Jump to content

Leaderboard


Popular Content

Showing content with the highest reputation on 11/20/2019 in all areas

  1. 12 points
    Mi potete spiegare il motivo per il quale il tifoso si iperfocalizza sul gioco, proprio nell'era del totale appiattimento tattico? La narrazione del calcio purtroppo ha creato gravi misconcezioni. Sarri appena si e' presentato ha fatto le seguenti dichiarazioni: "Quando a 35 anni, quando cominci, pensi di poter incidere in maniera feroce, poi con l'esperienza ti rendi conto che ciò è possibile fino a un certo punto – ha aggiunto il mister toscano – Quindi è molto più importante il giocatore per me, che io per lui, a meno che non sia un giovane da modellare". Ma il tifoso sceglie di non ascoltare le parole dell'addetto ai lavori, ma posiziona (erroneamente) il gioco nella posizione piu alta del podio. Lo stesso tifoso che nei casi dei gol contro Lokomotiv, Milan etc. vuole attribuire per forza meriti sproporzionati ad un famigerato ''gioco''. Ma sentiamo anche in questa occasione le parole dello stesso Sarri: ''.. Come si affrontano le squadre chiuse? Se ci fossero contromisure contro chi fa densità, nessuno farebbe più densità. È difficile, a meno di non sbloccarla subito. Sono situazioni che si risolvono con la trovata di un singolo più che con la tattica, per fortuna abbiamo una schiera di giocatori con grandi qualità. Se loro ripropongono l’atteggiamento dell’andata, ne verremo a capo, ma faranno una gara diversa. In casa sono differenti, più aggressivi e propositivi”. Sarri in modo abbastanza chiaro sottolinea la maggiore importanza dell'individualita del singolo rispetto al gioco. Ma, di nuovo il tifoso non ascolta (veramente) l'addetto ai lavori, e preferisce essere vittima di narrattive scritte e dette su vari articoli/social media/trasmissioni televisive etc. Prendiamo invece adesso come esempio le dichiarazioni di Danilo su Zidane/Sarri/Guardiola. Siccome al tifoso piace avere ''le orecchie accarezzate'', ascolta la frase ''gioco meccanico...si lavora su ogni passo, ogni centimetro...'' ed offre ad essa una dimensione mistica, religiosa in un tentativo di narrazione da ''patronizing''. E quindi il tifoso preferisce decontestualizzare un'aspetto specifico della risposta, e non ascoltarla interamente. Nella risposta di Danilo, troviamo anche la seguente considerazione su Zidane: ''Zidane lo è stato al Real in termini di personalità, in quello che chiedeva ai giocatori, di giocare con la testa libera in modo anche da responsabilizzarci. Spinge i calciatori a decidere le partite, come faceva lui da calciatore". E utilizzando proprio le dichiarazioni del brasiliano, facciamo un confronto preso dal calcio reale. Benitez e' un massimo espressore del ''calcio meccanico dove si lavora su ogni passo, ogni centimetro'', anzi a differenza di Sarri, e' stato anche un vero innovatore, siccome il suo metodo integrale di allenamento e' stato studiato ed applicato da una marea di addetti ai lavori (come e' successo ai suoi tempi con Mourinho e la sua periodizzazione). Quanto e' rimasto al Real, Benitez? Sei mesi. Quando il Real ha vinto 3 Champions? Ma proprio, quando ha abbandonato la strada del ''gioco meccanico dove si lavora su ogni passo, ogni centimetro'' ed ha applicato la soluzione della ''individualita al potere'', dove ogni giocatore viene responsabilizzato. Vogliamo fare un'altro esempio preso dal calcio reale? Perche il Bayern dopo aver vissuto sulla propria pelle la massima espressione del ''gioco meccanico'' con Guardiola, anche essa ha abbandonato questa strada? Per quanto riguarda invece la storia di Klopp al Liverpool, state certi