Jump to content
JUVENTINO1979

CRUCIANI A TIKI TAKA SU CALCIOPOLI

Recommended Posts

Joined: 06-Dec-2005
1,249 posts

Il giornalista Giuseppe Cruciani, notoriamente tifoso della Lazio, ha confessato a ‘Tiki Taka’ su Italia Uno di avere in realtà una forte simpatia per la Juventus. Il conduttore Piero Chiambretti ha chiesto si spiegare questa simpatia:

 

“Non sono tifoso della Juve. Simpatizzo con i bianconeri dal 2006 in poi perché ritengo che quello che è successo alla Juventus con Calciopoli sia stata una grande ingiustizia e io sono dalla parte di chi tifa ingiustizie. Sono contro gli anti-juventini? No, ce l’ho con i militanti, quelli che quando vedono la Juve vedono rosso

  • Like 10

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Jul-2006
44,582 posts

Niente di nuovo però..... Lo dice da anni 

 

Detto questo, quantomeno off Juve :)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Jan-2008
1,968 posts

premesso che sia laziale   e che nella sua presa di posizione a favore della juve 

non ci sia qualche interesse personale ..... 

vedersi difendere da un laziale   mi rattrista moltissimo!

calciopoli   è stato voluto  e deciso  da chi oggi ci finanzia e comanda .............

gli obbiettivi erano moggi e giraudo e la mandata in B della squadra e' solo una conseguenza per raggiungere obbiettivo prefissato

 

 

 

Edited by nicola b.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 30-Nov-2018
4,889 posts

Bè fa piacere sentire qualcosa pro-Juve, almeno una tantum, non ci siamo abituati .asd

di solito siamo avvolti in un silenzio assordante

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-May-2009
16,185 posts
1 ora fa, nicola b. ha scritto:

premesso che sia laziale   e che nella sua presa di posizione a favore della juve 

non ci sia qualche interesse personale ..... 

vedersi difendere da un laziale   mi rattrista moltissimo!

calciopoli   è stato voluto  e deciso  da chi oggi ci finanzia e comanda .............

gli obbiettivi erano moggi e giraudo e la mandata in B della squadra e' solo una conseguenza per raggiungere obbiettivo prefissato

 

 

 

 

#ilnemicoincasa 

 

Per non dimenticare mai...

  • Like 3
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 10-Aug-2006
3,825 posts

Si sentito anch'io , fa piacere, inutile negarlo, l'onesta intellettuale è merce rara

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 07-Apr-2009
3,577 posts
2 ore fa, nicola b. ha scritto:

premesso che sia laziale   e che nella sua presa di posizione a favore della juve 

non ci sia qualche interesse personale ..... 

vedersi difendere da un laziale   mi rattrista moltissimo!

calciopoli   è stato voluto  e deciso  da chi oggi ci finanzia e comanda .............

gli obbiettivi erano moggi e giraudo e la mandata in B della squadra e' solo una conseguenza per raggiungere obbiettivo prefissato

 

 

 

 

Ne sei proprio sicuro? Con una successione del genere in atto, cosa poteva fregarne a JE di "Moggi e Giraudo"? Se la Juve era una goccia nell'oceano patrimoniale di famiglia, facilmente sacrificabile, figuriamoci cosa potevano rappresentare i suoi dipendenti. Al limite, a JE, poteva interessare silurare AA che avrebbe potuto contrastarlo in una futura "ascesa la trono" e colpendo Giraudo, fidato manager del ramo umbertiano, l'avrebbe messo in un angolo. Però, al momento, non comandava Elkann, troppo giovane per guidare quell'impero e rimasto "al coperto" sotto l'ala protettiva di Gabetti e Stevens, bensì Montezemolo, praticamente imposto da Suni Agnelli. La Juve in B è opera sua, con la fattiva collaborazione del suo sodale Tronchetti Provera( e di tanti altri mammasantissima istituzionali) e, difatti, fu proprio lui a ritirare il ricorso al Tar, cosa per cui fu pubblicamente e personalmente ringraziato da Blatter( altro galantuomo!). A Gabetti e Stevens non interessava la Juve e non mossero un dito: se fosse stato ancora in vita Chiusano le cose sarebbero andate in modo diametralmente opposto.

