire il vero. Conte per conto mio è un grandissimo allenatore, uno dei migliori di tutti. Ma come dico da sempre, ha alcuni difetti di base, ossia che vorrebbe che la sua squadra andasse a 100 all'ora tutte le partite, e questo è impossibile fisicamente e fisiologicamente (su questo specifico aspetto Allegri, freddissimo calcolatore, gli è di molto superiore). E poi ha un grossissimo problema caratteriale. Si deve dare una grossa calmata, al di là della ragione o del torto, sennò non arriva ai 60 anni. S-cioppa prima di infarto. Va bene l'adrenalina del momento, ma poi ti devi calmare dopo pochi minuti. Invece lui è il primo a voler emotivamente andare a 100 all'ora per tutta la stagione. In allenamento, in pregara, in gara, in postgara. E poi parla pure, dice cose figlie del momento. Si deve far vedere da uno bravo. Antò, a queste condizioni scusa ma fai una vita dem*****a. E sta anche diminuendo di anno in anno la sua capacità di restare in un solo ambiente. Ha alzato di molto le pretese, ma sta abbassando di molto la soglia di tolleranza, 3 con noi, 2 col Chelsea, e dalle sue parole di ieri e di una settimana fa, forse solo 1 con i ladroni. Dal punto di vista professionale non è un bel vedere. Si sta sputtanando la reputazione. E infatti ieri diceva cose un po' così, a caso. Ha sbarellato.
  12. E vabbè, ora vi vedo molto più rilassati. E anche tutti un po' più dalla stessa parte, nonostante le differenze di vedute. Zaaànghete!
  13. Non mi frega nulla. Ma se vincono è anche una piccola lezioncina per il presidentino che ha cacciato Maroitta e Conte. E non ha rivoluto Conte, a torto o a ragione, l'estate scorsa, dopo l'approccio tentato alla pizzeria di Ciro Ferrara. Se vincono potrebbero anche nascere problemi grossi in casa Inter, perché Conte comincerà a pretendere di fare lui il mercato. Se invece perdono ci sarà da ridere. Saranno comunque settimane interessanti le prossime. Detto questo, frega meno di zero. Abbiamo le nostre cose a cui pensare, che non sono manco poche.
  14. 1- FINALI Concordo con te in linea di massima. Ma noi abbiamo esagerato con le sconfitte. Giocare sempre per arrivare in fondo è un discorso, molto condivisibile peraltro, diventare ridicoli sempre e solo quella sera sta diventando noioso. Sarebbe il caso di cambiare registro. 2- EL E' una coppa minore, l'ho scritto bello chiaro negli altri post. Ma quindi che si fa, non partecipiamo ne' a quella ne' alla coppa Italia d'ora in poi? Nel caso ci ritiriamo? 3- INVIDIA Come già scritto, nessuna invidia. E secondo me, addirittura, non dobbiamo essere invidiosi nemmeno del Real che ha la bacheca piena di CL. Bisogna solo aver voglia di vincere tutto quello che il destino ci mette davanti anno dopo anno. Qualunque cosa sia. Poi le sconfitte ci possono stare, basta che non diventino un'abitudine seccante. Abitudine che, lo ripeto, noi abbiamo davvero solo nelle finali di champions. Figuriamoci se invidio l'Inter che vince l'EL. Mi spiace solo che ci superano nei trofei vinti, ma è un dato sopportabile, visto che il Siviglia ha superato entrambi. Dico solo che se la stagione si mette male, e prima o poi ci ricapiterà, se la giochiamo noi per circostanze nefaste, mi piacerebbe vincerla. La Juve è la Juve perché da cento e passa anni alza trofei di tutti i generi con una costanza invidiabile. Sono abbastanza adulto da capire e sopportare il fatto che non può essere sempre domenica tutti i giorni. Ma la Juve deve sempre dare il meglio di quello che può in quel momento storico.