che la filosofia di Jurgen non parte dal gioco e nemmeno il gioco e' per lui il fattore piu importante nella costuzione di una squadra. Ripeto, il tifoso e' una vittima della grave misconcezione della iperfocalizzazione sulla tattica, creata dalle varie narrattive. Viviamo in un era calcistica di totale appiatimento tattico. I margini per idee innovative sotto il profilo tattico sono veramente ristretti. Anzi, gli ampi margini per evolvere/applicare idee innovative si trovano a livello tecnico (sia individuale che situazionale, e mi riferisco alla tecnica in senso lato, che riguarda gesti sia difensivi che offensivi, effetuati considerando tutte le parti del corpo) o a livello cognitivo (per esempio l'applicazione di ''trappole cognitive'', come il concetto del ''false press'' etc.). Ce ne sarebbero anche altri di esempi, ma mi limito a questi due. Un'altra grave misconcezione del tifoso, si trova nel confondere il cambiare il modo di giocare con il migliorare il modo di giocare di una squadra. La Juve attuale e' la Juve di Sarri. E' una cosa abbastanza fisiologica, per un semplice motivo. Perche cambiare il modo di giocare di una squadra e' la cosa piu facile al mondo. Questa Juve e' quella di Sarri. Si vede da molte cose. Sono cambiate le metodologie di allenamento, la linea difensiva (zona pura), le geometrie, la strategia di turnover e cambi, il modo di difendere ed attaccare etc. Ma ripeto, il semplice cambiamento e' la cosa piu semplice e fisiologica che esista nel mondo del calcio. Lo stesso cambiamento sarebbe successo anche se alla Juve fosse venuto De Zerbi, Setien, Gasperini..etc. (tanto per non fare nomi forti). Il processo invece di miglioramento di una squadra e' una cosa ben diversa ed e' quello che ci interessa realmente.
  2. 5 points
    Per curiosità mi sono andato a rileggere le statistiche della prima Juve di Lippi 94-96 Vincemmo il primo campionato con 7 sconfitte. Le prime due stagioni in media 1 gol subito a partita. A Sarri viene chiesto di mettere la difesa nell'area piccola, di ragionare alla Beppe Iachini. Poi leggo in giro che Lippi è l'allenatore preferito di diversi utenti che accusano Sarri di non saper gestire le partite. Marcello se la giocava a viso aperto e accettava pure di prenderle nel tentativo di vincerle. Andrebbe fatto un bel ripassino della nostra storia. Quando dicono che la Juve deve puntare all'1-0, addormentare le partite per non far giocare la squadra avversaria, perché fa parte del nostro DNA. Sappiate che non è vero.
  3. 5 points
    Avranno fatto i loro conti, comunque sta reggendo la baracca là dietro e contemporaneamente fa da chioccia al bimbo. Non l'avrei ripreso neanche per pulire i cessi, ma una volta che ce l'hai è titolare fisso: pochi infortuni, affidabile e consente di avere un regista in difesa. Non è Scirea, non è Nesta, non è Cannavaro ma è un gran giocatore.
  4. 4 points
    Io lo dico.. La partita che quest'anno abbiamo giocato meglio è quando in campo c'era lui per 30 minuti (inda) Vero, poi ha giocato maluccio contro il Lecce, ma il suo modo di giocare al nostro centrocampo di cadaveri (fisicamente) servirebbe come il pane.. Il suo lavoro è manna dal cielo.. La riprova è il sesto gol della Germania ieri.. Ruba una palla a centrocampo dopo gran pressing a centrocampo e la serve pulita per Kroos che, grazie a quel recupero, ha la difesa scoperta e lancia Brandt.. Poi certo, Kroos fa un assist fantastico, ma con noi potrebbe fare lo stesso lavoro sgravando così da compiti di copertura Rabiot che potrebbe giocare al posto di Matuidi.. Per me è una risorsa importantissima e se partisse sarei davvero deluso..
