Jump to content
Tecarterapia

Andrea Agnelli- il Pres

Recommended Posts

Joined: 01-May-2019
4,831 posts
Ecco Demiral è un altro che deve decidere alla svelta cosa vuole diventare. Purtroppo ha avuto quel brutto infortunio, ma da quando è tornato non ricordo quella sicurezza e determinazione che aveva fatto intravedere prima. 

Prima di decidere chi tenere e chi no in difesa, bisognerebbe decidere come difendere.

 

Perché tra difendere come fa la Juve di Pirlo e difendere come fa la Juve di Allegri, sono praticamente due sport diversi

 

Inviato dal mio KB2003 utilizzando Tapatalk

 

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Oct-2006
8,748 posts

.penso

 

Non capisco. Quindi stiamo chiedendo le dimissioni di AA, o il topic è solo per avanzare critiche anche a lui?

Comunque tanto non se ne va, a meno che non lo cacci JE. 

 

Spoiler

 

1600x900_1582556345478.andrea_agnelli_ad

 

5812055.jpg

 

250.hc5842z2.jpg

 

 

Certo è che ha fatto tante buone cose, ma anche tantissime cavolate. 

La cosa grave però è che alcune cavolate sono imperdonabili. 

Ma con questa proprietà lui o un altro cambia poco. E' come un dilemma religioso, irrisolvibile. 

 

Edited by CRAZEOLOGY
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Aug-2006
4,736 posts
15 ore fa, zizouzidane ha scritto:

Come scrivo nel post è un dubbio che non si pone nemmeno, ma a me sembra che molti si soffermino su questo punto scontato e non piuttosto sul suo operato negli ultimi anni che è invece parecchio discutibile.

Se vogliamo parlare di errori l'unico suo grande errore è stato CR7 ma lo diciamo con il senno di poi a causa del Covid, era comunque un investimento a rischio e lo sapeva anche lui, l'idea era di fare l'ultimo step a livello di fatturato che ci distanziava dai top team europei, purtroppo è fallito e da qui nascono i mercati successivi, il progetto c'era ed era importante, l'anno successivo a CR7 abbiamo preso De Ligt per sistemare la difesa per il futuro, quest'anno probabilmente avremmo sistemato il centrocampo ma l'epidemia ha sconvolto i piani e ora ti sei mangiato anche l'aumento di capitale e hai dovuto cercare di ripartire puntando a sfoltire gli ingaggi più pesanti inserendo i giovani, il problema è che degli ingaggi più pesanti proprio a causa della pandemia non riesci a liberarti......

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Sep-2006
61,700 posts

Oggi presente alla Continassa...ma non per stare accanto alla squadra ma per aver un incontro “politico” con quel mafioso di Florentino Perez...

 

Quando ricomincia a pensare alla Juve e basta?

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 12-Aug-2011
17,085 posts

eeeh I tifosi si stanno incazzando

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Apr-2006
123,032 posts

Credere nella “rivoluzione Juve”: il mostro di fine livello

48982093-750x391.jpg

 

 

 

Ci sono schiaffi che fan male all’anima.
Inutile girarci intorno, la sconfitta di sabato scorso contro l’Inter è uno di quegli schiaffi che fanno male perché ti fanno perdere sicurezze, aprono spazio a mille interrogativi.
Abbiamo fatto bene a mollare Allegri e l’allegrismo?
Abbiamo perso il DNA Juventus?
Giusto affidare la panchina ad un esordiente?
I nostri giocatori sono sopravvalutati?

 

Occorre cercare di far un passo di lato, per guardare la situazione da un’altra prospettiva. È innegabile che il ciclo dei 9 scudetti sia qualcosa di difficilmente comprensibile per tutti, anche per noi tifosi juventini: ci ha fatto perdere, oggi, lucidità e ci ha abituato a vincere, come fosse la cosa più naturale e ovvia del mondo e dello sport. Ma è una situazione irripetibile.

Basti pensare che tutti abbiamo negli occhi come cicli straordinari quello di Trapattoni dal 1976 al 1986, dove gli scudetti furono 6 su 10 (accompagnati da tutti, e dico tutti, gli altri trofei possibili), quelli di Lippi tra il 1994 e il 1999 (3 scudetti su 5). Anche i cicli delle altre grandi squadre si sono misurati su periodi più brevi e con meno scudetti.


