Jump to content

Jesper Olsen

Tifoso Juventus
  • Content Count

    2,275
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

Jesper Olsen last won the day on February 20 2015

Jesper Olsen had the most liked content!

Community Reputation

1,012 Excellent

About Jesper Olsen

  • Rank
    Juventino globetrotter
  • Birthday 06/08/1971

Profile Information

  • Gender
    Not Telling
  • Location
    Oslo

Recent Profile Visitors

3,763 profile views
  1. Dietro la cacciata di Marotta girano tante storie. E certe situazioni lasciano pensare che non siano tutte leggende metropolitane.
  2. Di partite così ne abbiamo viste tante negli anni. Dopo la pausa, arrivi con la squadra raffazzonata contro un'avversaria di bassa classifica che invece si è preparata a puntino due settimane, oltretutto hai la champions tra tre giorni....e giochi una partitaccia. Già visto decine di volte. Prendiamoci il punto e andiamo avanti. Piuttosto vedo troppa presunzione in Pirlo. Quando non hai certezze devi puntare sulla solidità, non cercare di fare il fenomeno con supercazzole. Per il resto, tutte le squadre che faranno la CL oggi hanno perso Halma.
  3. Ma prima dare fiducia a questi ragazzi e giudicare alla fine pare brutto? se sono lì non è che sarà perché hanno vinto il sorteggio in sala mensa si saranno sbattuti in allenamento, e Pirlo avrà ritenuto di dargli minuti dato che i titolari non si sono allenati e c'è la Dynamo martedì
  4. Il confine tra essere coraggioso e essere presuntuoso è sottile. In linea di principio, sono favorevole a dare minuti ai ragazzi del vivaio. Ci sono cinque sostituzioni, alle brutte a buttare dentro qualcuno siamo in tempo. Probabilmente l'idea è di usare la prima parte della stagione come precampionato, visto che non c'è stato. Quindi anche le nostre valutazioni dovranno essere calibrate di conseguenza. Sperando che gli esperimenti non ci costino troppi punti.
  5. Perché c'è la marchetta dei record da timbrare contro le provinciali quando si può farlo passare per riposo per il polacco 'na tristezza
  6. Tutto va messo in contesto. Il calcio non può essere lo stesso mentre nient'altro è lo stesso. Non è lo stesso andare in giro con la mascherina, non è lo stesso non poter fare tante cose, non è lo stesso viaggiare, non è lo stesso lavorare (chi è fortunato e ancora lavora), non è lo stesso niente e tutto è peggiore, e di conseguenza lo è anche il calcio. Nello stesso tempo, tutto deve andare avanti per quanto possibile, anche rimaneggiato, anche adattato. Anche se deve giocare qualche primavera, amen, è un cristo con la maglia bianconera che corre dietro un pallone e tanto basta. Soprattutto in un momento come questo, il calcio per tante persone è un momento di speranza e di evasione che fa una differenza ancora più grande che quando è tutto normale. Oltre a tutti gli aspetti economici che sappiamo.
  7. Nei primissimi '80 quello alle 19 era "un tempo di una partita di A", quindi a volte succedeva di vedere il primo tempo con il telecronista (spesso Ennio Vitanza) che concludeva tipo "Catanzaro-Avellino 0-1, nel secondo tempo il Catanzaro segnerà tre reti e la partita finirà 3-1"
  8. Ah sì assolutamente, ma lo stesso vale per tutta la commedia all'italiana anni 70-90, oggi non passerebbe nulla. E il bello è che sicuramente c'era meno razzismo in quel "negretto" che nel politically correct. Ma non divaghiamo, che siamo OT. Però hai fatto bene a sottolinearlo.
  9. Scopro solo oggi che era juventino, non lo avevo mai saputo. Eurogol, Dribbling, Domenica Sprint con la mitica sigla "viva viva el goleador". Sono cresciuto con i suoi programmi e le sue telecronache, ogni settimana entrava nelle case degli italiani con educazione e professionalità. Mai sentito urlare, mai sentito fare polemica, mai trasceso da correttezza di espressione e comportamento. In compenso l'ho sentito pronunciare correttamente tutti i nomi stranieri, perché a quei tempi i giornalisti studiavano e avevano l'orgoglio di non dire corbellerie. Adesso dove c'era lui c'è Varriale. Buonanotte Italia.
  10. Mah, in realtà l'interesse durante le pause cala di brutto, le televisioni perdono tantissima audience rispetto ai campionati, le nazionali sono una perdita anche economica per tutti, nel calcio moderno non hanno ragione di esistere non mi sembra che nessuno piangerebbe se venissero abolite le pause e si giocassero solo europei mondiali e tornei di qualificazione a campionati fermi a mo' di divertimento estivo, perché più di quello non è
  11. Mah non so che regole abbiano in Portogallo e neanche di preciso in Italia ma se è positivo non dovrebbe poter viaggiare e dovrebbe restare in Portogallo in isolamento fino a che è negativo
  12. Chiaro. E faranno bene. Da parte nostrana verrà fuori qualche trombone a dire che il paese ha altre priorità che il calcio e così staremo sul divano a guardare in tv il resto del mondo che va avanti. E' inutile, un paese che vive con il freno tirato prima o poi si ferma.
  13. E' inutile che ci facciamo il fegato grosso, il campionato non andrà avanti. Forse si giocherà qualche altra giornata, forse neanche quella, ma così è ovvio che non si potrà andare avanti. Poi voglio proprio vedere quando arriveranno le partite di champions e non potremo partire perché la asl non vuole.
×
×
  • Create New...