Ah, JE, con tutti i suoi difetti ed i sospetti sul ruolo svolto in tutta la questione che permangono comunque, ha sfanxulato Montezemolo non appena possibile, tirandolo via prima dalla presidenza di Confindustria, poi della Fiat ed infine dalla Ferrari: evidente che non fosse propriamente entusiasta del suo operato nè, tantomeno, che nutrisse verso di lui particolare fiducia....Non so se in questo c'entri la Juve ma, senza dubbio, Elkann, dopo i 5 anni di Newventus propinatici, è ben consapevole di non capirne granchè di calcio e che gli conviene lasciare alla guida della Juve il cugino..... che in questo modo non può pretendere altre cariche. :shades: OT, chiudo perchè esiste un'apposita sezione dedicata all'argomento.

 

Quanto a Cruciani, si tratta di una persona molto capace: in un mondo mediatico in cui si impone un pensiero antijuventino dominante, andare controcorrente ti pone fuori dal coro e ti fa brillare di luce propria. Polemista arguto, non sempre condivisibile per forma e contenuti, ma conosce perfettamente il modo di muoversi tra microfoni e telecamere: è il suo mestiere, sa farlo con intelligenza, senza leccare i soliti cu.li, e questo lo rende raro, quasi unico, e gli garantisce notorietà, folto pubblico, anche se in maggioranza ostile, e buoni guadagni, direi meritatissimi alla luce di quel che fa. Per certi aspetti mi ricorda il primo Funari rispetto al quale, però, è meno sornione e parac.ulo: chissà se col passare degli anni....

  • Like 4
  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Jun-2006
1,071 posts
16 minuti fa, baroneconbrio ha scritto:

 

Ne sei proprio sicuro? Con una successione del genere in atto, cosa poteva fregarne a JE di "Moggi e Giraudo"? Se la Juve era una goccia nell'oceano patrimoniale di famiglia, facilmente sacrificabile, figuriamoci cosa potevano rappresentare i suoi dipendenti. Al limite, a JE, poteva interessare silurare AA che avrebbe potuto contrastarlo in una futura "ascesa la trono" e colpendo Giraudo, fidato manager del ramo umbertiano, l'avrebbe messo in un angolo. Però, al momento, non comandava Elkann, troppo giovane per guidare quell'impero e rimasto "al coperto" sotto l'ala protettiva di Gabetti e Stevens, bensì Montezemolo, praticamente imposto da Suni Agnelli. La Juve in B è opera sua, con la fattiva collaborazione del suo sodale Tronchetti Provera( e di tanti altri mammasantissima istituzionali) e, difatti, fu proprio lui a ritirare il ricorso al Tar, cosa per cui fu pubblicamente e personalmente ringraziato da Blatter( altro galantuomo!). A Gabetti e Stevens non interessava la Juve e non mossero un dito: se fosse stato ancora in vita Chiusano le cose sarebbero andate in modo diametralmente opposto.

Ah, JE, con tutti i suoi difetti ed i sospetti sul ruolo svolto in tutta la questione che permangono comunque, ha sfanxulato Montezemolo non appena possibile, tirandolo via prima dalla presidenza di Confindustria, poi della Fiat ed infine dalla Ferrari: evidente che non fosse propriamente entusiasta del suo operato nè, tantomeno, che nutrisse verso di lui particolare fiducia....Non so se in questo c'entri la Juve ma, senza dubbio, Elkann, dopo i 5 anni di Newventus propinatici, è ben consapevole di non capirne granchè di calcio e che gli conviene lasciare alla guida della Juve il cugino..... che in questo modo non può pretendere altre cariche. :shades: OT, chiudo perchè esiste un'apposita sezione dedicata all'argomento.