Questo deve farci ragionare bene sul concetto di ciclo per farci capire che il nostro non è affatto finito. L’eventuale mancato scudetto di quest’anno non dovrebbe affatto gettarci nello sconforto, perché non significherebbe affatto aver perso il gap guadagnato in questi dieci anni nei confronti delle altre squadre.


Analizzando freddamente la situazione, infatti, abbiamo oggi molte certezze che le altre non hanno:
– Una proprietà stabile, florida ed una solidità economica indiscutibile;
– Uno stadio di proprietà ed un brand in crescita esponenziale;
– Una squadra B nata solo da tre anni e che comincia a fornire qualche giocatore alla prima squadra;
– Una rosa ringiovanita con alcuni tra i migliori giovani in giro (ad es.: De Ligt, Kulusevski, Chiesa)
– Un progetto tecnico innovativo iniziato da due anni.

 

Ma alcuni schiaffi, come dicevo all’inizio, fanno male all’anima e creano insicurezze anche dove non dovrebbero essercene. Leggo tra fratelli juventini anche chi invoca l’esonero di Pirlo.
L’insicurezza e la paura ci fanno diventare miopi, ci fanno guardare il dito, mentre dovremmo, forti di tutte le cose positive che ho elencato sopra, guardare solo la Luna. Pirlo non è perfetto, deve fare esperienza, crescere in fretta ed imparare da partite come quella con l’Inter.
Ma la strada scelta due anni fa dalla società, ne sono fermamente convinto, è quella giusta: sarà un viaggio che ci porterà in una nuova e definitiva dimensione di leadership europea.
Siamo solo all’inizio del viaggio, come lo fu il Barcellona nel 1988, quando decise di affidarsi a Crujiff: vinse al terzo anno, iniziando un percorso complessivo che dura ancora oggi, portando il Barcellona in una dimensione che la gloriosa squadra catalana fino ad allora, pur vittoriosa, non aveva mai avuto.


Noi dobbiamo pensare che il progetto tecnico iniziato con Sarri prima e proseguito con Pirlo, e domani magari anche da altri nelle intenzioni della Società, dovrà portare la Juventus ad un risultato simile.

Certo, per noi la sfida è doppia, perché un conto è costruire dalle macerie, ed un conto è ricostruire dove prima c’erano certezze, ma bisogna avere convinzione nella bontà del progetto e perseguirlo anche a fronte (speriamo di no) di uno o due anni senza vittorie. La Juve ha provato già nel 1990 una strada simile, abbandonata rovinosamente dopo un girone per tornare alle (presunte) vecchie certezze.

 

La Juve negli ultimi decenni ha provato più volte a “sterzare” con nuovi progetti, alcuni sono naufragati dopo pochi mesi (Maifredi, Ferrara) non solo per i limiti della guida tecnica o per la rosa non all’altezza del progetto ma soprattutto perché le società dell’epoca (molto discutibili) non ebbero la forza di dare corpo, struttura e condizioni ideali per varare quei progetti, migliorarli, guidarli e sostenerli.

 

Al contrario, una società forte e competente, come all’epoca della Triade che cercò e supportò in modo convinto un cambiamento con Lippi, con un calcio dominante ed offensivo, o come all’inizio del percorso di questa società con Conte, anche a fronte di qualche sbandamento iniziale, ci ha sempre portato sempre ad essere (al di là della Champions) una squadra dominante in Italia e in Europa.

 

La “rivoluzione” era iniziata con Sarri ma le carenze nei rapporti interpersonali, una transizione tattica non semplice hanno fatto sì che una una parte significativa dello spogliatoio abbia mollato il Mister.

In questo caso la Società ha mostrato la sua lungimiranza e ci ha fatto capire quanto davvero creda nel progetto di ampio respiro di cui parlavo prima: mandato via Sarri, ha insistito nell’idea di voler portare la Juve in un’altra dimensione di calcio affidandosi ad un allenatore nuovo ma con idee lontane dalla comfort zone nella quale abbiamo sguazzato fino a tre anni fa. Sinceramente, questo mi dà una fiducia enorme, e mi fa capire come e quanto si stia cercando una Juve sempre più grande e più forte.