  15. Secondo me in molti fate confusione. Nei rispettivi campionati puoi anche far bene, e all'estero te lo riconoscono, ma gli danno un peso in base alla qualità e all'importanza dello stesso. Pure lo Shaktar Doneschxzzzzxx mi sembra che ha vinto un sacco di titoli di fila in Ucraina, ma nell'immaginario collettivo resta una squadra che non sta nell'elite del calcio. Il PSG è la prima volta che arriva, finalmente per loro, ad un appuntamento davvero importante, perché sinceramente vincere il campionato francese tutti gli anni per loro è una passeggiata vista la qualità degli avversari. Nell'immaginario collettivo è tra le grandi solo per la quantità di soldi disponibili e dei campioni che si compra tipo le caramelle. La Juventus è considerata storicamente forte perché ha una grande storia, lunga, ma di fatto come fatturato oggi è l'ultima delle prime. I nostri 9 campionati sono stati vinti anche perché le due grandi storiche avversarie milanesi hanno cambiato proprietà, e all'estero lo sanno benissimo. Tutto vinto, tutto meritato, ma un po' più in discesa rispetto al normale, ecco. Ma quello che fa davvero la differenza nell'immagine che noi diamo nel mondo, è che noi abbiamo tante finali perse. Non è tanto il numero in se di quelle vinte. Nessuno penso ci paragoni al N. Forest, ma in tanti ci vedono come un grande club, di quelli che può dare problemi a tutti, molto temibile, che però nei momenti importanti spesso si sgretola e si rivela l'ultima delle prime o quasi. Può vincere con chiunque ma può anche perdere con chiunque. Eterni secondi insomma. L'utente Bad, di cui capisco il ragionamento in linea di massima, si deve rendere conto che le grandi squadre devono alzare tanti trofei. Sennò sei, per l'appunto, il N. Forest. Pesare troppo col bilancino ogni trofeo, rischia di far diventare tutto una barzelletta. Perché è ovvio che il campionato italiano di questi anni vale un pochino meno rispetto al passato, la coppa Italia idem, la supercoppaItaliana è una buffonata epocale. E quindi? Secondo il suo ragionamento allora se non vinciamo la CL siamo delle scorregge. Non è un ragionamento che mi convince. Ne apprezzo fortemente l'ambizione alla grandezza assoluta, certo che si, e anche la mentalità al rialzo e non al ribasso. Però si va per gradi, se ti capita per disguidi vari di dover giocare l'EL secondo me devi giocartela alla morte. In molti infatti rinfacciano a Conte la gara col Benfica, quel pezzo di partita giocata 11 contro 9, i 102 punti pagati a caro prezzo, la finale di EL in casa, ecc, ecc. Io non concordo totalmente con quella impostazione, ma capisco che in effetti in quel momento storico, in cui stavamo rinascendo dalle ceneri, quella coppa sarebbe stata un bel condimento. Una bella spinta verso l'alto. Sia per la consapevolezza, sia per l'immagine, sia per il ranking.
  16. I nostri seri problemi con le finali stanno solo in CL. Le altre finali perse degli altri trofei sono poche e fisiologiche. Fammi un nome di un tifoso Juventino (che non sia Travaglio) che non vuole vincere la CL il prima possibile. La vogliamo tutti. E la vogliamo pure tutta nuda.
  17. Mannò, aspè! E' ovvio che il mio è un ragionamento da paraculo, ossia col senno del poi. Ossia quando fai i conti a fine stagione e vedi cosa hai alzato e cosa sarebbe stato meglio. E' evidente, pensavo fosse chiaro, che ogni tifoso di qualunque squadra, vuole andare avanti in CL. Anche perché allo stato dei fatti, più soldi ti entrano più puoi permetterti campioni. Non si scappa. E sta appunto lì la distorsione. Se vai in EL, o da subito, o da terzo nel girone, vuol dire che hai stai passando un momento difficile. (a meno che non sei il Toro )
  18. No. Devi scindere i due ragionamenti. - L'aspetto economico non esiste. Perché è dieci volte meglio andare abbastanza in fondo in champions che vincere l'EL. E' ovvio. Non c'è manco il paragone. Solo che il tifoso vuole alzare trofei, non guardare gli altri che li alzano. La società invece, anche per potersi mantenere, vuole mettere fieno in cascina. Ed è qua la distorsione. Perché una delle cose migliori che possa capitare ad un club è arrivare il finale di champions e perdere, così non deve manco pagare i bonus ai campioni che ha. Poi bisognerebbe anche aprire un ragionamento sugli aspetti del marketing, e sull'abitudine della squadra a giocare sempre 2 volte a settimana. Secondo me da questo punto di vista, se non hai di meglio, io non snobberei in scioltezza l'EL. - L'aspetto sportivo. Ovvio che è un trofeo minore. Nato per dare spazio a quei club che non riescono a restare in una data stagione nella crema del calcio. Ma se sei una grande squadra, DEVI essere cannibale. E dove giochi giochi DEVI sempre voler vincere e riempire la tua bacheca più che puoi. (anche perché la CL la vince una sola, quella fa la storia e l'albo d'oro, tutte le altre la leggono solamente, e da perdenti, quindi avere un'alternativa non è malaccio, anche se vale meno di altro). Tutto lì. L'invidia penso che uno Juventino non debba mai averla. Soprattutto per quei LADRONI interisti. (anche se adesso, dopo gli anni osceni del bambino viziato mentecatto, finalmente sono diventati onesti per davvero) PS Complimenti per il nick name. Ho tutti gli album dei CCR.
  19. In effetti le supercoppe sono una grossa cazzata. Nascono fondamentalmente per mettere soldi nelle tasche delle federazioni che le organizzano. Incasso e diritti tv. Se fossero una cosa seria, per esempio per chi vince scudetto e coppa Italia dovrebbe solo esserci una cerimonia di consegna del trofeo, e basta. Al massimo con un'amichevole thò. Che senso ha giocare contro quella che è arrivata seconda in uno dei due tornei? Che poi magari, a botta di chiulo, su partita secca la può anche vincere senza aver vinto manco uno dei due tornei. Son contento quando la vinciamo, ma sinceramente sono conscio del fatto che trattasi di trofei minori. E lo sanno anche loro... Poi vabbè devono fà spippà laggente e.....
