Jump to content

GOGA MIGOGA

Tifoso Juventus
  • Content Count

    1,183
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

381 Excellent

About GOGA MIGOGA

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Casale Monferrato
  • Interests
    Juve, Basket, storia militare

Recent Profile Visitors

468 profile views
  1. A organico completo, non necessariamente, perché ci sono molti altri giocatori che hanno questo compito. In altre parole se in una partita decisiva, Sarri potendo contare su tutta la rosa, decidesse di schierarlo titolare, non gli chiederemmo di vincerla, ma solo di non far caxxate e supportare i compagni Certo e Dio non voglia, ci fosse una situazione infortuni tipo marzo aprile dell'anno scorso, potrebbe essere un problema.
  2. E non c'è la garanzia di spenderli senza avere l'effetto voluto
  3. Ad oggi si, ma per la tecnica e la cattiveria sportiva che ci mette, non sono affatto sicuro che tra 2 o 3 anni il ragazzo non diventi proprio "il giocatore che ci voleva", preso al momento giusto e al prezzo giusto. Quando non hai un vivaio produttivo, qualche giovane a costi contenuti da far crescere ci vuole, comprarli tutti forti, sani e all' apice della carriera è uno sforzo che nessuna squadra al mondo può permettersi.
  4. Permettimi rispettosamente di dissentire. Ha 22 anni e sta migliorando in modo evidente. Ad oggi valutarlo come uno dei titolari per una grande vittoria è un non sense imho. Che poi in nessuna squadra sono tutti titolari per vincerla, in genere lo sono 6/7 elementi e gli altri sono ottimi giocatori che li supportano, visto che rimane uno sport di squadra. Lo stesso Real che ne ha vinte 3 consecutive sembrava una corazzata di 15/16 fenomeni, privato del vero fenomeno molti in parte sono stati ridimensionati Senza infortuni noi quei 6/7 li abbiamo, anzi qualcuno in più, poi tutto il resto è alea
  5. No, di giocatori che hanno rapporti più stretti con il fisioterapista che con il coach ne abbiamo già abbastanza
  6. Non contesto il fatto che se ne possa andare, anche se non capisco il nesso causa effetto col vincere quella roba la. Ma che a novembre si sappia già dove eventualmente andrebbe, senza conoscere chi sarà l'allenatore, chi saranno i compagni ma soprattutto se il M.U. la farà la prox C.L. non è possibile.
  7. Contro il Borussia, fino al goal, da meta campo, del 3 a 1 la squadra continuava ad attaccare e creare, la sensazione di ribaltarla c'era tutta, dopo quella rete in effetti ci siamo spenti mentre non era affatto detta l' ultima parola, perchè la storia del calcio è piena di rimonte impossibili è il solo rimpianto di quella gara. Col Milan, ancora adesso non perdono a Lippi la formazione iniziale troppo prudente e il non aver fatto entrare Di Vaio che in quel periodo era in ottima forma.
  8. Vero, se però uno si limita a guardare la bacheca, mi chiedo che tipo di tifoso sia o se addirittura sia tifoso nell' accezione del termine. Intendo dire per allargare il campo che negli sport di squadra ci sono centinaia di club, molti non hanno mai vinto assolutamente niente quindi di fatto non hanno nemmeno una bacheca. Questa gente, tra cui metto anche me che tifo con gran trasporto anche la squadra di basket della mia città, si considera meno tifosa di chi ha la bacheca piena, queste società hanno meno storia, passione, aneddoti da raccontare, amore dal proprio pubblico, dei Real Madrid (calcio e basket)? assolutamente no, anzi forse anche di più. Guardare solo la bacheca è una aspetto, non il più importante del quadro d'insieme.
  9. Non che mi piaccia perdere, anzi, ma curiosamente sono i punti di debolezza, non quelli di forza a farti amare ancor di più una persona o la tua squadra. Come ho avuto modo di dire anche sull'altra discussione la mia generazione è cresciuta amando Vil Coyote e non quel pirla di uccello dal sorriso ebete che non fa altro che correre avanti e indietro. Se mi è capitato di dormirci male la notte, di capire quanto profondamente conti per me questa squadra, di rendermi conto che non è solo uno sport, non è stato mai per un trionfo. Ma la prossima vorrei proprio alzarla per Dio
  10. Come avrai capito fratello gobbo io invece le ho viste tutte. Nei momenti di sconforto, pochi fortunatamente, vista la quantità di successi raccolti in questo arco temporale, ho provato più volte ad analizzare i motivi di queste sconfitte, mentalità, destino, un dio malevolo (opportunamente coperto di improperi) in fine mi sono detto che l' importante è stare li, godersi quei momenti anche quelli negativi, ringraziando un Dio (questa volta benevolo) che facendomi nascere italiano, mi ha fatto juventino. Col tempo ho anche capito, ma forse questo è frutto della mia vena di follia, che i personaggi a me più simpatici non sono ne quel greco caxxone tutto muscoli, ne quell'uccellaccio con il sorriso ebete che corre sempre come un pirla, ma Ettore e l' insuperabile Vil Coyote, se il mio amore qualche volta me li ricorda bene così.
  11. Veramente il goal degli anseatici lo incassammo al 9° dopo e avevamo già sfiorato la rete con Bettega E contro il B.D. abbiamo attaccato dal primo minuto, sbagliando davanti alla porta e con un rigore negato. Nessuna di queste 2 partite abbiamo atteso, in quella dell' 83 furono poi bravi loro ad ingabbiarci e a farci giocare male. Per conto mio generalizzi troppo, su partite giocate in decenni diversi, con formazioni ovviamente diverse, con allenatori diversi, pure il pallone, le regole ed il metro arbitrale è cambiato non solo dal 1973 ad oggi, ma di decennio in decennio.
  12. Ciò non toglie che le 2 in cui eravamo nettamente favoriti, Amburgo e Dortmund, siamo andati sotto molto presto e abbiamo attaccato, male la prima meglio la seconda, tutto il resto della partita. Le 2 in cui eravamo alla pari, la prima coi blancos e il milan sono state dominate dalla paura questo si e da li la frustrazione finale. Le altre 3 eravamo sfavoriti, ed Ajax a parte, sono state tra le migliori, anche a Cardiff, dove siamo crollati per problemi fisici e mancanza di cambi ma il primo tempo eravamo stati in partita.
  13. Possibile che mi confonda anche perchè ero li tutte due le volte
  14. Questo è vero, se non confondo le partite, mi sembra infatti di ricordare un loro rasoterra nei minuti finali che fece la barba al palo e venire i sudori freddi a tutto lo stadio.
  15. Lippi intervistato in merito, se la cavo' con la frase Nedved non si toglie mai, ma per me fece una caxxata a non sostituirlo. Detto ovviamente col senno di poi in cui tutti siamo maestri
×
×
  • Create New...