 

Quindi è adesso il momento in cui Società e allenatore devono resistere, anche a costo di perdere punti e consenso per strada ...............

È, questo, il tempo delle scelte, ragionate ma coraggiose.

Vanno prese in modo deciso, per evitare di partorire ibridi senza senso che potrebbero essere rappresentati da quanto visto contro l’Inter: impostazione di squadra offensiva, ma con la riserva mentale (come ammesso da Pirlo) della paura di non essere abbastanza coperti in difesa. Non si può voler entrare in una nuova dimensione, restando nella paura di perdere quella vecchia.

 

Va eliminato tutto ciò che può far sorgere dubbi che la strada vecchia sia la migliore: allora sì, se prevarrà la nostalgia del passato, questi due anni saranno stati persi.
Il rischio, se non dovessimo superare questo “mostro di fine livello”, sarà quello di cadere in un medioevo bianconero che non avrebbe davvero ragione di essere.

 

 

Articolo completo -> https://www.juventibus.com/credere-rivoluzione-juve/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Aug-2005
48,502 posts

Per credere nella rivoluzione che io SOSTENGO ANCORA, si devono verificare 2 cose a fine anno :

 

1) Pirlo ha dato un'identità precisa alla squadra

 

2) Si deve intravedere una speranza nel futuro prossimo con questa rosa

 

AD OGGI, NESSUNA delle 2 opzioni è anche lontanamente visibile.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Jul-2009
2,550 posts

Io vi pongo una domanda a cui spero mi potrete dare risposte rassicuranti. 

AA fa bene nel periodo Covid (introiti distrutti) a lasciare gestire la parte sportiva a Paratici che,come da sue parole di ieri, dopo tanti anni pensa che tutto finisca? (Anche il suo ciclo). 

Consideriamo anche il rinnovo di Dybala, che dovrebbe essere fondamentale, attenzione, non per forza per tenerlo in squadra ma per non perderlo a 0 e affossare quindi l'economia societaria. 

Tenendo anche presente il caso Suarez e certe boutade che si leggono sul rapporto con Nedved, non lo vedo lucido per poter continuare a ricoprire il ruolo fondamentale che occupa. 

Chiosa finale, noto un certo immobilismo da parte sua che a confronto Maldini mi sembra un top manager. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Aug-2014
11,974 posts
2 ore fa, TorinoGobba_1897 ha scritto:

Oggi presente alla Continassa...ma non per stare accanto alla squadra ma per aver un incontro “politico” con quel mafioso di Florentino Perez...

 

Quando ricomincia a pensare alla Juve e basta?

Non vuole premiare gli avversari .asd perciò fa finta di occuparsi di altro 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Sep-2006
61,700 posts
12 ore fa, Shannon ha scritto:

Non vuole premiare gli avversari .asd perciò fa finta di occuparsi di altro 


sefz 
Stasera non sarà a Reggio Emilia perché alle prese con Stellantis... ok, va bene

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Dec-2020
513 posts

Oggi giustamente assente per impegni con Stellantis. Nell'organigramma Exor la Juve è una pianta ornamentale rara in un attico di lusso sulla Fifth Avenue, quindi niente di definitivo che possa far presumere un suo repentino allontanamento dalla Presidenza. Certo è che l'invito di JE a lasciar perdere "i giocattoli" e a concentrarsi sul core di Famiglia con incarichi rilevanti (nomina nel Board Stellantis , unico familiare, e nei comitati Remunerazione e Governance di un neo-gruppo da 200 miliardi di fatturato) fa intendere una figura più lontana dal vecchio AA all-around, presente ovunque, vicino ai calciatori ecc. La sua per me sarà una guida "politica" che ridurrà sempre più la sua esposizione mediatica sulla Juve ( nome Agnelli associato a scandalo gestione biglietti, infiltrazione ndrine nelle curve dello Stadium, Università di Perugia solo negli ultimi 3 anni) e che di fatto lo spingerà a nominare un factotum (spero straniero) alla guida delle gestione ordinaria del Club. 