  5. 3 points
  6. 3 points
    io come molti qui dentro ho vissuto la delusione di Atene... ma vi invito a riflettere su una cosa. avessimo vinto ad Atene avremmo rigiocato la coppa dei campioni l'anno successivo e non avremmo giocato (e vinto) la coppa delle coppe. coppa delle coppe che non abbiamo mai più vinto successivamente. quindi non potremmo fregiarci del titolo di vincitori di TUTTE le coppe, e ricordate che siamo stati i PRIMI a vincerle tutte. provate a vederla così, e soffrirete meno per Atene
  7. 2 points
    boh...a leggervi se perdiamo di misura è grasso che cola
  8. 2 points
    Si può mettere questo post all'ingresso di ciascun topic? Chiedo per un amico..
  9. 2 points
  10. 2 points
    Tu scrivi sempre troppo poco per me, dovresti inondare il forum di post...per quel che vale grazie.
  11. 2 points
    Moda, e sindrome de “l’erba del vicino è sempre più verde”... adesso che abbiano un mister del “bel giuco” lentamente il “focus” si sta spostando sull’età media della squadra alta vista come male assoluto, ignorando che gli over 33 si contano sulle dita di una mano e sono il centrale di difesa migliore al mondo (ahinoi infortunato) il miglior portiere della storia il G.O.A.T quasi 120 anni in 3 e ci credo che l’età media è alta
  12. 2 points
    Boh Ramsey, Rabiot, Emre Can, Bentancur oltre a Pjanic è tantissima roba Se giocassi ancora alla playstation costruirei un centrocampo così Ovviamente Sarri ne sa più di tutti noi messi insieme, ma io spero di vederli più spesso insieme e soprattutto spero che tengano Can
  13. 2 points
    post da incorniciare fa specie come alcune frasi di Sarri siano praticamente copia-incolla di quelle dette da Allegri...frasi spesso condannate da certi soloni della tv(Adani),perché parlare di individualità ho scoperto che è eresia... sull'importanza delle individualità ,più evidente delle prove in campo che ci sono state nelle ultime gare,non so cosa altro serva
  14. 2 points
    In realtà sono cambiate molte cose. Possesso palla prolungato, fraseggio più veloce, maggiori movimenti senza palla, gioco nello stretto per vie centrali, due terzini d'attacco contemporaneamente, linea difensiva più alta, baricentro generale più alto, ricerca costante del possesso palla e del dominio, pressing più alto per cercare il recupero palla, rendimento cresciuto (o molto cresciuto) di cuadrado, bonucci, alex sandro, pjanic, douglas costa, dybala, lo stesso bentancur... Tutto questo in poche settimane di un calcio molto diverso dal precedente. Siamo ancora lontani dalla meta ma la storia, per l'appunto, è appena cominciata. Andrà progressivamente crescendo nel corso della stagione e con il giusto mercato nel 2020 sarà ancora meglio. L'unica cosa che ad oggi non è cambiata è che vinciamo sempre.
  15. 2 points
  16. 2 points
    Adesso basta con questa storiella che non gioca perché infortunato o che non ha minuti nelle gambe.....cazzate ! Ora si dia il posto da titolare a questo ragazzo e che venga messo mezzala, voglio vederlo duettare con Pjanic....possibilmente anche Douglas nei tre davanti...grazie e buonanotte a tutti !
  17. 2 points
    Non credo proprio Sarri preferisca Bernadeschi. Semplicemente Ramsey era infortunato.
  18. 2 points
    ma quanti Dembele esistono?
  19. 2 points
    La cosa che da fastidio è che la Juventus non è l'unica squadra ad aver avuto sfiga nelle finali ma è l'unica che non si è mai (ancora) presa la rivincita, il Liverpool ha perso una finale in maniera assurda e l'ha vinta l'anno dopo, il Bayern ha perso la famosa finale del 99 e la finale in casa ma poi ha vinto nel 2013, il Milan ha perso contro il Liverpool nel 2005 ma poi ha vinto nel 2007, noi nulla, perdiamo e basta
  20. 2 points
  21. 2 points
    Presente, la finale del 97 è il mio incubo, Al netto di rigori non dati, io credo che neanche se la rigiocassero 100 volte avrebbe vinto il Borussia... Tanto per dire sul 2-0 per loro ero stra convinto che l'avremmo ribaltata facile come era abitudine dell'era Lippi... Alla fine, come al solito pianti ma ero sicuroche saremmo tornati in finale l'anno prossimo. E mi viene la bestia a pensare che ne abbiamo solo 2.