 

Quanto a Cruciani, si tratta di una persona molto capace: in un mondo mediatico in cui si impone un pensiero antijuventino dominante, andare controcorrente ti pone fuori dal coro e ti fa brillare di luce propria. Polemista arguto, non sempre condivisibile per forma e contenuti, ma conosce perfettamente il modo di muoversi tra microfoni e telecamere: è il suo mestiere, sa farlo con intelligenza, senza leccare i soliti cu.li, e questo lo rende raro, quasi unico, e gli garantisce notorietà, folto pubblico, anche se in maggioranza ostile, e buoni guadagni, direi meritatissimi alla luce di quel che fa. Per certi aspetti mi ricorda il primo Funari rispetto al quale, però, è meno sornione e parac.ulo: chissà se col passare degli anni....

la juve è stata venduta per vari interessi personali e non... non a caso qualcuno della famiglia in quel periodo la chiamata " la vecchia p*****a del calcio" ... chi l'ha venduta? rivolgersi a Montezemolo e dintorni.

  • Thanks 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 28-Jan-2007
2,565 posts

Almeno è uno dei pochi che non parla mai male di noi, una goccia nel mare di fango dei media. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-May-2007
4,853 posts

A Crucia' Mi fa piacere, ma continui a starmi comunque sul c**** sefz 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 15-Jan-2008
1,968 posts
1 ora fa, baroneconbrio ha scritto:

 

Ne sei proprio sicuro? Con una successione del genere in atto, cosa poteva fregarne a JE di "Moggi e Giraudo"? Se la Juve era una goccia nell'oceano patrimoniale di famiglia, facilmente sacrificabile, figuriamoci cosa potevano rappresentare i suoi dipendenti. Al limite, a JE, poteva interessare silurare AA che avrebbe potuto contrastarlo in una futura "ascesa la trono" e colpendo Giraudo, fidato manager del ramo umbertiano, l'avrebbe messo in un angolo. Però, al momento, non comandava Elkann, troppo giovane per guidare quell'impero e rimasto "al coperto" sotto l'ala protettiva di Gabetti e Stevens, bensì Montezemolo, praticamente imposto da Suni Agnelli. La Juve in B è opera sua, con la fattiva collaborazione del suo sodale Tronchetti Provera( e di tanti altri mammasantissima istituzionali) e, difatti, fu proprio lui a ritirare il ricorso al Tar, cosa per cui fu pubblicamente e personalmente ringraziato da Blatter( altro galantuomo!). A Gabetti e Stevens non interessava la Juve e non mossero un dito: se fosse stato ancora in vita Chiusano le cose sarebbero andate in modo diametralmente opposto.

Ah, JE, con tutti i suoi difetti ed i sospetti sul ruolo svolto in tutta la questione che permangono comunque, ha sfanxulato Montezemolo non appena possibile, tirandolo via prima dalla presidenza di Confindustria, poi della Fiat ed infine dalla Ferrari: evidente che non fosse propriamente entusiasta del suo operato nè, tantomeno, che nutrisse verso di lui particolare fiducia....Non so se in questo c'entri la Juve ma, senza dubbio, Elkann, dopo i 5 anni di Newventus propinatici, è ben consapevole di non capirne granchè di calcio e che gli conviene lasciare alla guida della Juve il cugino..... che in questo modo non può pretendere altre cariche. :shades: OT, chiudo perchè esiste un'apposita sezione dedicata all'argomento.