Per me questo non è solo un anno di transizione a livello sportivo ma anche a livello dirigenziale e Nedved e Paratici sembrano aver già un piede fuori (se fossero vere le voci di litigi e intemperanze da scolarette tra di loro)

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 14-Nov-2006
80,359 posts

Altro trofeo della sua gloriosa presidenza .oo

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 11-Mar-2009
53,675 posts

Il tassametro dice 18 trofei.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Jul-2008
48,113 posts
15 ore fa, SICILIANO ha scritto:

Altro trofeo della sua gloriosa presidenza .oo

 

7 minuti fa, Tatanka38 ha scritto:

Il tassametro dice 18 trofei.

Tantissima roba 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Apr-2006
123,032 posts

 

Andrea Agnelli: "Il trofeo piú bello é il prossimo"

 

Immagine

 

 

Il presidente della Juventus Andrea Agnelli non era presente per la vittoria della Supercoppa, ma ha festeggiato ugualmente.
 
'Abbiamo vinto per 10 anni di seguito.' I bianconeri hanno battuto ieri sera il Napoli per 2-0 in campo neutro al Mapei Stadium di Reggio Emilia, con Cristiano Ronaldo e Alvaro Morata in gol. Questo è stato il primo trofeo assegnato per la stagione 2020-21.
 
"Abbiamo vinto un trofeo per 10 anni di fila ..." ha scritto Agnelli su Twitter. "Non male, ma il meglio deve sempre ancora venire!"
 
Agnelli non era presente per altri impegni di lavoro.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-May-2019
4,831 posts
Oggi giustamente assente per impegni con Stellantis. Nell'organigramma Exor la Juve è una pianta ornamentale rara in un attico di lusso sulla Fifth Avenue, quindi niente di definitivo che possa far presumere un suo repentino allontanamento dalla Presidenza. Certo è che l'invito di JE a lasciar perdere "i giocattoli" e a concentrarsi sul core di Famiglia con incarichi rilevanti (nomina nel Board Stellantis , unico familiare, e nei comitati Remunerazione e Governance di un neo-gruppo da 200 miliardi di fatturato) fa intendere una figura più lontana dal vecchio AA all-around, presente ovunque, vicino ai calciatori ecc. La sua per me sarà una guida "politica" che ridurrà sempre più la sua esposizione mediatica sulla Juve ( nome Agnelli associato a scandalo gestione biglietti, infiltrazione ndrine nelle curve dello Stadium, Università di Perugia solo negli ultimi 3 anni) e che di fatto lo spingerà a nominare un factotum (spero straniero) alla guida delle gestione ordinaria del Club. 
Per me questo non è solo un anno di transizione a livello sportivo ma anche a livello dirigenziale e Nedved e Paratici sembrano aver già un piede fuori (se fossero vere le voci di litigi e intemperanze da scolarette tra di loro)
La Juve ha bisogno di un CEO... né Paratici né Nedved sono in grado di farlo...ancora piu assurdo se penso che fino a 2 anni fa avevamo il miglior AD sulla piazza

Inviato dal mio KB2003 utilizzando Tapatalk

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Dec-2020
513 posts
1 ora fa, Forza E Onore. ha scritto:

La Juve ha bisogno di un CEO... né Paratici né Nedved sono in grado di farlo...ancora piu assurdo se penso che fino a 2 anni fa avevamo il miglior AD sulla piazza

Inviato dal mio KB2003 utilizzando Tapatalk
 

Per me il miglior AD sportivo del globo terracqueo si chiama Kalle Rumenigge. Vista la profonda amicizia con Agnelli e la sua conoscenza della lingua italiana e del nostro campionato ho sempre sognato un suo approdo da noi. Basta vedere cosa ha fatto al Bayern aprendo 2 cicli consecutivi di vittorie in 10 anni e facendo 3 finali di CL di cui 2 vinte. AD dal 2002,  è stato il Grande Architetto del Bayern degli ultimi 20 anni (sponsor, gestione sana degli investimenti, scelta dei calciatori e allenatori, stadio ecc) Impressionante, se si considera la pochezza del campionato tedesco...