  22. 1 point
    Comunque ho capito cosa vuoi dire ed è ciò che penso anche io. Nessuno mi toglierà un Nedved che spacca la porta contro il Real, o Conte che segna al vecchio trafford. Le emozioni non si cancellano e la Juve è sempre generosa in questo fondamentale. Bisognerebbe vivere più sereni la questione coppe, ed applaudire ogni tanto. Ad esempio a me darebbe immensamente fastidio non vincere il campionato, la coppa è un dessert di lusso, io penso prima alla cena.
  23. 1 point
    Ho sempre maldigerito gli slogan Questo, in particolare, ho sempre cercato di andar oltre il suo senso letterale (vincere è l'unica cosa che conta = ... vincere è l'unica cosa che conta). Per me queste parole significano: "Devi fare quello che serve per vincere, ossia vai dritto sparato, vai al massimo, non sederti e compiacerti mai". Paradossalmente è anche più rigorosa della versione letterale: se sei molto più forte degli altri, per vincere ti può bastare anche molto di meno, ti puoi fermare prima.
  24. 1 point
  25. 1 point
    Aurelio junior credo sia il peggior dirigente di calcio mai visto.
  26. 1 point
    Mazzatina eh Zebrone,ancora non ho controllato i prezzi...
  27. 1 point
  28. 1 point
    Ismaila Sarr sta facendo una stagione trasparente al Watford...peggio di Mbaye Niang
  29. 1 point
    Concordo TOP, per me infatti il centrocampo più completo che abbiamo è Pjanic-regista Emre Can: recupera palloni e buona tecnica Ramsey: mezz'ala offensiva con inserimenti e gol
  30. 1 point
  31. 1 point
    Allora verrà accettato al mil por ciento !
  32. 1 point
    Ma guarda, anche se Rabiot fosse un pacco clamoroso non ne metterei i manifesti in quanto per lui sono state pagate "solo" le commissioni, che per quanto onerose, non sono paragonabili ad un esborso di 80 bomboni. Di Pepé ricordo i gol tutti uguali, e la stessa identica finta ogni volta. Siccome di Robben ne è nato uno solo, Pepé non può che essere un discreto elemento, ma che non vale e non varrà mai quei soldi. Ecco, tutto questo discorso per dire che la trappola del potenziale crack ad una barca di soldi è sempre dietro l'angolo.
  33. 1 point
    Il calcio francese è sempre molto strano. Non comprerei mai un giocatore dopo una stagione buona, aspetterei quanto meno ne faccia bene una seconda. Prendere un signor nessuno che fatto una stagione buona a prezzi clamorosi vedi Pepé e Ndombele poi può rivelarsi una gran catzata. Non sparerei troppo sul secondo, ma il primo, Pepé pregavo andasse al Napoli solo per farmi due risate. Scaldabagno assurdo.
  34. 1 point
    Se avessi il potere di spaccare i calciatori scrivendo sul forum avrei fatto i miliardi e soprattutto l'Inter sarebbe in serie Y
  35. 1 point
    In doppio confronto siamo storicamente una delle migliori 4 al mondo In finale siamo probabilmente la peggiore Non riesco sinceramente a spiegarmelo
  36. 1 point
  37. 1 point
    Caro amico mio, tu predichi nel deserto....