  20. Non concordo quasi con nulla di quello che leggo nel topic. Una coppa europea è una coppa europea, e io sinceramente la alzerei volentieri invece di perdere finali di champions, o magari di uscire presto col primo Lione che passa. L'ho sempre detto, per uscire in semifinale di CL, tanto vale uscire al girone e poi andare secchi sull'EL per vincerla. Certo, non è più la uefa di una volta, siam d'accordo, ma molti si dimenticano che non esiste più la coppa delle coppe. E questo un filo riequlibra qualcosa. Poi noi e l'Inter avevamo il record di uefa vinte, prima dell'arrivo del Siviglia. Il punto è che purtroppo le grandi la snobbano un po' perché non è remunerativa. Ora, premesso che ancora devono giocarla la finale, se la vincono ci superano. E non è che ciò mi faccia tanto piacere. E mi da in testa anche se la vince il Siviglia, che ne ha già molte più di noi e dell'Inter. Inoltre, per la prima volta da decenni, i ladroni vincerebbero un trofeo senza ladrare come di consueto. Io mi complimenterò dunque, con tutti gli interisti che conosco, perché finalmente vincono (eventualmente) un trofeo senza imbrogli telefonici, doping, bilanci taroccati, e pastocchi vari. E ovviamente farò notare a lor signori che non a caso ci sono voluti due nostri ex e una proprietà non meneghina per riuscirci. Detto questo, preferisco il nostro scudetto alla loro coppa che per me vale poco più di una coppa Italia, ma questa è un'altra storia.
  21. A Sconcerti piace scrivere cose ad effetto. Anche perché sennò non lo leggerebbe nessuno.
  22. No. Non è questo. Penso siano costretti dalle circostanze di bilancio. Agnelli non mi piace più proprio dal punto di vista morale. Più passa il tempo, meno mi piace. La persona in se, che inizialmente guardavo con ben altro occhio, gradualmente la trovo sempre peggiore. Peccato. Mi piacerebbe però che si mettesse anche lui nel calderone dei fallimenti, e degli eventuali allontanamenti. Tutti sono in discussione meno che lui. Per Pirlo.... si vedrà. Cmq non vedo una situazione semplice semplice all'orizzonte. Faccio umilmente notare una cosa. Piccola piccola, ma neanche poi tanto piccola. Che forse a molti è sfuggita. La Juventus di Sarri, con tutto il triste spettacolo degli ultimi due mesi, ha realizzato un punto in più dell'Inter che vinse il triplete di gomma. E le ultime gare, con lo scudetto acquisito, ha anche mollato, sennò forse avevamo qualche punto in più. Cioè, in pratica la nostra cacca comunque profuma sempre di rose rispetto al resto del *****ume d'Italy. E ridendo, scherzando e cazzeggiando siamo a 9 scudetti di fila. E ho detto tutto.
  23. Crazeology: "Abbiamo uno dei presidenti più pompati d'Europa. Questo può essere un elemento di riflessione". Saluti
  24. Boh... Hanno vinto solo ai rigori. Io tutto 'sto Napoli pericoloso non l'ho visto, a parte due o tre occasioni, dove comunque non ho avuto davvero paura. E la Juve ha giocato una partita vera senza soffrire troppo. In passato forse abbiamo visto di peggio. Per buona parte della partita non ho visto una Juve alle corde. Poi è subentrata la stanchezza nel secondo tempo. E il Napoli è una squadra forte. Il problema secondo me, è che mancano inserimenti dei centrocampisti e soprattutto un regista con delle idee quando la partita è bloccata. E quando si conclude bisogna farlo con un minimo di precisione, evitando delle ciabattate come Bentancur. La palla gira anche, ma quando le difese avversarie sono chiuse serve un'idea di calcio diversa. Pur rispettando il lavoro del mister, per questi motivi sin dall'inizio dell'anno non ho mai avuto buone sensazioni. Se Sarri rimane serve una squadra costruita in modo un po' diverso, e bisogna sbolognare tutte le inutili palle al piede. Troppi giocatori sempre rotti o svogliati che non ti danno una mano quando serve. Buono il comportamento di Agnelli a fine gara, ma si ricordi che a parti invertite De Piagnisteiiiis col chezzo avrebbe consegnato ai nostri le medaglie. E qualcuno dica a Danilo che se provi a colpire le nuvole con una pallonata queste non cadono a terra. E siamo a due trofei su quattro buttati nel wc. Vediamo di non fare altre grosse cazzate, considerando anche che in CL sarà tutta salita.
×
×
  • Create New...