 

Quanto a Cruciani, si tratta di una persona molto capace: in un mondo mediatico in cui si impone un pensiero antijuventino dominante, andare controcorrente ti pone fuori dal coro e ti fa brillare di luce propria. Polemista arguto, non sempre condivisibile per forma e contenuti, ma conosce perfettamente il modo di muoversi tra microfoni e telecamere: è il suo mestiere, sa farlo con intelligenza, senza leccare i soliti cu.li, e questo lo rende raro, quasi unico, e gli garantisce notorietà, folto pubblico, anche se in maggioranza ostile, e buoni guadagni, direi meritatissimi alla luce di quel che fa. Per certi aspetti mi ricorda il primo Funari rispetto al quale, però, è meno sornione e parac.ulo: chissà se col passare degli anni....

concordo su quanto hai scritto ma credo che Elkann  non sia un pupazzo messo li e ignaro di tutto   giustamente come hai scritto ce la mano di Gabetti e Stevens e del tronchetto 

ma elkann era pienamente a conoscenza  della scalata e ha accettato il sacrificio di quanto più bello per noi Giovanni agnelli ha creato la juve !!

purtroppo su questo punto io non transigo e lo ritengo al pari dei altri il responsabile principale 

 

 

 

Edited by nicola b.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 06-Apr-2016
1,786 posts

Qualcuno che ha il coraggio di dire la verità, Calciopoli è stato un processo fatto malissimo e in fretta in cui poi nessuno ha avuto il coraggio di correggere gli errori fatti.

Come si fa a sostenere che la Juve comprasse partita e arbitri senza tracce di corruzione/favori (anzi gli arbitri che ci favorivano venivano messi nei titoloni nei giornali) non si sa,


Ovvio poi che Moggi non fosse uno stinco di santo e che avesse fatto qualche violazioncina dell'art 1 lo ammettiamo tutti, ma non si può mica far pagare 100 a uno che ha fatto 0,1

Edited by ilgobboviguardadallalto
  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 16-Apr-2006
26,189 posts

è uno dei pochi

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 24-Feb-2008
3,227 posts
7 ore fa, nicola b. ha scritto:

premesso che sia laziale   e che nella sua presa di posizione a favore della juve 

non ci sia qualche interesse personale ..... 

vedersi difendere da un laziale   mi rattrista moltissimo!

calciopoli   è stato voluto  e deciso  da chi oggi ci finanzia e comanda .............

gli obbiettivi erano moggi e giraudo e la mandata in B della squadra e' solo una conseguenza per raggiungere obbiettivo prefissato

 

 

 

Io non ci ho mai creduto a quella teoria. 

Mi sembra troppo campata per aria, e Moggi non mi pare l'abbia mai sostenuta. 

Disturbavano Moggi e Giraudo? E perché? Se avevano già il progetto stadio e un piano per rendere la Juve praticamente la squadra più grande del mondo?

Inoltre erano dipendenti, bastava dirgli di andarsene e se ne sarebbero andati,non sarebbero rimasti disoccupati un secondo, li volevano tutti a quei due. 

Non c'era certo bisogno di scendere in B e dilapidare il patrimonio societario. 

 

 

Basta vedere chi ne ha beneficiato per capire chi è il mandante. 

E poi è tutto scritto e visto all'epoca:

 

01 Moratto si rompe le scatole di non vincere e vuole mollare. 

02 L'Inter ha i conti disastrosi e nessuno la prenderà mai. 

03 Matarrese dice:Il calcio italiano ha bisogno dei soldi di Moratti e l'Inter non può fallire. 

04 Mancini in un post partita fa strane allusioni, ancora non si sapeva nulla. 

05 Tronchetti Provera è il numero uno di Telecom e tira fuori le telefonate di Moggi celando casualmente quelle di Facchetti. 

 

 

Calciopoli è servita ad evitare il fallimento dell'Inter,basta vedere che Moratti ha avuto 5 scudetti indisturbato e una Champions e poi se n'è andato. 

 

Resta da capire il perché della non difesa di Zaccone. 

Ma la Fiat fa auto e quelli fanno benzina e gomme.... 

 

 

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 09-Feb-2006
18,654 posts

Non guardo quel programma manco sottotortura...

 

Riconosco a cruciani, una libertà di pensiero(tifasse anche i viola E' UNO GIUSTO AI MIEI OCCHI)da far invidia a 3/4 della stampa nostrana.....Ps: tifa lazio x la cronaca.