  38. 1 point
    ramsey è l'unico centrocampista davvero adatto al gioco di sarri, perlomeno il più funzionale, lo ripeto dal suo acquisto, il problema è che è più fragile di un vetro di murano trasportato in jeep al camel trophy
  39. 1 point
    Deve esserci un problema con l'audio, sento solo NGUEEE NGUEE NGUEE
  40. 1 point
    Chiellini: 'Still a long way back' https://www.football-italia.net/146621/chiellini-still-long-way-back Nov 19, 2019 Juventus defender Giorgio Chiellini expects to be back playing “between February and March” but urges fans to be patient with Maurizio Sarri. The Italy international broke down with an ACL injury at the start of the season, and he gave an update on his recovery. “I think I’ll be back on the pitch between February and March,” he told Tuttomercatoweb. “Unfortunately, there’s still a long way to go. I’ve spent a few days abroad, but tomorrow I’ll return to continue my rehabilitation and it’s going very well. But you do need a lot of patience. “They are doing very well without me, but I hope that I will be back during the spring, to help out by giving all that I’ve got, like they are doing.” Max Allegri made way for the ex-Chelsea and Napoli boss over the summer, and Chiellini made it clear a period of transition was always going to be needed. “After many years with Allegri it would have been different with any coach, but the results are going our way. “You need to have patience, to understand the ideas of the coach, but in the meantime we need to pick up points and my teammates are doing that.” Despite that, the 35-year-old backed Juve in their pursuit of the Champions League. “We always believe and we have come very close. Let’s hope we arrive in a good way this spring because that’s what’s needed.” Meanwhile, the stopper paid tribute to Roberto Mancini, whom he described as the “true architect” of Italy’s rebirth after their massive 9-1 victory over Armenia. “It’s a fairly surprising result, but I congratulated the coach even after the great win against Bosnia. “He changed the team’s trajectory in a very short time and understood the tricks needed to kickstart the group. “He deserves so much credit because he is the true architect of this rebirth.”
  41. 1 point
    E diciamolo che Sarri su Emre sta sbagliando alla grande !?!!
  42. 1 point
    Ma con Pirlo non c'entra assolutamente nulla secondo me...
  43. 1 point
    Ok Ronaldo brasiliano, ok Ronaldo portoghese, ok messi Ma io ho visto giocare platini e maradona
  44. 1 point
    Beh, certo, potrebbero rimanere in agonia per lungo tempo ancora
  45. 1 point
    Potrebbe essere entrambi.. Per uno dei due potrebbe non volerci molto.. Siamo in corsa, piena corsa per Danneman a zero..
  46. 1 point
    Che tempi ragazzi, osservate bene i suoi tempi. Una percezione del tempo nell' effetuare movimenti fuori linea davvero eccezionale. Un repertorio ampissimo, sia di attacco della profondita che di venire incontro. Contro il Milan, ha massacrato i difensori rossoneri con questi movimenti, specialmente sul centrodestra. Uno da manuale, al 13'minuto, su assist di Ronaldo (osservate come si crea lo spazio da solo ed il tempismo ad attaccarlo). Un'altro fuori linea da manuale (preso dal repertorio ''venire incontro''), al 41'minuto, dove prima schiaccia la difesa, e poi con una controfinta ''viene incontro'' su passaggio di Cuadrado, dopo aver letto perfettamente una situazione di palla coperta. ''The master of time''. Tralatro, grazie a questo repertorio ampio di movimenti, crea spesso indecisione ai difensori, che non sanno che scelta fare, cosa che e' successa anche nell'azione del gol. Higuain e' uno dei nostri attaccanti che sapeva pressare da sempre, anche dai tempi del Napoli, ma anche nei tempi di Allegri. Non confondiamo la capacita di rendimento (individuale) di un attaccante durante la fase di pressione, con l'efficacia del pressing collettivo. Higuain pressava bene (individualmente) anche nel pressing ''isolato'' di Allegri, perche quello li veniva richiesto, con funzione precisa tralatro. Ha sempre avuto una esecuzione di ''curved runs'' eccezionale per guidare la manovra avversaria, e contro il Milan ha mostrato anche un'ottimo tempismo nel backwards-pressing, situazione di pressione nella quale eccelle il buon Mandzukic. Fisicamente e' migliorato, ma non credo che abbia lo spunto e la rapidita di una volta, ma la sua resistenza rimane ottima. Attaccante, professore, punta vera... capace di giocare sia a calcio che a pallone.
  47. 1 point
    Piuttosto che vendere Firmino credo che Klopp faccia saltare in aria Anfield. Roba che la striscia che delimita la metà campo diventa la striscia di Gaza.
×
×
  • Create New...