Jump to content

IVC

Tifoso Juventus
  • Content Count

    1,994
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

498 Excellent

About IVC

  • Rank
    Juventino Pinturicchio

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Torino

Recent Profile Visitors

2,585 profile views
  1. La differenza sta nell'atteggiamento con cui affronti gli allenamenti: se dicono "che c**** vuole questo qui" lo dicono negli spogliatoi e in allemento. Invece in allenamento sono tutti gasatissimi e rispondono a mille alle direttive. Allora le cose sono due: o pigli per il c**o allenatore società e tifosi e fai il compitino per farti mettere in campo e poi fai quello che vuoi oppure (molto più plausibile) sei straconvinto di seguire l'allenatore, scendi in campo cazzuto ma alle prime difficoltà torni nella tua bolla di sapone. Quello intendo, devono scrollarsi di dosso il sapone.
  2. Non vedo perché io debba scusare Sarri, la mia opinione è basata su ciò che vedo in campo. Ciò detto alla fine del discorso dici ESATTAMENTE quello che ho detto io: alcuni dei gioatori che scendono in campo non hanno il coraggio di cambiare approccio. Si cambino i protagonisti, Sarri resta.
  3. Dopo averlo visto sabato sera ho deciso: compro la maglia e ci metto su il suo nome. Prestazione emozionante. Rinnovare fino al 3000 D.C.
  4. Non si era arrivati a tante pagine nemmeno con Allegri. Sono ottime prospettive per il futuro.
  5. Comunque piove, evviva il governo.
  6. Basterebbe esonerare certi meccanismi dalla testa di (alcuni di) quelli che scendono in campo. Sarri resta.
  7. Molle no no no e no. Magari ti sembra perchè è forse ancora un po' troppo compassato, ma molle proprio no. Diventerà frustrante per l'avversario di turno.
  8. Partita senza gialli, encomiabile.
  9. Per quello che è il suo modo di giocare trovare il punto tra forma fisica e mentale richiede più tempo. Quando troverà entrambe diventerà insostituibile come Rabiot. Basta un golletto, anche di c**o.
  10. Questo è un pregio e non un difetto, anzi credevo che Sarri irrompesse stravolgendo tutto, invece sta cercando la transizione meno traumatica possibile. Ottima cosa, secondo me.
  11. Nessun giocatore di 30 anni potrebbe mai essere quello che era a 20, non è così evidente la cosa perché il cambiamento è graduale. Nel caso di infortuni gravi passi da un tipo all'altro di giocatore in maniera brusca. Chi ha la forza si adatta e continua ad essere un fuoriclasse, solo con altre modalità.
  12. Pjanic è di quella pasta, gli manca la costanza. E non so proprio perché.
×
×
  • Create New...