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Dec-2008
15,207 posts
10 minuti fa, Chris Cornell ha scritto:

Io non ci ho mai creduto a quella teoria. 

Mi sembra troppo campata per aria, e Moggi non mi pare l'abbia mai sostenuta. 

Disturbavano Moggi e Giraudo? E perché? Se avevano già il progetto stadio e un piano per rendere la Juve praticamente la squadra più grande del mondo?

Inoltre erano dipendenti, bastava dirgli di andarsene e se ne sarebbero andati,non sarebbero rimasti disoccupati un secondo, li volevano tutti a quei due. 

Non c'era certo bisogno di scendere in B e dilapidare il patrimonio societario. 

 

 

Basta vedere chi ne ha beneficiato per capire chi è il mandante. 

E poi è tutto scritto e visto all'epoca:

 

01 Moratto si rompe le scatole di non vincere e vuole mollare. 

02 L'Inter ha i conti disastrosi e nessuno la prenderà mai. 

03 Matarrese dice:Il calcio italiano ha bisogno dei soldi di Moratti e l'Inter non può fallire. 

04 Mancini in un post partita fa strane allusioni, ancora non si sapeva nulla. 

05 Tronchetti Provera è il numero uno di Telecom e tira fuori le telefonate di Moggi celando casualmente quelle di Facchetti. 

 

 

Calciopoli è servita ad evitare il fallimento dell'Inter,basta vedere che Moratti ha avuto 5 scudetti indisturbato e una Champions e poi se n'è andato. 

 

Resta da capire il perché della non difesa di Zaccone. 

Ma la Fiat fa auto e quelli fanno benzina e gomme.... 

 

 

Perché un modo per difendersi non c'era...tutta Italia chiedeva una punizione esemplare, la procura chiedeva la serie C, di fronte avevi una (in)giustizia sportiva in cui non vale il principio dell'innocenza fino a prova contraria, ma del colpevole fino a prova contraria. Per difenderti avresti dovuto costruire in poche settimane una teoria inattaccabile per distruggere una teoria che stavano costruendo da anni, senza una difesa inattaccabile ti avrebbero mandato in serie C...si è scelto di prendere la strada del mettersi a pecora chiedendo di non farti troppo male...da un punto di vista legale tenendo conto dei rischi che avevi sicuramente è stata scelta la soluzione migliore 

  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Aug-2006
4,723 posts
41 minuti fa, Cene ha scritto:

Perché un modo per difendersi non c'era...tutta Italia chiedeva una punizione esemplare, la procura chiedeva la serie C, di fronte avevi una (in)giustizia sportiva in cui non vale il principio dell'innocenza fino a prova contraria, ma del colpevole fino a prova contraria. Per difenderti avresti dovuto costruire in poche settimane una teoria inattaccabile per distruggere una teoria che stavano costruendo da anni, senza una difesa inattaccabile ti avrebbero mandato in serie C...si è scelto di prendere la strada del mettersi a pecora chiedendo di non farti troppo male...da un punto di vista legale tenendo conto dei rischi che avevi sicuramente è stata scelta la soluzione migliore 

Già tutti sono bravi a parlare ma le intercettazioni di Facchetti sono uscite anni dopo e il processo sportivo è durato 20 giorni e con quello che circolava sui media era difficile pensare a una difesa molto efficace.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Dec-2008
15,207 posts
48 minuti fa, STELEO ha scritto:

Già tutti sono bravi a parlare ma le intercettazioni di Facchetti sono uscite anni dopo e il processo sportivo è durato 20 giorni e con quello che circolava sui media era difficile pensare a una difesa molto efficace.....