Un Galliani più raffinato e intelligente in chiave sportiva e un maestro sul piano economico-amministrativo. Non aveva un Berlusca pronto a ripianare centinaia di milioni di debito all'anno, ma ha sempre pubblicamente elogiato l'indipendenza economica da qualsivoglia Patron e l'autosufficienza finanziaria. Illuminante un'intervista del 2005, prima dei Mondiali in Germania in cui ammoniva lo "sfavillante calcio italiano" dall'estrema volubilità dal riccone di turno e della necessità di internazionalizzare il Brand e crescere con costanza e senza fretta. Il lento e implacabile passo di Kalle ha generato questo Bayern di oggi, squadra finanziariamente più sana d'Europa, l'incontro tra "l'optimum economico e quello sportivo (2 CL in 7 anni)" come amava dire Marotta

Questo sarebbe il SOGNO ma la realtà è che di sicuro dopo il Bayern svolgerà qualche ruolo apicale o alla UEFA o come Commissioner dell'eventuale SuperLega.

Dovremmo trovare un personaggio alla Rumenigge...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 01-May-2019
4,831 posts

Comunque l'altro ieri Perez è stato a colloquio 3 ore con Agnelli a Vinovo e oggi la FIFA e il presidente della Lega Calcio rilasciano dichiarazioni "durissime" su una possibile istituzione di una Super Lega Europea .asd



Inviato dal mio KB2003 utilizzando Tapatalk

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 08-Aug-2020
278 posts
14 ore fa, Forza E Onore. ha scritto:

Comunque l'altro ieri Perez è stato a colloquio 3 ore con Agnelli a Vinovo e oggi la FIFA e il presidente della Lega Calcio rilasciano dichiarazioni "durissime" su una possibile istituzione di una Super Lega Europea .asd



Inviato dal mio KB2003 utilizzando Tapatalk
 

Si può dire che a me la superlega fa totalmente schifo? Farebbe perdere totalmente di fascino sfide come real Juve (aggiungete pure due nomi di società importanti a caso). Che nonostante quello che ha detto il nostro pres preferisco vedere Juve atalanta rispetto a un Manchester united gestito in maniera disastrosa da anni, che dai nomi che circolano mancano squadre bellissime come l'Ajax. Capisco tutte le motivazioni economiche che ci stanno dietro ma troverei molto più sensata una riforma delle coppe europee levandosi dai piedi squadre che puntano solo a scendere in Europa League (come lo shaktar anche se così facendo ci ha regalato un grande momento televisivo di Conte). Non lo so sarò scemo io ma a me queste puttanate a invito non entusiasmano.

  • Like 3
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 27-Sep-2009
4,941 posts
Il 21/1/2021 alle 22:02 , Monsieur_Platini ha scritto:

Per me il miglior AD sportivo del globo terracqueo si chiama Kalle Rumenigge. Vista la profonda amicizia con Agnelli e la sua conoscenza della lingua italiana e del nostro campionato ho sempre sognato un suo approdo da noi. Basta vedere cosa ha fatto al Bayern aprendo 2 cicli consecutivi di vittorie in 10 anni e facendo 3 finali di CL di cui 2 vinte. AD dal 2002,  è stato il Grande Architetto del Bayern degli ultimi 20 anni (sponsor, gestione sana degli investimenti, scelta dei calciatori e allenatori, stadio ecc) Impressionante, se si considera la pochezza del campionato tedesco...

Un Galliani più raffinato e intelligente in chiave sportiva e un maestro sul piano economico-amministrativo. Non aveva un Berlusca pronto a ripianare centinaia di milioni di debito all'anno, ma ha sempre pubblicamente elogiato l'indipendenza economica da qualsivoglia Patron e l'autosufficienza finanziaria. Illuminante un'intervista del 2005, prima dei Mondiali in Germania in cui ammoniva lo "sfavillante calcio italiano" dall'estrema volubilità dal riccone di turno e della necessità di internazionalizzare il Brand e crescere con costanza e senza fretta. Il lento e implacabile passo di Kalle ha generato questo Bayern di oggi, squadra finanziariamente più sana d'Europa, l'incontro tra "l'optimum economico e quello sportivo (2 CL in 7 anni)" come amava dire Marotta

Questo sarebbe il SOGNO ma la realtà è che di sicuro dopo il Bayern svolgerà qualche ruolo apicale o alla UEFA o come Commissioner dell'eventuale SuperLega.

Dovremmo trovare un personaggio alla Rumenigge...

In Germania però il calcio gode di tutt'altra economia e bacino di utenza. Da loro i tifosi spendono

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Jun-2007
8,553 posts
Il 21/1/2021 alle 20:05 , Forza E Onore. ha scritto:

La Juve ha bisogno di un CEO... né Paratici né Nedved sono in grado di farlo...ancora piu assurdo se penso che fino a 2 anni fa avevamo il miglior AD sulla piazza

Inviato dal mio KB2003 utilizzando Tapatalk
 

La Juve ha bisogno di un direttore tecnico perché a quanto pare nessuno è in grado di portare avanti un progetto tecnico. Nedved in tal senso è inutile

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 04-Apr-2006
123,032 posts

Superlega? No, ma occhio alla ‘Super Champions League’

Champions League results and standings | Sports| German football and major  international sports news | DW | 04.11.2016

 

 

 

Il progetto Superlega pare destinato a tramontare (sebbene non in via del tutto definitiva) e al suo posto prende forma la Super Champions League. Lo stesso numero uno della UEFA sta negoziando in prima persona l’affare. Fino ad ora, secondo quanto riferito dal quotidiano spagnolo ‘AS’, Ceferin avrebbe già avuto una “piacevole conversazione” con i presidenti di Real Madrid, Fenerbahce, Manchester United, PSG e Juventus (ricordiamo che Agnelli ricopre anche la carica di presidente ECA).

 

La paventata “minaccia” di una possibile creazione di una Superlega, che avrebbe inevitabilmente indebolito i campionati nazionali e le competizioni UEFA hanno accelerato questo iter. Ceferin starebbe spingendo moltissimo infatti per rimodellare la formula dell’attuale Champions League. ............

 

Come riportato sempre dal giornale iberico “la UEFA sarebbe intenzionata a rimodulare i piani della Champions per come è oggi e si prepara a dare ai club più grandi d’Europa un ruolo più potente nel nuovo torneo e cerca un sistema di distribuzione dei ricavi che li manterrebbe soddisfatti”. L’inizio eventuale della competizione che è ancora in fase del tutto embrionale, potrebbe vedere la luce già a partire dal 2023. Un anticipo rispetto alla tabella di marcia imposta da Ceferin al 2024.

 

Restano da definirsi comunque diversi “paletti” di non poca importanza. In primis la gestione dei diritti tv, in secundis la struttura e il numero delle partite. Infine, aspetto non del tutto trascurabile, la ripartizione dei proventi dai vari sponsor. In questo quadro che potrebbe delinearsi in maniera meno ombrosa, i campionati “locali” andrebbero a perdere ulteriormente importanza rispetto all’ipotetica Super Champions League. Resterebbe intatta la struttura dei campionati nazionali (forse una diminuzione da 20 a 18 squadre partecipanti) ma ci sarebbe meno appeal, soprattutto nell’ ottica delle coppe nazionali. L’idea al momento piace molto ai top club europei, inclusa la Juventus di Andrea Agnelli.

 

 

Articolo completo -> https://www.juventibus.com/super-champions-league/

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Jun-2005
43,101 posts

Ceferin avrebbe già avuto una “piacevole conversazione” con i presidenti di Real Madrid, Fenerbahce, Manchester United, PSG e Juventus

 

 

cosa sarebbe, trova l'intruso?

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Jun-2005
43,101 posts
Il 24/12/2020 alle 16:56 , Monsieur_Platini ha scritto:

I "Cinesi dell'Inter" son quelli che han fatto da promotori per l'accordo della "Nuova Via della Seta" in Italia come primo paese del G7 e che al 2019 cubava dai 25 ai 30 miliardi di euro (Accordi firmati direttamente da Zhang, ambasciatore della politica industriale di Xi Jinping e il governo Italiano. Un parallelo potrebbero essere considerati gli accordi firmati nel '60 tra Eisenhower/Ford e Fanfani/Agnelli)

Forse non si ha chiara la percezione di chi sia Zhang padre nel Governo della Repubblica Popolare.

Di sicuro non sono peracottari o venditori di roba contraffatta di una serie minore come qualcuno qui ama descriverli. Anche per questioni socio economiche globali, per cosa rappresenta la Cina nel mondo al momento e per il ruolo che ricopre invece L'Italia sempre più ai margini di tutto.

Metterli sullo stesso piano delle pulci americani alla "mozzarella connection" denota parecchio pressappochismo e ignoranza

CEEEERTOOOOOOO

:261:

  • Haha 5

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...