Ma anche perché calciopoli c'è stata...non è che è stato inventato tutto di sana pianta...in quell'indagine il puzzle è stato incastrato per fare in modo che Moggi apparisse il capo dei capi che comandava il sistema quando invece Moggi era solo una parte di un sistema marcio che coinvolgeva praticamente tutti. Per difenderti in 20 giorni avresti dovuto ricostruire il sistema per com'era realmente...praticamente impossibile 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 03-Aug-2006
4,723 posts
33 minuti fa, Cene ha scritto:

Ma anche perché calciopoli c'è stata...non è che è stato inventato tutto di sana pianta...in quell'indagine il puzzle è stato incastrato per fare in modo che Moggi apparisse il capo dei capi che comandava il sistema quando invece Moggi era solo una parte di un sistema marcio che coinvolgeva praticamente tutti. Per difenderti in 20 giorni avresti dovuto ricostruire il sistema per com'era realmente...praticamente impossibile 

Mah.....non so a me sembrava solo una banda di millantatori con Moggi in testa a cui piaceva ostentare il potere, ma erano tutte chiacchiere da bar.....in Italia senza soldi non si corrompe nessuno.....

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Jul-2006
44,582 posts

Cmq c'è la sessione farsopoli...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Dec-2008
15,207 posts
6 ore fa, STELEO ha scritto:

Mah.....non so a me sembrava solo una banda di millantatori con Moggi in testa a cui piaceva ostentare il potere, ma erano tutte chiacchiere da bar.....in Italia senza soldi non si corrompe nessuno.....

Ma di corruzione non ce n'è mai stata...se una partita è truccata te ne accorgi. C'erano semplicemente dei giri di favori per avere quest'arbitro o quell'altro...ma comunque non si può fare .asd 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 02-Jun-2005
6,632 posts

Cruciani dovrebbe parlare più di calcio e meno di squirting, trans e porcate varie (chi ascolta LA ZANZARA sa cosa dico): ne guadagneremmo tutti.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 05-Oct-2006
38,407 posts
1 ora fa, Cene ha scritto:

Ma di corruzione non ce n'è mai stata...se una partita è truccata te ne accorgi. C'erano semplicemente dei giri di favori per avere quest'arbitro o quell'altro...ma comunque non si può fare .asd 

 

Ma veramente non mi pare ci fosse nemmeno quello... C'era sicuramente chi conosceva i nomi degli assistenti ancor prima delle designazioni, quello sì. E non era Moggi...
C'era chi telefonava esprimendo la "speranza" che l'arbitro designato si comportasse in modo benevolo. E non era Moggi...
C'era chi si augurava che, nel dubbio, non si sbagliasse a favore di... Moggi.
Poi c'era anche chi telefonava per far notare come fosse stato appecorato durante la propria direzione di gara per poter ottenere qualche spintarella alla carriera. E caso strano, nonostante Moggi controllasse la qualunque... il suddetto non chiamava Moggi, preferendogli un anonimo ristoratore lodigiano...

Edited by Jules
  • Like 3

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 21-Jun-2007
8,521 posts
14 ore fa, Galia1990 ha scritto:

Almeno è uno dei pochi che non parla mai male di noi, una goccia nel mare di fango dei media. 

segnalo che anche Sconcerti ha più volte sostenuto che Calciopoli sia stata un'ingiustizia.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Joined: 19-Aug-2008
19,149 posts
8 ore fa, STELEO ha scritto:

Mah.....non so a me sembrava solo una banda di millantatori con Moggi in testa a cui piaceva ostentare il potere, ma erano tutte chiacchiere da bar.....in Italia senza soldi non si corrompe nessuno.....

Gli arbitri erano corrotti dalle prospettive di carriera. Se arbitravi in un certo modo facevi carriera, se no venivi accantonato. Si vede anche oggi. Poi è vero che non tutte le ciambelle uscivano con il buco. Pensiamo al Milan-Juve dell'8 maggio 2005, arbitrato dal "milanista" Collina, senza Ibra squalificato da Mediaset, eppure perso dai Silvio boys. I veri colpevoli purtroppo non hanno mai pagato.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

  • Recently Browsing   0 members

    No registered users viewing this page.

×
×
  • Create New...